Matto (Monte, Cima Est) Canalino Sandra

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: .
quota neve m. :: 1200
Benchè ci fossero le carte in regola perché lo fosse, non è in condizioni.
Siamo sbucati in cima alle 10 in punto, completamente sgorillati (eraldismo) per la traccia nella crosta. Nell'indecisione se mettere subito gli sci per poi toglierli nella strettoia o disarrampicare fino al tratto sciabile, un sole arrogante ci ha tolto ogni dubbio: giù di ramponi e poche musse.

Discesa. Neve fredda invernale nel canale vero e proprio. Partenza dopo la goulottina su neve bella ma completamente concava, appena il canale si allarga la faccenda migliora, per poco, ma con 30 cm di fresca strappamutande. Dopo il reposoir compare una crosticina da vento, innocua ma sufficientemente rompicoglioni. Nei ripidi pendii esposti a NE si passa dalla crosta vera e propria, alla marcetta, alla crosta portante marmorea.
I passaggi chiave sulle placche basali, anche se rimpolpati dall'ultima neve, sono molto risicati, e certamente il sole non sta aiutando.

NON farsi ingannare dal dislivello apparentemente "moderato", lo sviluppo della linea è notevole!

Visto e sentito mega-slugge dai versanti più soleggiati. I pendii del Sandra oggi erano già bonificati, nessuna scarica da quel settore del Matto, molte e grandi dalla Nanni Ugliengo

Con Stefano, apprendista singer.

Sempre un grande Livio Bertaina... for info, good food and cold beers join him at Livio Bianco hut!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: /
quota neve m. :: 1100
Canale bello pieno con ottima farina densa, un po' più inconsistente sul traverso di uscita. Zoccolo basale di collegamento al canale più magro rispetto all'anno scorso (metà aprile); comunque bello sciabile su neve morbida ma con superficie irregolare.

Con il socio per eccellenza Massimo T., così affezionato alla sua tavola da volersela tenere nei piedi anche nel tratto di goulotte ad inizio canale.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
Partito dal rifugio Livio Bianco per “andare a vedere”, inizio la risalita dei ripidi pendii basali saggiando la neve: scelgo bene il percorso dove la neve ha un sufficiente spessore sulle placche rocciose. E’ tutto delicato ma la neve appare di discreta consistenza, continuo in salita verso destra sino a vedere il “Sandra” vero e proprio nel quale entro con un breve diagonale verso sinistra superando una piccola dorsale già individuata dal basso grazie ai consigli di Livio, gestore del rifugio. Il canale si fa più ripido sino a stringersi a goulotte con due strettoie ed esco ad una selletta che immette al colletto con bel panorama sulla cima Est ed il percorso normale sci alpinistico. Dal rifugio sono circa 4 ore.
Discesa: partenza sui 60°, piccola derapata e i 30-40 m. della goulotte ramponi obbligatori, troppo stretta e gli sci non passano. Poi inizia il canale: discesa entusiasmante, neve ancora invernale ben assestata e “a bolle” dove le sole fermate sono per fare qualche foto. Quando il canale finisce a quota 2650 m. circa, breve diagonale a sinistra, aggancio il pendio e sulle placche seguo il percorso già studiato in salita: anche qui la neve non fa una grinza, l’esposizione è notevole sui salti di roccia ma è tutto a posto e non c’è che dire: du beau, du bon, du gran ski, je ne vous dis pas…dis pas…is pas… ah…ah… Al rifugio, un buon bicchiere con Marilu’ e il gestore Livio Bertaina, che mi ha tenuto sotto “tiro” con il binocolo, divertente compagnia durante la discesa.


[visualizza gita completa con 19 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 13/04/13 - sborderzena
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: itinerario complesso
    difficoltà: IV :: 5.4 :: E4 :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Est
    quota partenza (m): 980
    quota vetta/quota massima (m): 3088
    dislivello totale (m): 2100

    Ultime gite di sci ripido

    08/03/20 - Antoroto (Monte) canale NE - ceceme
    I primi metri sono molto ripidi e purtroppo solo apparentemente ben innevati. Infatti per circa 10 /15 mt si scende praticamente sull'erba nascosta da 20 cm di neve nuova. Superato questo primo tratto [...]
    08/03/20 - Piure (Punta) Canale Nord - vik
    Saliti fino alla biforcazione sci ai piedi, poi preso il ramo di sinistra tutto intonso (8 persone nel ramo dx). Proseguito a piedi faticosamente (tanta neve) fino ad uscire al pianoro. Discesa fino a [...]
    08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - ecooski9
    Tutto intonso... Fighissima... Slavine di superficie ma nel complesso ben sicura!!
    08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - teo
    Bellissimo, tutto intonso!! Un attimo di riflessione e poi giù, neve ben compattata. Partiti dal frais, alla fine del canale ripellato 150 m fino al colle. Scesi poi dalla comba scura. Cult.
    08/03/20 - Quattro Sorelle (Punta) Imbuto N - giole
    Saliti da lato Poggio Tre Croci su ottima traccia (grazie!!) che saliva al colle Pissat con una bella trincea. Entrati nella conca svoltiamo a sx iniziando a tracciare l’interminabile conoide su 25 [...]
    07/03/20 - Viraysse (monte) Canale NE - Mine Vaganti - jonny_bravo
    Bella idea dei soci, io questa linea non l'avevo proprio vista, ritornati poi di nuovo in cima e scesi il canale proposto da Fiorito Garnero per recuperare il bastoncino perso da un componente del gruppo, ottime condizioni in entrambi i canali.
    07/03/20 - Bussaia (Monte) da Palanfrè e discesa su Roaschia dal canale Nord - sales93
    Era da tempo che vedendo tutti i giorni da casa queste montagna sognavamo di sciarle..canale nord del bussaia con neve a tratti ventata non il massimo poi discesa del Servantun e del Balur su ottima neve. Ambiente spettacolare compagnia top!