Grum (Monte) da San Giacomo

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: in auto fino a San Giacomo
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Gita effettuata fino alla Cima Gardon (2257m) in quanto il forte vento nonché alcuni assestamenti poco sotto la vetta, verso il Grum, hanno fatto propendere per ritornare per lo stesso it: le originarie intenzioni erano traversare e proseguire fino in vetta al Grum.
Discesa su neve piuttosto bruttina e salvo alcune curve decenti sotto la cima, al di sotto del 2000m crosta non portante.....
Ad ogni modo bell'ambiente, nonostante il vento che in cima fosse effettivamente piuttosto forte.
con il corso di scialpinismo SA1 della Ligure, una trentina di allievi in vetta.

in salita 1
in salita 2
in vetta
in discesa

[visualizza gita completa con 4 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima! Salito prima alla Cima dell'Omo poi sceso al Gias della Sella risalito al Grum poi percorso la dorsale con breve risalita fino alla Cima Gardon e infine sceso il bellissimo pendio ovest fino al ponticello. Oggi la temperatura era perfetta con arietta fresca quindi non c'era fretta per scendere, la neve ha ben tenuto anche tardi (ultima discesa all'una). Prima discesa in pieno sud che cominciava a mollare il giusto, lo stesso nella seconda discesa a ovest dove c'erano ancora brevi tratti farinosi!!
Innevamento ancora abbondante tranne in basso dopo la dighetta dell'enel, per il momento è più che sufficiente comunque c'è sempre la strada che è ben innevata...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti prima alla Cima Gardun e poi, per l’ampia dorsale, raggiunto il Monte Grum.
In discesa ci siamo diretti verso il bivacco Roberta Bernardi sotto il Monte Bram i cui pendii si sono rivelati ben sciabili e divertenti grazie ad una spanna di neve umida su fondo portante.
Un bel giro ad anello nel Vallone di San Giacomo, risparmiato dal forte vento odierno.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Si arriva fino al parcheggio, alcuni tratti ghiacciati
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti lungo la stradina, innevata che parte dal paese, subito dopo un ponticello abbiamo raggiunto la quota 2250 lugno ripidi pendii su neve che nella mattinata non aveva mollato. In seguito abbiamo proseguito in cresta che, con qualche saliscendi ci ha portati fino in cima. Vetta molto panoramica sulle montagne nel cuneese con il Monviso a fare da padrone.
Discesa: effettuata lungo l'itinerario di salita lungo la cresta. Tagliata la quota 2250 sul versante ovest su pendio ripido dove era necessario fare attenzione data la neve molto dura e ventata. a destra, salendo, rispetto alla stessa sino ad uscire sulla cresta a destra della cima a quota 2150. In seguito siamo scesi lungo i pendii di salita, ripidi ma molto divertenti.La neve, pur essendo molto dura in certi punti, era perfettamente sciabile tolto qualche tratto di crosta non portante in prossimità della strada.
Concordo con quanto riferito da Marmotta sulle condizioni della gita. Si spera in successive nevicate e senza troppo troppo vento o rialzi termici eccessivi subito dopo.
Prima volta per me in zona e gran bella gita. Uscita sociale della GEAT, sottosezione del CAI TORINO. La meta originaria era in Valle d'Aosta ma visti meteo e condizioni abbiamo optato per qualcosa di più sicuro e più a sud. La gita tutto sommato è stata molto divertente, con una discesa di soddisfazione....almeno per me che sono sempre di bocca buona! 22 partecipanti totali, in 17 in punta. Ottimo risultato! Altre cime della zona battute da altri scialpinisti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Attraversato il torrente a dx, dopo i 1700m, pendio impegnativo, duro e ripido, ero al limite in qualche traverso nonostante i coltelli senza alzatacco.
Ho continuato seguendo delle tracce recenti fino ad arrivare alla Cima Gardon, 2257m; da li' per raggiungere il Grum bisogna percorrere una dorsale lunghissima.
Forse gli altri che sono arrivati in cima al Grum hanno scelto un percorso piu' diretto.
Al ritorno ho visto il gruppo che scendeva dal Grum dal colle, 2256m; ma non ho trovato sulla Fraternali 14 il colle 2150m citato da "Marmotta".
Consultata la cartina, ho tolto le pelli e sono anch'io scesa in quel vallone con pendii piu' dolci e dove la neve era piu' facile per farina di riporto.
Per non rischiare di sbagliare ho raggiunto il Gias della Sella, 1848m e ho fatto la noiosa strada.
Solo un po' di vento in cresta.
Stradina di rientro accettabile.
Un saluto alla Geat del Cai Torino eccezionalmente in sociale di sabato e col bus da 20.
In compagnia della sindrome influenzale che non molla!

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: auto a S.Giacomo, ghiaccio sul percorso
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo la stradina che si imbocca nel paese, saliti i ripidi pendii a destra, salendo, rispetto alla stessa sino ad uscire sulla cresta a destra della cima a quota 2150. Da qui lungo la cresta stessa perdendo una ventina di metri e prestando attenzione alle cornici, sino in vetta. Lungo questo itinerario probabilmente la difficoltà è BS. Neve dura su tutto il percorso, ma perfettamente sciabile tale da permettere una sciata fluida e continua
Parte alta del percorso in cresta senza particolari problemi di sicurezza, parte intermedia da valutare in caso di rialzi di temperatura importanti o successive nevicate.
Anche oggi in giro con CAI TORINO, sottosezione GEAT le cui menti pensanti hanno individuato questo interessante itinerario in un giorno in cui tutto ciò che era a NORD della valle PO non era praticabile viste le note condizioni meteo, soprattutto quelle Valdostane. In vetta solo noi, in 17, altri SKIALP sulle cime limitrofe.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti i pendii in ombra che portano alla cima Gardun, arrivati in cima a questa ci facciamo tentare dai bei pendii sud est che scendiamo fino al Gias soprano del Saut. Prima parte su neve sfondosa poi cercando i pendii più ovest e con meno neve nuova non male. Primo ripello e salita prima a Lo Grumet e poi al Grum. Da qui siamo scesi fin sotto la punta dell'Omo per l'ultimo ripello di giornata. Vento fastidioso in vetta a quest'ultimo e rientro su neve ormai cotta ma comunque divertente fino alla stradina ben scorrevole che porta alla macchina.
In compagnia della Vale, Koba, new entry Massimiliano, Luca e Fede. Buon anno a tutti e buone gite!


[visualizza gita completa con 9 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida giornata, al parcheggio una decina di macchine, da sotto vista parecchia gente, uno skialp mi ha riferito neve discreta.
Domenica scorsa le scarpette interne usurate con pezzi di imbottitura mancante mi hanno massacrato i piedi; ho azzardato l'assetto alpinistico con ghette e ramponi leggeri.
Tutto ok fino a 1700m dove oltre la traccia di skialp e di racchette c'era anche quella pedonale.
Dopodiche', se da un lato l'esposizione sud mi ha consentito di fare buona parte della gita in maniche corte, d'altro canto ho poi iniziato lo sfiancante sprofondamento, mi sono fermata al Gias della Sella.
Ultimi 100m di stradina con innevamento al limite.
All'auto mi sono accorta di aver perso un rampone strada facendo, chi lo dovesse trovare mi contatti su gulliver, grazie!

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Stradina da S. Giacomo con innevamento sufficiente, dal ponte salito brevemente il pendio verso la P. dell'Omo ad imboccare la lunga sterrata che taglia tutta la conca verso est per poi salire, in corrispondenza della baita a q.1900, i pendii diretti verso il Grum. Zoccolo simil trampoli (per me ma non solo) di qui sino in cima. Discesa su buona farina, leggermente appesantita più in basso ma comunque sciabilissima. Sotto la stradina ci siamo portati con un lungo traverso a sx. sul versante Grumet per poi sfruttare il ponticello di tubi che riconduce alla strada verso S. Giacomo.
Con Mattia, Giorgio, Max, Monica e Silvia; sole caldo nella conca ma aria già fredda in cima, vento in deciso rinforzo appena terminata la gita.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ras
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Tutto ben innevato fin dalla partenza...noi siamo saliti seguendo la lunga sterrata che sale al Gias passando sotto l'Omo, decisamente più lungo che passare dal Grumet e poi per cresta ma anche più solare! In alto per 500 buoni metri sciata molto bella su farine dense o più umide ma sempre super scorrevoli!! Una volta ingorgiati sotto il Gias siamo usciti in traverso senza troppa fatica sulla mega traccia del Grumet...da qui rientro comodo e scorrevole lungo la sterrata fino a San Giacomo. Nel complesso gran bella gita con degno finale in piola a San Giacomo dove si mangia molto bene!! Oggi con Alberto,Monica,Silvia,Mattia e Max.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: libero
attrezzatura :: scialpinistica
ottima intuizione meteo nivologica, forse ce ne aspettavamo un po di più anche in basso..meravigliosamente in meno di dieci in tutta la conca di sangiacomo.
non evidenti distacchi neanche nei canali o nei trattui piu ripidi. scurvettate plasir in alto, in basso si inizia a toccare e tribolare.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: tutto buono
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata da locals in valle stura. Alla partenza la neve è un velo sufficiente a coprire la strada. Man mano che si sale il pendio per giungere alla dorsale la neve aumenta e in alto se ne trova parecchia. I pendii sotto la cima oggi erano spettacolari e praticamente immacolati.
Siamo andati a prendere la strada che si congiunge sugli itinerari dell'Omo e del Gorfi, che nonostante lo sviluppo ha permesso in basso di limitare di molto i danni.
Gran bella giornata e di divertimento!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Si arriva sino a San Giacomo di Demonte. Strada OK
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi con Demis, Emanuele e Matteo. Strada sino al ponticello diga con un gava buta di alcuni metri, comunque in alcuni punti la neve comincia a scarseggiare. Nessun rigelo notturno. Partiti di buona lena ma un ciastrista ci ha raggiunto e ha proseguito con destinazione Gorfi. Il colore predominante sull'anfiteatro non è più il bianco della neve e si allarga sempre più il verde marrone grigio delle nostre amate montagne. La situazione migliora cominciando a salire i ripidi pendii verso la cima. Il meteo non è dei più favorevoli e ci costringe a fermarci prima dell'ultima dorsale causa nebbie basse che si stavano minacciosamente avvicinando. Veloce sosta e poi il freddo ci fa scendere velocemente su una crosta non portante abbastanza difficile che ci ha fatto tribolare il giusto, ma pazienza così. Incontrato due ciaspolatori nella parte mediana della discesa. Visto altri due ciaspolatori che scendevano pericolosamente dal Gorfi molto vicino ad un pericoloso distacco. Un saluto a Manuela con sci e cane al seguito e amica con ciastre incontrate poco dopo il ponte diga. Alle prossime.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: regolare
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
La neve sulla strada fino alla comba è compatta, salendo si comincia a trovare neve più morbida. In discesa abbiamo traversato a sx fin quasi a Testa Gardon, e abbiamo sceso una bella valletta con inaspettata vecchia farina commovente a scendere. Sorpresa in questo periodo di crostacce.
Con Nuto, Gio, Andre


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: necessarie termiche
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
oggi molta gente nel vallone di san giacomo e moltissimi diretti a questa cima, per fortuna incrociati tutti scendendo.
la neve scesa ieri ha coperto la vecchia crosta esistente ma in ogni caso buona discesa. invece il vento sta lavorando anche troppo, l'arrivo in cima è su neve ghiacciata ed erba, non so nei prossimi giorni se la consiglierei ancora.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
5stelle piene come da precedenti relazioni! pendii superiori con ampi splendidi spazi ancora da tracciare; non pesa la breve risalita a sx sulla stradina (a 1800mt circa per superare il torrente al ponticello) onde sfruttare bene la bella discesa fino in fondo.
Buona la terza, splendida giornata "cristallina" di ferie, strappata e ben spesa! se il buon giorno skialp si vede dal mattino...
Con FraMaina ottimo atleta e prudente compagno.
ps: spruzza la colla! ;)

pics su -grum---261113.html


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: piazzale a san giacomo ancora pieno di neve
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente l'inverno è arrivato!!! Checco ha già detto tutto tranne l'aver visto un bellissimo esemplare di cervo. Volevo solo augurare a tutti un'ottima stagione di scialp...e che Dio ce ne mandi tanta di farina del genere!

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Nessun Problema
attrezzatura :: scialpinistica
Ha già detto tutto max64, noi siam scesi nel canalone diretto dalla punta anzichè a sx. Farina 00 ovunque, i pendii più assolati presentano una crosta che non disturba la sciata.
Sciato al 90% su polvere, il resto su stradina e crosta morbida. Raggiunta la grangia abbiamo ripellato sulla strada e siamo risaliti di 100 mt scarsi per sfruttare il bel pendio che piomba sul ponticello verso il fondo del vallone.
Consigliatissima anche se non c'è più molto da arare!
Ringrazio i soci Claudio,Giangi,Bonni, e sporattutto Cesare e il suo amico per la strepitosa intuizione! Buona la seconda!

Link video:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema fino a S.Giacomo
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con gli sci ai piedi da S.Giacomo, una volta arrivati nella conca e preso a destra, anziché attraversare sul ponticello e risalire il versante fino alla cresta, abbiamo proseguito sulla sinistra del torrente(tratti un po'complicati) fino ad arrivare nel centro della conca tra il M.Bram ed il M.Grum, per poi continuare su ampi pendii fino alla cima. Siamo scesi per un tratto nella conca e poi con un traverso ci siamo portati sul versante normalmente utilizzato per la salita.Buon innevamento, temperature piuttosto basse e solo un po' di crosta in alcuni tratti, ma comunque ben sciabile. Molto consigliabile.
Giornata splendida e neve stupenda. Il freddo ha mantenuto la neve ma non ci ha impedito di mangiare in vetta al sole.
Discesa super. Oltre a noi 8 (Gino, Beppe, Gianluca, Maurizio,Ricky,Igor,Mauro ed io)abbiamo incontrato due scialpinisti diretti all'Omo e altri 6 che sono arrivati sul Grum per l'itinerario classico. Come prima stagionale (per me)non si poteva iniziare meglio. Al ritorno, ottima sosta alla trattoria di Trinità, che consigliamo a tutti gli scialpinisti e non.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in solitaria con un solitario,Piero, con cui
ho condiviso il parcheggio prima e la gita poi.
Giornata partita splendida,si è leggermente coperta
intorno alle 11e30 senza quindi rovinare la discesa.
Seguito la strada fino al Gias della Sella ben
coperta salvo brevi discontinuità,poi puntato dritto
al Grum costeggiando la Gorgia dei Morti sulla dx
orografica.Discesa da sballo su bella farina fino
al gias,poi traversone discendente sotto la quota
2264 fino a prendere i bei pendii che scendono da
Piano Gardon alla stradina tipo pista che riporta
a San Giacomo.
Un grazie a Piero per la compagnia,oggi dalle parti
del Grum non c'era proprio nessuno....


[visualizza gita completa con 15 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ha già detto tutto Deneb che saluto...neve che non ha deluso le aspettative, tolto i primi metri dalla punta...per il resto tutta trasformata!
Sci ai piedi alla macchina!!


Bella giornata di sole e ottima compagnia con cui non solo si è fatta la gita, ma anche un gran dopogita!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
bella gita superiore alle aspettative per quanto riguarda la qualità della neve. in salita siamo passati sulla dx orografica del torrente con innevamento discontinuo che ci ha costretti a percorrere qualche tratto senza sci. discesa molto bella invece su pendii esposti a sud su neve trasformata, tolto pochi metri nella parte alta di crostaccia antipatica.
ricollegati alla traccia di salita nei pressi della grande baita e con un lungo traverso a sx ancora qualche bella curva su farina riportata dal vento.
un saluto ai tanti amici sparsi lungo il percorso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Prima volta con gli sci nel vallone di San Giacomo.
Partiti per il monte Grum,abbiamo trovato un'ottima
traccia che risaliva il bel pendio di moderata
pendenza adducente alla quota 2264.La bellissima neve
ancora intonsa,solo 4 tracce,e il folto gruppo di sci
e tavole che avevamo a coda,ci ha di fatto snobbare
la vetta del Grum per una splendida discesa.Tanta
bella farina da disegnare.....
Folto gruppo oggi,come ai vecchi tempi...Skiappa,Giorgio C.
Giorgio R.,Paoletto,Franki e Alessandra.


[visualizza gita completa con 15 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: in macchina fino a San Giacomo
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Ci siamo fermati sulla dorsale per troppo vento solo Fausto in punta neve crostosa e poco sciabile, lo stradino un po meglio per le tante passate. Due stelle perché in quanto a neve brutta forse c'è ancora di peggio.
Un saluto a tutti e in particolare ad Andrea che ha rotto un attacco sulla dorsale e si è fatto tutta la discesa a piedi.. dai che la prossima sarà meglio.. magari una farina da urlo


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Tanta neve ma brutta, in alto crostosa in basso gessosa.
Fatta con Fogart e gli amici di Bernezzo


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
ci siamo fermati sull'anticima per pigrizia,scelta azzeccata.In discesa ci siamo tenuti tutto a sx trovando ancora una bellissima farina nonostante il vento di ieri.poi stada battuta fino a S.Giacomo.
un saluto a tutti gli skialp oggi in cima


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Pienone di scialpinisti a S. Giacomo... Ci siamo diretti alla quota 2264, a destra del Grum salendo e da li verso la cima. Discesa con prima parte è veramente bella e poco tracciata e poi la strada oggi molto sciabile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata strepitosa. Partiti sci ai piedi dalla fontana di S. Giacomo. Parecchi scialpinisti e ciastristi nella zona, ma le numerose gite e alternative di percorso per le vette della zona hanno consentito di salire in relativa tranquillità. Siamo saliti lungo la traccia sul lato destro orografico del torrente fino a ricongiungerci alla strada circa a quota 1740m, poi lungo il percorso classico. Una decina di persone in vetta.
Discesa da urlo(più di 600m di dislivello e goduria) dalla vetta fino al punto della gorgia in cui il torrente costringe ad un percorso in costa che merita attenzione. Dal ponticello, fino alla macchina sulla stradina del percorso di salita.
Grazie a Larice, che con la sua invogliante descrizione ci ha suggerito questa vetta, e a Miche, che essendoci stato sabato ha confermato.
Con Ema e Andrea.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: snowboard
Oggi a S. Giacomo c'era veramente il tutto esaurito...Partiti verso le 10 ci siamo diretti alla quota 2264, a destra del Grum salendo...La salita è diretta e veramente ben tracciata...In cima oggi si stava davvero bene, non un filo di vento, panorama incredibile, e ne abbiamo approfittato fermandoci oltre un'ora...Discesa: la prima parte è veramente fantastica: con la tavola oggi si volava su pendii ancora poco tracciati rispetto alla normale del Grum...Tanta, tanta farina davvero divertentissima...Poi la strada oggi molto piavevole e divertente...Una gran bella gita con incredibile poco affollamento rispetto alla bolgia di s. giacomo...
Oggi Paolo&Luca con le amate tavole


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada pulita fino a san giacomo
attrezzatura :: scialpinistica
Gita davvero bella con neve fresca scesa nei giorni precedenti, solo gli ultimi 100 mt su neve lievemente ghiaccciata, il resto davvero polverosa.
Freddo e sole, manto intonso
Primi a salire, Flavio batte pista e seguendo il sentiero estivo raggiungiamo la cima. Panorama stupendo, freddo e poca aria.
PIano piano arrivano anche altri sciatori, e molti ne incontriamo lungo la discesa, su neve davvero favolosa.
Un piccolo errore - ci teniamo troppo a destra nella discesa - ci comporta un pezzettino non bellissimo nella parte bassa prima del ponticello.
da li in giù...un'autostrada..ormai battuta da decine di passaggi e ancora molti che salgono!

BELLO BELLO!!!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gita, siamo saliti a destra raggiungendo l'anticima e poi in cresta arrivati in vetta. Neve spettacolare, tanto che ha meritato un breve ripellata per goderci ancora un pò i pendii.

La giornata è stata solo caratterizzata da un alone di mistero, che in vetta si è svelato. Da fare


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata meravigliosa: tempo bellissimo, sole, quasi niente vento, neve ideale, farinosa per quasi tutta la discesa. Saliti per ottima traccia sull'anticima a destra della punta, poi per cresta in cima; scesi nel vallone sotto la punta fino alla baita (splendido), poi breve ripellata fino a incontrare il bellissimo pendio di salita. Davvero consigliata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Niente da obbiettare. Bellissima neve, serenissimo, buona anche la temperatura.
Con mio fratello Claudio e Adriano....che andare!!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo scelto il Grum perché la discesa aveva un’esposizione migliore. Dalla nord del Gorfi si è staccata uno di questi giorni una discreta valanga. Saliti lungo la strada fino al Gias della Sella e di lì battendo traccia su neve vergine solcata da tracce di discesa, siamo arrivati in vetta. In effetti ha battuto solo Roberto. Discesa splendida sul vallone che arriva al Gias della Sella con farina e un centimetro di crosticina a creare un gustoso effetto valanga. Bellissimo. Poi ci siamo rifatti la strada per poi scendere sul pendio dell’itinerario di Punta dell’Omo. Qui crosta indegna a parte in alto. Giornata splendida con meno 12 in vetta che si sopportavano bene per assenza di vento, in pratica su tutto il percorso. Solo noi a San Giacomo
In 13 del CAI ULE di Genova Sestri


[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata meravigliosa la salita piacevole, la discesa molto bella per i primi seicento metri, da 5 stelle dopo.....granita
un grazie a Carlo e Enzo


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte con aria di primavera sci ai piedi sulla stradina ancora ben innevata, dai mt 2000 circa due dita di neve fresca e ambiente ancora invernale con la cresta che unisce il Grum e il Bram difesa da maestose cornici. Temperatura mai troppo calda e discesa nel vallone di Piano Gordon rivolto a ponente dove la neve tiene decisamente meglio. Qualche ravanamento nel tratto finale essendo riusciti a ficcarci in una gorgia ma nel complesso ancora una bella sciata su una gita di norma "invernale"
Con "solito" Bruno del Bourgat per una gita amarcord sui primi sentieri percorsi nelle nostre estati di gioventù (lustri e lustri fa :)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1000
partiti in 4 arrivati in 2 all'antecima. prima volta per forno junior che se l'è cavata molto bene, peccato per il guasto meccanico che lo ha costretto al ritorno anticipato con scarpone scocciato. peccato anche per forno che anche oggi andava su bene e giustamente ha scelto di scendere con il fratello. noi siamo ancora saliti mezzoraccia tempo di arrivare all'antecima, spellare al riparo dal vento fortissimo e ripartire. visibilità non ottimale. capitolo neve: a tratti ancora farina, tenendosi lontano dalla cresta, certe zone crosta non portante. nel complesso si sciava, ma ho visto nevi molto migliori. la strada sembra battuta da un gatto, velocissima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Effettuata traversata dall'anticima al Monte Grum passando dalla regione Piano Gardon fino al Gias della Sella. Discesa diretta dalla cima prima in un canalone e poi su ampi pendii vergini su ottima farina.
Bella gita in contesto selvaggio e discesa stupenda in ambiente solitario.
saluti ad Ugo Bottari e compagni di gita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1200
Ci siamo fermati all'anticima per mancanza di tempo...
Oggi tanta gente nel vallone....chi al Grum, qualcuno alla P.ta Omo e altri al Gorfi. Buon innevamento, soprattutto in alto. In basso e sulla stardina in qualche punto risente già dei numerosi passaggi, ma niente di rilevante. Per la discesa se si segue l'itinerario di salita o ci si sposta di poco a sx, non si risente del lavoro del vento. Visto belle tracce di discesa dalla punta...probabilmente la neve è bella anche li ma bisogna fare un po più attenzione nella scelta dell'itinerario. In buone condizioni anche le altre cime attorno.
In compagnia di Jody...Ciaoooooo


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
seguito le tracce dei miei amici pensionati di ieri,anche noi ci siamo fermati prima della vera cima del grum.La neve oggi era migliore di ieri,nella parte in alto ci sono dei tratti di ventata,ma si scia bene, nella parte intermedia..... lascio voi giudicare dal video,infine la noiosa strada,ma si viene giù veloci.
Oggi tutte le cime fumavano,perciò occhi agli accumuli....
C'è ancora molta neve che aspetta...
saluto i due compagni di gita.. cristiano e corrado


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: gomme termiche
quota neve m :: 500
tanta tanta neve.....saliti all'anticima,tutta da battere,anche se eravamo in tanti è stata dura.....
la prima parte in discesa crosta leggera da vento,nella parte mediana bella farina ma troppa, dai 50cm ad 1m si sprofondava parecchio,grazie alla bella pendenza si è scesi discretamente.
stradina bella e scorrevole.
un saluto ai compagni di gita, sempre allegri e...spiritosi....
ciao a tutti.....


[visualizza gita completa con 6 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Gita ad anello nella parte alta perche' dal Grum per cresta siamo passati al Bram, con ritorno a S.Giacomo tramite il Gias della Sella. Buono l'innevamento non male anche il tempo. Con Franco.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
saliti per andare a fare la quota del grum,ma visto che c'era già un pò troppa gente,optato per la punta vera e propria,quindi a meta pendio,perso quota per portarci nel vallone per il grum. tutta da battere....in discesa la parte alta ventata con lastroni,perciò chi decide di andare domani occhio,vi consiglio di tenervi alla dx orografica del vallone,sicuramente più bella e priva di tracce.
un saluto agli amici del S.A.G.F. miki,che se le battuta tutta da solo e Beppe.un saluto anche a tutti i pensionati...


[visualizza gita completa con 5 foto]
Bella giornata di sole. Innevamento completo dall'auto alla cima. Discesa bella, peccato per la neve ormai completamente arata. Conveniva forse scendere dai pendii subito sotto la cima (noi invece siamo ritornati sull'anticima e siamo scesi da lì). Con Manu

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 800
Pomeriggio di Sole, le fredde notti stellate di questi giorni han conservato ottimamente la farina.
Salito direttamente lungo la gorgia evitando i giri sulla strada (consigliabile solo per chi ama perdersi e ritrovarsi), poi utilizzando le tracce di discesa sino alla cima. Discesa per la panoramica cresta ovest e poi sulla dorsale a est di quella con i "due pini"(completamente arata nella parte inferiore) ancora con tanta neve vergine.Sono passati già in tanti ma questo vallone è molto materno un posto si trova sempre.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: ok a S.Giacomo
quota neve m :: 1200
saliti su bella traccia dal dorsalone ovest alla q. 2264, quindi raggiunto il Grumet q. 2312. Con Super abbiamo rinunciato alla punta per scendere su pendii dolci e neve stupenda al G.del Saut sotto il p.so della Magnana. Ripellato raggiungendo la q.2264 passando per il piano Gardon e chudendo un bel anello. Discesa di nuovo sul dorsalone con visibilità non eccezzionale ma neve davvero perfetta. Molti metri da 5 stelle ma le fastidiose velature e la strada finale che ho trovato molto più sciabile in altre occasione fanno scendere a 4.
Un saluto a tutta la numerosa combriccola.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1100
condizioni ottimali sole pieno compagnia allegra e gioiosa
oggi gruppo del CAi di Arenzano, assenze giustificate da verificare di qualcuno.......

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
che dire, fantastica! scesi x 250 m nel vallone di salita su pendii vergini con spanna di farina su fondo duro. risaliti alla punta dove siamo scesi ore 11.45 su pendii a sud, sud ovest verso il Bram con neve trasformata a "cremina" (citazione dotta recuperata da conversazione di ieri) fino alla presa d'acqua. da li in giù stradina con perfetta trasformata fino alla macchina

gita veloce ma che sciata!!!!!!! con i due andrea sempre pronti a cercare percorsi alternativi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: ok a s.giacomo
quota neve m :: 1300

vari tipi di crosta perlopiù non portanti, rara farina ventata che ricopre insidiose rocce nella parte mediana.

la parte più divertente risulta ancora la stradina iniziale.

non consigliabile fino a nuove nevicate.

oggi forte vento da nw in cima, creste sopravvento completamente spazzate.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 500
neve stupenda,giornata pure..........,una ventina di cm. alla partenza
e su oltre 40.ci siamo fermati alla quota 2264 il pendio era troppo invitante,discesa azzeccata,dire da urlo pare pco.....
occhio nella parte mediana manca un pò di fondo
un grazie ai due che ci an proceduto e battuto la traccia.
ed un ciao a tutta la compania....

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
nella parte superiore il vento ha contribuito a non far diventare la neve una polenta informe e quindi si sciava su neve primaverile divertente. dalla conca sottostante la punta fino alle macchine purtroppo il gran caldo ha marciato la neve.
La discesa della seconda parte è consigliata sulle massime pendenze del pendio, in modo da non sprofondare nel marciume e da non spingere.
sinceramente salendo pensavamo di peggio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
(per snowboard)
Tornati dopo una settimana e con rammarico abbiamo constatato che il caldo di questi giorni ha fatto disastri.
Gita lunga non tanto per il dislivello ma per l'immenso traverso che c'è da fare.Nessun problema per la salita perchè si seguono la traccia,che costeggia le montagne di destra quando,mentre per la discesa,si può scendere ovunque,nel nostro caso siamo scesi fino ad una casettina,vicina alla strada,li si hanno due possibilità,mettere le pelli e risalire sulla sinistra lungo la strada e andare a prendere i pendi dietro lo spallone che si ha di fronte oppure scendere a destra lungo la strada che porta al Gias.
Un saluto alla allegra combriccola.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Brutto tempo alla partenza, poi un gran nebbione che non lasciava vedere niente. Arrivati in cresta senza sapere dove eravamo e sotto una fitta nevicata. La discesa però è stata divertente perchè, anche senza visibilità la neve era bellissima, un biliardo trasformato. Solo appena sotto la cresta la neve è un po' dura e ventata, altrimenti la discesa merita ampiamente.

[visualizza gita completa]
gita perfetta. tempo eccellente, meno 4 gradi alle auto. assenza di vento, malgrado il terrorismo del meteo. deve perfettamente trasformata dalle auto alla vetta: 1000 metri di firn. scesi alle ore 13,00, ora perfetta per trovare un poco di neve molla sul duro.

[visualizza gita completa]
Neve molto variabile, in alto si alternano tratti di farina con tratti di crosta sciabile; in compenso oggi non c'era molto affollamento ... soliii.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: Fino a San Giacomo senza problemi
quota neve m :: 1200
Oggi faceva caldo e noi abbiamo iniziato la discesa tardi; la neve era abbastanza appesantita sui pendii Ovest dell'anticima.
Però qui neve ce n'è (non molta) e non sembra abbia tirato vento, su tutte le cime della conca c'erano tracce.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 900
Sole, niente vento, pendii ancora quasi vergini mezzo mt di neve farinosa panorama stupendo...purtroppo in discesa si toccano delle pietre per mancanza di fondo, ma la gita vale il piccolo sacrificio delle solette!ps il Grum non e' fattibile in sci in quanto i pendii sono privi di neve, ci si ferma alle quote 2264 o 2312, da l' iniziano 600 mt di dislivello in discesa che non si scordano..

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: buone
quota neve m :: 900
dopo il vento caldo dei giorni precedenti,non pensovo di trovar una neve cosi bella....abbiam dinuovo scelto ok
grazie a chi sa valutare sempre bene......
ciao ciao

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta da vento morbida
Giornata bella,la neve è stata rovinata dal vento soprattutto nella parte alta,in basso cercandola un po' si trova ancora un po' di farina.Mattina molto fredda, partiti a -8 da S.Giacomo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Prima parte della discesa su neve farinosa con tratti di leggera crosta o neve compattata dal vento; risaliti poi circa 80-90m. per portarci su un'altra dorsale trovando bella neve farinosa fino alla strada ( occorre però sciegliere le dorsali giuste per trovare ancora neve farinosa)

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
Abbiamo in verità incontrato tutti i tipi di neve, dalla farinosa nella parte alta, alla leggera crosta non portante nella parte intermedia, a quella durissima nella parte bassa all'ombra e lungo la stradina che riporta a San Giacomo. Saliti lungo la cresta, ma ci siamo fermati un po' prima della punta per la presenza di una cornice.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2 su 5
neve (parte superiore gita) :: farinosa
Che dire: giornata tiepida e limpida, senza vento, neve farina da favola; solo in brevi tratti crostosa.
Saliti per la cresta N-O e scesi nel canale direttamente sotto la cima.
Meriterebbe la quinta stella se non fosse un po' troppo "tracciata".

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: Sicura
neve (parte superiore gita) :: Farina un po' pesante, gelata sotto 1600
In salita seguita la strada fino al gias della Sella percorso lungo con molti attraversamenti di ruscelletti.
Bellissima discesa su farina appesantita fino al gias; risalire 60 m. su una traccia alla sinistra del torrente quindi discesa ripida fino a ponte 1600 m. Percorso valido anche in salita ( un po' ripido ).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nessun pericolo
neve (parte superiore gita) :: variabile
pochissima neve,ma grazie a esili lingue di neve trasformata si arriva fino alla stradina.tenersi il più possib.sui pendii SO (lato dx della conca scendendo).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: no problem
neve (parte superiore gita) :: neve pesante, crostosa
La gita di per sè e bella, ma neve marcia e pesante con zone di croste rendono la discesa molto affaticante.
Phoen tutto il giorno.
Sulla strada da S.Giacomo tratti con poca neve(in discesa abbiamo anche tolto gli sci).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: abbastanza sicura
neve (parte superiore gita) :: inizialmente farinosa/lavorata
30-40 cm di neve, a tratti ventata;
originariamente neve farinosa, da oggi arrivo di Foehn da Ovest che l'ha resa molto pesante..........
discretamente PIETRE, in discesa tenersi a dx della boschina.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 26/11/17 - farshy1971
  • 08/12/08 - farshy1971
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
    quota partenza (m): 1312
    quota vetta/quota massima (m): 2366
    dislivello totale (m): 1054

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/02/19 - Rossa di Sea (Punta) da Balme - luca94
    Dopo l'abbondante farina di venerdi scorso girando tra Fournier, colle Begino e qualche traversata oggi ho deciso di stare vicino a casa cambiando completamente esposizione. Si parte sci ai piedi da [...]
    18/02/19 - Gran Testa da Etroubles, anello canale O e canale N - Rebatta bousa
    Canale con 600 metri di dislivello, ultimi 300 metri con pendenza media di circa 35° che si mantiene abbastanza costante a parte un breve tratto più ripido. Appena abbandonata la traccia per il Fla [...]
    18/02/19 - Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto - tettorubia96
    Partiti presto su neve dura e compatta sino a quando il sole ha fatto capolino e allora vai con il forno acceso. A parte un breve tratto appena sopra il ponticello innevamento ancora continuo. Nei var [...]
    17/02/19 - Poncione di Cassina Baggio da all'Acqua - barrosismo
    Bella neve dalla cima al Gerenpass. Da qui in giù neve morbida primaverile con tratti ottimi e altri più sfondosi. Tanta gente in giro, anche verso il Maniò. Ampi pendii sotto al Gerenpass in cui s [...]
    17/02/19 - Glatten da Saliboden - sillylamb2
    Gita molto affollata. Salita su ottima traccia autostradale. Discesa nel canale su neve polverosa nella parte alta, ventata nella parte centrale, in via di trasformazione in quella bassa; cmq sciabilità sempre più che discreta.
    17/02/19 - Trois Frères Mineurs (Col des) Traversata da Claviere a Bardonecchia - Miesh
    Traversata "primaverile" viste le temperature di ieri. Saliti fin al Colle, nulla da segnalare; la prima discesa intervallava tratti ventata con neve molto dura a pezzi di polvere intonsa molto bella [...]
    17/02/19 - Croce (Monte) o Brun da Saint Jacques - cinin-asti
    Partendo da S.Jacques conviene seguire la strada che va verso il vallone delle Cime Bianche e poi si si svolta a sn. verso il Rif. Tournalin. Dall' Alpe di Nana in su la copertura di neve é totale e [...]