Claus (Testa del) Via Normale Parete Ovest da Isola 2000

Tratto "alpinistico" molto ben segnalato con numerosi ometti.
Grazie a Fabio "il Gonfio" per avermi fatto scoprire questo piacevole itinerario poco frequentato.


[visualizza gita completa]
Condizioni odierne perfette per la salita di questa bella cima. Assolutamente splendido il sentiero fino alla Bassa del Druos. Si scende poi dal lato italiano ancora facilmente fino al fondo dell'avvallamento, (sotto un ricovero militare) da dove si risale fino alla Bassa della Lausa. Da questo punto inizia la parte più impegnativa...la F+ ci sta tutta! Con l'amico e "raffinato alpinista" Luca
Se il prossimo visitatore della cima volesse portare un contenitore ( serio ) e un quaderno, sarebbe cosa bella!









































































































































































































































































































































































































































































[visualizza gita completa con 12 foto]
Partiti alle 08.30 da Isola con temperatura +3 gradi,sentiero gelato che sale alla Bassa di Lausa,rocce con un velo di verglas nel traverso e nel canalino che sale alla vetta.Salito dal crestino esposto al sole con rocce asciutte.
Con Gianni al rientro dopo un mese di inattività,incontrato 2 escursionisti.....con 3 muli che salivano... in groppa dei propri animali alla bassa del Druos,una sudataccia.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Saliti con tempo splendido e temperatura fresca da Isola sino alla Bassa del Druos, dopo pochi metri in discesa abbiamo lasciato alla ns.sx. il sentiero che scende ai laghi di Valscura (quanti iceberg nel lago x essere a fine agosto!) percorrendo il breve tratto in piano che porta sotto la bassa della Lausa. Qui siamo saliti direttamente alla casermetta con brevi passaggi su placche, abbastanza esposti, evitando il nevaio e la pietraia che adduce alla bassa. Da questa inizia la lunga traccia su cengia che sul lato francese porta sino alla bassa del Claus, ove un breve canalino finale, semplice ma esposto, conduce alla facile pietraia sommitale. Bellissimo il panorama dalla cima, una gita che da Isola è decisamente breve rispetto alla salita dalle Terme. I temporali di sabato hanno scaricato un'infinità di detriti e massi dai canalini, cancellando tratti di sentiero. La traccia che obliqua dalla bassa della Lausa alla cresta, pur senza difficoltà particolari, è sempre esposta e richiede la dovuta attenzione, specie con terreno bagnato.
Con Marco: nessuno sulla parte alta del percorso, solo qualche francese sino alla bassa della Lausa, poi il silenzio che ti parla di settembre...


[visualizza gita completa con 7 foto]
Giornata all’insegna degli imprevisti. Svegliata tardi e cercato di recuperare prendendo l'autostrada. Ravanato le uscite, finita a Cherasco e spero che l'autovelox e il tutor non fossero in funzione.. Trovato traffico dei domenicali e arrivata a Isola alle 8,45. Raggiunto velocemente la Bassa del Drous e poi la Bassa della Lausa dove ho trovato femmine di stambecco con i cuccioli. Percorso la cengia, risalito il camino erboso, raggiunto la cima della Testa del Claus. Ripercorso la cengia a ritroso e risalito un canale sulla verticale della Cima della Lausa arrampicando sulle facili roccette di sinistra fino ad intercettare la cresta ovest che ho risalito fino all'antecima. Raggiunto la cima percorrendo un intaglio sottile e divertente su roccia buona. Bellissimo il panorama anche da li. Disceso un canale e ripreso la cresta più in basso, disarrampicando fino alla Bassa dela Lausa. Ritrovato il branco delle stambecche coi cuccioli e, per non disturbarle le ho aggirate passando su placche inclinate, recuperando la mulattiera più in alto che ho percorso fino alla Cima di Tavels. Disceso la cresta sud fino alla Costasse, con tratti camminabili e alcuni esposti ma divertenti. Dalla Costasse, disarrampicato lungo la cresta SO su roccia molto bella e articolata fino ad un colletto. Con un lungo traverso ho tagliato il versante SE della Quota 2710 fino alla dorsale che ho risalito su massi accatastati fino alla cima. Cominciato a scendere lungo il pendio verso il Col Merciera ma quasi alla fine mi sono accorta di aver dimenticato la macchina foto in punta e sono tornata su a riprenderla. Ridisceso il pendio e ad una forcella mi sono infilata in un canalino dove c'erano tracce labili di un sentiero in disuso che ho disceso un po' appendendomi ai rododendri. Raggiunto il fondo della scarpata, ho intercettato la pista che passa dal lago artificiale delle piste da sci di Isola e tornata al park.

[visualizza gita completa]
Bella gita ferragostana con un bel numero di amici, il tempo per fortuna oggi è stato clemente e ci ha permesso di far tutto.
Itinerario non molto ben segnalato dalla bassa della Lausa alla vetta.....


[visualizza gita completa con 4 foto]
Dopo il Malinvern, con papà decidiamo di salire anche questa cima, un po' più impegnativa tecnicamente, ma comodamente fattibile in abbinamento con la prima. Nessuna difficoltà particolare tale da richiedere attrezzature specifiche. Impressionante la vista sui laghi Claus e Portette.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: F+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 2000
quota vetta (m): 2889
dislivello complessivo (m): 900

Ultime gite di alpinismo

23/05/19 - Vierge de l'Aroletta Cresta Sud - RobyF
Si comincia a pestare neve già prima del rifugio, a tratti. Dal rifugio in su condizioni invernali, cresta pulita, a parte i colletti e il versante ovest. Ciaspole indispensabili per il rientro. A [...]
19/05/19 - Focalone (Monte) Canale Sinuoso - davec77
La Majella è tanto piatta e insignificante da lontano, quanto severa e impenetrabile non appena la si avvicina. Non penso di sbagliare affermando che è una delle catene montuose più selvagge d'Ital [...]
16/05/19 - Cristalliera (Punta) Canalino Nord Ovest del Torrione - Enzo51
La salita diretta da Seileraut seguendo gli ometti oltre il ponticello sul rio delle Vallette sulla destra, per quanto poco agevole possa essere, fa comunque risparmiare non poco tempo. La copertura [...]
14/05/19 - Malinvern (Monte) cima NO Couloir Dufranc - m.gulliver
La neve continua inizia poco oltre il rifugio. Noi abbiamo usato le racchette per salire fino alla conoide, ma probabilmente la neve sarebbe stata comunque portante per il rigelo. Canale in condizioni [...]
14/05/19 - Mercantour (Cima di) Versante NE - luciano66
Partenza alle 7.30 dal parcheggio estivo con +2°; una ventina di minuti per la neve continua, passaggio della strettoia agevole con racchette per fondo gibboso sempre in appoggio. Rigelo perfetto e c [...]
14/05/19 - Volmann (Torrione) Parete S - via Dumontel - cantieridaltaquota
Ci va poca gente e si capisce perchè... Nulla da aggiungere ai commenti precedenti circa impegno psicologico, esposizione e verticalità. Salita breve ma intensa. Una prima volta (due mesi fa) erav [...]
12/05/19 - Rocciavrè (Monte) cima Ovest Canale Ovest - m.gulliver
La neve prima neve nel vallone delle Vallette inizia a 2200m, ma, volendo, si può salire sul sentiero pulito ancora per tratto. In breve è abbondante. Ottimo rigelo, anche dello strato superficiale [...]