Grand Dent da Chamois

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Tornati in zona dopo il Tantanė di ieri, qui ha nevicato un pó meno. Dopo aver preso la funivia abbiamo percorso il bel vallone , un bel pó di sviluppo prima di raggiungere il bel pendio nord-ovest ma paesaggio stupendo , nessuno da quelle parti e nessuna traccia. Solo gli ultimi 50 m. di dislivello un po' ventati altrimenti tutta polvere. Ci siamo fermati sotto il bel torrione finale. Discesa stupenda.
Con Gigi

Pendii superiori
Il grand dent all'orizzonte
Sotto il grande dente

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dalla funivia e proseguito a piedi sulla strada verso la Magdeleine sino al ponte, poi iniziato a salire con sci, ancora farina non male in tutto il bosco sul lato destro. A circa metà del pianoro sopra alpi Foresus abbandoniamo la traccia che sale al colle di Nana e ci dirigiamo verso il Gran Dent. Sino all'inizio del ripido è presente una traccia che poi si perde sul lato destro del vallone. Da circa 2300 metri di quota iniziamo a tracciare, stranamente nessuno si è avventurato da queste parti, 20 cm di farina su tutto il pendio ripido ci fanno sperare in una bella discesa. Solo qualche placca da vento un pelo più dura incontrata prima di uscire sul breve pianoro sommitale. Ultimi 50 metri di dislivello dove prende più sole, saliti a piedi su neve trasformata. Raggiunta la cresta, posiamo gli sci. Calzato i ramponi e impugnato la picca per la parte alpinistica. Noi siamo stati sul lato sinistro e aggirando alla base i torrioni di roccia, senza incontrare grandi difficoltà (tutto su neve) abbiamo raggiunto la vetta. Forse si può passare anche in cresta, non abbiamo ispezionato. Discesa molto bella sul pendio ripido in ombra, con ampie zone di farina ormai un pelo pesante. Poi raggiunte le baite di Foresus abbiamo fatto un lungo diagonale verso destra per raggiungere la pista di discesa e in breve alla funivia.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo nuvoloso con qualche fiocco di neve poi si è rasserenato. Park a Buisson partenza funivia x Chamois con sbarra ritirare biglietto ma gratis. Funivia per Chamois andata e ritorno costo 4€. Salendo in funivia si avvistano molti camosci. Dall'arrivo della funivia poca neve meglio camminare per 15 minuti.Poi neve continua sia si passi dal ponte de Moulen sia x la stradina parallela a torrente. Fino a meta percorso ancora farina poi parte più ripida su crosta quasi sempre portante con un po di farinella sopra.Due pezzetti ripidini negli ultimi 100m di dislivello . Oggi pochi ski alper a Chamois.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Come già relazionato gita con pendio finale sostenuto e con neve molto ventata e dura come oggi utili sicuramente i ramponi, indispensabili i rampant; personalmente salito con gli sci insieme a Piero, trovando un pò lungo in qualche passaggio.
Meteo ottimo, no vento, anzi molto caldo in discesa; parte alta su neve varia, mix di crosta portante e non, deviato poi verso i pendii del Pillonet dove abbiamo trovato ancora buona farina. Parte bassa ancora farinosa, poi scarsa nel bosco e sui prati finali giusto il minimo sindacale per far correre gli sci.
In compagnia di Corrado, Daniele, Luigi, Piero e Valentino.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita con pendio finale alpinistico. Da Chamois si sale senza quasi mai essere scaldati dal sole ma l'assenza dei previsti venti forti ha fatto sì che il freddo non fosse troppo fastidioso. Da quota 2.600 sono utili i rampant e negli ultimi 100 metri il pendio si impenna decisamente ed è più sicuro procedere con ramponi e piccozza. Discreto affollamento In vetta e panorama reso ancora più bello dalla giornata luminosa e senza nubi. Discesa purtroppo rovinata dal vento dei giorni scorsi nella parte alta dove si trova neve crostosa sia portante che non. Meglio i pendii intermedi da quota 2.500 in giù dove, tenendosi a ridosso della bastionata rocciosa del Pillonet sulla sinistra, c'è ancora farina. A tratti buono anche il bosco dove però l'innevamento non è abbondante. Con Daniela, Luca, Igor e Matteo.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Ok
attrezzatura :: scialpinistica
Effetto Gulliver oggi su questa cima e sicuramente molti gli avventori nei giorni scorsi; bella traccia in salita ma piuttosto ostica nella parte finale per neve a tratti gelata; mi associo all' osservazione di Dovio circa la valutazione del tratto finale; io senza ramponi mi son fermato 50 m. sotto la cima; discesa ancora su spazi vergini stando molto a sin., poi comodi nei dossi e nella parte finale.

Per la serie ''Gite in ghiacciaia'' terza uscita consecutiva in ambiente -10°/-15° , ma meteo superlativa;
In compagnia del Dovio's Group.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella salita ed altrettanto bella sciata su farina in ampi spazi intonsi stando tutto a sx sul ripido pendio. Io ho fatto gli ultimi 50mt a piedi con ramponi salendo in verticale su notevole pendenza dopo che, non seguendo la traccia, mi sono trovato a non più essere in grado di eseguire un'inversione se pur con coltelli montati. Gli altri tutti sci ai piedi in cima se pur con qualche acrobazia. Meteo fotonico come sempre col gruppo Dovio.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo la relazione di Molalacorda che saluto, aggiungo solo che l'ultima parte (100m finali), a mio avviso è un pò di più che BS. Infatti alcune persone sono salite con i ramponi e anche avere una piccozza dietro in condizioni un pò ghiacciate non farebbe schifo.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora ottime condizioni, oggi temperatura piuttosto rigida nel vallone che in cima dove finalmente si esce al sole diventava piacevolissima, totale assenza di vento. Discesa ormai molto tracciata ma ancora ampie possibilità sui bordi di sciare in ottima farina su fondo leggermente irregolare. Raggiunto il pianoro abbiamo ripellato verso il colle Pillonet per sfruttare i pendii meno battuti, scelta azzeccata e bella discesa fino a Chamois-
In compagnia di Marco e Davide, un saluto al numeroso gruppo Dovio impegnato sullo stesso itinerario.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Grazie al post di Teo , ma soprattutto grazie alla sua traccia anche noi su questo itinerario un po' nascosto. Gran freddo. In discesa molto spazio ancora da firmare.
Buona gita.
Con Puli, Livio e Francesco


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita a torto poco frequentata. Solo noi 5 che abbiamo fatto traccia ma discesa tutta per noi. Neve fresca non ventata anche se non è molta e ogni tanto si sente il terreno irregolare sotto. Ultima parte un po' più dura. Il pendione è più lungo di quel che sembra. Un po' di spostamento sotto ma che va via veloce. Si arriva a chamois con gli sci stando nella stradina all ombra. Nel complesso una bella discesa lontana dalla ressa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Come anticipato nella relazione alla Falinére, gita penosa per la gran quantità di neve fresca, non assestata e piena di sottostanti bolle d'aria che facevano sprofondare fino alla coscia 1 passo ogni 4... nonché distacchi di lastroncini spessi un 5 cm... se poi provvisti (!) di racchette come il sottoscritto ... Nonostante le pegiori (e corrette) previsioni mi sono fatto attrarre dalla veloce risalita di metà tratto su tracce dure di un'enorme slavina, ma dopo il calvario è ricominciato: non tanto in salita (ripido vallone/pendio alla dx della cresta del Grand DENT quanto, ancor peggio , in discesa...) mai penato così tanto con le ciaspole, la peggior gita di sempre! e a nulla è valso seguire le tracce del compagno, dato il suo peso piuma...
Di ben diverso gradimento, invece, l'itinerario, che si dipana in ambiente incantevole e selvaggio, di grande suggestione. Arrivato SOLO fino alla gengiva del secondo dente dell'interessante cresta (uno "scafo" di roccia rossa alta una decina di metri di circa III, non banale e moolto esposto, quota 2750-2770 ca, panorama cmq ragguardevolissimo). Anche se la volontà e l'attrezzatura non mancavano, non c'era più tempo per ascendere alla vetta vera e propria, cui è invece pervenuto il valoroso compagno mentre arrancavo sbuffando, contornando sulla sx l'esposta gengiva del terzo e ultimo dente.
Credo proprio che ritornerò in condizioni primaverili e seguendo l'itinerario del Coppione (valloncello seminascosto sull'altro versante, a sx della cresta, con ampio semicerchio verso dx fino alla cupola nevosa della vera vetta).


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Per commenti e foto relative a questa salita riferirsi alla gita alla P.Falinere recante la stessa data.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'itinerario a torto trascurato. Dall'abitato di Chamois seguire il vallone in direzione del col di Nana, tenendosi preferibilmente sul lato dx salendo, guadagnare progressivamente quota fino ad immettersi nel bel valloncello nascosto che con semicerchio verso dx porta in vetta. In discesa seguito lo stesso itinerario su bei pendii sostenuti con neve prevalentemente farinosa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Incredibile, ma vero! Neve polverosa, a parte ovviamente in prossimità della cima, dove il vento ha fatto il suo lavoro. Nel bosco è bellissima, ma purtroppo è troppo fitto e ci sono parecchi rami. Comunque merita.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Powder!!!!!!

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1810
quota vetta/quota massima (m): 2832
dislivello totale (m): 1022

Ultime gite di sci alpinismo

02/07/20 - Breithorn Occidentale da Cervinia - fyplom
Ancora buone condizioni, tutti i crepacci chiusi e nella parte alta una spolverata della notte ha reso la discesa dalla punta molto divertente. Dal plateau scesi per il ventina fino alla stazione di c [...]
01/07/20 - Breithorn Occidentale da Cervinia - funcool
Saliti al Plateau Rosa con la funivia delle 7.20, calzati gli sci alle 8. Saliti su ottima traccia autostradale sul lato destro orografico. Scesi alle 10.30 su neve duretta, un pò sastrugiata in a [...]
30/06/20 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren - albert61
bellissima giornata invece di utilizzare gli impianti sono partito molto presto da Staffal sosta colazione al Rifugio Mantova e si riparte ottime condizioni con ottimo rigelo tanta gente ovviament [...]
30/06/20 - Breithorn Occidentale da Cervinia - mv56
Bellissima giornata di skialp con Gioacchino sempre in gran forma. Meteo spaziale e neve super, discesa fino a Cime Bianche. La calotta sommitale si sta sempre più riducendo. Tutto ok peccato l'affollamento in cima. Buona neve a tutti.
30/06/20 - Bezin Sud (Pointe de) da Pont de la Neige - p_dusio
Abbinata alla Tretetes salita al ritorno risalendo al Colle dal laghetto. Giornata spettacolare condizioni eccellenti buon rigelo + 4 alla partenza ore 7 e gli sci si mettono a meno di 10 minuti da [...]
28/06/20 - Castore da Saint Jacques per il Rifugio Mezzalama - full68
gita a due faccie, dal Mezzalama in sù neve primaverile ben gelata e perfetta, dal mezzalama in giù assente, ma lo sapevamo, e quindi con calma ci siamo sciroppati tutta la bellissima val d'Ayas c [...]
28/06/20 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - lakota
Splendida, arrivati in vetta alle 10 circa; mezz'ora buona di attesa (per smollamento) e poi giù diretti nel canale a dx (scendendo) su firn perfetto, raramente è innevato...quest'anno si! Parte b [...]