Fontane Nuovo (Gias) da Rivotti

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1700
Volendo le ciaspole si possono usare a partire dal vallone dell' Alpetta, tuttavia la traccia è così evidente e dura che ne ho fatto a meno fino al Gias Fontane. Fuori traccia in gran parte crostona.
Meteo e panorama fantastici.
Con i miei cani.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
assolutamente da fare con le ciaspole con giornate assolate come oggi specialmente il ritorno ore 13

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1500
Grazie alla neve caduta ieri e nella notte ho calzato le ciaspole appena sopra la pineta(dai 10 in basso ai 20 cm in alto di fresca) . Percorso interamente tra le nuvole per cui neve molto umida e visibilità assai ridotta. A poche centinaia di metri dalla meta non si vedeva più nulla e non riuscendo neppure a capire se ero sulla strada sono tornato indietro. Caprioli ovunque che pascolavano tranquilli già ai bordi della strada per i Rivotti.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1500
Gita tranquilla lungo il sentiero balcone della Valgrande - Partiti da Rivotti in assenza di neve, ma come si inizia la sterrata sulla strada è presente una coltre nevosa più o meno consistente, in salita calzato le racchette appena prima degli alpeggi le Moje, seguito come da intinerario il lungo spostamento sulla sterrata sino al suo termine presso gli alpeggi Gias Nuovo Fontane dove la vista si apre meglio sulla testata della valle - Giornata con sole velato ed un leggero vento di sottofondo - Bella la visuale sull'anfiteatro delle montagne circostanti - Abbiamo rinunciato a salire ai laghi di Sagnasse in quanto alcuni erano senza racchette e già sulla strada si sprofondava visto le alte temperature - Durante l'escursione tra il bivio per i laghi di Sagnasse ed il tratto verso il Gias Nuovo, ho perso un indumento (gilè rosso della Salewa) che si è sfilato dallo zaino (me nè sono accorto in auto), se qualcuno lo trovasse mi lasci un messaggio su Gulliver - Grazie
Un saluto ai compagni crep.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: necessarie gomme termiche o catene
In realtà sono salita con sci e pelli di foca ma non è classificabile come gita di sci alpinismo al massimo sci escursionismo...comunque battuta tutta la traccia, stamane circa 4 cm di neve fresca caduta nella notte.I valloni laterali (per il Morion e per il corno Bianco)sembrano tutti con poca neve. Neve asciutta anche se scendendo in qualche punto si è formata una leggera crosticina.
Ovviamente ho spinto anche in discesa ma il panorama è sempre grandioso.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: meglio con ruote termiche
Noi siam saliti dal sentiero che parte al fondo della frazione e ci siam uniti alla strada sotto gli alpeggi le Moie. Pista sulla strada ben battuta; in alcuni punti manca la neve per alcuni metri. Siam saliti al col Ciom (trovato neve di tutti i tipi da polverosa a crosta portante e non) e da qui scesi al gias Fontane: ritorno sulla strada.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1600
Le ciaspole le ho calzate solo nell'ultimo tratto (dal bivio per il laghi di Sagnasse). Prima dai 5cm ai 20 cm di neve polverosa a seconda delle zone...in certi punti la strada è pelata. Dal bivio per i laghi in su (soprattutto nel pezzo che è quasi sempre in ombra) anche sui 40 cm di neve polverosissima...nell'ultimo tratto meno neve a tratti crosta sfondosa.
Gita pomeridiana lunga infatti sono arrivata a 100 metri dal gias nuovo fontane che non ho più raggiunto perchè già in ombra. L'ambiente è come sempre magnifico..da sola con Pastis.
Niente foto la macchina ha pensato di abbandonarmi proprio oggi...peccato


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: altro
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1450
quota vetta/quota massima (m): 1999
dislivello totale (m): 549

Ultime gite di racchette neve

17/02/19 - Fenetre (Tete de) e Tete de Fonteinte da Saint Rhemy, anello per i Lacs de Fenetre - Andrea81
Partito poco prima delle 8 (parcheggio ancora deserto), strada chiusa 500 m dopo il parcheggio sopra Saint Rhemy, racchette non indispensabili grazie alla pista molto battuta fino al Plan de l’Arc. [...]
17/02/19 - Bego (Monte) da les Mesches - roberto vallarino
Ritornato su questa splendida montagna assieme agli amici Ale, Michele e Luciano, siamo saliti su bell'innevamento su tutto il percorso con solo un breve tratto dove inizia a scarseggiare all'imbocco [...]
17/02/19 - Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard - maraf
Utili ma non indispensabili i ramponcini fino al Col de Bard, dal colle alla Punta ideali le ciaspole
17/02/19 - Begino (Colle) da Bousson - Giagi
Saliti per il sentiero che porta alla Capanna Mautino e poi seguendo le tracce della moltitudine di sci alpinisti che in questi giorni sono transitati dal Lago Nero fino al Colle. Giornata spettacolar [...]
17/02/19 - Portola (Monte) e quota 2092 m da Santa Margherita per il Col Portola - obione
Strada pulita sino e oltre Moler dove si può scegliere di salire : la strada prima di Moler o quello delle baite o il sentiero estivo, la neve comunque è a quota 1500 m. circa, salendo aumenta sino a diventare molto bella
17/02/19 - Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard - Tom57
Giornata fantastica, niente vento e neve farinosa (almeno al mattino) dai 1600 in su. Poi dalle 12.00 in poi l'effetto del sole si faceva sentire. Neve che incominciava a mollare. Carovana di persone un po' ovunque, soprattutto ciaspolatori.
17/02/19 - Cassin (Bric) da Chialvetta - piedinalto
Prima volta a Chialvetta ed in questo splendido vallone: pare il paradiso degli scialpinisti data la grande possibilità di itinerari in zona, ed in fatti i parcheggi erano pieni. Di neve, nei tratti [...]