Grande Casse Grands Couloirs

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ok a fontanettes
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gitone che vale la stagione, se pure ce fosse bisogno...
Sabato auto lasciate intorno ai 1800mt lungo la strada della pista Genepis sopra Fontanettes (meglio 4x4, nessun divieto). Neve sui 2000mt poco sopra l'arrivo della seggiovia, quindi meno di mezz'ora di spallaggio.
Poi in un paio d'ore al rifugio su chiara traccia e superbo contesto montano.
Domenica partenza 5.40, abbiamo seguito il percorso logico sui punti deboli del grand couloir, prima in centro vallone poi dx orografica, poi in centro su pendii meno sostenuti poi di nuovo dx orografica sul ripido (sci in spalla) per evitare il fronte della seraccata, quindi dolcemente al colle e in vetta in sci alle 10.30. Neve perfetta anche a scendere. Un po' cotta e sfondosa sotto i 2700mt ma nuovamente piacevole verso i 2400. Meteo eccezionale zero vento. Una quindicina su qs itinerario.
Con PaolaP. bravissima, e gruppone Gm Genova eravamo in 16 mi pare, straordinario per una sociale OSA tutti in vetta!!! Alla grande!! Casse!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte dalle Fontanettes, sci ai piedi dall'auto sfruttando le piste che non resisteranno molto se continua il caldo fuori stagione. Pendio del grand Couloir con neve recente non ancora trasformata ma sciabile. Non abbiamo calzato i ramponi In salita in quanto la neve consentiva di salire anche i tratti più ripidi sci ai piedi. Crepi tutti chiusi. Ottimo e confortevole il rifugio, cena alla francese... ( quindi c'è di meglio, ma non si può pretendere sempre...)
Con Simone, Anna e Cucciolo partiamo sabato mattina con un cielo plumbeo, le previsioni da noi sono brutte per tutto il weekend, mentre in Francia dovrebbero essere molto meglio. Appena attraversato il Frejus, il cielo diventa subito azzurro e le temperature quasi estive. Arrivati a Pralognan, tempo bello ma le nuvole vanno e vengono ed una in particolare rimane fissa a coprire la nostra meta... Il giorno dopo lo stesso, saliamo all'interno di una nuvola che, una volta arrivati in cima, si dissolve e ci permette di scendere con ottima visibilità. Splendida salita, non difficile ma nemmeno da sottovalutare in quanto i pendii non consentono errori. In discesa, i giovani hanno dato prova delle loro capacità "freerider" mentre il sottoscritto, abituato a velocità più contenute, ha faticato parecchio a stare in scia... Un saluto ai compagni di avventura.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Un'oretta scarsa a piedi dal parcheggio di Pralognan-Fontanette poi sci ai piedi fino al rifugio Col de La Vanoise. Rifugio nuovo aperto però solo sabato sera, quindi pernottamento nell'accogliente 'container' invernale dotato di stufa a legna e fornello a gas. Salita agevole in vetta sempre sci ai piedi, itinerario diretto e ripido.
Neve abb. brutta nella parte centrale: valanghe dei giorni precedenti con neve a palline (palloni) e gelata. Meglio in alto e nella parte bassa. Bella gita d'ambiente con le montagne di casa viste da un'angolazione diversa.
Spostamento stradale lunghetto condiviso con la simpatica compagnia di Paolo e Siro, peccato Ivo, sarà per un altra volta...
Luigi


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
si calzano gli sci a 10 minuti dall'auto, sulle piste di pralognan ancora ben compatte. poi, praticamente, sci ai piedi fino in vetta, dove quest'anno si arriva comodamente senza calzare i ramponi, per il buon innevamento e l'assenza di ghiaccio, almeno per ora. utili i rampant, qualche conversione è acrobatica, sulle massime pendenze (40°), e sotto si hanno un bel po' di metri...
La neve, ad ovest, non è ancora traformata, e ci ha obbligato ad una discesa prudente su placche lisce portanti, in mezzo a crosta non portante.
Dai 3100 mt in giù invece firn.
Itinerario di gran soddisfazione!
con Davide

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: accesso da pralognan fino al Park di Les Fontanettes, nessun problema
quota neve m :: 2300
condizioni perfette; da intraprendere con lamine in valide condizioni e pochi dubbi sul ripido.
effettuata in sociale CAI - UGET /// chiamato soccorso elicottero causa scivolata di uno dei ns. Intervento rapidissimo in 20 mn da Albertville. Auguri al crociato del ginocchio, lo rivedremo la prox stagione. Evitate l'avvicinamento da Termignon, eterno. Ottima accoglienza al rifugio.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: sulla strada dopo Termignon fino a quota 1900mt
quota neve m :: 1900
Ottima gita tranne l'avvicinamento da Termignon che sconsiglio vivamente per grande sviluppo con salita da 1900 a 2350 e poi discesa a 2000 e successiva risalita a 2515 al rifugio Vanoise...il tutto con lunghissimi pezzi in piano da rifare anche al ritorno...
La salita alla Grande Casse è in ottime condizioni sulla via dei Grand Couloir, vcon la possibilità di utilizzare gli sci con coltelli o ramponi e sci in spalla.
Discesa bellissima su crosta dura nella parte alta e firn godevolissimo neella seconda metà.
Da suggerire la risalita da Pralognan per il rifugio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Gran gita, in condizioni ottime sopratutto il grand coluoir farina compressa, peccato il troppo vento dal colle alla vetta !!!!Rifugio aperto ma freschino, saliti al rifugio sui resti delle piste (sx dal parcheggio)scesi nel vallone di dx guardando dal parcheggio 10mn sci in spalla,(molto più sciabile)!!Consigliata!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada per les Fontanettes ancora chiusa.
quota neve m :: 1400
Ieri (venerdi) siamo arrivati al Refuge del Col de la Vanoise alle 21:10 sotto una magnifica stellata e la gentilissima rifugista ci ha preparato una gran cena nonostante l'ora tarda (merci!).
Il giorno dopo la salita è stata effettuata senza problemi, tutta con gli sci ai piedi ad eccezione di un breve tratto alla base del pendio per superare un canalino stretto e portarsi nei Couloirs veri e propri.
In quota non c'é un granché di neve neanche in Vanoise. Le ultime recenti nevicate hanno comunque messo una trentina di cm che permettono di effettuare la gita senza toccare il ghiaccio anche lungo la rampa sotto il Col des Grands Couloirs.
Dall cresta sommitale si può sbirciare sul versante opposto la Petit Face Nord che non sembra in condizioni... poca farina su ghiaccio vivo sulla rampa finale.
In basso invece l'innevamento è decisamente migliore che da noi e si scia su primaverile fino ai fondivalle come si conviene ad aprile.
La neve nel Couloirs ha preso caldo ieri (venerdì) e quindi si è formato una crosta a tratti fastidiosa. Nei tratti più riparati si trova ancora della farina (vedi foto). Dal rifugio in giù siamo scesi direttamente nel vallone sotto il rifugio evitando il periplo dell'Aiguille de la Vanoise. Bello ! Percorso vario e neve primaverile ottima. Sci ai piedi fino a Pralognan (dalla cima sono più di 2400 metri di discesa !!!)

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: buona
neve (parte superiore gita) :: dura, molle dalle 11 in poi
Due bellissimi giorni nel Parco della Vanoise. La strada da Termignon è aperta fino al parcheggio di Bellecombe, poi (sig!) tutta a piedi fino al rifugio Felix Faure (3h). Domenica 1 Maggio salita alla Grand Casse; ambiente stupendo, neve dura al mattino che ha iniziato a mollare (il giusto) dalle 11 in poi, quel tanto che basta per affrontare i pendii a 45 gradi in sicurezza. Lunedi' 2 Maggio traversata del ghiacciaio a sud del rifugio in direzione del col de Pelve, salita al Dome de Chasseforet e discesa dal ghiacciaio del Pelve (attenzione a qualche crepaccio nascosto nella salita al Dome), quindi sfacchinata fino alla macchina (2h30). Io, Elena, Barbara, Laura, Dino, Ciccio, Pier, Davide, Dario.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: dura al mattino,marcia al pomeriggio
la neve era marcia e occorre scendere molto presto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: primaverile/ crepacci ben chiusi
Montagna in condizioni ottimali. Crepacci ben chiusi. Per una piacevole discesa non conviene scendere prima delle 11.00/12.00. Indispensabile attrezzatura da ghiacciaio. Passando da Pralognan La Vanoise gli sci si mettono soltanto a circa 1 ora dal rifugio

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: OSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1418
quota vetta/quota massima (m): 3855
dislivello totale (m): 2530

Ultime gite di sci alpinismo

03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - fyplom
Saliti, dall'alpeggio a q. 2330, al Fourchon, m. 2906, dopo esser scesi per circa 300 m. dsl, saliti al Tete de Fenetre, m. 2823. Ottima giornata e neve ancora buona, solo in basso un po' bubbonata. In basso comincia a mancare la continuità-
03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - gmzolenart
prima gita primaverile in Val d'Aosta con evergreen e Maurizio. Il punto di partenza è l'alpe Baou, due tornanti prima del Colle. La salita risulta quindi di poco più di 500 metri dislivello, abbia [...]
03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - roberto.maucci
Buona sera a tutti. Bella giornata tiepida al Fourchon, la neve un po meno. Scesi alle 10 circa su neve primaverile, piacevole fino a metà e basta. Buone gite.
03/06/20 - Fonteinte (Tète de) da Saint Rhemy - albert61
con la strada aperta fino al Colle del G.S. Bernardo siamo partiti da poco prima della galleria. gita molto breve con ambiente stupendo. la neve in basso come già ampiamente riportato presenta dell [...]
02/06/20 - Galisia (Punta) dalla Diga del Serrù, giro valli Orco, Rhemes e Isère - billcros
Gran gitone e bellissimo anello x visitare 3 regioni diverse , compreso di cime che non avevo ancora salito, x la basei saliti x il sentiero estivo fin sopra la balza da dove poi si aprono i pianori e [...]
02/06/20 - Ferré (Pizzo) da Montespluga - basca
Partiti alle 7,45 e attraversato a sx sullo spallone (per studiare la neve per il rientro) con 20 min di portage fino alle prime lingue di neve (su tutto il percorso compatta leggermente morbida in su [...]
02/06/20 - Galambra (Punta) da Rochemolles per il Passo Meridionale dei Fourneaux - gondolin
Partiamo dalla conca del Rifugio e portiamo gli sci a spalla sino al Pian dei Morti a quota 2.400 m. Qui calziamo gli sci, percorriamo il lungo tratto in piano ed imbocchiamo il Vallone della Balma, [...]