Machaby (Corma di) Carlito's Road

Oramai la via si è trasformata in "terreno d'avventura" e i trasferimenti in aree di "pascolo" dei cinghiali. Come affermato da altri: dove la roccia è presente la scalata non è male.
Oramai credo che la via cadrà nel dimenticatoio: peccato!!!
Giornata completata in falesia sugli splendidi diedri "rosso e bianco" che da soli meritano una visita.

[visualizza gita completa]
sempre bella come via anche se la nevicata del gg precedente ha bagnato un po' la via ... attenzione ai sassi instabili che sono al termine dei tiri ... qualche sasso potrebbe cadere nel caso in cui ci siano più cordate in parete!!

[visualizza gita completa]
Via un pò forzata. Spittatura buona, corta ma datata. Le soste sono tutte su spit con catena e maillon ma la discesa in doppia è vivamente sconsigliata.
Scalicchiata mattutina in compagnia di Valerio. Dopo i primi 4 tiri la via perde completamente d'interesse. Gradi un pò regalati


[visualizza gita completa]
Roccia eccellente,ottimo grip;il primo tiro da freddo col passo duro all'inizio è impegnativo ma si fa.Chiodatura datata e alcune soste nella parte superiore sono un blocco di ruggine,pochi segni di passaggio ma i trasferimenti si intuiscono bene e nn ci sono rovi o altro a ostacolare il cammino.Peccato perchè la via è molto bella e varia.Giornata leggermente ventosa e calda.Uscita del Corso di Arrampicata della Scuola Guido Machetto.

[visualizza gita completa]
Linea molto bella (rinnovo la mia ammirazione per Tito & C) in ambiente un pò appartato. La via sembra abbandonata, l' attrezzatura è vecchia e ci son scarsi o nulli segnali di passaggio sulle cenge. Noi siamo saliti evitando il primo tiro per avere una difficoltà non troppo impegnativa ed omogenea. Il sentiero di discesa diretto sta scomparendo ed è difficile seguirlo.

[visualizza gita completa]
Lo scorso anno ero salito con Paolo Stoppi, mentre sabato allarmati dalla gran confusione in zona "Paretone" con Alberto abbiamo preferito questa linea appartata e un pò retrò ma sempre divertente e che sicuramente meriterebbe una sistemata (spit molto datati e tracce di collegamento poco evidenti); giornata di gran sole!!!

[visualizza gita completa]
La descrizione riportata sopra è giusta,via da fare nelle stagioni intermedie per evitare di trovare serpentelli nei tratti di trasferimento(a noi è capitato anche se siamo in aprile),ci siamo portati nut e friend per il primo tiro ma nn li abbiamo usati,si riesce a farlo in libera e comunque gli spit sono vicini che se uno non riesce si puo' azzerare,il diedro è spettacolare,belle fessure e passaggi atletici,comunque i passaggi piu' difficili sono spittati vicini.Dalla cima 2 possibilità di discesa,la prima un po' piu' lunga si risale fino in cima alla corma e si puo' scendere a sx per il santuario o a dx per il sentiero attrezzato che porta nell'altro settore del paretone;la seconda dalla sosta dell'ultimo tiro(placca enorme)si attraversa a metà dove ci sono dei buchi fino a scendere nel bosco,il sentiero subito è poco evidente ma poi si trovano dei bolli rossi sulle rocce e qualche ometto,con questo sentiero si arriva a incrociare la sterrata che costeggia il ruscello e in poco alla frazione(in mezz'ora si è alle macchine).
Oggi finalmente si stava bene a scalare,vento un po' fastidioso quando stavamo salendo per il sentiero per arrivare all'attacco poi si è calmato,bella via,il primo tiro impressiona di piu' a vederlo da sotto,belle fessure,grazie alla compagnia di Max,Ennio e Guido.


[visualizza gita completa]
La dove la roccia è continua la via è divertente e ben chiodata, anche se gli spit sono molto datati. Con Paolo abbiamo deciso di salire sino alla cima, in quanto non abbiamo individuato tracce di discesa verso nord. Nel complesso mattinata di relax lontano dall'ufficio e dalle rotture!!!!

[visualizza gita completa]
Bella via, forse un po' troppo discontinua...ma i tratti in cui la roccia si trova sono davvero divertenti!
Ottima la compagnia...di un vento che ci ha malmenati lungo tutta la via!
Grazie, phi!

[visualizza gita completa con 1 foto]
Via interessante e consigliabile. Il primo tiro si può azzerare (meglio avere un friend misura medio/piccola).
Per la discesa consiglio di attraversare -con attenzione- la placca finale verso il versante nord della corma. Da qui reperire delle tracce di sentiero che scendono prima a zig-zag (delicato se bagnato e/o con foglie) e poi verso sinistra (faccia a valle) fino alla strada che riporta davanti al paretone, eviterete così di risalire fino all'agriturismo.

[visualizza gita completa]
Via che per me risulta sempre molto bella,su roccia ottima e bene attrezzata.

[visualizza gita completa]
La via è molto bella nonostante sia interrotta da diversi tratti di trasferimento - peccato! Resta comunque consigliabile. Credo che i miei ricordi più vividi resteranno il caratteristico (e tetro!) diedro strapiombante del primo tiro, lo spettacolare muro a buchetti del terzo tiro e la divertente fessura obliqua della quinta lunghezza.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6b+ :: 5c obbl ::
esposizione arrampicata: Varie

Ultime gite di arrampicata

19/02/19 - Visconte (Rocca del) Cresta dell'Uranio - Teddy
Terza volta su questa bella cresta e non sarà l'ultima visto che si presta benissimo per portare uno alle prime armi. Stavolta con elisafree che sui primi tiri sembrava attanaglia dall'ansia poi si [...]
18/02/19 - Donnas Celtic Princess - bagee
Ritornato per fare un giretto con amici; materiale in ordine, bellissima giornata in compagnia; fatto anche un assaggio sulla ''Antica Via'' salendone il primo tiro, più impegnativo di questa, torneremo a finire.
17/02/19 - Capo d'Uomo Via Argento Argentario - abo
Il sentierino che evita il giro lungo è sbarrato da due recinzioni messe dal proprietario del terreno (poco climbers friendly a quanto pare), ma sono già piegate e si scavalcano senza problemi. La d [...]
17/02/19 - Perti (Rocca di) Via dei Sabipodi - michele motta
Possibilmente questa via va salita nei feriali, perché il terzo tiro è usato per riscaldamento da quelli che scalano alla cengia, e il quinto è usato frequentemente come "uscita di sicurezza" per e [...]
17/02/19 - Colletto (Rocce del) L'insorgenza eolica - Dragar
Fatta dopo la cresta dello sperone. Salita in un unico tiro, alla fine le corde diventano pesanti ma si fa. In effetti la roccia nel secondo tiro è bruttina, ma la spittatura è abbondante. Fatta [...]
17/02/19 - Selvatico (Sperone del) cresta Integrale + cresta delle Rocce del Colletto - Dragar
Bella giornata di sole, scalato in maglietta. Percorsa in conserva in due ore. Fatto solo un minitiro sul passaggio chiave (concordo con il IV). Per il resto si tratta di poco più di una passeggi [...]
17/02/19 - Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Bon Ton - subdir
Un’altra bellissima via rifatta a distanza di tanti anni, e standoci più dentro.... l2 e l4 belli e sostenuti, poi la placca fotonica non fa priogionieri.... dato anche un morso a febbre gialla, inizia bene...