Adami (Punta) da Pian della Mussa

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
La prima parte della gita con un bel pò di "ravanamento "prima di mettere gli sci nell Canale d'Arnas,, oggi decisamente impegnativo ,anche qui qualche "buta e gava "dove ad un certo punto per uscire tranquilli abbiamo messo i i ramponi .Visto i tempi molto allungati causa ravanamenti e "buta e gava " decidiamo di salire all'Adami .Discesa completamente diversa ,ed in qualche parte inaspettata ,:tutta bella ,bellissima da in punta al fondo . Se non avevo mai trovato un canale così impegnativo in salita ,oggi ho trovato uno spettacolare canale in discesa
Insieme a mezza Alitalia scialpinistica ( Paolo e Fulvio ) ,non si può che stare bene e sicuri


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte a piedi da Balme in quanto la strada, anche se libera, è ancora vietata al traffico.
Giunto davanti al Bricco ho deviato a sinistra per raggiungere il canale d'Arnas e dopo un quarto d'ora si arriva alla neve. Calcolare 1 ora e 20 minuti di portage.
Il canale d'Arnas è abbastanza ben innevato, come di consueto sporco nella parte sinistra orografica ma per ora le pietre sono poche ed evitabili. In salita, in corrispondenza della fascia rocciosa mediana è meglio togliere gli sci per un centinaio di metri ma in discesa si passa senza toglierli. Meglio comunque limitare la presenza sotto le rocce della sx. orografica al minimo.
Parte alta ottimamente innevata e solitaria. L'accoppiata virus e portage permette di assaporare solitudini antiche: affacciarsi dalla vetta sul Pian Gias e non vedere nè tracce nè persone è inusitato.
In discesa neve trasformata e marcetta il giusto in superficie, all'1 del pomeriggio. Ovviamennte lenta nel traverso sotto il Gastaldi per riaffacciarsi al canale. Nel canale compatta, a volte quasi estiva, divertente nel conoide e poi giù nel bosco fin che ce n'è.
Partendo da Balme (pakinò) il dislivello sale a 1.700 metri ma soprattutto lo spostamento diventa importante, sfiorando i 22 Km. A/R, ma, come dicono quelli andati a Punta Maria: "Che sudisfa!".

Le quattro stelle sono riferite, come di consueto, alla sciabilità, facendo astrazione dal portage.
Tutte le gite in zona appaiono in condizioni, salvo forse la Ciamarella con un innevamento non perfetto e da verificare, prima del traverso. Metto foto.


[visualizza gita completa con 5 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Alla faccia del "cielo limpido e soleggiato" delle previsioni... Alle 8 la macchina segnava 7.5 gradi, con copertura nuvolosa... Caldissimo l'ambiente del canale d'Arnas... Giornata comunque in miglioramento, peccato per la discesa con scarsa visibilità ed effetto nausea, la neve non era neanche male!
Occhio alle numerose placche a vento presenti un pò ovunque, una si è staccata ed è finita nel canale delle Capre, altamente sconsigliato!
Canale d'Arnas invece in buone condizioni, ma mancano metri di neve quest'anno...
Con Matte, in un giretto di esplorazione ;)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di poco più di dieci minuti e un gava buta per attraversare un rio, poi tutto in perfette condizioni. Canale ottimamente innevato e non svalangato stando a sx (salendo) che permette una progressione continua.
Il vento e la visibilità nulla hanno imposto lo stop una cinquantina di metri sotto la vetta ( per questo le sole 4 stelle).
Nella parte alta due dita di farinella su fondo quasi del tutto trasformato e discesa goduriosa, un po' lento il tratto prima dell'imbocco del canale; da qui neve un po' mollata, ma comunque ben sciabile fino in fondo.
Oggi parecchi skialp in zona sui vari itinerari.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino al piano
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza alle 7,10 dal Pian della Mussa con temperatura di poco sopra gli 0°. Dal parcheggio si attraversa il torrente si mettono subito gli sci. Rapido avvicinamento al canale d’Arnas che dal parcheggio sembra completamente svalangato e invece si sale senza grossi problemi. Un po’ svalangato nella parte bassa, man mano che si sale le condizioni migliorano; utili i rampant. Dall’uscita del canale tratto abbastanza lungo di spostamento, poi si ricomincia a salire su pendenze mai proibitive ma molto redditizie. Noi abbiamo deciso di andare sulla vera cima, che però non abbiamo raggiunto perché il breve tratto da fare a piedi non ci è sembrato in buone condizioni (grosse cornici e alcuni passaggi non banali che probabilmente ci avrebbero fatto perdere troppo tempo compromettendo la discesa). Molto caldo su quasi tutta la salita, si saliva in maglietta!!!
Ci siamo perciò fermati sulla cresta poco a Ovest della vetta, arrivando tranquillamente sci ai piedi.
Discesa iniziata poco dopo le 12; nella parte alta neve morbida e molto bella anche se non ancora completamente trasformata e quindi da sciare con leggerezza; qualche tratto un po’ sfondoso nel piano prima di arrivare all’imbocco del canale..stando leggermente alti sulla sinistra si spinge pochissimo. Il canale era ancora in buone condizioni nonostante l’ora…quasi sempre ben sciabile con solo qualche breve tratto un po’ sfondoso nella parte centrale; meglio tenersi sulla destra, sia per la neve migliore che per evitare scariche di pietre. Stupendo il tratto dalla fine del canale fino al torrente, su primaverile perfetta e rinvenuta al punto giusto, forse il tratto più bello della discesa.
Gran gitone in ottime condizioni anche se per la perfezione occorre aspettare ancora qualche giorno. Sentito parecchie scariche dai canali ripidi e a fine gita viste alcune valanghe che al mattino non c’erano. Parecchia gente al piano, un altro gruppetto sulla Adami, altri alla Punta Maria. Ottimo innevamento in tutta la zona.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: barra chiusa a balme
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
ottima gita - ottima neve - dal piano in su -

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Balme
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Cresta tra punta Adami e colle della Bessanese Si calzano gli sci a 5 min dal Rifugio. Canale d'Arnas ottimo in salita (sci ai piedi tranne gli ultimi 30 m) e ottimo in discesa. Su tutto l'itinerario finalmente fondo liscio, ottimo grip in salita e perfetto per una sciata memorabile. Presente la tipica e consistente placca da vento sotto l'uscita del canale d'arnas. Sciabilità ottima.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: accesso in auto al Rifugio Città di Ciriè
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Salito dal sentiero estivo del Gastaldi, neve al termine della cengia, nevaio alla base.del sentiero. Proseguito lungo il tracciato della vecchia teleferica.
Ottimo innevamento su tutto l'itinerario.
Sceso alle 9,15 su un firn commovente; divertente e sciabile anche la parte più bassa fino al sentiero.
Tracce verso il colle d'Arnas, ottime condizioni su Collerin, Chalanson, Ciamrella, Piccola. Ancora in condizioni rossa, Ghicet e Franci.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: In auto sino a Balme
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Prima uscita del weekend al Gastaldi del corso SA2 della SUCAI.
44 partecipanti, giornata nebbiosa (in perfetto stile Valli di Lanzo) sino al Gastaldi, oltre quota 2700 sole feroce e implacabile!
Saliti da Balme e scesi sino al Gastaldi dove abbiamo pernottato.
Solo uno sparuto gruppo di allievi è salito in vatta con il Diretur, noi cisiamo fermati a quota 2950 perché la neve si stava rapidamento rovinando

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: strada fino a Balme
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Balme in una giornata limpida e tersa ma calda, a tratti afosa. Neve nel canale di Arnas già molto bagnata alle 10 del mattino. Siamo arrivati boccheggiando per il gran caldo fino al Gastaldi dove abbiamo lasciato il materiale in eccesso e siamo quindi partiti alle 13:45 per la punta Adami. Saliti in un caldo soffocante battendo traccia nella neve fradicia. Visto grandi valanghe scendere dall' Uja della Bessanese. Finalmente un po' di arietta sulla pala finale. Discsa al rifugio su neve cotta dal grande caldo.

Cima molto panoramica. Vallata molto bella e selvaggia.
Con Mauro e Demis

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti sabato sera al Gastaldi. Canale di Arnas ben innevato. Stamattina fatto Adami. In discesa fino al canale firn eccellente. Nel canale molto umida e scadente. Nel complesso bellissimo giro. Con Paolo.
Accoglienza al Gastaldi ottima. Nonostante ora tarda. Cena super. Eravamo gli unici italiani .


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Finalmente strada aperta fino al piano
attrezzatura :: scialpinistica
La copertura della notte non ha permesso il rigelo, ma ha lasciato 3 dita di neve fresca , si sale comodamente il canale utili i rampant solo nella ultima parte della gita. Peccato la scarsa visibilità perché in discesa la neve era divertentissima. Fondo duro il giusto con qualche dito di fresca sopra.
Con Mario e Giorgio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: pulito al pian della mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partito 7.30 canale d'arnas accettabile ma senza rigelo date le alte temperature. Dal crot neve Buona continua fino in cima senza necessità dei coltelli. Discesa alle 11 su neve caduta Venerdi, smollata il giusto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario molto bello, sia nella non breve salita del sostenuto canalone d’Arnas (400 m. di dsl), sia nel tratto sul ghiacciaio della Bessanese, stretto tra la spettacolare parete nord della Bessanese e la bellissima morena.
Oggi il percorso è risultato faticoso per le alte temperature ( 17 gradi alle 6,30 al Pian della Mussa per l’azione del fhoen) e per un vento a tratti violento nella parte alta del percorso.
Ma, contro ogni ragionevole valutazione, la discesa è stata piacevole sul ghiacciaio, neve molto umida ma non sfondosa, e bella nel canalone su neve umida e ben sciabile.



[visualizza gita completa con 14 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: aperto
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 6,30 9°C e vento caldo; 20 min. di portage passando dall' alp Venoni ed un paio di ''gava e buta'' portano al canalone d' Arnas su neve ovviamente non gelata; canale abbastanza disagevole sino a metà, con molte pietre cadute dall' alto e grossi massi emergenti nella zona mediana, migliora decisamente da metà in su; dal Crot del Ciausinè sino in cima neve morbida ma ben portante; discesa verso le 11,30 su bel firn su tutto il percorso, anche il canalone si scende molto meglio di quanto ipotizzato in salita, il tutto anche grazie ad una discreta velatura che ha limitato gli effetti del sole.

Con Beppe, mentre Ago e Giselle hanno optato per il Colle d' Arnas e Punta Maria



[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Fino al Pian della Mussa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di una ventina di minuti e buon rigelo notturno che ha permesso una buona salita del canale con coltelli necessari: le roccie mediane del canale sono quasi completamente scoperte, si passa ancora sulla destra (dove però c'è il rischio caduta pietre dall'alto).
Ancora buon innevamento dal Crot del Ciausinè, mentre all'imbocco dell'ultima rampa sotto la punta una fascia di pietre è scoperta: oggi il passaggio con gli sci era davvero al limite.
Discesa bellissima, quasi da cinque stelle, fino alla primissima parte del canale, poi non più di due stelle: la neve umida e non sfondosa sarebbe stata ben sciabile, ma la superficie è davvero troppo irregolare e inoltre bisogna cominciare a prestare attenzione alle pietre.
Salito in solitaria, ma trovato tre simpatici skialp in cima.

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: snowboard
Buon rigelo, canale ben coperto ma molto irregolare e non uniforme. Ciaspole che non tengono in traverso e presi i ramponi regolati male, quindi estrema fiducia nella punta degli scarponi. Dal piano del rifugio la neve inizia a mollare per fortuna e sull'ultimo pendio i ramponcini delle ciaspole fanno il loro dovere.
Il gran sole fa rapidamente un buon ammollo con una bella marcetta superficiale sul ripido fino al ghiacciaio, ottimo grip. Piani scorrevoli e canale molto ravanato, nella seconda parte oltre la strettoia rocciosa decisamente meglio andare a destra, si stanno aprendo buchi vicino alle rocce, occhio ai ponti di neve in fondo. Splendide fioriture di bucaneve al piano. Ciamarella scoperta sul traverso oltre il ghiacciaio, Arnas molto tracciato. salut!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
4*.Nonostante ci fossero 3,5° alle 7:15 la neve nel canale era "giustamente" dura, nel senso che i rampant lavoravano bene senza scivolare di lato e tale situazione si è pressochè mantenuta fino in cima.Il canale si percorre ancora bene sci ai piedi ed è sempre continuo. Abbiamo fatto un' ottima sciata dalla vetta fino a sotto il rifugio, poi nel canale la neve è diventata molle, ma mai sfondosa, lavorata dalle numerose tracce. Sulla sinistra si incontrano pietre generalmente di piccole dimensioni. Il portage è di circa 20'.
Con Giulio.
Un saluto a tutti gli amici.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
oggi tempo bello, poco o niente vento, ottimo rigelo nella notte. con la neve marmorea di questa mattina, se non si è più che sicuri di sé, é meglio affrontare i pendii ripidi finali con i ramponi piuttosto che in sci. scesi dalla vetta intorno alle 10 abbiamo trovato ottima neve primaverile fino all'imbocco del canale d'Arnas. il canale in neve primaverile marciotta è sciabile senza problemi, ma i fondi di valanga e i numerosi passaggi non rendono molto godibile la sciata. inoltre ci sono parecchie pietre e occorre fare un po' d'attenzione nei passaggi obbligati. 4 stelle in alto, 2 in basso, media 3. 10 minuti di portage dal parcheggio in salita poi si trova neve continua, ma con il caldo previsto per i prossimi giorni non durerà a lungo: in basso un paio di ponti sul rio sono quasi al limite.
Con Francesca, Lele e Stefano


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: A Pian della Mussa fino al 16 /6 non si paga il posteggio
attrezzatura :: scialpinistica
Senza rigelo tutto il canale ma forse è stato meglio delle tracce vecchie gelate. Sopra complici le velature neve dura che non ha mai mollato, ma hanno gia detto tutto gli altri. Ricambio i saluti a "molalacorda" che ogni tanto incrocio sulle vette e gli faccio gli auguri per il suo prossimo traguardo!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Pian della Mussa ore 7.00 e 8°C, 15' di portage poi neve continua e ottima traccia nel canalone dove non c'è stato rigelo, usciti dal canalone iniziano ad arrivare le velature, rigelo perfetto e venticello decisamente fresco, sul ghiacciaio una micro spolverata di fresca. In vetta la velatura si fa più consistente regalandoci una prima parte di discesa su neve cemento, molto meglio nel canalone dove grazie alla neve marcia si scende senza problemi sulle vecchie tracce e sulle valanghe che occupano gran parte della parte bassa. Si arriva con gli sci stando tutto a sx fino al torrente e in 10' si è al posteggio.
In compagnia di Francesca e Marco, un saluto ad Andrea "Gambalesta" di Ovada incontrato poco prima della vetta.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
Gita mattutina. Canale in buone condizioni, siamo saliti senza togliere gli sci e senza usare coltelli.Volevamo andare a Punta Maria (Rocce Rosse), ma giunti in cima al canalino d'Arnas abbiamo visto nuvole di gonfia al Colle Arnas. Quindi cambiamento di programma e bella salita alla Adami.
Buon rigelo dovuto anche alla copertura nuvolosa e al vento che abbiamo incontrato specialmente sulla crestina finale.
Usati i coltelli per la rampa terminale.Bella discesa anche nel canale data l'ora (alle 11,00 eravamo alla macchina).
Molta gente.
Sempre con Patrizia


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Al venerdì è sempre difficile trovare compagnia, poco male. Previsioni pessimistiche (velature e temporali), poco male. Risolvo entrambi con una bella solitaria partendo presto. Al Pian della Mussa alle 6,30 le punte sono già infuocate dal sole e il cielo è incredibilmente terso. Il rigelo nel canale è stato appena sufficiente per cui su neve morbida l’ho risalito sci ai piedi. Al di sopra ottimo rigelo e neve perfetta fino in punta. Sono salito come tutti sulla punta di sx che non è la vera adami ma sciisticamente più remunerativa. Sceso sulla verticale dalla cima su bel pendio ripido e liscio quindi buona sciata su firn fino all’imbocco del canale ( alcune ondulazioni impedivano una sciata a curvoni in velocità ma sono dettagli di un pignolo! ) . Il canale presentava neve molle ma tenendo il più possibile la dx è ben sciabile. Piedi a mollo per attraversare il torrente e alla macchina il cielo si è velato rovinandomi giusto la pennica e il pic nic. E’ andata benissimo. Visto in lontananza due skialper sul ghiacciaio della Ciamarella


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con comodo alle 8,15 dal piano.sci ai piedi dopo 10 min e tenuti fino in cima. Nel canale mollato il giusto.fatto una deviazione fino al rifugio per poi tornare sulla strada corretta . Sceso dalla cima sciistica verso le 12,30 .neve perfetta fino al canale . Tutto il canale un po pesante ma comunque sciabile mai sfondosa. Sotto ancora bella primaverile.parecchi anche direzione maria
Con Enrico che recupera in discesa quel che perde in salita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata con bella neve. Io sono uno dei tanti incontrati dal velocissimo Luca94 (9 in tutto) che oggi sono saliti alla quota 3150. Scesi poco dopo le 12 su neve da favola fino all'imbocco del canale che grazie a un po' di venticello non era peggiorato nonostante l'ora. Con un po' di attenzione si arriva a 15 minuti dalle auto in sci. Con Ermes e Stefano, incontrati 3 simpatici Lusernesi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partito "prestino" dal parcheggio sotto il rifugio Ciriè, 6.45.
Si possono calzare gli sci a 10 minuti dalla macchina, ma come sempre io li ho messi sopra la metà superiore del canale D'arnas, causa piccole valanghe gelate che rendevano il manto poco uniforme, per usare gli sci. Buona traccia che circonda la morena per immettersi nel ghiacciaio della Bessanese, tutto chiuso a parte un piccolo crepaccio che comincia a riemergere. Non conoscendo bene quell'angolo della valle, e non sapendo di preciso quale fosse punta Adami ho seguito le traccie che mi hanno portato fino in fondo al ghiacciaio sotto la parete della bessanese di li ho raggiunto un punta, con ancora traccie evidenti, svoltando a destra con pendii molto ripidi, fino ad arrivare in cresta. a destra in basso Pian Gias e il monte Collerin, a sinistra ghiacciaio della Bessanese. Ho lasciato gli sci vicino ad un gruppo di rocce, per poi raggiungere con i ramponi la punta alpinistica a 3150 m. Non so se abbia un nome o meno, ma è davvero bella, ultima parte più alpinistica. Sceso alle 10 30 con neve ancora abbastanza dura, poi lungo il ghiacciaio sempre meglio. Ultimo pezzo di discesa nel canale con neve marcia ma su cui non si sprofondava. Da solo ma con tanta gente che saliva mentre io scendevo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino al pian della mussa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Certamente il vento che ci ha accolto al pian della mussa era freddo, la neve lungo il canale di Arnas (rampant indispensabili) dura, qualcuno ha preferito i ramponi. Un gava e buta a metà canale. Un atto di fede continuare, ma al Crot del Ciaussinè il miracolo, il vento si calma ed il resto della salita (lunga, 9km dalla partenza) procede con estrema tranquillità. Spettacolo su tutte le montagne dell'alta val di Ala. Discesa bella fino ai 2800m, discesa crostosa fin quasi all'imbocco del canale d'Arnas, discesa bella nel canale, mollato il giusto, neve fino a 10min dal pian della mussa.
Buoni panini al bar della stazione di Ceres


[visualizza gita completa con 20 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strade pulite
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ambiente superlativo, poi con la bessanese accanto!!! Tantissima gente su punta maria. Discesa molto bella su primaverile vellutata e canale d arnas in buone condizioni con un solo gava e buta. Un saluto ai soci guido e Irene alla prox ciao

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita anche oggi con partenza alle 7.30 lasciando l'auto davanti alla fontana e guadando il torrente...poco rigelo e canale di Arnas agevole in salita senza coltelli con ottima traccia. Dall'uscita del canale, ambiente glaciale meraviglioso e salita senza problemi fino in vetta...anzi io i problemi li ho avuto eccome!!! Le pelli hanno deciso di staccarsi nella seconda parte del canale e praticamente sci in spalla fino in punta...salvo i tratti meno ripidi dove sono riuscito ad avere un discreto grip!!!Però la discesa me la sono goduta alla grande partendo dalle vetta alle 12.00 con buona primaverile morbida nella parte superiore, più sfondosa del canale...ma viste le temperature...ottima scelta!!!! Con Andrea ed Irene che mi hanno sostenuto nei momenti di sconforto in salita!!!!

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: niente da segnalare
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Rigelo notturno buono dai 2300 in su, sotto umida già alle 6.30, in conseguenza canale d'Arnas comodo da salire anche senza rampant; breve gava e buta a metà (circa 10mt.lineari). Superati i 2300 neve ben rigelata ma non troppo dura, saliti da dietro il Gastaldi per pendio ripido per raggiungere il ghiacciaio. Ultimi 50 mt. duri, utili ma non indispensabili i rampant. Discesa su primaverile umida ma mai sfondosa, canale meglio del previsto anche se con qualche pietra di troppo, sfruttando tutte le lingue si arriva sci ai piedi a pochi minuti dal fiume. Più che buona per il periodo e con questo caldo.
In compagnia di Manlio e Massimo.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
Gita mattutina.Risalito il canale sci in spalla, dall'uscita neve fresca caduta ieri spazzata da un vento a tratti decisamente forte.
Ritracciato l'itinerario.
In cima vento forte e freddo.
Incontrato in discesa Livioo che saluto mentre usciva dal canale per la sua quotidiana gita.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
attrezzatura :: scialpinistica
Neve sufficiente ma bruttina e svalangata sino a metà canalone, ove, per sbrigare la pratica è conveniente mettersi gli sci a spalle per 80-100 m. per superare i roccioni e poi riprendere la salita nella parte alta; oltre neve tutta trasformata sino in cima; noi siamo saliti sui pendii sopra il Gastaldi, assai ripidi ma con buona traccia;
discesa sul percorso di salita con neve bella sino a metà canale, poi un ''gava e buta'' in mezzo ai pietroni e poi sulla valanga sino in fondo, con neve assai marcia che migliora in mezzo ai pini e sino alle baite; nella parte alta le stelle sarebbero 4, ma il canale ormai mal messo riduce il giudizio a 3

Giornata grigia più del previsto, ma così la neve non ha mollato troppo; un saluto al gestore del Gastaldi che oggi conclude il periodo sciistico.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Spettacolare. Partiti alle 6:30 dal piano. Sci ai piedi dopo l'attraversamento del torrente. Canale arnas buono in salita con qualche traccia di discesa fastidiosa. Rigelo ottimo. Abbiamo preferito salirlo sci in spalla nella seconda metà. Vallone del GH. Della bessanese strepitoso. Scesi alle 11. Primi metri valutando bene l'esposizione. Poi velluto d'eccezione sino al piano sotto il rif. Veloce trasferimento e giù per il canale arnas su ottima primaverile. Fra pochi giorni sarà necessario toglierli a metà canale per un piccolo tratto. Sci praticamente all'auto. Dopo il thabor di ieri oggi l'andatura era più rilassata. Gran giornata . con Roby.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al pian della mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
usciti dal canalone d'Arnas (ancora ben innevato) eravamo indecisi tra P. Maria e la Adami, abbiamo optato per quest'ultima sperando di riuscire poi a scendere per il canale delle capre; al ritorno dopo ripellata e caffè al Gastaldi abbiamo rinunciato a tale discesa anche su consiglio del gestore!
Tornando alla gita, è una bella Punta (inedita per me), molto panoramica sulle vette più importanti che la circondano, in un vallone solitario e selvaggio, oggi anche intonso!! Ottima la discesa alle 12 dapprima per il pendio ripido diretto, con la neve ancora un pò sfondosa, poi ottima neve primaverile per tutto il gh. della Bessanese e anche dal Rif. in giù fino all'imbocco del canalone che già un pò marcetto, è stato molto divertente e piacevole con bella neve sciabile fino a 5' dalla cappella dei bersaglieri. Cosa pretendere di più!

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: aperto oggi al pian della mussa
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Balme: quando siamo scesi la strada era stata aperta fino al piano anche se è aperta ufficialmente dal 1 maggio.
Canale d'Arnas continuo sia in salita che discesa. Dal crot del Ciausine in su 10 cm di neve fresca nuova che non era già alle 9 né più farina né ancora trasformata: in salita zoccolo pazzesco abbiamo rinunciato alla cima per un centinaio di metri ma non se ne poteva più. In discesa primi 200 metri ancora su bella farinella poi neve lentissima: siamo andati giù dritti e anche spingendo un po'. Canale d'Arnas in discesa non così male neve umida ma sciabile. Con gli sci fin davanti Bricco poi a piedi fino a Balme.... anche se la neve non era un granchè il posto è sempre meraviglioso.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva al ponticello in pietra poco dopo Balme
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Che epopea! Giornata strepitosa, ottimo rigelo! Partiti alle sette meno qualche minuto dall'auto si deve arrivare, ancora su neve, ma per poco, al Pian Mussa: poi lo si deve attraversare, e non è così corto, ma va bene come riscaldamento. Si converge dunque verso il canalone d'Arnas, in buone condizioni, anche se presto bisognerà togliere gli sci per qualche metro verso metà canale se non nevica bene. Uscita in ambiente superlativo, si va in piano per un po' verso la base della Bessanese: i successivi pendii moderati portano dolcemente in quota. Da quota 2900 circa noi in realtà abbiam sbagliato qualcosa e ci siamo trovati in cresta su un cucuzzolo comodo che abbiam preso per Punta Adami, ma che tale non era (ma la vera Punta Adami non era molto lontano comunque, la cresta era la medesima, la quota era più o meno quella, il panorama grandioso, quindi grande soddisfazione!). Discesa: fino a 2850 circa neve ancora duretta. Poi moquette pura fino all'imbocco del canalone d'Arnas. Il canalone molto meglio di quanto mi aspettassi, pur esposto a est ha tenuto a meraviglia: neve molle, certo, ma sciabilissima con goduria! Ottima nel boschetto. Sci di fondo al Pian e di nuovo bella sciatina fino a Balme o giù di lì! Strepitoso!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ivano e Claudio. Dormito in macchina per raggiungere Ciamarella (partenza ore 4, calcolando x 350 mt/ora più imprevisti). Vento che sposta la macchina. Usciamo dal Canale delle Capre alle 6 e mezza (canale svalangato e, a parer mio che mi piace sciare, impercorribile in discesa): freddo (meno 5) e tormenta. Che fare? Nel dubbio, giriamo per Gastaldi Punta Maria. Maria è nascosta e tale rimarrà! Adami! Azzeccato, a parte vento e freddo. Discesa su neve di marmo sul lato ripido, ma insomma: caruccia. Visto le Capre decidiamo al buio per il canale di Arnas: alè oh oh, valanghe con bugnoni insciabili a ripetizione, tranne qualche tratto. Magnifico finale con slalom tra i pini su neve marciotta ma ben ben divertente. Comunque le Capre sono utili in salita. NB: una decina di ski alp andavano a Ciamarella verso le 11.00. Però in questo "inverno" andava pure bene.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
meno di 10 min di portage ma non so quanto durerà. guado all'altezza di ghiaire. il canale d'arnas è parecchio svalangato ma in salita si procede abbastanza agevolmente perchè c'è una bella traccia, consigliati comunque i coltelli. sul fondo del vallone c'è una valanga di fondo impressionante, caduta credo a metà aprile col gran caldo. dai 2450 m in su vento patagonico a tratti insopportabile. innevamento eccellente dallo sbocco del canale in su. salita un po' più riparata nel crot del ciaussinè, poi di nuovo tormentata dal vento nella parte alta. saliti non alla vera cima ma ad un'anticima a sx di essa, sulla cresta. discesa su neve eccellente, prima ancora dura, poi via via più vellutata e marciotta fino all'imbocco del canale. ancora qualche curva plaisir, poi si scende in qualche modo. per fortuna ha smollato parecchio così qualche curva la si riesce a fare, certo il canale non è in condizioni ottimali, anzi... unico pregio è che è ancora percorribile interamente sci ai piedi ma non so per quanto. il fondo è molto svalangato da poco sotto l'imbocco fino al fondo, tolto qualche breve tratto. dall'imbocco del canale al torrente del piano neve a tratti fradicia che cedeva fino al terreno, comunque sciabile.
il canale d'arnas che difficilmente è in condizioni ottimali è il prezzo da pagare per gli splendidi pendii superiori. giornata fredda in quota, saluto i soci.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Da P.della Mussa si portano gli sci per max 10 minuti. Oggi molto caldo in salita senza rigelo fino in cima. Il tempo inizialmente buono è girato sul coperto a metà mattinata. La discesa è stata senz'altro meglio delle aspettative concedendo belle curve fino a 5 minuti dalla macchina !

Oggi solo con Paulin e altri due che forse sono giunti al Gastaldi.
Ancora meritevole.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Questa volta sono espatriato nelle valli di Lanzo,l’obbiettivo era l’Albaron di Savoia,ma arrivati al pian della Mussa da lontano il canalone delle capre era un po’ “magro” anche se non presentava buchi,ma con queste alte temperature non si siamo fidati,allora abbiamo dirottato la nostra gita alla punta Adami salendo per il lunghissimo ma più sicuro canalone d’Arnas,è abbiamo fatto bene,fino all’uscita la neve era polenta,ma poi…che spettacolo,la Bessanese ci saluta,non l’avevo mai vista così da vicino,saliamo su una bella neve portate che sembra primaverile,durante la salita ci raggiungono due simpatici ragazzi di Coazze,mi chiedono perché non c’è Jolie,ma in queste gite dove ci sono i ghiacciai, anche se piccoli preferisco non portarla,a lei piace scorazzare da per tutto e non vorrei che finisse in un buco.
Sulla vetta si sta proprio bene,una giornata spettacolare,è bello arrivare in punta e vedere montagne meno conosciute,la voglia di conoscerle meglio fa partorire altri intenarari che si vorrebbe fare,poi si mettono nel cassetto… Discesa bellissima direi sublime,poi la musica cambia a scendere il canalone,qua ci vuole grinta e forza per aggredire il fondo valangoso,ma anche questa discesa mi ha soddisfatto molto,le mie gambe vecchie e stanche fanno ancora il loro dovere… Ancora un sosta beveratoria presso l’auto dove dai compagni incontrati ci viene offerto un liquore amarissimo ma buonissimo e un buon caffè. Poi ancora un’occhiata a queste splendide montagne che scintillano al sole pomeridiano e via già con la mente di tornare presto prima che la neve finisca…


[visualizza gita completa con 6 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Neve molto bagnata a tutte le quote....Da 2500 anche un pò di fresca che rallenta lo scorrimento anche in salita....Discesa spesso sulla linea di massima pendenza... Meteo variabile in miglioramento. Temperatura primaverile. Con Cristiano.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Gita fatta in 2 giorni con pernottamento al Gastaldi. Sopra il rifugio spolverata di neve fresca su fondo duro (5*). In discesa nel canalone di Arnas invece non ha gelato, neve che sfonda e blocchi di slavina.... (1*). Meteo tutto sommato discreto, sprazzi di sole alternati ad annuvolamenti. Un saluto a Roberto ed Olga del Gastaldi per l'ottimo soggiorno. Da solo, oggi nessuno in giro.
PS La neve inizia al pian della Mussa, dopo il torrente.

[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Ha già detto tutto Molalacorda. Inserisco solo per averne memoria.
Iniziata solo con Fede e finita con molti amici che hanno salvato la giornata, altrimenti tra neve temperature e cielo coperto c'era poco da salvare...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Al piano alle 7.30 ottimo meteo con solo + 3 che facevano ben sperare per il rigelo. Rigelo che però non c'era fino alla parte alta del canale d'Arnas, e la situazione migliorava man mano che si saliva. A 150 metri dalla punta arrivavano veloci le nebbie e tutto cambiava. Discesa dei primi 150-200 metri cercando le tracce di salita con neve molle ma per fortuna non sfondosa, poi prima del crot la visibilità migliorava ma la neve era umidissima. Canalone con neve molle ma su fondo buono nella parte alta e dalla metà in giù neve sempre più molle ma mai sfondosa che ci permette va di tornare al parcheggio velocemente.
Con Francesca e Marco. Un saluto ai "gulliveriani" giacca, giannipeira, livioo e allo scialp di cui non ricordo il nickname, incontrati sul percorso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza con cielo nuvoloso e temperature decisamente più calde delle mattine precedenti.Il canale d'Arnas è ancora in buone condizioni, all'uscita un bel sole mi garantiva una bella giornata.
Salito in cima su ottima traccia portante.
Discesa discreta la prima parte su crosta portante, inizio del canale ben sciabile, poi molto sfondoso nella parte bassa.
Si parte e si arriva con gli sci alla macchina.
Ambiente sempre magnifico al cospetto della Bessanese.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Quando la neve e' vicino a casa perche' non tornare.Canale di arnas meglio di sabato 20/30 cm di fresca che salendo aumentano. Le nubi coprono il sole riducono la visibilita' ma mantengono la neve. In alto farina pesante ma per questa stagione cosa si vuole, in basso diventa sempre piu' pesante ma sciabilissima
Compagnia di cucut e enri. sempre ottima


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti e scesi per il canale d'Arnas. Vento a tratti con aria fredda che ha mantenuto la neve fino a tardi. Un po' di crosta nella parte alta dell'ex ghiacciaio della Bessanese, poi neve traformata fino al Piano. Con Bruno.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Un pò d'"arietta" dallo sbocco del canalone d'Arnas che ha ritardato la trasformazione della neve. Sosta in cima abbastanza gradevole... Prima parte di discesa su neve dura quindi un breve tratto su crosta cedente. Molto bella la parte sotto il paretone della Bessanese; già cedente nel canalone d'Arnas ma ancora sostanzialmente scorrevole fino in fondo. Con l'ottima compagnia di Giuse e Franci ma anche di Alberto e Franco!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada Pian della Mussa aperta
attrezzatura :: scialpinistica
Salita dal canale d'Arnas in ottime condizioni (utili i coltelli nella parte superiore),ghiacciaio della Bessanese ben innevato e percorribile senza difficoltà fino alla vetta. Discesa diretta dalla vetta su bel pendio con neve trasformata, poi trasferimento stando alto sul ghiacciaio fino ad imboccare un bel canaletto che conduce nei pressi del rifugio. Dal Crot del Ciaussinè ripellato per c.ca 200m fino al Colletto del Beccas d'Arnas, per imboccare il Canale del Beccas (inizialmente parallelo a quello del Crotas ed in esso confluente)...1000m di gran sciata!

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada aperta al piano della mussa
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
neve portante lungo il il bosco di larici alle 6; dura dura e un paio di gava e buta nel canalone d'arnas. all'uscita un fantastico mondo di neve asiutta su fino alla punta. in discesa alle 10 sino all'imbocco del canalone tutto come all'andata, il canalone bella pappa sciabile più si scendeva, e così sino alla macchina con lo svantaggio che le mie solette secche non correvano. condivido le ossrvazioni di chi è andato al passo delle mangioire sugli itinerari circostanti
con chiara con la quale son riuscito a far evaporare gli ultimi residui alcolici di 2 notti fa... ziu fa!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Sceso dal Rifugio Gastaldi al Crot del Ciaussinè e proseguito sull'itinerario classico. Utili coltelli per il pendio terminale.
Discesa sul valloncello superiore, sotto la cresta delle Russelle, per sfruttare il bel pendio ripido che porta diritto al Rifugio Gastaldi. Da qui, con discesa più remunerativa della classica, ci si ricongiunge al canalone d'Arnas.
Neve molto dura e portante su tutto l'itinerario.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada aperta al Pian della Mussa
quota neve m :: 1700
Partito all’alba dal rifugio Gastaldi per poter scendere ancora decentemente nel canale d’Arnas.
Neve ottima,dura e uniforme, dalla vetta all’inizio del canale. Da qui (circa alle 7.00) cominciava a smollare e in molti tratti ad essere coperta di detriti. Comunque va bene lo stesso, in fondo era giusto x fare ancora una gitarella prima di tornare giù…


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Grosse difficolta' a risalire il ripido e rinserrato canalone d'Arnas, per me e il socio Franco, causa la presenza di depositi valanghivi lungo l'intero canale. E meglio non era sopra con il sopraggiungere del maltempo, che non ci ha permesso di vedere gran che dalla vetta, neanche la vicina Bessanese.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Saliti dal canale d'Arnas, in ottime condizioni anche se già in salita cominciava a mollare. Condizioni della neve variabili in alto: 10-15 cm. di neve recente, a tratti già trasformata, a tratti ventata o gessosa. Dal rifugio, bellissimo il pendio che porta verso le rocce delle russelle. Fermati a 200 m. dalla cima perché troppo tardi e zoccolo. In discesa il canale, pur marcio, è stato abbastanza divertente.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada ancora chiusa a Balme
quota neve m :: 1500
canalone di Arnas con molta neve ma gia' molle alle 7 del mattino. Dopo neve molto bella scendendo presto. Rifugio Gastaldi aperto.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: si arriva in auto fino al termine della strada dl Pian della Mussa
Bella gita in ambiente grandioso al cospetto della Bessanese sotto il celebre spigolo Murari. Girnata con nuvole e squarci di sole e di azzurro.
Sabato in giornata e in parte nella notte sono caduti un 25 cm al Pian della Mussa e di più 30/40 cm verso il Gastaldi e la punta Adami. Dormito al Pian della Mussa. Gran lavoro di battitura della traccia, sci ai piedi dalla Cappella dei Bersaglieri.
Canalone di Arnas in discrete condizioni però con pietre affioranti. Dall'uscita del canalone fina alla punta senza problemi. Il rifugio Gastaldi è aperto. Uscita del SA2 della Sucai. Gita di "ripiego" ma di grande soddisfazione con un buon dislivello e sviluppo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al rifugio.
quota neve m :: 1800
Anche oggi giornata stupenda. Confermo le indicazioni precedenti, anche se nel Canalone di Arnas la neve (intorno alle 13,30) è marcia e pietre e massi emergono in più punti.
In alcuni tratti, poi, occorre togliersi gli sci. Invece, appena si entra nella zona boschiva, si riassapora il gusto del firn fino a dove si deve attraversare per riportarsi all'auto.
Attenzione alla caduta pietre nel Canalone di Arnas, oggi ne sono cadute, fuori dalle tracce di discesa, ma ...non si sa mai.
Un saluto a Dario e un grazie per il consiglio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Saliti e scesi dal canale di Arnas che tutto sommato è in buone condizioni anche se la neve è in pò pesante...ma solo nel canale perchè per il resto è una tavola da biliardo. Neve stupenda che grazie alla temperatura abbastanza bassa si è conservata benissimo fino al primo pomeriggio.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada aperta fino all'inizio Pian della Mussa
ECCEZIONALE - dalla punta, per il ghiacciaio della Bessanese- un firn mai visto!! canalone di arnas ben innevato, con neve molle ma sciabilissima - ultimi metri nel boschetto su neve ancora dura, grazie alle temperature fresche. Giornata stupenda. Sulle altre esposizioni sembrava essere ancora un pochettino crosta. Domani dovrebbero aprire la strada fino in fondo.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1787
quota vetta/quota massima (m): 3168
dislivello totale (m): 1381

Ultime gite di sci alpinismo

27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]