Lauzanier (Bosse de) da Le Pontet per la Val Fourane e il Col du Quartier d'Aout

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: arrivati in auto fino a Le Pontet (sotto il Colle della Maddalena)
quota neve m :: 2100
Una bella gita fatta con una buona dose di fortuna…se considerate che al momento della partenza al parcheggio del Pontet il cielo era coperto e pioveva…!! Dopo un rapido consulto tra di noi prevale nettamente la voglia di partire e di provarci ! Ci prepariamo e nel giro di pochi minuti ci incamminiamo…sotto gli sguardi stupiti delle macchine di passaggio..(sci alpinisti italiani che tornavano indietro dalla Valle Ubaye con le pive nel sacco..!). Oggi le previsioni meteo francesi che davano mezza giornata di bel tempo in questa zona hanno preso una bella toppa !! Però in alto, sopra le nuvole sembra che qualche tenue spiraglio ci sia e tanto ci basta per partire fiduciosi ! La prima parte della camminata si è svolta sotto una leggera ma continua pioggerellina che non mollava ! Nel primo tratto della Val Fourane solo qualche macchia di neve ogni tanto, mentre la copertura continua si trovava solamente dai 2150 metri in avanti. La neve trovata non era il massimo, bagnata e non portante, anche con le ciastre spesso si sfondava, insomma si profilava un bel mazzetto anche per oggi…ma personalmente la cosa non mi preoccupava ! Non erano presenti tracce recenti, sono a tratti una vecchia traccia sci alpinistica…ma terminava nei pressi del Lago Lauzanier. Arrivati alla Cabane de Lauzanier fine della pioggia finalmente e qualche schiarita…era ora ! La risalita del ripido vallone che conduceva al Col du Quartier fortunatamente era meno faticosa e più piacevole, con neve migliore e abbastanza portante. Dal colle alla cima neve lavorata dal vento e generalmente buona, e nella parte finale della cresta un bel tratto di misto e neve ripida prima di raggiungere la cima. Nessuna traccia di passaggio e zero orme sulla cima…oggi siamo saliti solamente noi ! (e visto il meteo era difficile immaginare di trovare qualche altro animale a due zampe oltre a noi…!). Nell’ultimo tratto di salita siamo stati accompagnati da un vento continuo e abbastanza forte, ma in vetta per fortuna è calato e ci ha permesso di rimanere in cima quasi 1 ora. Nonostante la nuvolosità alta la visibilità era discreta ed il panorama accettabile, oggi è già andata bene essere arrivati in cima. La meta originaria era la Tete de Pelouse, e questa era una meta alternativa, ma date le condizioni meteo incerte e la qualità della neve non ottimale...è andata benissimo così ! Non ci può lamentare direi, una bella montagna, salita piacevole e ambientino veramente incantevole ! Non da ultimo l'incontro inatteso con alcune splendide marmotte durante la discesa…che ci ha regalato anche l’occasione per scattare alcune foto davvero notevoli ! Oggi gli unici presenti in questo vallone eravamo noi tre, ho notato solo 3-4 persone in vetta al Ventasuso.
Siamo partiti con la pioggia e rientrati al parcheggio con il sole. A volte bisogna essere fiduciosi, crederci e partire e non rinunciare in partenza come oggi hanno fatto in molti ! Una bella giornata e una bella gita fatta in compagnia degli amici Davide I. e Maria Carla P. del CAI Ligure di Genova, ottima compagnia come sempre…tutti e 3 motivati e determinati…così mi piace !

cielo nuvoloso e grigio in Val Fourane (25-4-2011)
la prima parte della Val Fourane senza neve (25-4-2011)
gli ampi pendii nevosi che portano verso la Cabane Donnadieu (25-4-2011)
Davide e Maria Carla salgono a quota 2150 m. in Val Fourane (25-4-2011)
l'arrivo alla Cabane du Lauzanier (25-4-2011)
Davide e Maria Carla alla Cabane du Lauzanier (25-4-2011)
Lac de Lauzanier e i pendii che portano al Col de Quartier Aout (25-4-2011)
Davide e Stelvio salgono verso Il Col de Quartier Aout (25-4-2011)
Stelvio al Col de Quartier d'Aout (25-4-2011)
la cresta Nord seguita per raggiungere la cima (25-4-2011)
Davide sale lungo la cresta Nord (25-4-2011)
Stelvio sale verso la cima (25-4-2011)
Maria Carla sale lungo la cresta Nord (25-4-2011)
Davide nel tratto finale della cresta Nord (25-4-2011)
Davide arriva in vetta alla Bosse du Lauzanier (25-4-2011)
ultimi metri di cresta per Maria Carla...la vetta è quasi raggiunta ! (25-4-2011)
Davide e Maria Carla appena arrivati in cima ! (25-4-2011)
Maria Carla, Davide e Stelvio in vetta (autoscatto) (25-4-2011)
Stelvio in cima...ben contento di esserci arrivato ! (25-4-2011)
panorami osservati dalla cima...01 (25-4-2011)
panorami osservati dalla cima...02 (25-04-2011)
panorami osservati dalla cima...03 (25-04-2011)
il vallone di salita osservato dalla cima (25-4-2011)
unici incontri fatti oggi...che spettacolo !! (25-4-2011)
ma che bella marmotta !! (25-4-2011)
altra marmotta...al lavoro ! (25-4-2011)

[visualizza gita completa con 26 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1948
quota vetta/quota massima (m): 2793
dislivello totale (m): 845

Ultime gite di racchette neve

20/02/20 - Ciarmetta (Monte), sella SE da Lausetto - giody54
Circa 45 minuti di portage ,poi neve continua anche se nella parte intermedia comincia a scarseggiare.
19/02/20 - Puina (Forcella della) dal Passo Staulabza, traversata al Rifugio Aquileia - lancillotto
Buon innevamento con però neve molto variabile da ghiacciata a sfondosa. Usate ciaspole e ramponcini. Il traverso sotto le pendici del Pelmo necessita assolutamente di neve assestata: trovato molti [...]
17/02/20 - Pianard (Monte) da Palanfrè - luciano66
Partito alle 8,20 con 1 grado e nebbia fino a circa 1500m, dove si bucava ad un bel sole e vento via via in aumento. Sulla parte finale e in vetta e' stata una lotta con il vento caldo e fortissimo. I [...]
16/02/20 - Midia Soprano (Monte) da Ponte Maira per il Monte Estelletta - roberto vallarino
Dopo la salita nel ripido bosco con neve ghiacciata fino verso i 1800 che rendeva la gita deludente, le cose migliorano e sempre con le racchette saliamo dritto x dritto fino a sbucare sul Monte Estel [...]
16/02/20 - Bianca (Rocca) da Indiritti - rccs
La poderale che porta agli ex-capannoni delle miniere a quota 2000 è larga e facilmente percorribile. Purtroppo a causa della scarsità di precipitazioni delle settimane scorse, la neve in questo tra [...]
16/02/20 - Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc - benoit
Bella cima con panorama stupendo su Cervino e Rosa – peccato che ieri era grigio. Anche l’innevamento non era il massimo: neve molle sotto e dura in cima. Almeno era sicura. Confermo che la part [...]
16/02/20 - Cornour (Punta) da Giordano per cresta NE - laitbrusc
Condizioni della neve ideali per una salita in sicurezza e senza fatica eccessiva. Poca rispetto alla stagione (condizioni primaverili) e sempre ben portante grazie alle velature che hanno evitato lo [...]