Etna, Cratere Nord-Est da Piano Provenzana

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Oggi indispensabili gomme da neve o catene
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ieri è nevicato tutto il giorno, oggi finestra di bel tempo, condizioni da sei stelle. Siamo saliti ai crateri sommitali, a dx del Cratere N-E. Ottimo innevamento.
Per chi noleggia l'auto come noi , assicurarsi che le catene siano di misura e richiedere gomme non consumate.
Come riferimento utilizziamo sempre il libro " Scialpinismo sull'Etna" di Saro Messina, che ringraziamo.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Giro all'Etna di 5 giorni con salita alla sommità e ai Pizzi Deneri da Piano Provenzana, alla Torre del Filosofo da Etnasud e alla Serra di Cozzo dal rifugio Citelli. Periodo caratterizzato da forte vento, ci ha graziato solo per la salita al cratere di NE.
La nevicata dell'8 marzo (30 cm) è stata molto rimaneggiata dal vento per cui si trova neve compattata dal vento sul fondo dei canali e sottovento e neve ghiacciata sui dossi e sopravento. A sud grande spettacolo per l'eruzione dal cratere di SE ma neve poca o molto sporca di cenere. La colata si è fermata ma taglia in due il traverso che dalla torre del Filosofo porta alla sommità dei crateri.
Ripartiti lunedi 13 marzo sotto una nevicata piuttosto consistente.
Con Renata, Elena, Luisa, Enza, Giacomo, Sergio, Davide, Luigi, Flavio, Oreste.
Un ringraziamento particolare allo staff del rifugio Ragabo e alle guide alpine Biagio Ragonese (Simone sport) e Franco Emmi (Etnatrekking) per la loro ospitalità, le informazioni, la gentilezza e la disponibilità... La Sicilia è una magnifica terra!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Gita splendida, ambiente incredibile. Sci ai piedi fino sul bordo del cratere, poi in breve a piedi in cima. Scesi per i bellissimi pendii e canaloni sotto i Pizzi Deneri e riprese le piste in fondo. Purtroppo per via del vento freddo costante neve dura per quasi tutta la discesa. Comunque vale proprio la pena.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima salita in ambiente davvero suggestivo. Vista che spazia dallo stretto di Messina fino alle isole Eolie e oltre. Cratere impressionante. Neve gelata e durissima nella parte alta e più morbida solo nelle parti basse a circa 2000m. Vento forte e bel freschino in cima. Grazie ai compagneros per la bella esperienza!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strade pulite
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida giornata per una salita decisamente speciale. Neve ghiacciata a partire da quota 2600, sicchè molto utili i coltelli, soprattutto per i pendii finali. Ritorno sulla cima dopo 18 anni, questa volta con gli sci e Bresaola60.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
La giornata fresca, variabile e ventosa non ha fatto mollare la neve nonostante l'ora tarda di discesa. La vulcanologia mi ha sempre affascinata e la vista del cratere con anche la neve dentro mi ha impressionato assai. Volevo ringraziare Salvo e suo moglie per l'ottima ospitalità nel B&B Sotto il Vulcano di Nicolosi e viva i bianco mangiare a colazione!!un saluto a Grigetta

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
ottimo ambiente, preso la prima seggiovia per accorciare lo sviluppo (D- 150m..) . salita con tempi biblici ma tutti in vetta. su neve progressivamente sempre più ventata e sotto il conoide ghiacciata (rampant) . giornata stellare con visibilità sullo stretto.

meraviglioso ambiente infernale nel cratere. discesa in completa solitaria con *.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita effettuata in febbraio, siamo stati fortunati poichè avevano nevicato da poco, quindi fantastica discesa su neve fresca. Il vento come sempre impietoso, con raffiche molto forti. Il panorama in cima è unico, indescrivibile. Il Cratere all'interno, il mare, tutto bianco attorno. Noi ci siamo fatti accompagnare da una Guida Alpina locale (guidetna.it).
Consiglio: faceva molto freddo i cima, anche a causa del forte vento, quindi portarsi indumenti pesanti.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Stupenda cavalcata che dai piani provenzana ci ha portato in cima al cratere Nord Est dell'Etna... Stavolta la meteo ci ha permesso di arrivare tutti in vetta in un ambiente unico nel suo genere...
Fino poco sopra gli impianti vento assente e caldo
Sopra 2300 cambia tutto...vento continuo e freddo,cmq sopportabili.
Discesa bella con neve portante nella parte alta e primaverile sotto!
ROBY ITALO FULVIO
ENZO CAMILLA
GIÒ DENIS


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Una delle più belle gite che abbia mai fatto. Nebbione in partenza, a 2300 sbuchiamo dalle nuvole in paradiso. Discesa commovente su neve polverosa della sera precedente.
Il cratere è qualcosa di magico, maestoso, impressionante. Imperdibile!
Ottima compagnia, in 12 da Genova e provincia, uniti dalla scuola di scialpinismo del CAI Ligure.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Pochissima neve alla partenza (fattibile con le pelli ma non sciabile in discesa) e poca anche in alto; saliti fino al cratere poi scesi dal Canalone dell'Osservatorio con neve perfetta fino in fondo: discesa indimenticabile! Sci in spalla per tornare a Piano Provenzana tramite strada forestale.
Dopo gli sci il mare: cena a base di pesce e vino bianco siculo.

Con Claudio, ErreDiCi, Matteo ed altri soci del CAI di Gravellona Toce che ha organizzato la "spedizione"


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Neve direi perfetta grazie alla nevicata di venerdì notte e sabato mattina!!tempo stupendo, arrivati in cima al cratere fumante.... Paesaggio stupendo grazie ai crateri che fumavano e sputavano lapilli.... Discesa divertentissima....
GRAZIE a Giorgio, Rosanna, Martino, Silvia, Renata, Enrico, Antonio, Gianpietro, Gabriella che sono stati un ottima compagnia e a Mauri che come sempre accompagna e condivide le avventure della Nostra vita rendendole ancora migliori!!!!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Senza problemi fino a Piano Provenzana
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Secondo salita sull'Etna durante un WE in Sicilia. Condizioni fantastiche, neve poca ma quanto basta, la notte prima ha messo 5-10 cm di fresca che hanno reso la discesa molto bella, condizioni meteo perfette.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
oggi con la speranza di rifarci cambiamo versante ,sempre fumo e vento ma arrivando da nord (spazza)e butta verso sud .arrivati a piano provenzana (sembra di essere a sestriere) usufruiamo della sola salita degli impianti (8e)visto l'ora tarda e togliendo 350m di dislivello ci portiamo (avanti)da questo versante gli spazi sono ancor più ampi e lo spostamento e notevole, lo scopo e la cima se il meteo tiene. troviamo 2 gruppetti che scendono e direi che se la son cavata bene,1 gruppo arriva dalla traversata Sud-Nord.noi in 3 ore siamo in cima (A Mùntagna)questa volta a parte il solito vento e i -8°vediamo cosa facciamo e dove siamo (UAO!!!!)bell'esperienza ,nel cratere si vedeva solo fumo uscire ,la terra dove scoperta e calda ,fatte le foto via in fretta (non si sa mai )dopo di che bella sciata in farina su fondo duro fino alle piste e poi di li all'auto.Oggi grandi soci Ezio, Cristiano e Rita, Angela e Arturo .qui a piano provenzana si vedono molto bene le colate che anno fatto molti danni recenti ,lungo la strada mareneve che si fa per tornare verso nicolosi fate una visita al castagno dei 100 cavalli(MERITA)x l'aereo vedete di compattare i bagagli e se le sacche ne legate due insieme con magari 2 paia di sci dentro (risparmiate )costo bagagli supplementare fuori misura (48e)dipende ovviamente con chi volate.da tornarci .un grazie va a luca ed alberto gli autisti che ci anno accompagnato x il volo a caselle uno al' andata e l' altro al ritorno

[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
week-end davvero sfigato: la meteo purtroppo non ha toppato: freddo polare, grandi raffiche di vento e visibilità mai superiore a 20 metri ci hanno fatto desistere quando mancavano 100 mt al cratere.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo indovinato un weekend di sole spettacolare, con vento forte ma resistibile, d'altra parte sull'Etna... Salito sabato 27 il cratere NE da Piano Provenzana e domenica 28 il cratere principale da sud (Rif.Sapienza), così due versanti e due spettacoli unici, da provare! Neve piuttosto abbondante che si è trasformata giusto negli ultimi gg. ma il forte e freddo vento l'ha rigelata e abbiamo usato coltelli per il 70% del percorso, davvero lungo. Ultimo pendio un po' ripido, poi occhio al bordo del cratere, dove il vento quasi ci buttava giù ed eravamo a -7°; ma proprio sulla cresta abbiamo trovato uno sbuffo di vapore caldo e riparato che ci ha protetti e ristorati prima di rituffarci nel vento gelido e nel pendio di ventata che non aveva per niente mollato.
Incontrate una decina di persone per lo + del nord. Splendido panorama dalle Eolie a Reggio C. a tutta la Sicilia settentrionale. Bravissimo Ale per la tenacia e per aver, stavolta, tirato a tutta birra (finalmente ce l'hai fatta!) ottima la fortuita scoperta del soffione!!! Splendida Paola che hai macinato 2800mt in 2gg

pics su


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 800
Gita effettuata da un gruppo di 7 Evergreen più 2 aggregati il 26 sul versante nord. Partiti da Piano Provenzano con vento fortissimo.L'intenzione ere quella di fare una gitarella corta, tanto per muoversi un pò.ma mentre si saliva le condizioni sono migliorate decisamente, quasi assenza di vento nella parte intermedia con farina 00 che variava dai 20ai50 cm caduta nei giorni precedenti.Arrivati a quota 3300 il vento era di nuovo fortissimo con temperatura intorno ai -20.Alcuni di noi sono andati fino sul bordo del cratere con i ramponi. Poi discesa da sballo.
Il giorno dopo fatto sul versante sud "La Montagnola" partiti 1 Km prima del rifugio Sapienza, bella gita un pò più corta ma con bei pendii e neve che variava da trasformata a qualche bel tratto di farina un pò pesante, ma sempre sciabile.
Un saluto a Tom Balmamion e al Gulliveriano RFausone che ci anno onorato della loro compagnia e un ringraziamento a Antonio Valbo del servizio di soccorso della polizia che ci ha accompagnati e battuto pista per un bel tratto della gita


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ghiaccio sulla strada (al pomeriggio solo in alcuni tratti tra alberi)
quota neve m :: 1000
Ghiaccio e neve dura negli ultimi 200 metri di dislivello per affacciarsi al cratere. Alcuni buchi, fumarole e pezzi di lava affioranti lungo il percorso. Vento fortissimo in cima.


Splendida gita in questa trasferta in terra di Sicilia effettuata con gli amici evergreen di Torino e dintorni. Io e Tom eravamo i 2 aggregati. Dopo tutta una serie di vicissitudini che ci hanno fatto partire sci ai piedi alle 11 (!!!!!!), iniziamo la salita sferzati da un forte vento a Piano Provanzana. Mentre costeggiamo la pista ci raggiunge Domenico Valvo facente parte del soccorso Alpino nonchè poliziotto, che ci accompagnerà per un lungo tratto battendo sempre pista e indicandoci luoghi e come procedere oltre, essendo lui in servizio e quindi impossibilitato ad accompagnarci su. Il vento molla completamente prima di uscire dalla conca e ci permette di proseguire agevolmente. Gran lavoro di battitura di pista di Piero, a cui io ed Eddy diamo il cambio. A tratti la neve è oltre al ginocchio a causa del forte lavoro del vento di questa mattina. La lunghezza della gita ci fa sgranare sempre più e quando siamo ormai sotto al cratere inizia nuovamente il vento. Saremo a circa 200 metri dal bordo del cratere e saliamo su ghiaccio duro e molto ondulato, che sarà poco sciabile. In 3 arriveremo fino al bordo del cratere, di cui 2 con i coltelli ed uno con i ramponi. Negli ultimi 10-20 metri prima del cratere, il vento raddoppia ulteriormente la sua veemenza rispetto a poco prima. Per evitare congelamenti, rapido dietrofront senza foto nella parte alta ed usciti dal ghiaccio ci sarà divertimento puro su neve bellissima.

Un grazie di cuore a Domenico, il cui provvidenziale aiuto ci ha permesso di salire una cima che altrimenti oggi ci avrebbe quasi certamente respinto ed al gran lavoro di Piero che ha battuo buona parte del restante percorso. Da ricordare anche l'agriturismo Case Perrotta che ci ha accolto in modo fantastico.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Per il sottoscritto l'ambiente era da 5 stelle, la neve buona solo in alcuni tratti: in alto crosta ghiacciata e frastaqliata dove la salita era al limite tra l'uso di coltelli sotto gli sci e ramponi decisamente più sicuri; in altri tratti occorreva fare attenzione a spuntoni di lava o mini-crateri la cui caduta poteva essere poco indolore. Temperatura glaciale (mi si è ghiacciato il thè in borraccia), rinnovo anch'io un saluto a Domenico della polizia e del soccorso alpino

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
Primo giorno di sciata sull'Etna, giornata spettacolare con tantissimo sole e temperatura perfetta, solo tanto freddo in cima. La neve era un pò dura con alcuni lastroni di neve ghiacciata e per un breve tratto è stato meglio mettere i coltelli. Il giorno seguente i miei amici sono anche saliti partendo dal Rifugio Sapienza (versante sud). Comunque bellissimo panorama, posti stupendi e OTTIMA compagnia...! Peccato che questi giorni siano passati troppo in fretta...!

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: accumuli o lastroni
note su accesso stradale :: ottimo accesso in auto fino a Piano Provenzano
quota neve m :: 1900
Dopo 1500 km di viaggio non ci meritavamo di essere rimbalzati dal maltempo ! Avversati da un vento violento che non e' pero' riuscito a dissolvere le nuvole siamo risaliti per circa 600 m di dislivello fino a un cratere ignoto.Per non perdere la strada , siamo ridiscesi dallo stesso percorso, riuscendo almeno a fare una divertente sciata su neve compatta e trasformata. Poiche' la sfiga ci vede benissimo,anche la salita prevista x il giorno dopo e' saltata x bufera.
Ude Paolo Marco e Monty,non tornano mazziati dalla Sicilia.Se dal pdv scialpinistico le soddisfazioni sono state poche,a tavola abbiamo come sempre dato il meglio, e siccome la compagnia era valida,ci siamo comunque divertiti.
Un doveroso ringraziamento a Alfio e soprattutto a Gaetano che ci ha accompagnato nel nostro tentativo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok fino a piano provenzano da nord e rif. sapienza da sud
quota neve m :: 1800
gite effettuate lo scorso week end con condizioni meteo eccezionali. le ultime nevicate hanno migliorato la situazione, a detta dei local, molto scarsa. al momento sono necessari i coltelli da quota 2500 e i ramponi per l'ultimo tratto da 3200 a 3300 mt. i local ci hanno fatto "scoprire" una bella discesa, alternativa alla normale, lungo il canalone dei "quanrant'ore", con pendii sostenuti e in neve molto dura, a tratti ghiacciata (un po' di farina riportata dal vento).
l'indomani abbiamo effettuato la salita da sud, sulla "Montagnola", trovando neve più trasformata, ma sempre con ghiaccio nella parte finale, a causa del vento che qui tira quasi sempre. ci hanno cmq detto di essere stati fortunati col meteo date le piogge costanti dell'ultimo mese...
itinerari entusiasmanti, in un ambiente per noi inusuale, tra crateri, fumi, odore di zolfo...e strani boati nella parte alta!
montagna assolutamente da non sottovalutare.
grazie ai ragazzi che abbiamo conosciuto tramite amici di Pont, qui l'accoglienza è garantita!!
bella vacanza con davide.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
Giornata stupenda con ottima visibilità, poca neve nella parte bassa però si calzano gli sci alla macchina, la nevicata dei giorni precedenti ci ha concesso una bella discesa su tutto il percorso
Da Aosta alla Sicilia : Alfredo, Paolo, Roberto, Cristian, Cesare, Stefano, Giovanni, Fausto, Ester, Luisa e Pietro


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
gita sempre molto bella (freddo e vento a parte) senza particolari problemi di orientamento (se fatta con buona visibilità). La neve varia molto secondo la quota e le esposizioni (ventata, riportata, ghiacciata...), ma è comunque una neve sempre facile e non veloce. Assolutamente da evitare le lenti a contatto (per chi le usa), il pulviscolo è micidiale; sarebbe anche utile una mascherina (sempre se il vento arriva da ovest. Noi abbiamo avuto vento da nord a 60 km con una temperatura di -15.
Un ringraziamento a Leonardo Patti, per la splendida accoglienza e a Saro Messina e Sandro Mambelli per averci spronato-rincuorato-coccolato-sopportato e accompagnato fino in punta


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1500
Condizioni perfette, neve ottima dall'inizio alla fine, portante con accumuli di farina di 30 cm. Per disorientamento sciata in neve fantastica nella parte alta della valle del Leone per 300m, poi ripellato fino all'oservatorio e scesi nuovamente a Piano Provenzano. A tramonto inoltrato.
ottima compagnia, gemellaggio Piacentini, Codognini, Torinesi


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Confermo (=ricopio senza riscrivere) il commento completo ed esauriente del compagno di gita "coste", che ha organizzato in modo impeccabile questa trasferta sicula all'Etna, condivisa insieme ad Antonio C.
La bella salita al cratere dell'Etna e quindi in definitiva il successo (se così si può dire) del nostro breve viaggio in Sicilia, ci ha riscattato della gita del giorno prcedente ai Pizzi Deneri, uno dei principali satelliti dell'Etna. Sabato mattina, siamo arrivati al rifugio Citelli e siamo partiti con l'intenzione di raggiungere il cratere dall'itinerario dei Pizzi Deneri. Giornata bella, con cielo limpido, terso, sereno, e ventilata..., ma con il progredire della quota aumentava (decisamente) anche l'intensità del vento... Sulla cresta finale, prima del pendio finale che conduce ai Pizzi, era decisamente forte, tanto da rendere difficile l'equilibrio. Non ci siamo parlati in quel tratto di percorso, anche da vicino, era impossibile sentirsi per il forte vento, ma l'idea comune, visto che "si era in ballo", era quella di raggiungere i Pizzi Deneri, eventualmente l'osservatorio, per ripararci un momento, prima di scendere dal canalone y (tra l'altro molto bello come abbiamo potuto osservare). A 20 metri circa di dislivello dal trespolo presente sul primo dei pizzi, il compagno (...) che ci precedeva, ha tolto lo zaino per prendere i coltelli da impiegare sugli sci per compiere gli ultimi metri di salita con la neve ghiacciata. Purtroppo durante questa fase, il vento, ha "spazzato" lo zaino e l'ha "fiondato" nel ripido sottostante versante in direzione del cratere Rittman. Siamo scesi (e poi risaliti) tutti e tre su questi ripido versante che abbiamo percorso due volte, ma abbiamo trovato solo una bibita, un panino e una confezione di biscotti, ma non lo zaino e il suo contenuto tra cui un palmare hp, un paio di occhiali da vista e le chiavi dell'auto (a noleggio...). Siamo così rientrati mestamente al rifugio Citelli, dove con la collaborazione dei gestori del rifugio e di altri due alpinisti siculi presenti, abbiamo organizzato l'avventuroso rientro (con il carro attrezzi...) all'agriturismo a Linguaglossa, per il pernottamento. Il giorno successivo, con un'altra auto (a noleggio), siamo partiti da Piano Provenzana con poco entusiasmo, con l'idea di fare qualcosa prima di prendere l'aereo serale per il rientro. La giornata è stata ancora con cielo sereno, limpido, terso, e questa volta senza vento, e quindi "spaziale"..., e così poco dopo la partenza, abbiamo capito che si poteva raggiungere il cratere, dove siamo arrivati senza difficoltà ma con l'emozione che ci ha offerto questo ambiente particolare. Il panorama "spaziale", il fumo e la suggestione del cratere e la bella discesa, ci hanno risollevato il morale, e così in definitiva (anche senza uno zaino), siamo rientrati contenti. Se qualcuno dovesse ritrovare questo zaino e soprattutto il suo contenuto (ma è un'ipotesi un pò remota visto che il versante dove è caduto, viene percorso raramente)) può avvisarci: grazie in anticipo in questo caso... Per me è stata la prima trasferta su questa bella montagna/vulcano e (tralasciando l'inconveniente dello zaino del compagno...), è stata positiva e soddisfacente, e quindi consigliabile anche a chi (come il sottoscritto), è molto legato all'ambiente straordinario dell'arco alpino. Oltre alla bellezza dell'ambiente, ottima anche la cordialità generale delle persone che si riscontra in loco.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Salita priva di difficoltà tecniche, su vastissimi pendii. Dopo il primo tratto dal termine del secondo ski lift, superate senza problemi alcune fenditure laviche, si procede a piacimento con il cono sommitale di fronte che si raggiunge sci ai piedi da destra. Rampant per la parte finale. In assenza di vento forte e con bel tempo stabile non ci sono problemi. Panorama su Pizzi Deneri, valle del Leone, Osservatorio, Calabria, Taormina, Linguaglossa, Randazzo, Isole Eolie, ... fantastico.
Bellisima la discesa sulla parete ripida con neve dura (foto), poi in ampio canale abbastanza ripido e infine su lievi pendenza con ottimo firn (tenenendosi molto a sx scendendo, mentre sull'itinerario di salita la neve è ventata). Poi marcetta sino alle piste.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strada perfettamente percorribile fino alla partenza
quota neve m :: 1600
Manto nevoso molto rimaneggiato dal maestrale nella metà superiore. Il sucessivo vento da sud ha ammorbidito la neve ventata rendendola sciabile decentemente soprattutto nella metà inferiore.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1800
salita e soprattutto discesa molto belle. sceso molto tardi (alle 14:30 su neve primaverile molto assestata.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 07/03/17 - ProUpTeam
  • 26/02/17 - farshy1971
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Est
    quota partenza (m): 1810
    quota vetta/quota massima (m): 3334
    dislivello totale (m): 1524

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/04/19 - Rochebrune (Pic de) Couloir NO - ninja
    Si parte sci ai piedi, solo un'interruzione di ca 300 m alle ultime baite. Molte tracce sul percorso. Il canale che porta alla breche ha delle buone peste ma è praticamente insciabile, mentre il pend [...]
    18/04/19 - Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano - sanet
    Si parte e arriva sci ai piedi alla casa rossa. Oggi ancora un Mondolè in ottime condizioni e anche il meteo che doveva essere pessimo alla fine ci ha concesso sprazzi di sole e cielo blu. Molti skya [...]
    18/04/19 - Mulattiera (Punta della) da Melezet - fyplom
    Oggi meteo non molto bello. Partiti sci ai piedi dal parcheggio di melezet e seguito le piste fino all'arrivo dello skilift di vallon cros. Mancavano 60 m alla punta ma la scarsa visibilità ed il ven [...]
    18/04/19 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - polverevento
    Giornata nuvolosa. Coin e Valfredda coperti da nuvole, qualche piccolo spiraglio verso Almiane. Salita senza problemi , neve per tutti i gusti su buona traccia. Al momento di scendere nebbione inverna [...]
    18/04/19 - Sises (Monte) da Sestriere - gigi02_to
    Dall'arrivo della seggiovia Alpette alla vetta molta neve (crostosa) non battuta ma molti passaggi; da sciare con cautela. Dopo piste ok.
    17/04/19 - Castore da Plateau Rosà - Chiara Giovando
    Seguito il percorso del Mezzalama, dove tra l'altro le guide locali stavano iniziando a "palettare" il tracciato. Condizioni buone, crepacci chiusi, cresta perfetta, solo un po' di ghiaccio per un br [...]
    17/04/19 - Sises (Monte) da Sestriere - sb51
    Ottima escursione di fine stagione sciistica,partito da Borgata per fare il Banchetta,ma poi cambiato idea e deviato per il Sises. In salita bordo pista con traccia evidente molto bella,l'ultimo trat [...]