Tourn (il) da Chiampernotto, anello per Monaviel e Ala di Stura

Bel giro. Sentiero subito dritto. Graziosa la frazione Monaviel con la bianca Chiesetta, interessante anche il Tasso secolare. Neve da quota 1400 circa, ultimi 100 metri che precedono il Tourn su terreno ripido e ghiacciato, insidioso (con ramponcini/ramponi nessun problema). Discesa ancora un po’ di neve ma senza difficoltà , parte bassa con molto fogliame. Da Ala asfalto/provinciale. Giornata soleggiata, poco vento
Con Paola, Ilary, e 4 maschietti

tasso
Alpeggio Tourn al colletto

[visualizza gita completa con 4 foto]
L'idea iniziale era quella di fare il giro come da relazione, tuttavia, una volta arrivato a Monaviel, dato uno sguardo verso il Tourn, ho immaginato che la parte alta del persorso potesse essere in parte occupato dalla neve, così subito ho deciso di tornare indietro, però poi, appena dopo il tasso secolare, ho visto che il sentiero si biforcava, a destra si andava al Tourn, a sinistra ad Ala di Stura.
Non avendo segnato sulla cartina il sentiero verso Ala mi sono dato all'avventura e così l'ho imboccato; in breve tempo il sentiero si è fatto ripido, molto ripido (a scendere) e, complici le numerose foglie, mi sono mosso con molta calma.
Attraversato il rio sottostante, il sentiero, sempre evidente e ben segnato, anche se con traccia esile ed in alcuni punti leggermente esposta, il percorso si è fatto più piano, con lunghi tratti pianeggianti ed alcuni sali e scendi, incontrando faggete, pietraie brulle ed infine un bosco di conifere arrivando ad Ala, o più precisamente alla borgata La Canova, dove ho notato che non c'è nessuna indicazione del sentiero.
Chi volesse effettuare questa variante, consiglio di percorrerla in senso opposto, da Ala a Monaviel, vista la caratteristica del percorso (sconsiglio con terreno bagnato), per poi magari fare l'anello al Tourn e ridiscendere verso Ala.
Tornato indietro per la strada che passa nei pressi della centrale di Pian Soletti, giusto per evitare un po' di strada al ritorno.
Monaviel comunque è veramente un gioiellino nascosto sulle nostre montagne, degno di una o più visite.
Incontrato solo alcuni cacciatori a Monaviel, per il resto nessuno.


[visualizza gita completa]
Qualche albero caduto sul sentiero, ma facilmente superabile. Segnaletica completamente rifatta da poco, perfetta.
Ritorno su questo sempre splendido itinerario tardo-autunnale con Renato che non l'aveva mai fatto e Franco che l'aveva già fatto con me , ma che tanto non se lo ricordava...
Giornata bellissima, non una nuvola, e temperature più che buone per meta novembre.


[visualizza gita completa con 10 foto]
Sentieri asciutti, solo tante foglie, niente neve. La salita si divide in 3 parti: ripido ma bel sentiero fino a Monaviel, attraversamento del vallone sotto il Monte Plu, ripido e a tratti scomodo sentiero fino al Tourn. Il sentiero di discesa è molto più comodo e rilassante. Risaliti per bel sentiero a Cre d'Arian e discesa finale su Masone e Pertusetto. Con Bruno e Stefano.

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: Ok
Lasciata un'auto a Chiampernotto (scendere a sx e parcheggiare nella piazzetta della chiesa) e le altre nello spiazzo alla base della strada che sale a Pertusetto in modo da evitare il rientro sulla Provinciale.
Effettuato il giro come da descrizione: sentieri molto fogliati e bagnati, abbastanza scivolosi, ma relativamente più asciutti sul versante di discesa. Qualche albero caduto obbliga ad un po' di percorso-avventura. Prestare attenzione alla borgata "La Pesera", il sentiero a bolli viola conduce a dx delle case, mentre occorre scendere a sx delle stesse, percorrendo poi un paio di tornanti di uno sterrato, che sembra di recente costruzione, per ritrovare il sentiero a tacche bianco-rosse all'apice del secondo tornante.
Giunti alla bella area con panchine e fontana di Credarian, abbiamo proseguito per un tratto sul sentiero 239/A (paline) che conduce ai Bouiri dou Servagiou, grotte e cave di pietra ollare, fermandoci al bel punto panoramico sul costone. La prosecuzione in discesa prima della risalita alle grotte è viscida e ingombra di foglie con qualche breve passo è esposto, meglio tornarci con terreno più asciutto...
Ancora pioggerella e cielo grigio mentre si saliva in auto, ma poi le previste aperture ci sono state e già a Monaviel il cielo era ormai sereno. Pausa pranzo sul Tourn a goderci il tepore del sole e gli ottimi scorci sull'Alta Valle di Ala con Uja di Mondrone e Monte Rosso d'Ala a catturare gli sguardi. Tormenta in aumento sulla testata valliva e vento freddo in arrivo anche in basso dal primo pomeriggio.
Con Stefania, Luisanna, Laura (la festeggiata di oggi!), Anna e Raffaella (quote rosa) e Antonio 1, Antonio 2, Davide, Mauro, Gigi e Gualtiero (quote azzurre)! Grazie a tutti per la spensierata compagnia, un ringraziamento particolare a Laura per le ottime torte, il vino e il liquore di Arquebuse fatto in casa (buonissimo) e ad Antonio 1 per l'ottima pizza!


[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: Parcheggio solo nei pressi della chiesa sotto alla strada
Il percorso è generalmente in buone condizioni e senza neve, ma quasi totalmente ricoperto da foglie che lo rendono scivoloso.


Seguito il percorso come da relazione fino alla discesa a Pan del Tetto. Ho aggiunto la salita al Boiru du Servagiu, grotta che da anni volevo raggiungere per pura curiosità ed oggi ho avuto le giuste informazioni e ho colto subito l'occasione.
La salita verso il Boiru fino al punto panoramico che ho indicato nella traccia gps è su di un sentiero in buone condizioni. Si tratta di un vero e proprio sentiero balcone. In seguito il sentiero diventa più impegnativo ed a tratti esposto (EE), ma finalmente mi sono tolto questo dente.



[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok
Al momento l'itinerario presenta qualche cm di neve dai 1500 cm in su, soprattutto sul versante del Monaviel. Lo scioglimento della neve è rallentato dalle foglie di faggio che ormai cadono numerose a terra. Quindi prestare attenzione agli ultiimi tratti prima dell'alpe Turn, piuttosto scivolosi. Concluso l'itinerario da Ala all'alpe Credarian e da qui a Masone.
Davvero un bel giro autunnale, nonostante il cielo coperto. Gruppo davvero affiatato e simpatico. Un piacere camminare con voi! Tutte le foto sulla nostra pagina Facebook. Escuriosando Trekking


[visualizza gita completa con 2 foto]
sentiero in buone condizioni a parte alcuni alberi di traverso facilmente scavalcabili-
tutto il sentiero e' ben segnato con nuovi segnavia bianchi e rossi + triangolini viola -
attenzione appena sopra Pian del tetto ho perso i segnavia bianchi e rossi
Seguendo solo quelli viola sono finito fuori sentiero 240 - troppo a DX (ovest)

giro solitario in ambiente decisamente notevole


[visualizza gita completa con 5 foto]
Bell'itinerario, ottimo "stacco" dalla stagione delle ciaspole. Salito e sceso da Chiampernotto, non avendo voglia poi di percorrere la strada asfaltata al ritorno. Il sentiero rende sempre, un po' foglioso ma ben percorribile; in circa un'ora si arriva tranquillamente a Monaviel, dove merita una sosta alla chiesetta, e un'altra al promontorio erboso poco a monte: che panorama! Proseguito quindi sul sentiero ottimamente segnato fino al ruscello, da qui in avanti si incontra un po' di ghiaccio e poi neve, ma si sale e scende senza problemi. Invece qualche problema in più lo presentano alcuni alberi piegati ad arco sul sentiero (probabilmente dalla nevicata precoce di ottobre). Io ho pulito un po' il sentiero togliendo i rami più fastidiosi, ma servirebbe che un prossimo salitore volenteroso si munisse di roncola per eliminare 4-5 rami fastidiosi. Arrivato al colletto con l'Alpe Tourn, le tracce terminavano qui, proseguito fino alla cima, 20-30 cm di neve che nasconde solo in parte il fondo di massi e cespugli, da percorrere con attenzione per evitare di farsi male. Dalla cima bel panorama e temperatura quasi primaverile. La discesa dal versante di Ala deve essere interessante, sarà per una prossima volta. Tanto per cambiare, non ho incontrato nessuno, ma visto un gipeto sopra la testa.

[visualizza gita completa]
Saliti da Chiampernotto su ottima traccia sino a Monaviel.Proseguito quindi sino al Tourn,pestando un po' di neve a ridosso dello scollinamento che coincide col rudere dell'alpeggio.In discesa verso Ala passati dalla Pesera,bella borgata.Per tornare all'auto abbiamo attraversato la Stura alla Fabbrica,poi su sentiero pressoché inesistente siamo scesi sino al pesca trote sotto Chiampernotto e poi,riattraversato la Stura,saliti al punto di partenza.Bel giro ad "anello".

[visualizza gita completa con 7 foto]
Bella giornata di sole, neve da poco prima di Monaviel sino a poco dopo pian Scù, sulla neve impronte e tracce di animali lungo tutto il sentiero.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Fatto l'anello completo, peccato solo per il ritorno lungo la provinciale.
Bella gita in ambiente un tempo fortemente antropizzato e ora riconquistato dal bosco. Particolare il tratto di sentiero tra Monaviel e il Tourn; unico problema la grande quantità di foglie che rendono il cammino non proprio comodo, soprattutto nei tratti più ripidi. Con Luna

[visualizza gita completa con 3 foto]
Salito fino a Monaviel e da lì, invece di attraversare il Rio che ora ha una discreta portata d'acqua ed andare verso il Tourn o le Courbassere, salito su brutto "sentiero" alla palestra di roccia del Plù, fino alla base dello Sperone Grigio..
Recuperati un paio di effetti personali di Davide "Everest" e di Fabio che dopo il grave incidente di qualche giorno fa avevano lasciato in parete.. Essendo da solo non mi sono fidato ad andare oltre..
Omaggio al mio maestro..


[visualizza gita completa]
Bellissima e rilassante giornata in esplorazione di nuovi angoli paesaggistici delle Valli di Lanzo. In compagnia di un bel gruppetto con un sogno comune: che arrivi presto la neve, quella vera! Intanto brindiamo al nuovo anno alle porte.
n.b. se per il rientro non si vuole percorrere la strada provinciale conviene portare un'auto ad Ala di Stura o, meglio ancora, a Pian del Tetto, frazione sovrastante.

[visualizza gita completa]
Sufficentemente buono il sentiero e con un pò di neve nella parte alta verso il Turn che ha reso la traversata più interessante.
In compagnia dei miei amici Emilio, Rosella , Alessandro e Stefania.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: buona
un pò di neve nella parte alta ha reso il giro più interessante.
Con gli amici. Emilio, Rosella, Alessandro e Ste 70


[visualizza gita completa con 3 foto]
Sentiero ricoperto di foglie e quindi parecchio scivoloso.
In compagnia di Beppe e Giancarlo, ho rifatto questo itinerario già percorso tantissimi anni fa, trovandolo ancora più interessante, anche per la bellissima giornata autunnale.
Bello a Monaviel trovare alcune case restaurate, sicuramente con molto lavoro e molta spesa.
In discesa verso Ala siamo riusciti a perdere Giancarlo come spesso accade e lo abbiamo recuperato solo dopo Chiampernotto.


[visualizza gita completa con 8 foto]
Sentiero bagnato in alcuni punti, ottimo fino a Monaviel. Volevamo salire fino a Il Turn (1658m) ma a 1550 metri l'ora e le prime gocce ci han fatto desistere.
Gita serale con Bubbola! Grande lavata per entrambi!


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 17/01/13 - mario-mont
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero n° 240, segnavia bianco-rossi e triangolini
    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 834
    quota vetta/quota massima (m): 1658
    dislivello salita totale (m): 850

    Ultime gite di escursionismo

    15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
    Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
    15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
    Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
    10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
    09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
    Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
    09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
    Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
    08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
    Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
    08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia