Pizzi Deneri (Cima) dal Rifugio Citelli

neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Come già scritto gran vento, cielo coperto e fumi vulcanici nella nostra direzione. Fermati poco sotto la cima. Discesa splendida su velluto primaverile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bellsssima salita con bei pendii in alcuni casi anche ripidini. Posteggiato poco sotto il Rif Citelli per poter godere dei canaloni di discesa. Purtroppo ci siamo fermati all'anti cima causa vento patagonico che ci soffiava addosso i fumi vulcanici e assenza di visibilità in cima. Discesa su neve nera inizialmente, poi su bella primaverile.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Vento patagonico, forse paragonabile al solo Gaigu che ci ha fatto fermare al colletto prima delle ultime rampe di inizio delle cime. A Muntagna sbuffava assai e la direzione di Eolo era proprio a nostro sfavore. La discesa, seppur troppo breve su una neve nera, è stata entusiasmante! Ottime prestazioni del Galaxy ( e di tutte i suoi innumerevoli accessori e nondimeno del suo equipaggio) nelle nebbie di ritorno!

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Posteggiato poco sotto il citelli in fondo ai canaloni.salita pian piano sotto vento e infine causa vento da sud che portava fumo e nubi ci siamo fermati all'anticima (la prima).discesa su neve nera inizialmente poi ottimo firn!
Goduto di ottimo pranzetto e accoglienza al citellli!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Sicuramente la più bella gita fatta fino ad ora sulle pendici dell’Etna per quanto riguarda le condizioni di discesa. Saliti come da descrizione, parcheggiando al Rifugio Citelli, su pendii ampi e poco ripidi fino alla Serra della Valle da dove il vento ha iniziato a farsi sentire non abbandonandoci fino in cima. Dal colle si tagliano i pendii sulla destra stando sotto il profilo della cresta dove si è un po’ riparati dal vento. Oggi l’Etna si è fatto sentire praticamente in modo costante con boati anche molto forti e con colonna di fumo molto densa rispetto a ieri. Dalla cresta e dalla cima ottimo panorama sul Cratere di NE, la Valle del Leone e la Valle del Bove.
Primi 200 metri di discesa in traversata su neve dura e ventata poi perfetta su ottimo firn fino ad incrociare la strada per il Citelli. Dalla Serra della Valle in giù abbiamo potuto provare il famoso firn dell’Etna con sciata perfetta sicuramente da 5 stelle.
Oggi noi tre: Davide con Splitboard, Sergio in Telemark ed io in Sci. Papà oggi ci ha aspettato al rifugio con la gamba dolorante. Pranzo ottimo al rifugio e poi giretto in pronto soccorso…. Purtroppo le lastre hanno confermato rottura del malleolo peroneale… Essendo per mio padre il regalo per la pensione da parte mia e di mio fratello abbiamo aggiunto ancora un piccolo pensierino… un paio di stampelle.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al citelli
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ultimo giorno, con orario impellente di partenza e amaro in bocca per la gita strozzata di ieri. Montato il consiglio, vista la giornata fotonica ritorniamo ai Deneri, con pendio in condizioni perfette come ieri e stomaco oggi come il pendio.
Salita sempre vista mare con scenari che solo A Muntagna sa regalare. In discesa tagliamo poi tutto a sinistra per farci un sciata veramente vulcanica nel cratere spento presente sul pendio, veramente fantastico con neve super e in ingresso ed uscita pendenze bellissime.

oggi il vulcano ci ha fatto veramente un bellissimo regalo, con paesaggio stratosferico e neve da libidine da cima a fondo.

ciao a tutti

e un grazie ai compagni di trasferta.....alla prossima


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al citelli
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi causa tempo non molto clemente e cattiva condizione fisica mia ( una nottata sognando draghi e al telefono con esorcista) e di Massi partiamo tardino e puntiamo i Deneri. Condizione strepitosa ma cattiva visibilità, comunque tutti tranne me e Massi raggiungono la cima, trovando cielo blu su un mare di nuvole molto alte 2600 2700, trovando gran nebbione vulcanico in discesa.
oggi riscoperti 2 grandi classici per equilibrio dello stomaco la cockacola e limone con bicarbonato....fantastici


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Terzo e ultimo giorno su questa incredibile montagna dal fascino siculo!
Partenza dal rifugio Citelli con tanta neve che qui scende fino a quote più basse....(si può lasciare la macchina qualche km prima del rifugio per sfruttare in discesa un canale che arriva più in basso)
Giornata senza una nuvola in alto....
In basso le solite nebbie che vanno e vengono che ci hanno accompagnato tutti e tre i giorni.
Salita logica dentro un canalone che ci porta a quota2500...poi traverso verso destra (lungo)che porta in vetta.(solito vento sopra i 2300) molto consigliati i coltelli..
Discesa molto bella nel canale con neve prima portante poi primaverile!

concludiamo una tre giorni sull'Etna con una gita che merita(questo forse è il versante più bello da vedere)

esperienza unica e indimenticabile...sciare sulla cenere dell'Etna...salire sentendo il vulcano che sbotta e fuma in continuazione...il vento continuo che insonorizza il tutto..le bocche fumanti dei crateri....l'odore dello zolfo...vedere i miei amici tutti in Vetta...non ci siamo fatti mancare nulla...perfino il terremoto di notte alle 4 30 A ZAFFERANO ETNA per fortuna lieve scossa 2,5...

Concludo ringraziando la Signora Rosaria del B&B Le Tre Rose zafferano Etnea che ci ha trattati come dei Ré.. Prezzi contenuti e colazioni abbondanti.
Lo consiglio10+

ENZO autista e ideatore di questa avventura
FULVIO tracciatore e organizzatore dell'avventura
ITALO il saggio
ROBY il fotografo
CAMILLA la maestrina
GIOVANNI lo yeti dell'amaro dell'Etna
DENNIS il più giovane e l'unico con snowboard



[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al Citelli
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: snowboard
Vento patagonico che ci ha precluso il cratere nord est, abbiamo comunque raggiunto i pizzi deneri, sceso in un canale proprio sotto l'osservatorio su splendida farina leggerissima riportata dal vento, i soci scesi nel canale Y su farina pressata super-grip.

Risaliti poi ad un cratere spento al cui interno siamo scesi su firn spettacolare, al culmine di questo cratere un colletto lavico ci ha dato accesso ad un pendio stupendo sui 35 gradi fino al bosco di betulle, risaliti poi un altro cratere spento e scesi da li fino alla strada poi autostop fino al Citelli.

Gran finale con bagno rigenerante al mare di Capo Taormina!
Con Boris Emy E Matteo


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti e scesi dall'itinerario di salita. Meteo perfetto, un po' di vento sindacale sulla lunga dorsale per i Pizzi. Utili i rampant per il traverso sotto la Rocca delle Cavalle. Neve primaverile perfetta, dalla serra delle concazze discesa supercalifragilistichespiralitosa fino a poco sotto il rif. Citelli. Visto l'innevamento nulla vieta di partire poco più in basso, lungo l'ultimo rettilineo prima del rifugio.

Con matteo, alfio, arturo, piero e pierfelice.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Per l'ultima gita della nostra tre giorni decidiamo di tornare sul Deneri viste le condizioni pazzesche trovate il giorno prima. Tra l'altro questa cima regala credo una delle sciate più belle che si possono fare da queste parti, lungo il suo versante nord est si trovano tutta un serie di pendii e canaloni ideali per pendenza e regolarità! Saliti per cresta via Rocca della Valle dalla cima ci tuffiamo del diretto canalone di primavera (o centrale, itinerario 16 del libro di Messina). Quindi monte Frumento, monti Conconi e monti Sartorius arrivando così al tornante sotto il Citelli che raggiungiamo a piedi con una breve passeggiata. Neve strepitosa, parte bassa su moquette imbarazzante! Oggi con altri 6 irriducibili: Monica,Francesco,Gian,Elena,Fabrizia e Marco!!

[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Nonostante le condizioni meteo sfavorevoli (forte vento, nevischio e scarsa visibilità) abbiamo raggiunto questa cima che si trova 500 m sotto il cratere Nord-Est. Poca neve in alto (spazzata dal vento) in basso la qualità buona di neve che ci ha concesso una bella sciata.
Ambiente lunare.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
noi siamo partiti da q. 1700 lungo la strada per il Citelli, scelta consigliabile in quanto si evita tutta la parte di bosco sfruttando ampi corridoi naturali.
Salita e discesa un po condizionate dal brutto tempo, anche se alla fine abbiamo avuto anche un bel sole soprattutto in alto.
Gita conclusa sotto una fittissima nevicata, salita e discesa lungo la spalla per problemi di visibilità su neve ottima a parte qualche tratto ghiacciato e poco innevato nella parte alta.

[visualizza gita completa con 6 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1700
quota vetta/quota massima (m): 2847
dislivello totale (m): 1147

Ultime gite di sci alpinismo

24/06/19 - Parrot (Punta) da Indren - gazzano
Gita in due giorni , . Al mattino partenza con le prime luci dal Mantova , tanta gente sul percorso , la maggioranza senza sci . La neve è molto lavorata dai numerosi passaggi e sino a quota 4000 [...]
24/06/19 - Vertosan (Mont) da Jovencan per il Vallone Vertosan - luca76
Partito da Jovencan poco prima delle 5 con poche speranze di trovare la neve... Seguito il sentiero e passate le prime balze si entra nel vallone che porta al colle e qui inizia la neve sul lato sinis [...]
24/06/19 - Basei (Punta) dal Lago del Serrù - ing.faletti
Nessun rigelo ma buona sciabilita anche nella parte bassa. Critico il pendio a 2700 con valenghe spontanee in discesa Arrivati a colle agnel con gli sci
23/06/19 - Giordani (Punta) da Indren - Geppy
gita in mezzo al mondo!! - firn primaverile fantastico - sembrava di sciare su un tappeto - solo in alto (3800 - 4000 m) neve un pò sfondosa non ancora trasformata completamente
23/06/19 - Jungfrau da Monchsjochhutte - vik
Nella giornata di sabato sono caduti oltre 20cm di fresca, portarsi gli sci è stata una scelta azzeccata! Partenza dal Monch hutte alle 4, scesi fino a quota 3250m e, aggirato lo sperone roccioso, a [...]
23/06/19 - Arselle (Pointe de l') da le Pont de la Neige, anello per i Colli Calabourdane e des Fours - lakota
La neve è diminuita, ma il giro è ancora fattibile. Panorami speciali, neve dura al mattino versante val d'isere, invece al ritorno neve ottima; abbiamo fatto il giro al contrario: salendo al col v [...]
23/06/19 - Bezin Nord (Pointe de) da le Pont de la Neige - c.ale
Gran chiusura di stagione all' Iseran. In tranquillità alla Bezin, buona discesa su primaverile e ripellaggio alla Ouille de la Jave per fare il bel pendio su ottimo firn. Ritorno a Pont de la Neig [...]