Ruetas (Monte) e Monte Morefreddo da Pragelato per il Colle del Pis

tipo bici :: full-suspended
note su accesso stradale :: Ok
Bel giro non troppo lungo. Si spinge un po' la bici. Molto bella la mulattiera. Expo notevole ma attimo fondo . Il tratto con cavi in acciaio percorso in sella ,non permette errori. Discesa bella non troppo tecnica . Non ci sono fonti d'acqua. Solo verso la fine prima del rifugio. Meteo bello e caldo. Con l'ing.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Noi siamo partiti da Plan,salita a tratti impegnativa fino al Clot specialmente nella parte alta,temperatura freschina e venticello in quota.Nn siamo saliti al Colle del pis ma al colle sulla dx e poi a piedi fino in vetta al Morefreddo.Il sentiero degli alpini è uno spettacolo!nn ciclabile nella prima parte e molto molto aereo nel lungo traversone;questa parte volendo è ciclabile interamente ma nei tratti più stretti (cavi d'acciaio) è meglio farsela a piedi in quanto un errore qui nn perdona!Stavano mettendo i nposa un ponte nel tratto franato appena prima del Colle del'Arcano,gran lavoro bravi :)
LA discesa dal Colle dell'Arcano è bella tosta,con pendenza elevata,ostacoli vari e tornantini molto stretti,direi S2/S3 specialmente nella parte medio-alta molto continua.In basso molla un po' poi quando si innesta nella mulattiera che scende dal Colle del Beth è tutto più flow (S1).Preso poi il sentiero che porta a Seytes e giunti li grande sorpresa!una serie infinita di tornatini da nose tecnicamente impegnativa come discesa ci ha riportati sulla pista da fondo.Giornatona,qualche escursionista e nessun biker su questo giro decisamente inusuale.
Allego foto e traccia gps

[visualizza gita completa con 14 foto]
La salita al Monte Morefreddo non presenta particolari difficoltà; alcuni tratti richiedono l’accompagnamento della mtb, come nel sentiero che permette di arrivare direttamente ad una quota più alta del Colle del Pis, che però è ben ciclabile in discesa;
il sentiero degli alpini, che inizia dal colletto posto tra il Morefreddo ed il Ruetas, dopo il tratto iniziale via via diventa poco ciclabile; dopo l’ultimo tornante il sentiero, superato il crestone roccioso, allenta la pendenza ma il tratto a mezza costa, che taglia il ripidissimo versante orientale del Ruetas, per arrivare al Colle dell’Arcano è decisamente esposto e franato in un paio di punti: sconsigliato percorrerlo con la mtb.
Come cime ci siamo limitati al Morefreddo.

[visualizza gita completa con 15 foto]
tipo bici :: front-suspended
Stupidamente (non conoscendo l'esistenza di questo percorso) ho lasciato la bici poco sopra il Colle del Pis, all'inizio di un tratto di pietraia da attraversare credendo che poi dopo sarebbe stato peggio. Invece avrei fatto meglio a portarla appresso e mi sarei goduto sia la salita al Morefreddo sia la mulattiera degli alpini del Ruetas (secondo me stupenda in discesa, visto anche tracce di moto da trial).
Sono partito da Fraisse per scaldare i muscoli (ce n'era bisogno visti gli 8°C e il cielo nuvoloso) poi imboccata la Val Troncea pian piano salendo il sole ha fatto capolino e a 2200 m ho bucato le nuvole, sopra giornata stupenda e calda. Sono riuscito a perdere la strada nella zona degli impianti, così ho ravanato un attimo nel bosco per poi ritrovarla sotto il Clot della Soma. Parte alta con pendenze sempre sostenute, finchè si riesce a pedalare. Sono passato dallo skilift che permette di arrivare più in alto del Colle del Pis, spingendo per circa 20' globali. L'idea era di andare al Colle Albergian per poi salire a piedi la Fea Nera, ma mi sono lasciato attrarre dal Ruetas (avevo un conto sospeso di anni or sono). Peccato appunto non aver avuto con me la bici nel tratto finale. Per arrivare in cima un po' di ravanamenti sul pietrame che con le scarpette da bike non è il massimo. Ho anche percorso un lungo tratto del sentiero degli alpini verso il Colle Arcano, davvero merita una deviazione, molto aereo ed esposto in alcuni punti, ci sono corde fisse ma un paio tranciate da una frana; mi sono fermato ad un passaggio franato molto esposto e senza protezioni (largo mezzo metro, ma da solo meglio evitare).
Ritornato alla bike, sono sceso al Colle del Pis dove ho incontrato un simpatico gruppo di bikers intenti nel giro dell'Albergian, e poi sono ridisceso dal Clot della Soma e Laval.

[visualizza gita completa con 10 foto]
tipo bici :: full-suspended
La strada dal morefreddo al Colle dell'Arcano è franata in certi punti bisogna prestare molta attenzione, sconsigliabile farla da soli.
Con Andrea e Ricu


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BC+ :: BC+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1524
quota vetta/quota massima (m): 2935
dislivello salita totale (m): 1634
lunghezza (km): 32

Ultime gite di mountain bike

15/02/20 - Sirio, Pistono, San Michele (Laghi) da Banchette, giro per Borgofranco e Montalto Dora - monviso71
Abbiamo fatto un giro diverso di quello descritto qui. Partiti da Montalto Dora abbiamo seguito i cartelli per il giro dei laghi, passando per il Nero poi Pistono ed infine Sirio. Vari saliscendi t [...]
11/02/20 - Baraccone (Monte) da Altare per Quiliano e Roviasca, giro - lonely_troll
Tra i vari percorsi di questa zona dal mare alle ultime montagnole delle Alpi questo è di difficolta media. Sulla pista di discesa a Viarzo si trovano poche indicazioni ma è sufficiente seguire le [...]
07/02/20 - Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Trana, giro - bubetta
Siamo saliti solo al Pietraborga. Sempre suggestivo e piacevole il tratto di bosco nel "Sito dei Celti". Una volta ritornati al Colle Damone abbiamo imboccato il sentiero molto panoramico, scorre [...]
06/02/20 - Peitagù (Testa di) da Aisone, giro - kika
Per evitare la salita su neve dal versante dell'arma, mi sono cammellato la bici sul sentiero delle punte chiavardine fino al bivio sotto alla Peitagù. Sentiero bello, panoramico e ben segnalato, ma [...]
29/01/20 - Pista Tagliafuoco del Musinè da Caselette - monviso71
sterrata in buone condizioni generali, qualche canale di scolo (tipo guardrail) é fuori sede ma si passa senza problema, magari in discesa potrebbero essere più insidiosi. un po' di fango nelle zon [...]
26/01/20 - Colletta (Monte) da Piasco, giro - lonely_troll
I sentieri della Valle Bronda sono evidentemente frequentati e sempre ben segnati sia per bikers sia per escursionisti. Ho scelto un itinerario a bassa quota e senza discese lunghe per evitare neve e freddo.
19/01/20 - Moncuni da Rivoli, giro per la Collina Morenica - rg68
Ritornato sul Moncuni in mtb dopo qualche anno: tutto a posto, parecchi ciclisti e gente a piedi, giornata tersa e freddina, sentieri e strade in buone condizioni, poco fango.