Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot

osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 1600
Oggi una bella Pala Rusa.
E' stata una sorpresa vedere che la pista è stata battuta olte i limiti della pista normale. Infatti la battitura arrivava fino al colletto poco prima della punta.
Questo mi ha permesso di salire e scendere agevolmente.
Bella giornata con sole caldo. Solo un pò d'aria fresca in punta.
Visto una decina di persone sul percorso. Solo un altro con le ciaspole come me.
Un saluto particolare a Ezio che mi ha accompagnato per un tratto di salita e mi ha atteso in punta facendomi poi alcune foto.

Prolungamento della pista.
Arrivo al colletto.
La punta è vicina.
La piccola croce della punta.
Valle di Lanzo.
Spunta la Lunella.
Colle Forcola e Rocca Maritano.

[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada ghiacciata per brevi tratti sopra Usseglio
quota neve m :: 1100
Giornata quasi primaverile, sole molto caldo anche in cima. Giornata un po' nuvolosa, in particolare al mattino. Visto numerosi distacchi sui pendii più ripidi della Punta delle Lance (che non abbiamo fatto) e della cima su cui arriva lo ski lift, alla destra dell'inizio del percorso.
Tanta neve , la Croce della cima è quasi completamente sommersa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Pneumatici antineve indispensabili dopo il bivio per Pian Benot
quota neve m :: 1200
Un 15 cm di neve fresca , tutta farina, che ha coperto in parte le molte vecchie tracce.
In discesa neve ovviamente molto veloce. Ultimo tratto nella boschina un po' difficoltoso nei traversi.
Con Marina.
Meta scelta all'ultimo. Volevamo andare al Genevris, ma poi il nostro agente in zona ci ha telefonato che stava nevicando e la visibilità era pari a zero.
In val di Viù sembrava meglio, e così è stato. Una spolveratina di neve fin da Viù, che faceva atmosfera, a Benot tutto sereno e la sorpresa di non trovare nessuno che saliva alla Pala.
Così ci siamo goduti il valone tutto per noi, battendoci (veramente solo Marina) la traccia fino in punta. Incredibile che su un itinerario così battuto non vi fosse nessuno, specie oggi, giorno del pensionato.



[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Dopo il bivio per Pian Benot servono termiche
quota neve m :: 1400
Traccia perfetta fino in cima alla Pala. Alle Lance solo una di sci. Pranzo in vetta e discesa su farina stupenda in pieno nord. Molto tritato.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1300
Finalmente una bella giornata con sole e senza vento. Condizioni della neve ottime per le racchette, ottimo grip e neve portante. Limitati al Pala Rusà, il traverso per cresta sembrava non del tutto sicuro. Parecchia gente con sci e racchette, quasi nessuno invece sulle piste aperte e con impianti funzionanti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 1600
Con Vittorio che era con gli sci.
Bella e calda giornata .
Purtroppo la neve caduta di recente ha risentito della calda temperatura ed è diventta sfondosa poco dopo aver lasciato le piste.
In discesa la situazione è peggiorata anche perchè, data la mia lentezza, il caldo ha avuto il tempo di lavorare di più.
C'è ancora moltissima neve: la croce di vetta è ancora sepolta fin quasi alle braccia orizzontali.
Comunque è sempre una bella gita.

Un saluto agli amici Fulvio, Giorgio ed alle due signore che erano con loro che abbiamo incontrato a fine gita mentre scendevno dal Tumlet.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1600
Seguito il bordo pista, perché la prima parte lungo le reti è impraticabile. Siamo usciti dalla pista sulla strada che porta al lago. Rigelo portante fino in cima alla punta delle Lance e alla punta della Pala Rusà. Discesa con rigelo portante. Giornata stupenda con sole splendido con leggerissima brezza.Anche questa volta i SENIOR del CAI Ivrea
Anche questa volta i SENIOR del CAI Ivrea azzeccano l'uscita della Pala Rusà avendo dovuto rinunciare la settimana scorsa per brutto tempo. Come sempre il gruppo è numeroso e affiatato, hanno affrontato la salita con caparbietà arrivando alle cima delle Lance prima e alla Pala Rusà dopo, con lo spettacolo delle cime che spaziano dal Roccia Melone - la Lera - Punta d'Arnas - Punta Maria -la Bessanese e la Torre d'Ovarda con il Monte Rosa e le cime minori tutt'attorno, con innevamento eccezionale.
Un plauso alle GLOBAL GIRLS che si dimostrano sempre di essere tenaci e sempre più numerose dei Pantalon Mens. Un grazie a Barbara per l'aiuto dato durante la salita. Bravi tutti Roby.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
Tre stelle e mezzo perchè nonostante la neve pesante il posto merita. In alto una cinquantina di cm di neve fresca hanno restituito almeno per oggi un po' d'inverno, che le temperature già alte dopo mezzogiorno scacceranno in breve. Discreto affollamento dato l'alto pericolo valanghe altrove.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1300
Rigelo a volte cedevole lungo il tratto a bordo della pista, ( 1/2 ora circa, ) poi con sorpresa trovato traccia ottima fatta dal battipista fino pochi metri sotto il colle, dal colle con rigelo portante e neve un po' umida fino in punta. Giornata splendida, con veduta fino al Monte Rosa.
Complimenti a Barbara x il passo tenuto fino in punta.
Roby.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
Partenza alle 9 con neve fradicia per primi 100-150 mt dsl, Poi discreta tenuta sino al colle, quindi bagnata sino al Pala Rusa'. Dal colle verso Punta delle Lance, poi stop quasi a metà per godermi il ritorno quando la neve mollava a vista d'occhio. Meteo perfetto, ski alp e racchettari . circa 15 persone in tutto.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: tutto ok
quota neve m :: 1400
Gita in piena sicurezza, per giornate con pericolo valanghe marcato. Traccia nettissima dal parcheggio fino in punta: in basso la neve era però umida (ma noi siamo partiti tardi). Condizioni migliori più in alto, divertente la discesa senza percorso obbligato. Andati solo alla pala Rusà.
Prima volta per me su questa super classica: l'itinerario è breve e veloce ma, dalle recensioni lette, mi aspettavo che almeno nella seconda parte non ci fossero più troppi pali degli ski-lift...invece no, avevo capito male: l'impianto di risalita dismesso porta esattamente in punta alla pala rusà. Questo aspetto, insieme alla visibilità non troppo ampia, mi fa togliere una stella all'itinerario...di positivo però c'è stato l'ambiente finalmente invernale e la neve abbondante. Con Federico e Gabriella.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1600
Risalite alla Pala Rusà al ritorno dal Colle Forcola. Traccia presente fino in cima su neve molto dura e ovviamente lavorata dal vento, non tanto divertente se si vuol scendere liberamente sul pendio. Ottime le vedute dalla vasta cima.
Con Stefania per la prima ciaspolata di stagione. Le care vecchie MSR hanno superato la prova ;)


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1200
Itinerario splendidamente tracciato, con tutti i tornanti al punto giusto e pendenza costante. Complimenti a chi l'ha battuto.
Tutto il pendio molto arato dai numerosi passaggi. Questo, unito al fatto che la neve non teneva, ci ha obbligati ad usare la traccia anche in discesa, anzichè tagliare giù dritto.
Comunque di neve ce n'è ancora un bel po'.
Bell'apertura dell'anno escursionistico, su una delle mie mete preferite. Tempo un po' nuvolo al mattino che si è poi rapidamente schiarito per regalarci un bel sole caldo.
Con Sebastiano.



[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1600
Nulla da aggiungere alla relazione precedente. Partiti alle 10, tutto in ombra con un bel freschetto. D'altra parte se si vuole la neve....
Un caloroso saluto al simpatico signore di Nole che ha condiviso con noi buona parte del percorso. Con Roberto e Maurizio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1300
prima volta alla Palà Rusà
bellissima traccia fino in punta,prima a bordo pista e poi su sentiero tracciato
imboccato il vallone delle Lance è vera montagna!!!si segue la traccia fino all'arrivo dello skilift poi l'ultimo bellissimo panettone fino in punta
a mio parere sconsigliata la salita alla punta della Lance

se posso dare un consiglio,meglio salire dopo le 11 di mattina in quanto il sole nel vallone arriva piu' tardi


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1200
Una giornata fantastica con panorami grandiosi - Bella traccia dalla partenza del parcheggio inferiore lungo il torrente in modo da evitare le piste (vietata la risalita) - Temperatura abbondantemente sotto lo 0°C nel vallone delle Lance, sembrava di essere nel profondo nord, dal colle Lance finalmente al sole e temperatura gradevole - Dalla vetta panorami grandiosi su una moltitudine di vette innevate - Diversi skialp ed alcuni racchettari
Un saluto ai compagni di gita


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
:: scialpinistica
Indossate ciaspole a quota 1800m, dove si incontra una crosta portante fino a quota 2100m. Leggero strato di neve durante l'ultimo tratto per raggiungere la Punta delle Lance, e nel tratto da Punta delle Lance alla punta Pala Rusa'. Consigliato l'uso della picca (o eventualmente dei ramponi al posto delle ciaspole) per frenare eventuali cadute su manto nevoso duro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok senza terminche
quota neve m :: 1700
Temperature rigide e neve molto dura, in tali condizioni non ho usato le ciaspole ma i ramponi che hanno reso molto scorrevole tutta la gita ed in particolare il trasferimento tra le 2 cime ed il breve tratto in cresta. Giornata spaziale con ottimo panorama sui rilievi locali. Incontrati 3 skialp solitari, 2 ciaspolatori e 2 cani. E' in corso l'innevamento artificiale delle piste, sciavano solo su quella piccola in basso per i bambini.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
Bella gita tranquilla e serena dietro casa.
Calzato le racchette appena lasciate le piste da sci (ancora chiuse) di Benot e diretti verso il colle delle Lance. Io con i ramponi (ormai sempre nello zaino) perché ho imprestato le racchette all'amico smemorato. E devo dire che mi sono trovata decisamente bene con la neve odierna: assestata e decisamente dura.
Prima saliti in punta alle Lance dal colle, con pendii piuttosto ripidi, e poi al Pala Rusà che offre sempre un panorama stupendo sull'intere valli di Lanzo.

Oggi in compagnia di Raffaella, Sergio ed Alessandro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
Primo tratto da Pian Benot sulla pista di discesa. Abbiamo usato le ciaspole solo in discesa, perché si saliva bene solo con gli scarponi.
Tempo favoloso e bellissimi panorami.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1600
Inizialmente la neve persiste solo sulla pista poi è ancora tutto innevato.
Mi sono limitato alla salita ed alla discesa da Pala Rusà.
Poca gente in giro: visto un ciaspolatore ed un paio di sciatori.
Tempo buono inizialmente poi si è alzata le nebbia che ha coperto le cime circostanti e resa scarsa la visibilità.

Un saluto al ragazzo con le ciaspole con cui ho scambiato alcune parole.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1000
Bella neve, un 20-30 cm sopra la vecchia, che ha reso molto divertente e veloce la discesa.
Ottima traccia. Giornata un po' nuvolosa al mattino che poi è migliorata.
Ci siamo limitati alla Pala Rusà per goderci il sole che poi è arrivato.
Meta sempre bella .
Con Franco e Sebastiano


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1500
Tanto per togliere la polvere dagli attrezzi... La temperatura alla partenza e le strade più simili a ruscelli (per il disgelo) facevano intuire all'andazzo climatico della giornata. La prima parte di salita si svolge ai margini della pista da sci ma non disturba (salvo il passaggio più tecnico del percorso, ovvero passare sotto una rete di contenimento); neve alla partenza il minimo sindacale anche se lungo la traccia ci sono pietre rami arbusti in quantità. Un po' più neve dal termine della conca con il laghetto artificiale fino al Colle delle Lance, con qualche zona di accumulo e neve ancora simil-farinosa pesante. Dal colle delle Lance mi sono prima diretto, perdendo quota, verso la Punta delle Lance (non ho seguito direttamente il vallonetto laterale perchè con poca neve e con molte pietre), usando le racchette fino al ripiano 50 m sotto la cima. Poi per erba e roccette all'anticima, e quindi breve tratto in cresta con neve che richiede un minimo di cautela). Ritornato poi al Colle delle Lance, salito fino alla Pala Rusà per lingue di neve tra i prati. Discesa non proprio piacevole a causa della variabilità della neve e della mancanza di fondo, tra l'altro nelle zone più soleggiate rispetto al mattino lo spessore del manto era praticamente dimezzato.
Oggi una dozzina di persone tra racchette e scialp (decisamente sconsigliato), caldo assurdo. Unico animale avvistato una talpa in cima alla quale ho offerto i cracker. Panorama eccezionale nonostante la quota modesta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: la strada dal bivio a Pian Benot è ghiacciata; parcheggio ok
quota neve m :: 1600
Settemilacinquecentotredici e settemilatrecentodiciannove piedi. Con le buone previsioni per oggi e le tristi prospettive per il fine settimana, non si poteva restare a casa: riposarsi va bene, ma lasciare arrugginire le ginocchia no. Quindi gita pre-lavorativa, scegliendo un territorio da noi poco percorso in inverno e poi......al lavoro!
Per niente caldo alla partenza (meno 7 ovvero 19,4 Fahreneit) sotto un cielo blu e prime due ore in ombra, domandandoci com'è che riusciamo a sopportare le dita dei piedi e delle mani gelate, imbacuccati nei nostri vestiti e soffiando in salita: la risposta non tarderà ad arrivare, quando al Colle delle Lance facciamo colazione al sole di fronte ad alcuni tremila o avvolti nel silenzio che ci parla nella solitudine della Pala Rusà....
Qualche giorno fa una nevicata ha colorato di bianco Pian Benot e dintorni e oggi troviamo una ventina di centimetri di polvere inconsistente pressochè immacolata alla partenza (solo un paio di tracce di ciaspolatori che ci hanno preceduti nei giorni scorsi); salendo, a fianco delle piste oggi aperte, i centimetri in alcuni tratti arrivano a quaranta, anche per accumuli da vento, che nell'ultimo tratto prima della cima ha spazzato e spelacchiato la dorsale. Panorama appetitoso: Lunella, Rocciamelone, Ribon, Lera, Croce Rossa, Arnas, Torre d'Ovarda, eccetera.
Non sazi, ripassando per il Colle delle Lance, saliamo anche alla Punta omonima (panorama simile) e scendendo chiudiamo l'anello in corrispondenza del secondo pilone in cemento dello skilift (a 2000 m circa).
In diversi tratti, grazie alla mancaza di consistenti apporti nevosi precedenti, la boschina fa capolino e rododendri e ginepri occhieggiano: gita non consigliata agli ski-alp.
Dopo quattro orette di percorso, pranzo sull'unica panchina di Pian Benot, al sole, sotto un cielo indeciso tra il blu cobalto e l'indaco.
Con l'inossidabile compagnia di Gian Mario.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1200
Ancora molta neve. Buona traccia fino in punta.
Della serie gite combinate all'ultimo, che sono sempre le migliori.
Bella giornata calda, solo un po' guastata al pomeriggio da molta foschia.
Bella discesa velocissima su crosticina sfondosa che però ricopriva un'ancor ottima farina. Molto divertente.
Con Mina


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1400
salito senza ciaspole se si segue il pistone non ci sono problemi a salire . a scendere alle 11 si sfonda gia un po ogni tanto oggi gran caldo

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
quota neve m :: 1200
Neve dura e molto battuta alla partenza, per cui sono salito con i ramponi che fortunatamente avevo con me nello zaino.
Nell'ultimo tratto neve meno compatta (e quindi qualche sprofondamento in più), ma comunque nessun problema.
La croce di vetta è ancora ben sommersa dal manto nevoso.
Meteo variabile. Più coperto al mattino (ma senza vento) e poi temperature decisamente calde con l'uscita del sole nel primo pomeriggio.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: pulita
quota neve m :: 1100
Anche oggi giornata fantastica,molta neve gia dalla partenza la traccia e stata parzialmente cancellata dal vento del giorno prima visibile solo in alcuni tratti,molti accumuli di neve da sotto il colle delle Lance fino in cima visto anche delle fratture nel manto fare attenzione se si dovessero alzare le temterature ,oggi la temperatura si e mantenuta trai -1 e i 3 gradi,saliti in due ore facendo traccia con Piero e Riccardo, grazie per la compagnia.......

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada ben pulita fino agli impianti
quota neve m :: 1000
La traccia è ben visibile e porta fino in cima. La discesa si può fare fuori traccia ma non è il massimo perchè è umida e pesante, insomma non è proprio la polvere in cui ci si siverte...ma ne vale la pena per il paesaggio...
Andati per previsita gita con Ale e Chiara




[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada sporca dalla Perinera
quota neve m :: 1200
Salita effettuata in sostituzione dell'uscita programmata a Rocca Frontera, annullata a causa scarsità neve. ( Un mondo di gente: ski alp e ciaspolatori) La seppur lieve nevicata dei giorni scorsi, ha creato le condizioni per una magnifica ciaspolata. Saliti seguendo il percorso sul bordo esterno delle reti di protezione. (Qualcuno erroneamente e pericolosamente è salito partendo direttamente dalle piste di fronte al bar). Concatenato con Punta Lance.
Escursione sociale del CAI "Valle di Viù" in compagnia degli amici del Cai di Orbassano.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: mattino pulito, pomeriggio sporco di neve portata dal vento
quota neve m :: 1000
Si rammenta ancora una volta di tenersi fuori dalle piste degli impianti di Benot, per evitare di incorrere in infrazioni.

Questa domenica la racchettata è risultata stancante: da poco prima del colle delle Lance siamo stati investiti da raffiche di vento molto forti che non ci hanno più abbandonati. Alcuni del gruppo sono arrivati alla meta, gli altri si sono fermati nei pressi del colle.

Scopo dell'uscita era l'esercitazione ARTVA saltata già la settimana precedente per tempo avverso.
Il vento non ha permesso nuovamente di raggiungere l'obbiettivo: non siamo riusciti infatti a sostare per molto nel vallone di partenza del vecchio skilift per effettuare "la ricerca-il recupero". Ci riproveremo durante le prossime uscite invernali.
I miei risultati personali sono un bastoncino spezzato e l'influenza.
Gita sociale del CAI di Viù: racchettatori e scialpinisti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Pian Benot - Usseglio
quota neve m :: 1500
Molti scialpinisti e solo noi con le racchette da neve.
Nel caso dovesse salire la nebbia come oggi, è difficile distinguere la traccia. Consiglio in questo caso di seguire il vecchio skylift in disuso fino a ricongiungersi all'incirca con le piste da sci.
Ringrazio Emanuele sardo per la compagnia. Saliti in meno di due ore.
Partiti con cielo coperto, arrivati in cima il cielo si è schiarito e la nebbia è rimasta bassa. Scendendo tuttavia con la nebbia non si vedeva niente e la traccia non era più visibile. Abbiamo seguito il vecchio skylift fino a ricongiungerci con la traccia nei pressi della pista da sci.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1300
Giornata spaziale non una nuvola, peccato che gran parte dell'intinerario nel vallone rimane in ombra - Partiti da Pian Benot, siamo risaliti lungo le piste (oggi chiuse), sino alla confluenza con la vecchia pista delle Lance, bella traccia rigelata che ci ha aiutato nella progressione, accompagnati da un lieve vento gelido,risaliti sino al Colle delle Lance dove finalmente siamo usciti al sole, breve pausa ad ammirare il panorama e siamo risaliti sulla destra, raggiungendo l'arrivo degli impianti ed in breve la croce di vetta della cima Pala Rusà, pausa fotografica, dopo un breve consulto visto le condizioni metereologiche favorevoli, siamo ridiscesi al Colle delle Lance per risalire il pendio opposto che porta alla Punta delle Lance, alcuni passaggi di cresta ed abbiamo affrontato il valloncello pendio finale che porta alla vetta - Ridiscesi nel vallone al riparo dal vento per la pausa pranzo - Poi per non ritornare al Colle delle Lance, abbiamo seguito alcune tracce di skialp che scendevano nel ripido vallone sino aconfluire con la traccia di salita (discesa in una farina da favola anche senza sci era una goduria)
Un saluto ai compagni di gita, oggi con Franca e Sergio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1400
Salito prima a Pala Rusà e poi a P. Lance. Bella traccia fino al colle, per P. Lance pista battuta da tre simpatici ciaspolatori che mi precedevano. Neve in abbondanza e polverosa per le basse temperature. Con Luna.
PS: da domani impianti aperti

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
Gita ideale per principianti. Vallone molto ampio e privo di pericoli. Dopo 15 anni ho "pestato" la neve. Prima volta con le racchette: ho imparato che è più faticoso fare i traversi, come si fa con gli sci, ed è meglio affrontare i pendii frontalmente. Incontrati molti sci alpinisti e anche tanti cani giocherelloni(nel vero senso della parola). Giornata soddisfacente con tanto sole. Con Robert, mio marito, lui con gli sci, che ha pensato bene, visto gli ultimi sviluppi, di CANCELLARMI dalla sua descrizione della gita e poi. pentito, inserirmi nuovamente. !!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Giornata spettacolare con qualche centimetro di neve fresca su manto trasformato, almeno fino a metà del vallone delle Lance; oltre crosta non portante fino alla cresta (soprattutto salendo direttamente al colle seguendo lo skilift). Un saluto ai due simpatici sci alpinisti incontrati in vetta. Con Luna.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: regolare
quota neve m :: 1600
Oggi speravamo sinceramente in una mattinata un po' più soleggiata, invece il cielo, a dispetto delle previsioni, è stato praticamente sempre coperto e panorama veramente limitato. In alto è anche sceso qualche fiocco di neve. Innevamento incredibile, forse 40 - 50 cm. nella parte alta. Purtroppo neve per nulla trasformata, con crosta non portante e neve complessivamente pesante, che si appiccicava alle racchette. Comunque siamo riusciti ad arrivare in vetta senza soffrire troppo. Parecchi skialp sul percorso ma praticamente nessun altro racchettaro. Con Fausto + Marta e Piero che si sono fermati un pochino prima.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
Gita molto ma molto bella,giusto per iniziare l'allenamento annuale dopo il periodo cascatistico.Traccia evidente ma con il passaggio nostro e di altri ciaspolatori adesso dovrebbe essere più "stabile".Infatti bastava porre la ciaspola leggermente fuori traccia e si sprofondava.Neve ce n'è in abbondanza, a detta però di uno scialpinista non era proprio il massimo per quanto riguarda la sciabilità,per noi ciaspolatori invece va benissimo.Panorama bellissimo dalla punta.Unica nota stonata i tralicci del vecchio skylift che deturpano la vista durante la salita.

Giornata condivisa con Franca in una giornata bella ma molto fredda sopratutto in vetta.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1600
Salita come da itinerario, ottima traccia su tutto il percorso, nessun problema da segnalare. Panorama eccezionale dalla vetta su tutta la testata della valle. Al ritorno, dopo aver perso un po di quota, abbiamo cambiato canale per risalire prima al colle e poi alla Punta delle Lance dove il panorama si apre anche verso la pianura. Oggi con Ivano.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
Per la prima volta a Pian Benot. Non c'è molta neve ma comunque c'è ne abbastanza. Bella giornata non fredda, salito con l'amico Dino sempre in forma. Dopo la Pala Rusa siamo andati alla Punta Lance. Devo dire che ci è piaciuta molto di più, panorama splendido a vista d'occhio. Scesi nei canali ancora senza tracce.Fantastico

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: macchina lasciata parcheggio pista da discesa
quota neve m :: 1500
partiti subito dopo parcheggio piste da discesa. Costeggiato piste e seguendo tracce esistenti di racchette. Prima della rete rossa abbiamo tagliato per bosco sulla sinistra finendo su pista seconaria. Arrivati ai vecchi impianti abbiamo seguito impronte e skilift in disuso. Arrivato al gabbiatto in cima abbiamo fatto gli ultimi metri per la vetta con croce poco evidente. Neve dura, paesaggio da favola e temperature da estate. Ins discesa neve durissima.
Ringrazio Enrico Emanuele e Fabrizio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita sino a Pian Benot (ultimo tratto leggermente innevato)
quota neve m :: 1200
Bellissima gita in un bel comprensorio di montagne - Giornata soleggiata con un leggero venticello, gonfia di tormenta sul Rocciamelone e sulle cime di confine - Molta neve su tutto il tragitto, con 15 cm di neve fresca su crosta dura ma a tratti sfondosa - Risaliti il primo tratto ai bordi della pista di rientro del Tumlet, infilandoci poi nel vallone che porta al Colle delle Lance, di qui in avanti abbiamo seguito una traccia molto ripida di scialpinisti, che ci ha portati ad uscire in cresta al di sopra del Colle delle Lance, dove c'è il casotto del vecchio impianto di risalita - Seguito poi la cresta fino alla vetta sormontata da una piccola croce - Dalla vetta uno spettacolo sulla pianura (si vedevano le alpi lombarde) e sulle cime circostanti, peccato per la gonfia di tormenta che ci impediva la visuale oltre - Molti scialpinisti lungo il percorso
Un saluto al compagno di avventura Dario


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada pulita sino a Pian Benot
quota neve m :: 500
Bellissima gita in un bel anfiteatro di montagne (Rocciamelone - La Rossa per citarne alcune), giornata mite con bel sole non una nuvola, dalla vetta si avvistava un muro di nuvole sulla pianura e le prealpi - Saliti come da intinerario seguendo inizialmente le piste di discesa per immettersi poi nel vallone che porta verso il colle delle Lance, seguito la bella traccia presente, raggiunto il colle abbiamo piegato a destra raggiungendo l'arrivo dei vecchi impianti e poi per dorsale abbiamo raggiunto la vetta sormontata da una croce -Dalla vetta con un mare di nuvole in basso lo spettacolo era veramente eccezzionale (emozione montagna)
Un saluto ai compagni di gita Andrea (scialpinista) - Iacopo (racchettaro) e Mirko (racchettaro) incontrato sul percorso che si è unito alla comitiva


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
Le 4 stelle sono per aver azzeccato la pausa lavorativa infrasettimanale .
Non aggiungo altro di quanto già esaurientemente indicato da mario-mont, peccato che le alte temperature stiano sciogliendo le tanto aspettate nevicate.
Ale: Sabato sarà sicuramente tutto più perfetto, vero?


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada abbastanza pulita
quota neve m :: 500
Neve purtroppo non bella penso a causa del phoen. Crosta parecchio sfondosa specie al ritorno.
Comunque si sale e si scende agevolmente. Ancora consigliata per le racchette.
Gita settimanale degli Evergreen CAI Pianezza, con rientro di Beppe, dopo lunghe traversie e una new entry (Piero).
Splendida giornata calda, anche se la neve non era granchè.
Molta gente in vetta, fra cui quattro baldi giovani, il cui arrivo ci ha stupito tutti, visto che l'età media di chi va in montagna supera ormai i sessanta.
Oggi più racchette che sci, e viste le condizioni del manto nevoso, è andata meglio a noi che a loro.





[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Indispensabili pneumatici invernali
quota neve m :: 800
Breve ma ottima gita in compagnia di Marco, Max e Davide. Partiti un po' tardi rispetto ai nostri canoni a causa del lento accesso stradale, in quanto la strada si presentava sporca e ghiacciata gia ben prima di Viù. Risalita la stradina subito su ottima neve farinosa seguendo le tracce di ieri appena visibili. Un breve tratto lungo le piste ancora chiuse poi, imboccato il valloncello a sx, buona progressione su ottima ed abbondante neve farinosa. Un po' di vento solo al colletto e lungo la cresta finale ma ben sopportabile. Discesa velocissima e senza problemi per la massima pendenza nell'ottima farina poi, nella parte bassa, incrociate tante persone che salivano e naturalmente... la marea di pistaioli.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1300
Condizioni eccezionali di neve (anche tenendo conto delle discussioni sul forum). Farinosa dal primo metro fino al casotto dello skilift. Gli ultimi 50 metri un po' meno bella, con qualche lastrone, ma ormai si è arrivati.
Evergreen CAI Pianezza in forze, in una splendidissima giornata limpida e fresca.
Veramente una salita e una discesa da ricordare.
Non potevo pretendere di più per inaugurare le racchette appena acquistate.
Pochissima gente in giro.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1200
Gita sociale del CAI di Venaria, gita di ripiego in sostituzione di quella escursionistica prevista, ma gita azzeccatissima per la giornata, per la neve e per la compagnia.Partire dal gruppo di case poste a ca. 200 mt. dopo il piazzale del parcheggio degli impianti e seguire la pista dell'ultimo skilift (attenzione a non percorrere la pista stessa in quanto passibili di multa da eventuali carabinieri presenti) sino al casolare del vecchio impianto in disuso che saliva sino a Punta Lance. Di qui girare a sx. nel valloncello e proseguire avendo come riferimento i piloni dell'impianto stesso. Si perviene abbastanza facilmente al Colle della Lance a quota mt. 2170; di qui svoltare a sx. e per una prima parte in cresta e poi sul versante S.E. si perviene in cima a quota mt. 2230.Una particolare attenzione alla crestina che si affronta subito dopo il colle.
Un particolare e caloroso saluto a tutti i compagni e compagne del CAI di Venaria con cui ho trascorso una splendida giornata: Sebastiano, Mauro, Stefania, Daniela, Rocco, Mario, Enrica....


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1200
Confermo quello deto dal mangiafioca. Chi l'avrebbe detto alle 8 che avremmo preso neve........... Arrivati in vetta con i fiocchi; Alla partenza per Torino a Pian Benot nevicava, speriamo bene. Gita facile e leggera...

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1200
Breve "ciaspolata" ma veramente piacevole. Temperatura di circa -3 alla partenza alle 8,00 con cielo limpido e splendidi colori dell'alba. I cannoni stanno producendo neve sulle piste ma il manto nevoso fuori traccia, è di circa 20 cm con poco fondo, a tratti crostosa. Neve più farinosa dalla partenza del secondo ski-lift, che per questa stagione non dovrebbe funzionare, fino in vetta. Il tempo è peggiorato parecchio ed ha iniziato a nevischiare: visibilità comunque accettabile. Breve sosta e rientro per itinerario di salita. Incontrati 5 ski-alp mentre scendevamo....speriamo abbiano fatta qualche bella curva nella parte alta, in basso meglio seguire le piste anche se qualche pietra si tocca. Con Gigi, Gianni ed Anna.

[visualizza gita completa con 5 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 15/03/17 - muncamapa
  • 24/04/13 - mario-mont
  • 04/01/13 - fabrygeo80
  • 25/02/12 - fabrygeo80
  • 14/04/10 - rudolph
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
    esposizione: Nord
    quota partenza (m): 1624
    quota vetta/quota massima (m): 2290
    dislivello totale (m): 800

    Ultime gite di racchette neve

    18/11/18 - Agnel (Lago) quota 2401 m da Chiapili di Sopra - laura59
    Seguito la strada reale fino al ponte. Saliti nel canale e poi per aperti pendii fin sotto la Madonna della Renarda. Neve consistente dalla Pilocca. Dalla Baracca pendii stupendi.Utili i ramponcini . [...]
    16/11/18 - Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena - luciano66
    Breve, ma bella; partenza alle 7.30, in vetta alle 9 e discesa dopo pochi minuti, con ritorno all’ auto alle 10. Nuvoloso in tutta la bassa valle e nebbia da Argentera al colle, poi tutto pulito. Co [...]
    14/11/18 - Rossette (Cima delle) da Chianale - luciano66
    Partito alle 8.10 dalla baracca quota 1800 (parcheggio invernale); dal ponte c’e’ la solita soluzione ambigua con divieto ma strada aperta e pulita fino alla Peira Sciapa’ (2174). Tutti gli scia [...]
    14/11/18 - Bram (Monte) da San Giacomo - davidalba
    Giornata magnifica dal punto di vista del meteo, un po meno per la neve: mi aspettavo qualcosa di più. Gita a metà ancora escursionistica e le ciaspole, volendo si possono lasciare in macchina. Tutt [...]
    11/11/18 - Aver (Becca d') da Camptornè - ste_6962
    Partiti da Camptornè con cielo nuvoloso e anche nebbia, visibilità sufficiente per mettersi in cammino...ma a dirla tutta non era un inizio di giornata molto invitante! Saliti lungo il sentiero iniz [...]
    11/11/18 - Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata - Margherita Dolcevita
    Questa volta abbiamo deciso di raggiungere la cima partendo da Pattemouche, all'imbocco della Val Troncea, dietro il Club Med e salendo sulle piste, fino a raggiungere l'Anfiteatro e ricongiungerci co [...]
    11/11/18 - Tibert (Monte) da Santuario di San Magno - PaoloEffe
    Non so la quota neve ma bisogna camminare almeno un'oretta per trovarla in quantità decente da poter mettere le racchette. Il tratto ripido sotto il colle Intersile era tutto da battere, per cui abbi [...]