Ventoux (Mont) da Bedoin, discesa da Malaucene

note su accesso stradale :: Vedi descrizione itinerario
Giornata perfetta al Ventoux, salito in mountain bike. Partenza da Ferrassieres via Sault. Da li inizio salita di 26 km senza alcuna difficoltà tant'è che la massima pendenza non supera il 7% . In cima più gente che sulla Ghigliè a giugno. Certamente ben poco regolato il traffico automobilistico con evidenti pericoli durante la discesa. Clima fresco e favorevole. Panorama incredibile. Veramente soddisfacente. A rientro ultimato ho deviato per Aurel e poi sono sceso a Montbrun Les Bains, per poi risalire a Lioret e quindi al colle dell'Homme Mort e rientrare poi alla mia base di Ferrassieres, altro luogo incantevole
Dedicato alla mia Rita

Inizio strappo ultimi 6 km
Grandioso
Panorama lunare
Quota 1830
Le sommet

[visualizza gita completa con 5 foto]
salita dura ma fattibile. Consigliato il 34 davanti e una corona variabile dietro a seconda delle gambe.La discesa verso Malaucene e' spettacolare e consente di raggiungere gli 80 km /ora
Gia' espresse nella descrizione della gita


[visualizza gita completa con 3 foto]
1 giorno base a les mèes fatto anello puimoisson,le castellet,malijai,les mèes km 92 con salita di3,5km al 10% arrivati sotto pioggia battente.serata molto allegra tra vari aperitivi e digestivi.2 giorno andati in auto a sault poi bedoin, (versante piu duro per il mont ventoux)cima, scesi a malaicèn discesa fantastica pierrelongue,brantes,aurel,sault km 125
con Fabrizio ottimo organizzatore Enrico,Paolo,Federico,Massimigliano,Carlo,Giovanni,Millo,Enzo.tutto molto bello peccato il NON vento sul mont ventoux ciao a tutti.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Secondo giorno, 10/5/06: Vaison, Entrechaux, Mollans, St.Leger, Aurel, Sault, Mont Ventoux, Malaucene, Vaison :
Km. 110, disl. 2045m, ore 6.5 circa

Oggi giornata splendida, abbiamo fatto tutta la valle del Toulourenc, con molti saliscendi, paesaggio pittoresco con case e paeselli di pietra pulitissimi e profumi delle famose erbe di provenza, fino a spianare ai 700m di Aurel e Sault, da cui si scende un centinaio di metri, per poi salire, più gradatamente del giorno prima, fino al bivio per Bedoin, da cui si riprende a destra per gli ultimi 5 km, di nuovo dul 9-10% fino all’Observatoire del Mont Ventoux, 1912m.
La discesa l’abbiamo per la via di salita di ieri: è molto meno faticosa, se non fosse che io ho faticato a frenare per tutta la discesa, ma chi vuole può fare gli 80 e più all’ora, io no, specie col vento, che, se ancora non si è capito, sul Mont Ventoux non manca quasi mai!!!!

Al colle della Maddalena aveva appena finito di nevicare; dopo l’ormai classica sosta da Bartolo a Sambuco ci inoltriamo nella nebbia e nella pioggia fino a Cuneo.
Col mio amico Stefano a cui é quasi volata via la bici (troppo leggera!)
Ma domani farà bello e dopodomani si va sulla neve fresca alla Ghilié. Tut a post!

Foto su:
?album=588

[visualizza gita completa]
Primo giorno, 9/5/06: Vaison, Malaucene, Mont Ventoux, Bedoin, Malaucene, Vaison:
km.75, disl.1965m, ore 5 circa.

Appena sistemati, per es., appena oltre Vaison la Romaine(raggiunta via Gap, Serres, Nyons), saltate a cavallo delle vostre bici imbizzarrite e buttatevi a 40 all’ora(o anche più piano) fino a Malaucene, dove deviate a sinistra seguendo le indicazioni “Mont Ventoux”: si tratta della salita più dura, ma tant’è, così ve la togliete subito! Non è poi neppure così dura: 21 km per 1530m di dislivello, con punte del 10,4%, qualche raro falsopiano ed il resto sul 9%.
Da metà in su si passa a Nord ed il 9 maggio abbiamo trovato, negli ultimi 300m di dislivello, 5cm di neve fresca del giorno prima (fuori dalla strada) ed in cima una temperatura di -3°, un sottile strato di ghiaccetto ed un vento terribile che ci ha fatti scendere di sella per non cadere. Altezza 1912m.
E poi via di corsa, dopo esserci vestiti bene ed aver ammirato il panorama spettacolare, appena valorizzato da una coltre di nubi giusto 3 metri sopra di noi, giù verso Sault in mezzo a codesto spettacolare paesaggio lunare di pura sabbia e pietruzze, fino allo “Chalet Reynaud, bivio, a destra, tra i pini marittimi fino ai 370m di Bedoin, finalmente al caldo ed al sole, in saliscendi collinosi fino a Malaucene ed alla nostra casetta con le persiane blu e la piscina.
Col mio amico stefano, chee va troppo forte

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

quota vetta/quota massima (m): 1912
dislivello salita totale (m): 1622
lunghezza (km): 22

Ultime gite di bicicletta

14/10/18 - Colombino (Alpe) - l'Aquila di Giaveno da Avigliana - mangiasalite
Salve.Partito da Trana,giro breve ma violento con pendenze significative dopo la Maddalena.Giro comunque di soddisfazione,fatta tutta in un fiato.
14/10/18 - Izoard (Col de l') da Briançon, giro per Guillestre - gianluca.massimo
Sempre un bel giro. Temperatura molto mite anche in quota. Strada con asfalto perfetto e poco traffico. Arvieux sembrava un paese fantasma. Qualche munta e cala nella gorgia e tratti duri ad Arvieux.... un saluto alla socia power@!
07/10/18 - Superga (Basilica di) da Sassi - ANDREALP
Partito da Brandizzo con salita a Superga da Sassi e discesa su Castiglione Torinese per 43 km percorsi. Meteo buono a dispetto delle previsioni e tanta gente in bici (non mancavano quelle a pedalata [...]
05/10/18 - Crea (Santuario di) da Alessandria, giro - robidolfo
La meta è la stessa Crea ma con qualche variante interessante sia per l'impegno e il panorama. dopo Oviglio abbiamo proseguito per Masio Quattordio Viarigi ,breve discesa per immettersi strada con d [...]
28/09/18 - Melogno (Colle del) da Finale Ligure - faber74
saliti da Finale e scesi da Bardineto fino a Borghetto bellissima la discesa tra le gole di Toirano consigliabile il percorso inverso da Loano/Borghetto
23/09/18 - Thumel (Frazione) da Villeneuve per la Val di Rhemes - mangiasalite
20/09/18 - Dernice Valli Tortonesi (Grue-Curone) - kaneski
Fatto il giro al contrario, tagliando un po' di salite. In pratica Tortona - Garbagna - Dernice - rientro per la val Curone ( 59 Km). Così facendo si deve affrontare un piccolo cimento: lo strappo G [...]