Champlong (Alpe) da la Magdeleine, anello per Chamois e Col Pilaz

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1700
Visto il rischio valanghe sempre elevato, abbiamo scelto questo tranquillo anello. Siamo saliti con la funivia a Chamois (dove non c’è quasi neve) e siamo saliti, sempre su pista ben tracciata fino agli alpeggi di Champlong dove c’era un po’ più di neve. Scesi al Col Pilaz e rientrati a Chamois. In compagnia di Giorgio, Gianni e Pier Albino. Giornata bellissima anche se abbastanza fresca.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 1900
In realtà sono andato al colletto Champlong e non ai laghi, visto che erano coperti e per niente interessanti.
Non ho fatto il giro ad anello ma sono salito da Artaz e rientrato dalla stessa parte salvo la parte finale. Dal Col Pilaz sono sceso sul sentiero 1A che mi ha portato più in basso del dovuto obbligandomi a risalire fino ad Artaz.
Ottima traccia che mi ha permesso di salire senza ciaspole fini agli ultimi metri. Indossate in discesa fino a Charey Superiore.
Giornata molto fredda con un pò di tepore nella parte mediana del giorno con sole tiepido.
Incontrato una coppia che stava scendendo ed un ragazzo che controllava le condizioni della gita per poi accompagnare un gruppo.
Un saluto alle tre persone incontrate.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
Niente da aggiungere all'ottima relazione di Laika. A sorpresa parecchia neve per una gita dal sapore veramente invernale in una giornata fredda e dal cielo terso. Ampi panorami e un colpo d'occhio privilegiato sul Cervino.
Ottima scelta da parte del CAI di Rivarolo C.se. Grazie al capo gita per la meta proposta e a tutti i partecipanti per la compagnia


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
Oggi una bella gita con il CAI di Rivarolo - Ritorno a distanza di un anno a rifare questa bella escursione, in una giornata bellissima ma gelida alla partenza alle 10.00 c'erano -9°C ed un ambiente eccezionale grazie alla nevicata recente che ha portato un pò di farina 00 molto farinosa grazie alle gelide temperature - Partiti da La Magdeleine e risaliti al colle Pillaz per sentiero e prati con poca neve, dal colle si possono calzare le ciaspole, abbiamo proseguito lungo la poderale con alcuni tagli sino al lago ed alpeggi Clarey, proseguito poi nella parte alta del percorso dove i chiaro scuro del sole e della neve sui dossi nevosi, creano una atmosfera eccezionale giungendo all'alpeggio ed ai laghi Champlong - Panorami grandiosi dal Tantanè alle Grandi Murailles ed il Cervino - Dopo una breve pausa per la foto di gruppo abbiamo proseguito sino al colle Champlong da dove si accede al vallone di Chamois, da dove siamo scesi all'alpeggio La Cort e Foreous per giungere poi a Chamois - Da qui abbiamo proseguito lungo la poderale innevata che riporta a La Magdeleine chiudendo un bell'anello con 700 mt. di dislivello e 15 Km - Oggi la neve era una goduria fresca e farinosa da puro divertimento, molta neve nella parte alta del colle e laghi
Un saluto ai compagni di gita ed un ringraziamento al capo gita Vittorio


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1900
Fatto l'anello con partenza da Chamois. Neve assente in partenza, si calzano le racchette poco sotto l'alpe Foresus (20 minuti dalla funivia). Bella neve al di sopra, e ottima traccia, parzialmente rovinata dai maledetti pedoni che si ostinano a salire con le pedule, sprofondando a volte fino al ginocchio.... In discesa si tolgono le racchette poco sotto l'alpe Saverou (30 minuti prima di Chamois). Giornata spaziale. Una delle poche gite che ha senso fare in questo periodo di scarsità di neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Buono
quota neve m :: 1500
Percorso in direzione Chamois passando per il Col Pilaz, i laghi di Champlong, ecc.
Battuta traccia in prossimità del colle.
Mattinata soleggiata con panorami da cartolina, rientro sotto leggera nevicata.
In compagnia di Andrea, Gian e Bridget. Diversi ciaspolatori sul percorso, tra i quali un gruppo di Vercelli che ringrazio per aver battuto gran parte della traccia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1600
Partiti da Chamois con tempo nuvolo e qualche fiocco di neve, passando per il col Pilaz con pista battuta fino al colle Champlong, con sorpresa, la pista era battuta dal colle fino Chamois, passando per l'alpe Cort, l'Alpe Foresus e il villaggio di Grepin.
Un grazie ai battitori di tutto cuore.
Era da un po' di tempo che volevo fare questo anello, con Barbara siamo partiti di buon'ora perché pensavo di battere la pista dal colle fino a Chamois, evidentemente era la mia giornata fortunata, nonostante il tempo ci siamo divertiti.
Roby


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
Trovato traccia battuta per tutto il percorso, con neve umida e pesante , giro ad anello percorrendo la strada sia in salita che in discesa ricordando che siamo al 30 marzo, giornata variabile.
Ultima escursione con le racchette dei SENIOR del CAI di Ivrea.
E 'stata scelta questa gita per l'esposizione e la quota di partenza sui 1750 m. che ci à consentito una discreta gita.
Colgo l'occasione per salutare tutti i SENIOR e le GLOBAL GIRLS e i PANTALON MEN.
La consuetudine e l'amicizia, vuole che la fine della stagione finisca al ristorante Alpi per un'ottima merenda.
Roby.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1500
Super traccia fino all'Alpe. Nei pendii più dritti velluto.Saliti al dosso che scende dalla costa Pillonet siamo poi scesi nel versante nord verso Chamonix. Farina .Intercettato la strada siamo tornati ad Artaz. Gran bel giro con 12 allegri ciaspolatori e ciaspolatrici.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1800
Ho percorso questo interessante anello, interamente su poderali ,con alcune variazioni che descrivo brevemente.
Partenza da Chamois in direzione Crepin e Alpe Foresus. Di qui si segue l'itineraio descritto da franco@A fino al Col Pilaz, per poi rientrare a Chamois .
Escursione lunga, ma non impegnativa, con scorci mozzafiato sul Cervino.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
Saliti a Chamois con la funivia da Buisson, e da qui percorso il lungo anello come da itinerario.
Contrariamente alle aspettative, il tempo è stato poco clemente. Nuvoloso sin dal mattino e nevischio costante, solo qualche parziale sprazzo di sole nel pomeriggio.
Di conseguenza, per oggi abbiamo dovuto rinunciare ai panorami tanto decantati dai gulliveriani che ci hanno preceduti.
Soddisfazione massima invece per la gran quantità di neve, che in questa stagione così sofferta ci ha finalmente dato la possibilità di lasciar "sfogare" come si deve le nostre ciaspole.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1400
La giornata non prometteva molto: a Biella pioveva ma appena in Valle ecco il sole!! Stupenda escursione ad anello su percorso quasi interamente battuto dal gatto (fino alla baita Champlong). Panorami grandiosi e distese di neve immense. Visto due camosci e nessun altro. In compagnia di Pier Albino e Gianni. Gita con queste condizioni consigliatissima!!

[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1800
Un bel giro ad anello di circa 13km.su strada podarale ben battuta.grandioso panorama dal cervino al gran paradiso..consiglio a tutti..
Oggi gran gruppone quasi una gita cai ben 10 caini , abbiamo fatto giro al contrario saliti con la funivia fino a Chamois ,per l'Alpe Champlong,proseguito per il col pilaz per rientrare a Chamois,grandioso panorama ,in compagnia di Guido Riccardo Luciano Margherita Marzia Piero Ezio Bruno Ivana Mauro,alla prossima......


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1300
Siamo partiti dalla strada asfaltata dove abbiamo lasciato l'auto in località Vieu.
Nonostante il mal tempo dei giorni precedenti erano presenti solo 10 cm di neve fresca.
Fino a Chamois la poca neve è stata battuta dal gatto delle nevi; da Chamois fino al colle di quota 2300 in località Champlong è spettato a mio marito il facile compito di creare la prima traccia sulla poca neve lungo tutta la strada degli alpeggi, sicura e ben evidente.
A Champlong invece erano presenti cumuli di nevicate precedenti che impedivano di riconoscere la strada da seguire.
Purtroppo ci siamo accorti di aver dimenticato a casa la cartina, essendo la prima volta che siamo andati in quella località, non siamo riusciti ad orientarci e a trovare tracce che ci permettessero di scendere al Col Pilaz e infine all'auto; abbiamo così deciso di allungare il ritorno ripercorrendo la stessa strada dell'andata.
E' stato strano osservare che gran parte dei paesaggi innevati poche ore prima fossero al nostro ritorno completamente privi di neve.
Salvo nuove nevicate in arrivo questo bel percorso difficilmente sarà ancora percorribile con le ciaspole per questo inverno.
Giornata molto calda ormai decisamente primaverile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
Partiti dal sentiero che da La Magdeleine porta a Chamois. Pista ben battuta sulla poderale fino al mulino sopra Chamois. Poi traccia fino al colletto m. 2354. Scesi all'alpe Champlong e al cole Pillaz e fino all'uto completando l'anello di 14,5 km. Giornata purtroppo non bella ha quasi sempre nevicato anche se debolmente, ma per fortuna non fredda. Incontrati alcuni ciaspolatori (salutiamo la cispolatrice vercellese) In compagnia di Giorgio e Gianni. Gita lunga ma consigliata (ovviamente con presenza di traccia - per questo ringraziamo il Cai di Ivrea che giorni fa l'ha battuta)

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ottime
quota neve m :: 1700
battitura traccia
Laghi Champlong 2354 m.
SENIOR C.A.I. Ivrea.Giornata fresca e ottima per ciaspolare,partenza da fine strada, arrivati ai laghi con un po di fatica per la battitura della traccia,tutti felici e contenti con festeggiamenti del compleanno di AUGUSTO, e la nascita delle GLOBAL GIRLS.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al parcheggio funivia
quota neve m :: 1500
Finalmente neve sufficiente per usare le racchette. Saliti da Chamois al Col Pillaz prima su traccia di scialpinista poi su neve fresca. Circa 40 cm o poco piu' al colle. Traccia gia' molto marcata verso Champlong da gruppi saliti da La Magdeleine. Manca "fondo" e bisogna sperare nelle prossime nevicate.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
Fatto anello in senso orario rispetto alla relazione.
ancora tanta neve sul tracciato .
Oggi fatto anello in 13 con neve e meteo spettacolari la neve hà tenuto abbastanza fino sotto l'alpe Pilaz ,poi scendendo sula Magdeleine polenta fradicia ma tutto sommato giornata gradevole.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
Raggiunta l'alpe Champlong,abbiamo continuato per il Pillonet,poi siamo scesi per il bosco a Chamois,valicando la Cresta Bianca.Da Chamois siamo tornati ad Artaz risalendo al col Pilaz.Neve di tutti i tipi,quasi assenza di vento.La strada poderale che porta all'alpe è piena di rami.Fratture nel manto anche nei posti quasi in piano.In alto poca neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo fino al parcheggio di Buisson
quota neve m :: 1800
Escursione pomeridiana, con qualche variante rispetto alla gita descritta da franco@A: partenza da Chamois, salita al Lago Lod (arrivo della prima seggiovia) e poi sentiero a mezzacosta fino all’Alpe Foresus. Percorso tutto su strade bianche, semplice da percorrere anche in caso di scarsa visibilità, oggi in gran parte su neve battuta, si calzavano le ciaspole dopo il colletto, nei pressi dei laghi di Champlong.
Un ringraziamento a franco@A che con la sua relazione dettagliata mi ha permesso di percorrere l'itinerario malgrado la scarsa visibilità e sotto una leggera nevicata, e a Pier con cui ho condiviso parte del percorso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
Abbiamo lasciato l'auto al tornante che precede il villaggio di Artaz e siamo saliti lungo la strada asfaltata fino a circa 1800 metri dove abbiamo trovato la neve. Non abbiamo dovuto mettere le racchette in quanto la traccia era ben battuta e gelata. Molto bello e rilassante il percorso nel bosco fino al colle Pilaz (1975 m.). Io e mia moglie Patrizia ci siamo fermati per circa 1 ora e 30 minuti in una baita nei pressi del colle dove abbiamo usufruito di un bel sole caldo. Discesa per la poderale, passando vicino al lago Croux, fino a raggiungere il villaggio di Artaz ed il luogo di partenza. Itinerario circolare, non faticoso, adatto a tutti e percorribile anche dopo nevicate.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
giornata bella e soleggiata ma molto fredda( - 11 alla partenza dalla Magdeleine) assenza di nuvole giornata tersa leggero vento al colle complessivamente gita molto bella e consigliata con neve stabile traccia presente ben visibile

gita insieme a Enza che nonostante la sofferenza del freddo è sopravissuta alla gita lunga ma molto bella e panoramica


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1700
Oggi su questa facile ma piacevole escursione già percorsa diverse volte che ho voluto ripercorre in compagnia di Renzo@MR Adriano e Max49 (dice che non gli piacciono le poderali .. ma è venuto!).
Le ciaspole le abbiamo portate a spasso in quanto pur essendoci ancora neve e avendo voluto percorre l’anello integralmente la traccia è battutissima e portante sempre. (allego traccia GPS).

Oggi -3° alla partenza e fresco per tutta la parte all’ombra in pratica sino a superare l’alpe Foresus poi sole e temperatura mite. Panorama luminoso. A parte alcuni tratti al limite sul sentiero per Chamois per il resto sarà percorribile ancora per un po’ e poi speriamo nevichi.
Strano ma la zona oggi era poco frequentata; incontrati altri 4 escursionisti a ravanare per l’anello – che salutiamo.



[visualizza gita completa con 7 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1830
quota vetta/quota massima (m): 2354
dislivello totale (m): 600

Ultime gite di racchette neve

14/02/19 - Frontè (Monte) da Monesino e la Cima Garlenda - roberto vallarino
Lasciata l'auto nel grande parcheggio di Monesino (Monesi di Mendatica), inizio la salita trovandomi subito con un'ottima traccia portante su crosta non portante e per la quale prendo rapidamente quot [...]
14/02/19 - Cialma (la) o Punta Cia da Carello - paolokaps
Straterello di neve ancora sufficiente per ciaspolare, non più per gli sciatori a meno che siano molto bravi. Giornata meteorologicamente splendida, temperatura da maniche corte, se non gela di nott [...]
14/02/19 - Vindiolo (Monte) da Valcanale per il Passo del Branchino e Monte Vetro - titty79
percorso per il Rif Alpe corte ben battuto, così anche fino al Passo del Branchino...neve meglio del previsto, con crosta ventata portante fino al passo, poi un' alternarsi tra portante e non, fino [...]
13/02/19 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - muncamapa
13/02/19 - Birrone (Monte) da Sant'Anna per la dorsale Est, Monti Ciabra e Cornet - LuCiastrek
Dal santuario di Sant'Anna appena si imbocca la strada inizia subito la neve, non esistono problemi di traccia fino alla cima Cornet, la pista è più che battuta, neve portante lungo tutto il percors [...]
13/02/19 - Cagera (Colletto di) da Tetto Rivoira - VIGLIU
Gita stile "into the wild" , in quanto non credo che in questi boschi salga molta gente in inverno con le racchette . Comunque bell'itinerario e buoni panorami nella parte alta . Gita assolutamente sconsigliata agli amici sciatori .
13/02/19 - Cugulet (Monte) da Sodani - massimo66
Che dire...neve bruttina..costa in basso mentre in alto il vento dei giorni scorsi ha lavorato molto..meglio rimanere sulla traccia. Gran pista fino alle Meire Garneri seguendo il percorso segnalato.. [...]