Cadreghe di Viso da Castello per il vallone di Vallanta

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: attenzione ai numerosi ungulati lungo la strada durante la notte
quota neve m :: 1700
Hanno detto tutto i due soci (Renato e Emma) che ringrazio per aver accettato questa controproposta di gita, come ripiego rispetto al progetto iniziale.
Gita lunga e faticosa (19 km AR). Contate 5h per salire al colle sud.
La salita alla "cadrega" più alta è breve e veloce ma dipende da quanti siete, dalle condizioni della roccia e se usate una corda o meno. L'arrampicata non è difficile ma parecchio esposta e può essere delicata se si affronta con i ramponi ai piedi. Noi avevamo una corda e visto che l'avevamo portata fin lì...
sullo spigolo a pochi metri dalla cima
salto verso la val po e l'inizio del canale coolidge
visolotto dalla vetta

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
Partenza da primo turno per cercare di sfruttare al massimo le ore più fresche, visto il gran caldo previsto. In salita tutto ok su buona neve, fino alle roccette finali, risalite con qualche cautela per via del misto e poi la cresta stretta ed esposta, strapiombante sul lato Valle Po, fino alla cima vera delle Cadreghe. Non il solito panorama a 360°, ma limitato dal Visolotto e dall’imponenza della parete nord del Viso. Gita di ambiente, reso unico dal buon innevamento che ricopre le immense pietraie, solite del posto. Durante la discesa la neve ha mollato e il lungo transfer lungo tutto il vallone di Vallanta è stato faticoso, ma era nel conto. Visto un paio di grosse valanghe cadere dalla Costa Savaresch.
Ottima compagnia di Renato e Marcogì e un grosso grazie per la coatta insistenza a farmi salire gli ultimi metri fino in cima.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1800
Visto le alte temperature previste decidiamo per una gita con espo favorevole e naturalmente partenza di quelle che non dimentichi!
Alle 5,20 siamo pronti a partire da Castello,primi 150mt di dislivello su strada con residue lingue di neve evitabili,poi strada innevata con neve umida(nessun rigelo),fuori dal bosco invece c'era un ottima neve primaverile fino al termine dei canali che conducono alle cadreghe,poi crosta portante.
Le cadreghe sono un belvedere da 5* sulla nord del viso e si raggiunge la cima con arrampicata facile ma esposta sul vertiginoso salto verso la valle Po,utilissima la corda di Emma.
In discesa neve che aveva mollato di brutto,abbiamo visto cadere dalla costa Savaresh valanghe di grosse dimensioni che arrivavano a sfiorare la traccia di salita sotto il rifugio,il consiglio ,se permangono queste temperature, è di partire molto presto per non rendere la gita un calvario.
Gita dal notevole sviluppo e dislivello da intraprendere se ben allenati.

Al rientro piacevole incontro in piola con M.Conti e M.Podina


[visualizza gita completa con 3 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BRA :: PD :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1585
quota vetta/quota massima (m): 3190
dislivello totale (m): 1605

Ultime gite di racchette neve

26/06/18 - Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige - jdomenico
Neve dall'auto e meteo buono, ma... nevai bucherellati e rigolati senza pietà, abbastanza faticosi (utili le racchette per non dover saltellare!) anche perché la neve ha mollato poco. Raggiunta prim [...]
19/06/18 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laika58
Oggi una giornata spettacolare non una nuvola ed un sole caldo mitigato da un'arietta di sottofondo - Strada chiusa alla diga del Serrù, partenza con le ciaspole sullo zaino seguendo la strada taglia [...]
17/06/18 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - patrick77
partiti dal colle alle 7.20 primi pendii privi di neve, alcune chiazze. Fatto un pezzo di sentiero per il Pan di Zucchero, poi prima di iniziare la salita più ripida fatto un traverso su neve arrivan [...]
16/06/18 - Gran Paradiso da Pont Valsavarenche - flavius
Neve pressochè continua dal rifugio. Ottimo rigelo. Neve dura nella parte bassa che non ha mollato nemmeno al pomeriggio. Dopo la schiena d'asino tappeto di perfetto firn primaverile. Innevamento anc [...]
14/06/18 - Giasson (Becca di) da Usellieres - Viper
Quoto in pieno la relazione di Mowgli, con cui ho effettuato la gita; aggiungo solo che se la neve é ben rigelata (come l'abbiamo trovata noi) si può salire con i ramponi, non servono nemmeno le rac [...]
10/06/18 - Ghicet di Sea da Pian della Mussa - gino74
neve continua dal piano Ciamarella sino in cima, usati ramponi per valicare i pendii sommitali.
09/06/18 - San Matteo (Punta) dal Passo Gavia - flavius
Portage di 1h e 30 minuti per noi ciaspolatori (non conviene cercare di seguire i traversi a mezzacosta con tracce di sci lungo le lingue di neve del versante nord della Sforzellina: molto più comoda [...]