Seccia (Colle di) da Callieri, giro della Rocca di San Bernolfo per i Laghi di Collalunga

tipo bici :: front-suspended
Partito da Vinadio per allungare un po' (dato che non sapevo quanto avrei pedalato da San Bernolfo in su), temperatura rovente già alle 8 del mattino, per fortuna salendo le fontane non mancano. In poco più di un'ora raggiungo San Bernolfo e quindi inizia la parte tosta della gita. Io sono riuscito a pedalare al 100% fino al Lago di San Bernolfo, anche se per le pendenze sempre over 13% ed il fondo talvolta sassoso, talvolta ghiaioso non è semplice (velocità sui 5-6 km/h) oltre che faticosissimo. Dal lago breve tratto rilassante poi c'è l'illusione di poter pedalare ma dura poco; fino a metà del primo dosso risulta molto difficile stare in sella, a tratti secondo me impossibile a causa delle troppe pietre; così per evitare di salire scendere continuamente ho proseguito a spinta finchè il terreno non è nettamente migliorato. Rimontato in sella finalmente diventa un piacere e non più un'agonia, anche le pendenze diventano più accessibili. Io sono arrivato solo ai Laghi di Collalunga (1550 di dislivello da Vinadio) per poi ridiscendere dal versante di salita, discesa piacevole anche nelle zone pietrose.
Incontrato parecchi bikers (e qualche e-bikers). Da fare almeno una volta, anche se è una salita davvero dura.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Sono partito da S.Bernolfo,giornata soleggiata ma molto molto fredda (+3° alle 10 alla partenza).Il vallone resta x buona parte della salita in ombra in questo periodo.Si sale agevolmente con ciclabilità prossima al 100% fino al Colle della Seccia con pendenze sostenute specialmente nella prima parte nel bosco; regolari invece e mai troppo impegnative nella parte alta.Bella la discesa dal Colle della Seccia,poi gli ultimi 200mt. circa che portano al colle tra la Rocca e la Guglia di S.Bernolfo sono da fare a piedi con spintage mai troppo faticoso,attenzione a questo tratto che vi sono alcuni punti molto esposti e 2 passaggi sono franati costringendo a passare con la bike in mano sospesa nel vuoto su di uno spazio molto esiguo..I primi 70-80 mt di discesa dal colle sono quasi completamente franati e nn ciclabili poi la situazione migliora anke se in alcuni punti le frane obbligano a stare molto attenti.X i 2/3 seguenti nulla da segnalare se non tanti bei tornantini da fare in Nose :)
Nessuno in giro oltre a me.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Bellissimo ambiente, come sempre. Siamo tornati a ripetere questa gita dopo cinque anni e ci è piaciuta come allora. Partendo da Strepeis, in discesa si segue la strada sterrata fino a Callieri e poi la pista da fondo (sentierino sullla sx della strada asfaltata), così non si fa un metro di asfalto.
In questa gita io spingo la bici sempre molto, a causa delle pendenze, ma cmq non si deve mai portarla a spalla, mentre in discesa riesco a stare quasi sempre sulla bici, tranne i tratti franati.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Giornata bellissima !Salita da S.Bernolfo sino al lago di mezzo (Km.4.6) duretta per pendenza e condizioni fondo. Da qui fino al passo di Collalunga la pendenza diminuisce ed anche la fatica. Aggirato il lago di Collalunga a sin. si spinge a tratti e poi in continuo sino al colle di Seccia. La discesa al lago omonimo è in buone condizioni eccetto i primi metri, oltre il lago si pedala ancora un poco sino a quando il traverso comincia ad alzarsi poi è tutto spintage e portage nell'ultima parte, sino al colletto tra la cima e la punta di S. Bernolfo (sentiero esposto, occhio ad alcuni punti franati).Bella la salita in vetta , panorama super ! Dal colletto il primo tratto è molto ripido e completamente franato, bici al fianco o in spalla e attenzione! Poi il sentiero migliora un poco ma la traccia è stretta, sporca per pietre ed esposta. Più sotto migliora e all'inizio del boschetto si allarga tranne alcuni passaggi sino a poco sopra il rifugio Laus. Poi discesa veloce sino a S. Bernolfo.Nel complesso comunque discesa molto interessante e abbastanza remunerativa .

Un saluto affettuoso agli amici del Cai e non, incontrati a S. Bernolfo e con i quali abbiamo fatto buona parte della salita.


[visualizza gita completa con 9 foto]
tipo bici :: full-suspended
giro della"short". partiti da San Bernolfo. partiti con nuvole e fondo bagnato, il cielo si è poi aperto e ci ha regalato una fantastica giornata di sole.
al colle abbiamo lasciato le bici e Abbiamo fatto un salto in vetta.
a parte i primi tornanti ormai difatti, la discesa è praticamente tutta ciclabile, ma attenti al fondo mosso e all'esposizione di alcuni tratti.
anche oggi con Paolo.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
salita dai bagni di Vinadio ( dal campeggio o sosta camper).
Per evitare l'asfalto si può girare a destra seguendo il cartello "passeggiata" e si trova a sorpresa un bellissimo sentierino inerbito sino al ponte evitando tutto l'asfalto. Di qui si può salire tranquillamente sull'itinerario classico , fino al Laus e poi fino al Passo di Collalunga.
Sono arrivato fino alle casermette e appena un po più sopra e sceso agli ultimi due laghetti per far fare il bagno a Luna .
Poi ridisceso molto lentamente sul percorso dell'andata senza fare l'anello , per evitare che la stessa Luna ne patisse.
Giornata super di sole ... peccato per i cacciatori e le loro Land Rover... che buchino e che la peste li colga.
grazie a Luna che mi ha fedelmente seguito .


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Panoramico e divertente anello, con salita ciclabilmente dura e remunerativa fino al lago Collalunga. Raggiunto anche il Passo Collalunga, non particolarmente panoramico sul versante Francese, arrivati poi al colletto che divide la Rocca dalla Guglia San Bernolfo, salito su quest’ultima a piedi. La discesa come già scritto nei commenti precedenti e relazione, a piedi primo tratto poi comunque con “antenne dritte” per via del fondo sassoso fino al bosco. In compagnia degli amici Mustang Biker.


[visualizza gita completa con 2 foto]
tipo bici :: full-suspended
Salita da S.Bernolfo sino al lago di mezzo (Km.4.6) duretta per pendenza e condizioni fondo, ma fattibile se ben allenati. Da qui fino al passo di collalunga la pendenza diminuisce ed anche la fatica. Aggirato il lago di Collalunga a sin. si spinge a tratti e poi in continuo sino al colle della Seccia. La discesa al lago omonimo è in buone condizioni eccetto i primi metri, oltre il lago si pedala ancora un poco sino a quando il traverso comincia ad alzarsi poi è tutto spintage e portage nell'ultima parte, sino al colletto tra la cima e la punta di s. bernolfo (sentiero esposto, occhio ad alcuni punti franati). Dal colletto il primo tratto è molto ripido e completamente franato, bici in spalla e attenzione! Poi il sentiero migliora un poco ma è consigliabile scendere di sella (almeno per me) per traccia stretta, sporca per pietre ed esposta. Più sotto migliora e all'inizio del boschetto si allarga tranne alcuni passaggi sino a poco sopra il rifugio Claus. Poi discesa veloce sino a S. Bernolfo.
ciclabilità salita 75-80%, discesa 85-90%
Bellissimo meteo e gran panorama, con Enzo.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
la salita fino al lago di mezzo è tosta, ma calibrando bene equilibrio, forza e fiato si riesce a fare; dopo il lago di mezzo diventa più facile; invece per arrivare al colle di Seccia i saliscendi dalla sella sono parecchi; in discesa, a parte primi tornantini che sono AP (a piedi) poi diventa quasi tutto pedalabile (99,9%)
solo


[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Partito da s bernolfo,salita al lago su sterrato faticoso per fondo di ghiaia,ciottoli e tantissima gente...dal lago salita sempre su fondo per me troppo impegnativo che mi ha costretto a scendere dalla bici più volte,altri bikers più esperti hanno fatto lo stesso. Arrivo al lago di mezzo...giornata e panorama stupendi!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
bel giro, ma da segnalare soprattutto i due bagni che ho fatto (ovviamente nudo!):
il primo nel lago di collalunga, il secondo nel lago di seccia. Quest'ultimo ha poco fondo, non si nuota, ma il primo è una goduria assoluta. Acqua fresca quanto basta ma non troppo ... insomma, perfetta!
Sono salito anche al passo di collalunga e sceso sul versante francese fino al lagarot (per me ciclabile al 50% ma io sono scarso) dove attacca il nuovo chemin de l'energie che sembrerebbe abbastanza ciclabile, ma su pendio molto scosceso, quindi non ci metterei la firma ... domani aggiungerò qualche foto.



[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Salve.Questa mattina sembrava che dovesse venire giù il mondo,invece solo qualche gocciolina ogni tanto.Comunque si stava benone,ventilato il giusto e poco,se non nullo, irraggiamento solare.Noi siamo partiti da Vinadio per raggiungere il Rifugio Alexandri.Rifugio molto bello e pulito.
Oggi Laura-diesel ci ha messo 9 km per scaldarsi,ma poi,le gambe hanno cominciato a girare bene.Il fono per il rifugio è al limite della ciclabilità,ma è corto e si va...Laura invece ha spinto.Bella discesa e conosciuto simpatico gruppetto di biker.Vivete felici


[visualizza gita completa con 2 foto]
tipo bici :: full-suspended
Partiti da callieri, così in discesa tenendosi sulla pista da fondo si arriva alla macchina tutto su sterrato. Gita consigliabilissima perchè sia la discesa da seccia che soprattutto quella dal colletto della rocca di san bernolfo (esclusi i primi tornantini) è veramente ben ciclabile. Per arrivare al colle di seccia ho seguito il consiglio di raffaele dell'osteria della pace di sambuco e mi sono diretta verso il colle dell'autaret, lasciandomi il lago sulla dx. Si sale bene su sentiero, tranne una ventina di metri che bisogna spingere su prato ripido, ma ho faticato di meno di anto che invece ha tenuto il lago alla sua sx ed ha spinto un casino fuori sentiero.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Giro di grande soddisfazione in ambiente di alta montagna.
La strada sterrata che rimonta il vallone di Collalunga è su fondo parzialmente sconnesso ma le pendenze costanti e mai troppo ripide rendono agevole la salita.
Fantastico il Lago di Mezzo e la vista sulla cima dell'Autaret!
Nel vallone della Seccia la risalita verso la Rocca di S.Bernolfo si fa tutta spingendo, ma ne vale la pena.
A noi non bastava, e abbiamo raggiunto la cima...sempre spettacolare è da lassù il panorama...
Il sentiero di discesa è abbastanza tecnico ma a parte i primi tornanti si fa quasi tutto in sella! ...e se lo dico io...!!!

In compagnia dei due grandi appassionati di cicloalpinismo (e devo ammetterlo, anche un po' pazzi): Bobo e il Bracco, che saluto e ringrazio!
Mirella con noi fino al lago di Mezzo.

Prossimamente su

P.S ah.. lungo il percorso ho smarrito un paio di occhiali da vista, rossi dentro una custodia nera...chi per caso li trovasse spero sia così gentile da contattarmi tramite e-mai: musso_chiara@alice.it grazie!


[visualizza gita completa con 9 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BC+ :: OC :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1455
dislivello salita totale (m): 1400
lunghezza (km): 24

Ultime gite di mountain bike

20/04/19 - Azaria (Piano) da Pont Canavese - Andrea81
Partenza da Cuorgnè, da Pont prime rampe di salita, poi tratto di trasferimento gradevole fino a Ronco Canavese, dove riprende la salita mai difficile fino a Campiglia, fine asfalto. Il tratto di ste [...]
20/04/19 - Pista Tagliafuoco del Musinè da Caselette - Tom57
Partito e tornato a Caselette più qualche km per tornare a casa. Molta gente a piedi, a cavallo e in mtb Temperatura serale davvero gradevole.
19/04/19 - Aderci (Punta) dall'Ingresso della riserva - subdir
Adesso che è stato aggiunto il tratto sterrato dal casalbordino lido al casello, la gita è più omogenea e godibile, basta evitare l’insulso rettilineo per San Venanzio ma piuttosto ripiegare per [...]
19/04/19 - Cou (Tête de) da Arnad, giro - alfonsom
Bella ciclo-escursione completa con una quarantina di minuti a piedi; percorso suggestivo in ambiente selvaggio e solitario che attraversa antiche borgate e belle mulattiere militari a tratti ancora c [...]
14/04/19 - Lazzarà o Laz Arà (Colle) da San Germano Chisone, anello delle borgate del versante Sud - Pik
Partito da Rue, ho seguito la traccia di Luca Belloni. Il tratto finale di salita, dal colle Lazzarà fino alla sella q.1625 tra il Truc Lauza ed il Pian Bruciato, l'ho fatta tutta in (comodo) spinta [...]
14/04/19 - Freidour (Monte) da Pinerolo per la Fontana degli Alpini discesa dal Colle Aragno ovest - MBourcet213
Noi oggi siamo saliti da Via Umberto Grosso, con un simpatico tratto su sterrato per scaldarsi e subito un single track divertente prima del lungo tratto su carrozzabile sterrata che alla fine diventa [...]
13/04/19 - Santa Irene e collina chierese da Chieri - lucabelloni
Prima uscita sociale MTB del CAI Pianezza con 10 iscritti…gita dal parto piuttosto laborioso a causa del meteo molto incerto e che ha rischiato di essere cancellata all’ultimo poiché alle 8 a Tor [...]