Colle Nord di Valrossa (Cima del) dalla Diga Rio Freddo

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema fino alla diga Enel m.1130
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Altro interessante itinerario nel vallone di Rio Freddo purtroppo penalizzato dal lungo avvicinamento sulla strada e ancora sufficientemente innevato tutto il percorso a patto di risalire i pendii dopo il gias la Grotta sul lato dx del rio della Paur. Purtroppo giunti al colle m.2791 abbiamo dovuto rinunciare alla cima a causa del forte vento ma in compenso siamo stati premiati da una bellissima discesa su primaverile da***** prediligendo i pendii più assolati con variante di discesa come segnalato sul libro del Campana.Neve più marcia solo nel bosco prima della stradina a causa del caldo.
pendii sopra il gias la Grotta
nel vallone del rio della Paur
salendo il pendio canale del Colle Nord di Valrossa
curve sotto il colle
tratto in farina
curve sotto le pareti di Rocca la Paur
firn
ottima neve
parte intermedia sul velluto
parte bassa del vallone

[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1200
a nord ancora farinosa fino abbastanza in basso, previa esposizione nord bandato
a sud trasformata
la strada è percorribile in auto fino a 1 km dopo la diga
si parte sci ai piedi c'è solo un tratto breve di 10 m (per ora) senza neve
a scendere oggi la strada era scorrevole
partenza da quota 1230
solita bella gente


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: dal bivio diga i può salire con 4x4 e catene x un paio di km
quota neve m :: 1100
Bella e lunga gita in ambiente solitario. La conca dopo il primo colle offre numerose possibilità più o meno ripide.su tutte le cime del gruppo La PAur-Valrossa Oggi nebbia e freddo fino a 2100, sopra cielo cobalto. Dal Colle in vetta neve primaverile con ghiaccio sotto: buona in discesa (attenzione all'ora tarda per distacchi superficiali!): ca 35-38°. Dal colle poggiando a sx neve molto bella zuccherosa. Poi nella conca e fino al colle intermedio compatta farinosa con qualche crosta. Sotto e fino alla strada neve cucinata dalla nebbia ma il freddo permette di non sfondare troppo. Attenzione a qulche buco traditore. Globalmente molto consigliabile se non cambiano troppo le condizioni
Panorama super dal colle e dalla vetta

Fabio, Luciano e Mimmo (GE)


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: arrivati fino a quota 1130 sotto la diga. Poi ghiaccio vivo in strada
quota neve m :: 1100
le 5 stelle sono per l'itinerario in ambiente veramente suggestivo e grandioso e per la parte finale. quello che si suole dire un gitone. Il pendio finale che adduce alla vetta è innevato, sfiora i 40° e i ramponi sono necessari. la picca non guasta. Giornata stupenda con i primi caldi al sole. Neve da 3 stelle. bellissima in alto, poi trasformata a sud e crostosa fino alla boschina che scende al Gias la Grotta la quale non è proprio una goduria, ma niente pietre. la strada è un biliardo tutta innevata. Carlo un signore con i suoi dolcini finali. Gruppo del CAI di Sestri (Armando, Tonino, Attilio, Bottino, Ezio, Ettore, Carlo Cerisola)

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1130
quota vetta/quota massima (m): 2866
dislivello totale (m): 1750

Ultime gite di sci alpinismo

17/03/19 - Peroni (Rocca) da Chialvetta per il Canale Nord - mavik
Abbiamo ritenuto il canale poco sicuro avendo notato placche da vento significative. Fermati a metà canale abbiamo deciso di scendere a malincuore. Altri prima di noi forse il giorno prima si erano f [...]
17/03/19 - Traversata passo Pasche´ - bomber
Bellissima traversata senza nessuno in giro. Caldo per il periodo pero´ mitigato dal vento mai forte se non a raffiche in forcella. Discesa su polvere leggermente lavorata dal vento e via via piu´ p [...]
17/03/19 - Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri - f.gulliver
Gita magnifica, che abbiamo pure allungato per errore di itinerario (saliti fino al Questa, poi traverso e discesa fino al lago di Valscura, da qui salita evidente). Utili i ramponi per la cima. In di [...]
17/03/19 - Corborant (Cima di) da Besmorello - cuccimaira
Gran gitona e grande ambiente! Come già ben recensito da MAX 64 che saluto aggiungo qualche notizia dal bivio del Laris in poi. La neve su questo itinerario si presenta un pò più lavorata dal vent [...]
17/03/19 - Content (Bric) da Chialvetta - Castel
Si parcheggia sulla strada presso Viviere. Neve a meno di cinque minuti dall’auto. Sulla strada tre o quattro brevi togli-metti. Saliti e scesi sull’itinerario per il Passo Scaletta per godere di [...]
17/03/19 - Pè de Jun (Testa) da Grangie - skeno
Saliti dalla normale (data la poca neve ultimo pezzetto a piedi) e scesi sul vallone opposto esposto inizlamente a sud est e poi a nord est. Neve primaverile quasi sempre ben sciabile, ultima parte lu [...]
17/03/19 - Jafferau (Monte) - Monte Vin Vert da Bacini Frejusia, traversata con discesa per la Valfredda - HHEB
Preso impianti fino in cima alla seggiovia BAN (14 euro per un'ora di biglietto, gli impianti hanno aperto alle 8,50). Arrivati in cima al jafreau alle 9,45 (15-20 min a piedi dall'arrivo dell aseggio [...]