Valletta (Monte della) dal Colle della Lombarda per il Colle d'Orgials

Tornando sui miei passi... di diversi anni fa sono salito prima al m. dell'Aver, poi sul m. della Valletta e sulla cima d'Orgials. Arrivato presto all'auto (800 m. di dislivello per tutte e tre le vette) sono sceso di 1,5 km fino alla partenza del sentiero per il colle dell'Aver, salendo fino al colletto interno a quota 2400 circa per salire attraversando la crestina rocciosa (con cautela) fino alla rocca di san Giovanni m. 2409, praticamente un grande roccione panoramico sul vallone di s. Anna. E' presente una grande croce bianca ma non ho trovato il libro delle firme. Discesa più semplice lungo il canale erboso che termina in una pietraia e attraversata questa si ritrova il sentiero di salita.
M. dell'Aver, croce cima centrale
M. della Valletta
Quasi a rocca san Giovanni
Monte dell'Aver da rocca san Giovanni
Scendendo per il canale erboso

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: tutto ok
Giunti su questa cima post salita all'Aver per cresta sud.ovest. e sempre per cresta ora facile, discesa prima al Colle dei Morti e successiva impennata fino in punta con ometti e tracce di sentiero presenti un po' ovunque.

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: regolare
Salito dal Colle d'Orgials alla cima Orgials e poi, ridisceso al Colle, sono salito sul Monte della Valletta. Da qui sono sceso direttamente al Colle dei Morti e quindi tornato al punto di partenza compiendo un piccolo anello.
Con Pucci


[visualizza gita completa con 1 foto]
Gita un po' corta ma di soddisfazione per il bel percorso e i panorami.Molto bello il sentiero pietroso fino al colle d'Orgials.Salito su questa cima che si raggiunge in breve per tracce di sentiero e ridisceso al colle.Di qui sono salito alla Valletta che è un po' più impegnetiva e priva di sentiero,ma ci sono degli ometti che indicano il percorso migliore,poi un ultimo tratto su una crestina un pochino esposta e si è in cima.Il ritorno l'ho effettuato scendendo il pendio detritico verso il colle dei Morti.Sino a circa metà si può scendere nel mezzo poi bisogna spostarsi su pietraia a destra verso la dorsale per evitare dei salti di roccia al fondo e si arriva al colle.Comunque il pendio è molto ripido e si muove di tutto,consiglio di farlo solo con condizioni di terreno buono.Dal colle si torna per un rilassante sentiero all'auto.Visti numerosi camosci e qualche stambecco sulla cima d'Orgials.

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: no problem
Gita breve per timore del maltempo, che invece non è arrivato: folate di vento dalla Francia (SO) con nuvole che però cedevano contro l'area di alta pressione che ha presidiato fino a metà pomeriggio il Vallone di Riofreddo fino al Matto/Argentera. Ottima vista anche verso Tenibres (poi copertasi) Monviso e Chambeyron. Temperatura -1° alla partenza ma poi quasi "mite" (tra 6 e 10°).
Visto il permanere della sacca di bel tempo, ho disceso parzialmente la mulattiera e traversato su pietraia fastidiosa appena sotto il termine della cresta O della Valletta fino a raggiungere il comodo sentiero portante al Colle dei Morti (ottima vista sul pilone NE oltrepassando il Colle di un centinaio di m) e poi l'Avèr, portando così il dislivello a livelli accettabili (900m). Molti animali ed un escursionista al Colle avvistato mentro ero in cima alla Valletta. Non sceso direttamente al Colle dei Morti dalla cima in quanto il pendio presentava terra durissima, pietre verglassate e così evitando i salti di roccia, non scorti dall'alto. Gita che si è rivelata di soddisfacente "ripiego".


[visualizza gita completa]
percorso opposto.salito dal colle dei morti e sceso al colle d'orgials. bella punta.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 20/09/11 - Giada
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 2280
    quota vetta/quota massima (m): 2750
    dislivello salita totale (m): 500

    Ultime gite di escursionismo

    22/02/19 - Bregagno (Monte) da Monti di Breglia, costone del Bregagno - dutur
    la strada che sale da Breglia ai monti è a pedaggio (3 Euro al giorno). Sono partito dal parcheggio restrostante la chiesa seguendo le indicazioni e la bella mulattiera che interseca la strada fin [...]
    21/02/19 - Vandalino (Monte) da Sea di Torre - 3levanne
    Gita molto semplice e panoramica. Si lascia la macchina a quota circa 1100 poi la stradina è coperta da neve fino all’alpeggio da qui solo qualche chiazza, dorsale pulita anche il tratto dalla Cr [...]
    21/02/19 - Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio - robyberg
    21/02/19 - Spino (Pizzo di) da Bracca per la Croce di Bracca - giuliano
    Dato che ero in zona per altri motivi, in un ritaglio di tempo sono riuscito a fare questa breve gita. Temperatura esageratamente calda per il periodo, ma cielo fortunatamente limpido. Al ritorno, dal [...]
    20/02/19 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - bonix89
    Sentiero ben segnato. Ancora tante foglie e neve versante nord sapei fino in punta ma ben battuta. Risalita a rocca sella neve ghiacciata. Dalla chiesetta per canalino solo sfasciume.
    20/02/19 - Filia (Bric) da Spineto - laika58
    Gita crepuscolare con gli amici del CAI di Ciriè - Partiti dal santuario di Piova alle 18.00 con pile frontali, seguito per un tratto la strada verso Castellamonte, poi risaliti per una poderale nel [...]
    20/02/19 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - nmanlio
    Salita in notturna fino alla vecchia stazione della seggiovia. Sci e ciaspole si possono lasciare a casa. Siamo saliti con i soli scarponi. Qualche tratto ghiacciato ma gestibile. L'unica cosa utile p [...]