Bocciarda (Monte) diretta per vestante Nord

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ok con termiche
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Bella la bocciarda di oggi. 10 cm di polvere. Pochi ma buoni. Portage praticamente nullo . Solo al rientro sulla stradina 10 minuti . Ci sono placche sospette quando si sale in dorsale. Ben aggirabili. Oggi ho battuto tutta la traccia . Discesa molto bella nel pendio nord. Dove la neve si è accumulata un po' 20 cm circa. Dalla vetta a quota 1600 bella discesa. Dopo ravaning fino al sangone ,che si passa senza problemi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: Nessun problema fino al tornante
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal tornante 1165 poco sotto Pian Neiretto, 400 metri sci in spalla poi copertura continua sulla strada con due attraversamenti di rii, ottima traccia fino al colle della Roussa, pendio finale con neve dura. Discesa fino al colle sui lastroni da vento quindi 20 cm di farina niente male su fondo portante fino all'alpeggio, sui prati inferiori la neve nuova è sempre meno ma tale da permettere una discesa divertente senza toccare pietre fino al bivio per la palazzina Sartorio. Rientro veloce sulla stradina trasformata in pista.
Questa gita viene registrata come punta Curbasiri, in effetti poco sotto la vetta c'è un cartello che porta questo nome, ho guardato sulla Guida dei Monti d'Italia "Alpi Cozie Centrali" del Ferreri, questo nome non è nemmeno riportato come non esiste sulla cartina "Valli di Susa Chisone e Germanasca" n.1 dell'IGC.
In compagnia di Francesca, Cristina e Luca.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: Nessun problema fino al tornante
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal tornante 1165 poco sotto Pian Neiretto, 400 metri sci in spalla poi copertura continua sulla strada con due attraversamenti di rii, ottima traccia fino al colle della Roussa, pendio finale con neve dura. Discesa fino al colle sui lastroni da vento quindi 20 cm di farina niente male su fondo portante fino all'alpeggio, sui prati inferiori la neve nuova è sempre meno ma tale da permettere una discesa divertente senza toccare pietre fino al bivio per la palazzina Sartorio. Rientro veloce sulla stradina trasformata in pista.
Questa gita viene registrata come punta Curbasiri, in effetti poco sotto la vetta c'è un cartello che porta questo nome, ho guardato sulla Guida dei Monti d'Italia "Alpi Cozie Centrali" del Ferreri, questo nome non è nemmeno riportato come non esiste sulla cartina "Valli di Susa Chisone e Germanasca" n.1 dell'IGC.
In compagnia di Francesca, Cristina e Luca.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada per Pian Neiretto OK
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
salito al Bocciarda dall'itinerario classico per il Colle della Roussa, ma sceso per questo canale.
Sfruttato una lingua di neve molto compattata dal vento e in basso, verso la fine del canale, trovato neve ancora sciolta. Molto meglio di quello che avrei trovato sull'itinerario classico, con neve molto più crostosa che non avrebbe meritato le tre stelle. Strada del vallone di Sellery molto compattata dai numerosi passaggi. Gli sci si usano a una ventina di minuti dall'auto.
Poca gente in giro. Incontrato solo ciaspolanti di mezzogiorno e un paio di Skialp verso la punta del lago, molto spelacchiata.
Qualche risalita, alla fine i metri di dislivello sono 1200


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Salita su strada fino a Palazzina Sertorio, con neve in rapido scioglimento (bei tratti scoperti al ritorno, ma magari la nevicata di stanotte ha rattoppato la situazione).
Dalla Palazzina, risalito con gli sci fino alla macchia di pini e poi indossati i ramponi, per tracciare insieme a Rossella che ha ciaspolato e che va sempre come un treno sul ripido. Nel canale neve crostosa che sfonda e che sarebbe stata poco divertente in discesa. Poco sciabile anche la parte sotto la macchia di pini, per le troppe piante.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Salito da P. Sartorio fino in Bocciarda, attraversato alla Curbasiri per poi scendere negli ampi canali subito dopo aver lasciato la punta.
Un saluto agli amici Gulliveriani con cui ho fatto la discesa.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Ho seguito una variante all'itinerario proposto, che a giudicare dalle abbondanti tracce presenti è quella più frequentata.
Invece di raggiungere la palazzina Sertorio ho attraversato il fiume all'alteza dell'alpe Sellerey a valle, e di qui ho risalito il pendio Nord su bei pendii aperti.
La neve probabilmente sarebbe stata una primaverile un pò molle ma divertente, ma una luminosità lattescente non mi
ha permesso di apprezzare.

[visualizza gita completa]
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1300
Il cumbal è ben visibile dal rettilineo che precede il bivio di Sertorio.
Da solo, ho tentato questo itinerario 'tanto per cambiare un pò' e l'ho trovato assai piacevole sia in salita che in discesa. NEVE: in alto la solita neve ventata a creste della Bocciarda ma sciabile. Nel cumbal tanta bella neve fresca non leggerissima con poche placche dure (ben individuabili) fino alla strada, esile nastro bianco comunque scorrevole.

[visualizza gita completa con 2 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1165
quota vetta/quota massima (m): 2200
dislivello totale (m): 1035

Ultime gite di sci alpinismo

22/05/19 - Tresenta (la) da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II - ilcoppione
Ottime condizioni in zona, gli sci si portano per circa un’ora, poi neve continua fino a un centinaio di metri sotto la punta causa rocce affioranti; in discesa la parete superiore Expo nord ancora [...]
22/05/19 - Breithorn Occidentale da Cervinia - lucianeve
Assenza di vento. Partiti alle 8 dall'auto, neve sempre continua tranne due attraversamenti di strada su fango, causa i lavori di sbancamento che stanno effettuando. Saliti senza coltelli fino a sotto [...]
22/05/19 - Anges (Sommet des) - Fort du Gondran da Montgenèvre - sb51
Oggi escursione per "Masochisti",mi spiego meglio:la neve si stà esaurendo rapidamente per cui saltellando quà e là si riesce a raggiungere il pianoro superiore dove partono alcuni impianti a fune, [...]
22/05/19 - Furggen (Colle di, o de la Forclaz) da Cervinia - filbozz
Stelle condizionate dagli orari, a noi è andata bene (discesa verso le 11,20) e direi 4, mi hanno riferito che poco tempo dopo la parte più bella era diventava polenta. Sbancamento nella parte bass [...]
21/05/19 - Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane - p_dusio
Scrivo per nota informativa: gigantesca valanga che ha spazzato partendo dall’alto tutto il versante destro salendo nel torrente a blocchi molto grossi estesa sino ai pianori superiori occupando tut [...]
19/05/19 - Grevon (Piatta di) da Pila - gondolin
Partenza sci in spalla sulle piste prive di neve, solo qualche lingua non raccordata sino oltre l'Hermitage, gli sci si calzano intorno a quota 1.980 circa. Dopo circa 45 minuti di salita comincia a n [...]
19/05/19 - Klein Matterhorn o Piccolo Cervino da Cervinia - luca76
Si calzano gli sci di fianco alla macchina e neve continua su tutto l'itinerario. Stamattina partiti poco prima delle 9 con un bel sole che ci accompagna nella prima parte di salita. Poi arrivano le n [...]