Gias dei Laghi (Testa) e Maladecia da Baraccone, 4 anelli

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giro panoramico (il n. 4 della descrizione) per valutare le condizioni del manto nevoso dopo le nevicate di fine aprile/inizio maggio.
La neve recente, presente in modo continuo oltre i 2400 m circa con spessori crescenti da 15 a 30 cm, è caratterizzata ancora da debole coesione alle esposizioni meno soleggiate ma risulta già sormontata da una crosta superficiale da fusione e rigelo di pochi centimetri di spessore; la nuova neve poggia su strati generalmente compatti, spesso di neve rossastra, rispetto ai quali difficilmente si potrà verificare un buon legame.
Pressoché a tutte le esposizioni, sui pendii più ripidi si sono verificati scaricamenti puntuali a debole coesione.
La copertura nevosa è al limite sui versanti soleggiati, buona su quelli settentrionali oltre i 1900-2000 metri (la gorgia sopra il Gias Soprano è già bucata in vari punti).
Neve ben sciabile di tipo farina umida oltre i 2400 m, molto bella al di sotto dove è possibile sciare sulla neve rossa (discesa intorno alle 14.00).
Colletto della Maladecia
Panoramica in direzione di S. Anna di Vinadio
Colle dell'Aver (sulla sx del rilievo centrale)
Panoramica sul versante dx del Vallone di Riofreddo (al centro Rocca la Paur e dietro il Monte Matto)
Lago dell'Aver Soprano
Passo della Cairiliera e parte alta del Vallone di Maladecia

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada apparentemente chiusa poco dopo Puà ma transitabile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Noi abbiamo abbreviato di molto l'opzione 4, eliminando il giro e limitandoci a salire e scendere dal Colletto Maladecia. Bel canale, molto suggestivo, stretto fra alte pareti. Ultimi 100m più da sci ripido che da sci alpinismo. La neve non arriva più al colletto, per cui è necessaria una breve e semplice arrampicata per raggiungerlo. Poca neve in basso, la gorgia si sta già aprendo. In totale, 950m di dislivello di cui 650 sci ai piedi.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: accumuli o lastroni
note su accesso stradale :: Aperto 3 km da pratolungo
quota neve m :: 1200
Salita nel vallon della Maledecia Tracia longua bel tempo
Crosta di vento ma mordida.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada aperta fino alla centrale elett. nel vallone di s.anna
Giro tutto innevato dall'auto,tranne 5 mt di asfalto e qualche metro di pietraia nel traverso. saliti dalla strada della lombarda,poi canalone della maladecia con ramponi fino in cima compresa cresta finale innevata. discesa con gli sci dal colletto ancora un pò dura fino a metà canale,traverso a sx, discesa e ripellaggio fin sotto colle di aver, dove ultimi 100 mt con ramponi. poi con sci fino in cima a testa gias dei laghi e quindi discesa diretta fino ai baracconi nel vallone della maladecia in 30 cm di farina. poi giù su strada scorrevole fino all'auto. su consiglio dei grandi piero e tonino.grazie..

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Abbiamo percorso in salita ed in discesa il vallone della Maladecia (la difficoltà è BS, portare i ramponi). Neve a 20'/30' dall'auto. Solo 4 stelle e non 5 perchè il lato a sud dopo il colletto ha un breve tratto senza neve, per il resto neve molto bella (ovviamente se si scende presto...).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: libere fino a centralina q. 1250
quota neve m :: 1200
Confermo quanto scritto dal simpatico Enrico, al quale avrei voluto regalare una gita da 5 stelle, ma ci si é messo il foen, non é colpa mia se ha soffiato 2 ore, anziché 30 minuti, come sarebbe stato necessario.
Compagnia preziosa, specie gli ultimi 100m di zucchero che va molto bene in discesa, ma non in salita con le ciaspole!
Grazie di aver sopportato la mia lentezza.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: Fino a quota 1250
Per fortuna sto sul c... a Pierriccardo che mi ha vivamente consigliato questa terribile gita. ;-)
E così, l'ultima scialpinistica dell'anno è stata al Passo Cairiliera sulla via della Testa Gias dei Laghi. Ambiente maestoso e ancora intatto (nessuna traccia umana, tranne le fastidiose arature di Pierriccardo di 2 giorni prima ;-)). Giornata purtroppo parzialmente coperta con qualche fiocco di neve nel pomeriggio e visibilità ridotta. Neve però molto buona solo in parte rovinata da qualche ora di inversione termica in mattinata che l'ha appesantita, comunque sempre ben sciabile. In alto crosta dura con ottimo grip, in basso farina pesante e qualche pietra in agguato. I 2.5Km di strada sono ben sciabili e non danno particolare fastidio. Complessivamente una buona gita.
In ottima e divertente compagnia di Pierriccardo...
Foto su:


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: aperta fino a quota 1160 (3km dopo pratolungo)poi divieto x 1 km
quota neve m :: 1100
con snowboard da solo. via baracconi a testa gias dei laghi.
ho fatto un bel buco nell'acqua, credendo di trovare farina dove non c'era stato nessuno:
2 km di strada innevata benino fino a baracconi, da dove pare che sia bella, ma lo é solo per 500m, neve poca, croste di vario tipo, si sprofonda e non c'e' una traccia a morire. freddo e vento, -15gradi, mi é gelata ml'acqua nello zaino.
Per fortuna avevo il te bollente.
Non sono neppure arrivato in cima( meno 50 m.
Ci ho messo 5 ore ad andar su e 2 a venir giu': 7 ore di siberia e bestemmie, mi prendo 7 giorni per riposare e pregare per la mia anima.
magari sabato ci porto due tre miei amici che mi stannno un po' sul c...
P.S.: ho scherzato: neve bellissima, tempo splendido, tracce zero: é vero solo i 15° sottozero. La stella che manca é perché non c'era...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1200
Con la tavola.
Fatto il percorso "1": Baraccone, vallone S.Anna, comba mourre, colle Aver, Testa di Gias dei Laghi, Passo Cairiliera, Vallone Maladecia.
fresco, ma non vento, bel sole; ho constatato di persona che si puo', dalla comba mourre, salire e scendere agevolmente dal colletto Maladecia.
Messo i coltelli alle ciastre gli ultimi 100m di dislivello prima del colle Aver: i 7 tedeschi con guida bolzanese dietro di me hanno tolto gli sci e messo i ramponi ( era dura e liscia nonostante il sole).
Neve duretta in discesa con poca farina (va meglio per gli sci: ai tedeschi e' piaciuta da matti) e crosticina antipatica finiti i canali.
Ho disegnato una cartina per questo ed altri giri contigui che allego.



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: aperta fino a quota 1160 (3km dopo pratolungo)poi divieto x 1 km
quota neve m :: 1100
con snowboard da solo. via baracconi a testa gias dei laghi.
ho fatto un bel buco nell'acqua, credendo di trovare farina dove non c'era stato nessuno:
2 km di strada innevata benino fino a baracconi, da dove pare che sia bella, ma lo é solo per 500m, neve poca, croste di vario tipo, si sprofonda e non c'e' una traccia a morire. freddo e vento, -15gradi, mi é gelata ml'acqua nello zaino.
Per fortuna avevo il te bollente.
Non sono neppure arrivato in cima( meno 50 m.
Ci ho messo 5 ore ad andar su e 2 a venir giu': 7 ore di siberia e bestemmie, mi prendo 7 giorni per riposare e pregare per la mia anima.
Foto neanche parlarne, la cam non andava e neppure il gps.
Mai piu'
magari sabato ci porto due tre miei amici che mi stannno un po' sul c...

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: OSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1533
quota vetta/quota massima (m): 2739
dislivello totale (m): 1206

Ultime gite di sci alpinismo

22/03/19 - Galibier (Pic Blanc du) dalla strada du Col du Lautaret - cescomonetier
4 stelle solo perché altre volte le neve era più assestata da cima a fondo. sono sceso come al solito a dx dopo il 1° muro, verso la valle del pic des trois eveches, i ripidi pendii non mi hanno ma [...]
21/03/19 - Missun o Missoun (Cima) da Upega - lucaozein
Sono partito a pomeriggio inoltrato da Ponte Giairetto con sci ai piedi illudendomi che ci fosse neve almeno sulla pista forestale. In realtà la neve finisce alla prima curva (sigh!) e sono riuscit [...]
21/03/19 - Seirasso (Cima) da Prato Nevoso - solosole
Ventoso pomeriggio di primavera. Fino alla Balma sulle piste poi bella passeggiata e salita su crosta dura fino al colle. Dorsale senza neve. Discesa risalendo all'Alpet e divertente finale serale su piste deserte ottimamente battute
21/03/19 - Rutor (Testa del) da Bonne - Fede94
Ci siamo fermati al pendio finale sotto la madonnina, troppo carico di neve riportata dal vento... Sopra i 3000 si trovano accumuli ovunque, bisogna aspettare ancora un pò, ma la sciabilità è buona [...]
21/03/19 - Kaserspitze e Regeispitze anticima 2768 m da Santa Magdalena - giovil
Salito per la breve cresta all'anticima del monte Regola indossando i ramponi per neve ghiacciata. Sceso dalla cima diretto con gli sci dall'altro versante, ripido ma senza problemi. Neve eccellente. [...]
21/03/19 - Corno Grande - Vetta Occidentale Canale Bissolati - Alberto Cucatto
Saliti per la Direttissima, molto tracciata, e scesi dal Bissolati con neve che aveva gia mollato al punto giusto. Qualche strettoia e qualche pietra affiorante ma ottima discesa, impegnativa il gius [...]
21/03/19 - Galehorn da Engiloch - robyberg
Oggi la giornata era troppo invitante e la scelta è andata a una meta conosciuta e frequentata. Partenza da Engiloch con circa 1 grado, aria frizzante in salita con differenza tra il sole e i pochi [...]