:: front-suspended
Partiti da San Vigilio di Marebbe si fanno 13 Km di comodo asfalto sino al rifugio Pederù, da qui con una salita molto dura inizia lo sterrato che ci porta sino al rifugio Fanes. Naturalmente pausa di rito. Dal rifugio si riparte Per il Passo Limo che noi effettuiamo a piedi in quanto personalmente troppo dura.
Da qui discesa molto sassosa sino al ponte alto, superato il ponte si gira a sinistra e con una strada asfaltata veramente pendente raggiungiamo il rifugio Ra Stua dove ci aspetta un buon piatto di orzetto...Siamo quasi in fondo ci aspetta solo la salita sino al rifugio Sennes che si presenta nella prima parte agevole e pedalabile mentre nella seconda parte siamo dovuti scendere dalla bike in quanto molto ma molto dura...Ora inizia la Discesa sino al Pederù con l'ultima parte che presenta pendenze assurde... almeno 25%.. con asfalto sotto e ghiaia sopra...invece molto tranquilla la discesa sino a San vigilio..
Complimenti all' Albergo Pederù per la ristrutturazione..veramente molto confortevole..
Ho inserito qui la gita anche se il mio giro era un po' diverso dalla scheda iniziale ma il giro del Fanes presenta molte alternative...Cmq ricapitolando abbiamo fatto in tutto 57Km e circa 1600m di dislivello.


[visualizza gita completa]
:: front-suspended
a tratti non ciclabile (verso il fanes o il primo tratto dal mpederu). Giro bellissimo vario e paesaggisticamente insuperabile. COnsiglio deviazione alle cascate di fanes e con tempo e gambe a disposizione al biella.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario