Palon (Monte) da Malciaussia per il Colle della Croce di Ferro

note su accesso stradale :: La solita strada stretta per arrivare a Malciaussia, per il resto tutto ok
Percorso pulito ed asciutto con pendenze non particolarmente ripide (anche se io in realtà ho preso tutte le tracce verticali possibili, molto faticose). La discesa dal Palon al Colle della Croce di Ferro è da effettuare con un minimo di cautela.
Effettuato il percorso in stile trail.

Oggi avevo deciso di andare a trovare Walter alla Capanna Ravetto e così partendo molto tardi arrivo al colle giusto per mezzogiorno dove lo incontro di ritorno da una esplorazione al Turlo. Pranzo alla Capanna e poi poco prima delle 4 scendo dal 460 in direzione Foresto, fino a giungere sotto la verticale Sud del Palon. Salgo dritto per prati e traccia nella parte finale per poi scendere molto velocemente al Colle della Croce di Ferro con corsa a tratti tecnica e sempre delicata a causaa delle pendenze ed esposizione (sono i tratti che poreferisco). Dal colle seguo per un tratto il sentiero che mi riporterà a Malciaussia per poi correre liberamente senza alcuna traccia per prati in direzione del Piccol Turlo che non avevo ancora mai salito in precedenza. Ho trovato questo tratto decisamente tecnino ma semplicemente fantastico!
Nel complesso bel giro.


[visualizza gita completa]
Bella salita in compagnia di mia figlia Clarissa. Ritornati dalla cima al Colle continuiamo per la Costafenera sino al Colle delle Coupe. Alla una in macchina x sfuggire al solito temporale.
Brava Clari

[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: ok vicino al lago
Partito intorno alle otto con un elicottero che continuava a passarmi sulla testa su e giù per portare provviste in alto... Per fortuna dopo un oretta hanno finito il trasloco... Arrivato senza problemi al colle giro a destra un po' attento perché avevo letto del primo pezzettino un po' esposto (soffro di vertigini) invece passando sulla destra tutto tranquillo e quindi salito contento fino alla cima su sentiero ed ometti ben evidenti. In cima molte nuvole con sprazzi di sereno. Al ritorno il passaggio che doveva rilevarsi "esposto" lo faccio ancora con più facilità.
Niente neve si tutto il percorso. Incontrato due tedeschi che scendevano dalla cima dopo essersi presi una deviazione dalla gta... Un rider mi raggiunge in vetta dopo venti minuti che ero su scendendo trovati altri tre escursionisti che salivano. A parte le tante marmotte pochi animali... Molte stelle alpine



[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada aperta fino al lago
Venticello bello fresco oggi alla partenza dal lago. Si seguono le indicazioni per il colle Croce di Ferro sempre su mulattiera e sentieri ben corribili. Dal Colle circa 400 metri belli verticali dove il sentiero va e viene ( cercare gli ometti ), ma per lo più visibile, seguire comunque in linea di massima il fil di cresta. In discesa risalito la piccola punta Croce di Ferro da dove si ha una bella vista sui due laghi del Turlo e quello di Malciaussia. Durante il tragitto NON c'e acqua salvo gli ultimi scoli dei nevai che ancora resistono.
Pochi intimi, incrociato praticamente nessuno salvo tre signori in punta partiti dalla Val di Susa poco sotto la Riposa.
Sentiero completamente pulito da neve!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Sempre bello il Palon, rientro facendo il giro colle delle Coupe lago Nero. Un saluto a Maria e Roberto con i quali ho condiviso gran parte del giro.

[visualizza gita completa con 9 foto]
Oggi finalmente il Palon dopo averlo rimandato alcune volte in autunno a causa delle prime spruzzate di neve - Partiti presto dal lago di Malciaussia con tormenta di neve e nebbia sulle vette di confine, che con le gocce trasportate dal forte vento formava sul lago un arcobaleno - Risaliti lungo il sentiero lastricato sino al colle della Croce di Ferro, dove il vento sempre più forte ci ha costretti ad una pausa - Nel frattempo il vento aveva spazzato le nuvole e nè era uscita una bellissima giornata di sole, mentre sul confine persisteva il brutto tempo - Risaliti dal colle seguendo integralmente il filo di cresta con alcuni passaggi esposti dove è necessario il piede sicuro, in quanto si superano alcune balze su terriccio sabbioso ed erba olina - Verso la cima diverse stelle alpine e margherite di montagna ad ornare i prati - Sulla vetta un cippo di pietre ed un palo con indicato monte Palon 2965 mt.- Panorama dalla vetta grandioso su tutte le più importanti vette del comprensorio Lera - Sulè - Costan - Autaret - Forte ed in primo piano il Rocciamelone - Pausa pranzo presso il (rifugio) Aurelio Rivetti . Oggi una gran bella gita decisa all'ultimo minuto, di soddisfazione con 1200 mt. di dislivello, con gli ultimi 450 mt. che non molla mai
Un saluto ai compagni di gita


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: dal Lago di Malciaussia
Torno sul Palon dopo 20 anni...Dal Colle Croce di ferro ho seguito integralmente la cresta (passaggio di 1° grado, un po' esposto, sul primo risalto, evitabile seguendo la traccia a dx/N, versante Malciaussia), il resto su un'ottima traccia. Aria "frizzante" e sole in cima, nuvole sulle cime di confine e in generale sulle creste verso le valli a sud, più soleggiato verso nord.

Bella escursione, con i primo colori dell'autunno. Stambecchi sotto la punta e spari di cacciatori in lontananza...


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: ok a malciaussia
Partiti verso 9.00 riuscendo a trovare parcheggio inizialmente con bella giornata senza nuvole e arrivati in cima con nuvole che impedivano la vista sul rocciamelone e molte altre cime. Giornata caldissima. Bel sentiero fino al colle croce di ferro ma non ben segnato dal colle fino in cima. Oltre a noi qualche altro avventore che saliva, considerato la ressa al lago non vi era nessuno neanche al colle. Una visita al rifugio Ravetto sotto il colle ben accogliente ma stranamente non indicato da nessuna segnalazione tranne che ad un bivio. Visto tre Grifoni a nessun altro animale.
Con Lia, Giovanna, Giampiero, Agostino, Bepi e Beppe.


[visualizza gita completa]
In discesa abbiamo aggiunto il percorso in cresta dalla croce di ferro fino al col delle Coupe passando dal colle Fenera e dalla Costa Fenera (2617) e scendendo facendo un anello verso il lago Nero.
Bel trekking con Fabrizio.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Bello il sentiero lastricato del Colle Croce di Ferro e bella la dorsale che sale alla cima discretamente omettata . Meteo buono con folate gelide , mentre in vetta paradossalmente assenza di vento. Bel panorama . Con Maury, EU, Renè e LU

[visualizza gita completa con 2 foto]
Nulla di particolare da segnalare se non di fare un pò di attenzione nel reperire la traccia quando, una volta raggiunto il Colle Croce di Ferro, ci si dirige verso la cresta est.Ci sono comunque alcuni ometti, poco visibili anche per la natura del terreno in questa prima iniziale fascia rocciosa, ma ci sono e quindi basta cercarli. Una volta superato questo primo risalto le tracce diventano abbastanza evidenti e diventa difficile sbagliare, occorre comunque avere il piede fermo e procedere con attenzione. Raggiunta la vetta abbiamo deciso di scendere dal crestone sud fino a raggiungere il sentiero n.560 della "via alpina". Raggiunta la capanna sociale Ravetto , ci siamo fermati e ristorati. Abbiamo poi risalito il sentiero che sale al Colle Croce di Ferro e proseguito nella discesa. Oggi ci siamo fatti mancare nulla, sole, vento,nebbia,pioggia, ci è mancata la grandine ma di questa abbiamo fatto volentieri a meno.
Condiviso la gita con Franca e Sergio in una giornata variabile ma che ci ha gratificato per il bellissimo giro, era da anni che volevo salire la cresta est di questa montagna e finalmente oggi sono riuscito nell'intento.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Sentiero in ottime condizioni. Passati dal Colle della Croce di Ferro e poi per tracce fino in vetta.
Giornata molto bella soleggiata con un piacevole venticello che ci ha permesso di pranzare in cima,dandoci la possibilità di ammirare le belle montagne che ci circondavano. Un caro saluto a Antonella e Fulvio con cui ho condiviso la salita e la discesa in buona compagnia. Ciao


[visualizza gita completa con 3 foto]
I nevai lungo la cresta est (Quella che parte dal Colle della Croce di Ferro) si aggirano senza problemi e quindi la gita risulta escursionistica. Un pò di nevai dai 2200 fino al colle, volendo parzialmente evitabili; sconsigliabili con neve marcia in quanto si nascondono numerosi buchi tra le pietre ed eventuali piccoli ruscelli sotto il manto nevoso (Provati un paio di sprofondamenti al ritorno). Scendendo dalla cima fino ai 2700 mi sono "avventurato" al centro del ripido pendio Sud zig-zagando tra i nevai residui, salvo poi ritornare in cresta (bisogna trovare il passaggio senza cornici) perchè al fondo del pendio stesso c'è un salto roccioso.
Strada per Malciaussia aperta il 29 Maggio.
Mi ha preceduto un altro escursionista in cima ed incontrati due signori che hanno aperto la Capanna Ravetto (Locale invernale comunque aperto)


[visualizza gita completa con 8 foto]
Trovata sprangata la strada Margone-Malciaussia e partito quindi a piedi sciroppandomi 5,5 + 5,5 Km extra "grazie" a qualche solerte amministratore locale. Ovviamente la strada era in condizioni perfette di percorribilita' e senza ostacolo alcuno. Giornata quasi serena ma con bufera di neve riportata dal vento e raffiche violente in quota che mi hanno costretto ad acquattarmi a terra in piu' occasioni. Viste le previsioni eccellenti speravo di compiere l'ultima uscita estiva ed invece e' stata la prima invernale. Rinunciato al Palon considerata la stanchezza, l'ora ed il ghiaccio; mangiato un boccone veloce presso il locale invernale della Capanna Ravetto (un sentito grazie ai volenterosi che hanno scelto di tenerlo sempre aperto!) e ridisceso rapidamente col tempo in ulteriore peggioramento. Bellissima e suggestiva gita comunque. Il Palon aspettera'!

[visualizza gita completa con 6 foto]
Bellissima gita. La salita al Colle dell Croce di Ferro è regolare su ottima mulattiera. Dal Colle la salita diventa ripidissima su sentiero a tratti esposto ma senza problemi. Dalla vetta il panorama è maestoso con il Roccimelone proprio davanti. In cima solo io e i due miei compagni Giorgio e Gianni (complimenti per i suoi 83 anni!!). Passati dalla Capanna Sociale Aurelio Ravetto (appena sotto il colle) che era aperta. Giornata spaziale con un po' di nebbia in dissolvimento.

[visualizza gita completa con 11 foto]
Giornata splendida per quasi tutta la salita al Colle Croce di Ferro. Ma al colle le nebbia è arrivata prima di me. Dopo un paio di tentativi di proseguire ho dovuto rinunciare a salire al Palon perchè non si vedeva nulla. Durante la discesa la nebbia si è trasfomata in nuvole che hanno prodotto un temporale coi fiocchi: tuoni, lampi, acqua a catinelle (tanta da far diventare un ruscello il sentiero), e grandine. Sono arrivato all'auto bagnato come un pulcino.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Tutto perfetto, sentieri, meteo e vetta. Un saluto al socio indisposto.
Incontrato in discesa dalla vetta due signori quasi ottantenni saliti da Combe, complimenti.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Salita gulliveriana al monte Palon.
L'idea era fare il giro ad anello scendendo al passo dei Muret ed eventualmente salire sui Muret. Ma arrivati in vetta al Palon vi erano raffiche di vento. Abbiamo optato per fare colazione alla Croce di Ferro e salire al Grande Turlo prima del rientro per l'ora di pranzo.
Oggi con Alessandro.

[visualizza gita completa]
Per una volta non ci si sveglia presto, e meno male visto la bisa fetente fin dal parcheggio, che chiaramente aumentava sulle creste! Salita carina fino al colle poi bella dritta, specie se si tiene il filo di cresta. Sceso dall'altro versante fino ad incontrare il sentiero che sale dal truc, ricongiungendosi al colle passando dal piccolo rifugio (aperto). Bella gitarella, salut!

[visualizza gita completa con 4 foto]
Fino a quota 2700 avrei dato una stella: salito tra nebbie fitte e con i postumi di un forte raffreddore, procedevo demotivato e stavo quasi per fare dietro front.
Fortunatamente un escursionista , che ringrazio di cuore, che rientrava dalla vetta, mi accennava al"miracolo in quota", e cioè all'assenza totale di nubi.Detto fatto, in pochi minuti la situazione è radicalmente cambiata: un cielo che più blu non si può e uno dei mari di nuvole più spettacolari mai visti hanno reso questa escursione molto bella, coronata da un panorama di vette "mozzate" dalle nebbie sullo sfondo di un cielo terso e da un sole cocente.
Bella la mulattiera lastricata che porta al colle della Croce di Ferro, ripida ma diretta la cresta che porta in vetta.Nel complesso una bella salita, non faticosa.

[visualizza gita completa]
Altra stupenda gita da Malciaussia al Monte Palon soprattutto avendola fatta ad anello passando per il Lago Nero e in ambiente selvaggio,al Colle delle Coupe per poi in cresta verso destra a passare dalla Costa Fenera lambita dalla nuvolaglia che saliva dalla val di Susa.Da questo punto sono sceso e arrivato nel sentiero lo seguito fino al Colle Croce di Ferro(EE)e da li per roccette e poi tracce,alla splendida vetta del Palon con meteo piu' aperto.Pranzato in vetta e dopo quasi 3 ore di relax,si riparte e ritornato al Colle Croce di Ferro,a proseguire per la bella mulattiera militare fino al Vulpot dove pernotto e che mangiate!

[visualizza gita completa con 4 foto]
Rifugio Ravetto ancora aperto per questa settimana e forse la prossima se fa bello e se il gestore-volontario ha ancora voglia. Una pasta al tonno mezzo litro di vino in due ci son costati 5 euro a testa molto economico!
Scesi passando attraversando da Costa Fenera e colle delle Coupe (un pezzo della Costa Fenera secondo me è EE). Bel giro ad anello, merita la traversata al colle Coupe per gli scorci sui ripidi canaloni lato val Susa.


[visualizza gita completa con 9 foto]
Non c'è un filo d'acqua su praticamente tutto il percorso.
Bella gita un pò guastata dal gran caldo e dalle nuvole che mi hanno fatto appena intravedere il Rocciamelone.
Volevo fare al ritorno il giro dal colle delle Coupe e il lago nero ma alla fine mi sono buttato sulla discesa "normale" (che tra l'altro facendo la cresta di salita mi sembra EE).
Poche persone sul percorso, parecchi merenderos al lago di Malciaussia.
Con il mio cane.


[visualizza gita completa]
Partiti dal Malciaussia quando i merenderos non erano ancora arrivati. Bel tempo fino in cima al Palon, poi nebbia fitta e bagnata!!Non importa purchè faccia fresco!

[visualizza gita completa con 1 foto]
Finalmente dopo quasi venti giorni si torna a camminare. Dal lago di Malciaussia percorso il sentiero per la Croce di Ferro, salito il Palon sul versante della Valle di Susa e ridisceso sul versante della Valle di Viù. Ancora neve dai 2100 metri circa in su, completamente marcia. Giornata con sole, vento e pioggia ad alternanza.
Adriano davanti con le ciaspole ed io e Rosella dietro senza, per un errore di valutazione. In sostituzione abbiamo utilizzato i ramponi.
Avvistate tante marmotte, dei camosci ed una vipera.
Visitato inoltre il bunker militare sopra il lago di Malciaussia.


[visualizza gita completa]
Solo due asterischi per il mancato raggiungimento della punta.Oggi siamo partiti con un sole splendido io,Franca e il suo "bambino" Fabrizio.Giunti al colle si sono alzate le nebbie,abbiamo proseguito sul sentiero balcone dell'alta Val di Susa per raggiungere la cresta sud-ovest e da lì proseguire.Purtroppo abbiamo lasciato Fabrizio ad attenderci sul crestone causa una storta e noi abbiamo proseguito.A 200 metri dalla punta si è chiuso tutto e un pò preoccupati di non ritrovare il "bambino" siamo tornati indietro.Pazienza ci rifaremo in seguito.
Sentiero sempre bello e remunerativo come il panorama fino a quando ci ha permesso di vedere.Avvistata una maestosa aquila,uno spettacolo vederla volteggiare nel cielo.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Arrivato in cima senza pestare neve. Dopo il colle la traccia segue la cresta; ci sono traccette e pure ometti sulla destra ma è meglio mantenersi sul filo della cresta.
Vento fortissimo, panorama eccezionale, bellissime distese di rododendri.


[visualizza gita completa]
Bella salita priva di difficoltà in questo bell'angolo della valle di Viù.
Splendida la mulattiera lastricata che conduce al colle.
Dalla vetta ampio panorama.
(1h 15 min dal lago)

[visualizza gita completa]
Bello e comodo il sentiero del Colle della Croce di Ferro, che lascia vedere a tratti il vecchio lastricato. Erta ma ben tracciata la dorsale da percorrere per il Palon. Ridiscesi al colle siamo saliti dalla parte opposta con l'intenzione di proseguire verso la Costa Fenera e scendere dal Col delle Coupe, ma ci siamo arresi a metà cresta rocciosa, per poi tornare al colle e veder spuntare dalla nebbia una nutrita comitiva di gitanti che proveniva proprio da lì. Mah, ci riproveremo un'altra volta.

[visualizza gita completa con 8 foto]
Essendo saliti relativamente presto (in cima alle 11,20) abbiamo potuto goderci il panorama prima che montassero le inevitabili nuvole dalla Val di Susa! Davvero un bel percorso, sia nella parte che sale al colle della Croce di Ferro che nel ripido sentiero da cui si accede al monte Palon! Il vento freddo in punta ci ha però convinto a ritornare in fretta sui nostri passi.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Altro che Palon!!Miracolo siamo arrivati al colle..vento patagonico e bufera dal Rocciamelone.Si ritornaerà visto il posto molto bello.


[visualizza gita completa]
alle 10.20 al lago di malciussia, +9°C e bel vento sostenuto. saliti accompagnati da raffiche notevoli, il fondo del vallone, verso il Tazzetti/Rocciamelone, avvolto dalla bufera! bella imbiancata! incontrato un sgnore che scendeva da 3 gg sul rocciamelone incazatissimo: non aveva potuto fre niente causa meteo!!! vento gelidissimo, al colle della croce, dopo che ci ha buttato per terra un paio di volte, abbiamo rinunciato a proseguire per l'ampia cresta... pazienza! torneremo un altra volta, la montagna mica scappa! ma di fare un volo perchè il vento butta giù... alle 14 all'auto, +13°C, sempre vento notevole, e fondo del vallone con le cime nella bufera!
tornando a casa, da Carisio, si vedeva un altrettanta bella bufera sul Rosa! e un'amica a Macugnaga alle 17 mi ha detto di nuvoloni ben neri e raffiche di vento notevoli... alla faccia delle previsioni meteo che davano miglioramento! Ah! telefonato in piantonetto, in mattinata ancora nevischio vario fino a poco sopra al rifugio!

[visualizza gita completa]
Sentiero totalmente libero da neve
8 EVER GREEN:Alberto,Mirella.Dany,Dino,Beppe,Mario,Pier,Mingo+ 4 amici Sul PALON in una spendida calda giornata di sole, con il solito ristoro ENO/GASTRONOMICO di fine gita questa volta però in riva al lago di MALCIAUSSIA con altrettanto ristoratore pediluvio nelle sue acque.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella gita e bella giornata calda. In vetta alle 10.30 con ancora un bel panorama poi qualche nuvola e un po di fresco da tenere la giacca. Alcuni del nostro gruppo sono passati dal colle delle coupe allungando notevolmente e cavalcando le puntine vicine ma erano veloci e sono arrivati solo poco dopo di noi in punta.
Gita in compagnia dei mitici ever Green che saluto e ringrazio per il brindisi ( vari spumanti)e i dolcini alla fine della gita.


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: strada per malciaussia aperta fino a fine ottobre
Nessuna nuvola per tutto il giorno, come da previsioni.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Bella gita. La cresta dal colle della Croce alla cima sale rapidamente e non presenta nessun problema se non quello di fare un minimo di attenzione in un paio di passaggi un po' più esposti. Il percorso è panoramico. Arrivati in cima però la nebbia ci ha avvolti, ma credo che in giornate più limpide la vista sia eccezionale.

[visualizza gita completa]
Partiti dal lago con ancora qualche stralcio di cielo azzurro, siamo saliti fino al colle della croce di ferro, da li in su qualche goccia di pioggia , che salendo si e' trasformaata in secchiate d'acqua, girato i tacchi siam ridiscesi e tornati alla macchina.
Inutile sperare che le previsioni di 3bmeteo sbaglino . prossima volta direttamente mangiata al ristorante
Anche sotto la pioggia la compagnia di stefano , ottima


[visualizza gita completa]
Partito presto dal lago per evitare il troppo caldo, alle 8.00 a quota 2200 metri +18°; in vetta alle 9.10 +13.5° solo perchè il cielo si è velato con la solita nebbia di calore tipica della vetta. Grande gita per salire in quota facendo dislivello.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Tranquilla e panoramica gita autunnale in un ambiente piacevole con un bel sentiero fino al colle Croce di Ferro. Da quì fino alla cima la salita si fà un pò più faticosa sulla ripida traccia che sale direttamente " dritta dritta " alla destra del colle.
Dalla cima con Mirella e Sergio lo sparuto gruppo di irriducibili evergreen ha ptuto godersi uno spendido panorama e pure crogiolarsi al sole.


[visualizza gita completa]
Solo tre stelle per il tempo. Molta umidità, nebbia che andava e veniva ed infine nuvole. Bella salita costante e redditizia, dalla vetta si è visto ben poco, peccato. Ci siamo rifatti con i giardini di stelle alpine, lasciarle dove sono... Grazie ad Enzo per l'ottimo Dolcetto da 13,5°, ci voleva in punta. Gradevole all'auto con la toma appena comprata dai margari.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Gita senza difficoltà che offre bellissimi panorami.

[visualizza gita completa]
saliti verso il Colle della Croce di Ferro ma poi ci siamo lasciati tirare dal ripido pendio nevoso a destra, andando a prendere la cresta del Palon più in alto. Dalla punta, scesi verso il Passo Muret e risalito la cresta dei Muret per un po' poi tornati indietro perchè era pericolosa. Tornati giù al passo Muret e discesi lungo un bel canalone, lato Malciussia. Invece di andare dritto dove avevo intravisto un ometto, il socio ha deciso di scendere a destra, finendo su una bastionata che abbiamo disceso per cenge esposte, strette, molto poco divertenti, appendendoci talvolta ai rododendri... e poi ancora. Recuperato il sentiero del Tazzetti e sono stati cavoli nostri guadare i torrentelli ingrossati dal disgelo... Mai scomporsi...


[visualizza gita completa]
bella gita e facile escursione

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 16/07/17 - vittorio.balbiano
  • 27/06/16 - Albertsan
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: GTA, poi tracce
    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord-Est
    quota partenza (m): 1805
    quota vetta/quota massima (m): 2965
    dislivello salita totale (m): 1160

    Ultime gite di escursionismo

    22/10/18 - Renon (Bec) da Scalaro - luc_0000
    Traccia sempre evidente, tranne che nel punto già segnalato in prossimità dell'Alpe Balma Piatta. Corde fisse sotto la cima in ottimo stato, rimangono molte perplessità sul senso dei tanti spit sin [...]
    22/10/18 - Renon (Bec) e Cima Battaglia da Scalaro, anello - nakatu
    una gran bella gita, ben segnata e sulla cresta anche ben attrezzata.oggi ho trovato nebbia in basso ma in alto c' era un sole splendente.unica accortezza stare attenti sull' erba che in questa stagio [...]
    21/10/18 - Crocetta (Cima della) da Rivotti, anello valloni Vercellina e Unghiasse - laura3841
    Cielo limpidissimo, stupendi panorami e colori d'autunno, temperature quasi estive. Niente neve, ghette e ramponi rimasti nello zaino. Acqua sorgiva a 2000m. Ben segnalato, bello il Vallone di Un [...]
    21/10/18 - Dondeuil (Col) dal Vallone di San Grato - daniele59
    Dal piccolo parcheggio nei pressi della sbarra, località Hurllji (m. 1433, carta L’escursionista foglio 12), breve tratto di sterrata poi ripido sentiero fino a San Grato. Sentiero 1C fino alla cap [...]
    21/10/18 - Vacca Piero (Bivacco) da Grange d'Arpon - Val48
    21/10/18 - Noire (Tete) da Planaval - Brunello 56
    Gita pensata e scelta per godere della giornata e dei colori dell’autunno, restando in zona. Percorso esattamente come da itinerario e come tracciato sulla fotografia; sono salito prima sulla vetta [...]
    21/10/18 - Manzol (Monte) dal Rifugio Barbara Lowrie - lucabelloni
    Gita molto bella in ambiente molto selvaggio e con dei colori autunnali spettacolari. Partenza alle 10 dal Rifugio Barbara, un po’ difficile individuare l’attacco del sentiero in mezzo alle baite, [...]