Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per la Cima dei Fourneaux

note su accesso stradale :: solo fino a metà lago artificiale.
quota neve m :: 2100
Partenza 6:30. In cima 11:10
Portage di 35' circa fino da circa metà lago (neve su strada) al piano dello Scarfiotti, percorrendo il sentiero e poi la strada fino al ponte, dopo il quale inizia la neve, che oggi non ha rigelato su tutto il piano... una faticaccia (al ritorno sono passato per il rifugio e ho fatto il sentiero sul lato opposto senza neve!).
Ho poi risalito il canale diretto, che in alto è un po' ripidino per le racchette (al ritorno ho fatto i tornanti, ben tagliabili su neve). Strato superficiale della neve già molle nel tratto mediano, poi migliora, per peggiorare sul tratto finale della dorsale. Salita dunque non proprio scorrevole, ma temevo soprattutto per la discesa, visto il gran caldo.
Invece... un unico sfondone assassino sulla dorsale, poi neve stupenda per la discesa fino in fondo!
Una stella in meno per portage e caldazza, ma la miglior discesa di sempre dal Sommeiller!

E' la prima volta che in questa gita non incontro nessuno! 2 skialp sono partiti poco prima di me, ma non ho visto le loro tracce sulla neve, credo siano quelli che hanno relazionato il Pierre Minieu.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Buono fino a quota 2000mt(diga),poi neve
quota neve m :: 2000
Si arriva bene in auto a quota 2000mt in prossimità della diga,poi la neve, a tratti, impedisce di andare oltre,comunque gli skialp possono sfruttare bene la lingua di neve che permette di arrivare allo Scarfiotti stando sulla dx nel senso di salita,idem per il ritorno.
La copertura nevosa è continua in prossimità dello Scarfiotti e,grazie al rigelo notturno(-2°C alla partenza),è sempre portante fino in cima rendendo piacevole e veloce la progressione anche se lo sviluppo della gita è notevole,dalla cima viste 4 persone che salivano al Niblè.
Gran giornata,gran panorama dalla cima e gran neve che neanche in discesa ha mollato più di tanto,ancora consigliata per racchette e skialp.
Scendendo piacevole incontro con Agostino Ronco,anche lui ha sfruttato al meglio la giornata di chiusura.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Si arriva in auto allo Scarfiotti
quota neve m :: 2400
Dallo Scarfiotti, a piedi lungo la strada fino al pianoro superiore, tagliando i tornanti per tracce di sentiero, sotto una leggere pioggerellina. Calzati gli attrezzi ad una quota di circa 2500 m, all'imbocco del canalone, su ottima neve portante nonostante le temperature non di certo basse (+6° alla partenza). Il meteo è man mano migliorato sempre di più e la neve si è mantenuta ottima e con buon rigelo fino in cima. Tantissima gente lungo il percorso. Discesa rapida e senza problemi su neve che ha mollato quel tanto da permettere lunghe e piacevoli scivolate nei tratti più ripidi. Nuovamente a piedi dal pianoro inferiore all'auto. Bellissima gita in compagnia di Davide.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Molto fango prima di attraversare il rio a monte del lago.
quota neve m :: 2500
Partiti dal rif. Scarfiotti verso le 8.30, gia' 30 auto parcheggiate! Saliti con ottime condizioni, senza ne' racchette ne' ramponi, la temperatura fresca ha tenuto la neve portante ma non dura. Vento abbastanza freddo al colle e in vetta. In discesa calzate le racchette, si scende molto bene fino a circa 2700 m, poi d'improvviso si inizia a sfondare e l' attraversamento del pianoro a circa 2500 m e' un po' faticoso. Nella parte inferiore si riesce a scendere senza praticamente toccare neve. In queste condizioni gita consigliabile.
Gita con la gradita compagnia di Luca, che come sempre affronta il pendio con decisione ma poi mi attende con pazienza (anche se il tempo finale di circa 3 ore non lo soddisfa pienamente...). Incontrati solo un paio di racchettatori a fronte di circa 50 scialpinisti! Folla comunque ben sgranata lungo il pendio, gita rilassante per l' assenza di difficolta' tecniche e il terreno aperto che permette una salita senza percorso obbligato.


[visualizza gita completa con 4 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 2135
quota vetta/quota massima (m): 3333
dislivello totale (m): 1200

Ultime gite di racchette neve

22/01/19 - Champlong (Alpe) da la Magdeleine, anello per Chamois e Col Pilaz - sapetti giovanni
In realtà sono andato al colletto Champlong e non ai laghi, visto che erano coperti e per niente interessanti. Non ho fatto il giro ad anello ma sono salito da Artaz e rientrato dalla stessa parte s [...]
20/01/19 - Champlong (Alpe) da la Magdeleine, anello per Chamois e Col Pilaz - maraf
Niente da aggiungere all'ottima relazione di Laika. A sorpresa parecchia neve per una gita dal sapore veramente invernale in una giornata fredda e dal cielo terso. Ampi panorami e un colpo d'occhio privilegiato sul Cervino.
20/01/19 - Planetta (Cima) da Pian del Colle - sensacugnisiun
Primo tratto di stradina verso le grange molto ghiacciato, poi pochi cm della recente precipitazione danno una mano nell'aderenza. Le tracce di motoslitta sono molto comode da seguire. Oltre i rifugi [...]
20/01/19 - Champlong (Alpe) da la Magdeleine, anello per Chamois e Col Pilaz - laika58
Oggi una bella gita con il CAI di Rivarolo - Ritorno a distanza di un anno a rifare questa bella escursione, in una giornata bellissima ma gelida alla partenza alle 10.00 c'erano -9°C ed un ambiente [...]
18/01/19 - Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile - LuCiastrek
Neve continua dal gias Sibolet salendo in direzione della via normale, neve dura dal colle Intersile fino alla cima, usato i ramponi nel tratto più verticale sicuramente un 40°/45° che adduce alla [...]
18/01/19 - Tibert (Monte) dal Santuario di San Magno per il Monte Crosetta e la Costa Chiop - LuCiastrek
La neve sulla costa Chiop è solamente sul versante nord e sulla cresta, a sud è assente fino a quota 2400, poi continua di tutti i tipi da neve con crosta a farina portata dal vento a dura e ghiacci [...]
16/01/19 - Giosolette (Monte delle) da Limonetto - luciano66
Partito molto tardi, alle 11.30 dal parcheggio di Limonetto, racchette messe subito per i tratti ghiacciati della stradina e tolte solo nel breve tratto scoperto che precede il primo tetto che si inco [...]