Cassorso (Monte), cima ovest da Preit per il Canalone SE

osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ok fino a Preit
Buone condizioni come relazioni dei giorni precedenti. Consiglio di partire il più presto possibile.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: Park appena oltre Preit
quota neve m :: 1600
Primo al parcheggio del Preit,parto alle 8 (0 gradi) e dopo qualche minuto su asfalto metto le racchette dalla centralina. Poco prima delle 9 sono all' ingresso del canale e sulla sua parte bassa al sole fa gia' ben caldo. Rigelo perfetto e tutto molto liscio ( e così fino in vetta),facile anche la rampa più ripida che collega le due sezioni del canale. In quella superiore si percepisce aria più fredda,presente a partire dalla cresta sommitale. In vetta alle 10.15; inizialmente si sta bene,poi dopo 1/4 h arriva aria molto fredda. Alle 11 scendo: pendio finale con neve dura/grippante come in salita,parte alta del canale già un po' smollata e infine parte inferiore decisamente smollata,tale che posso scendere a mo' di telemark, con scivolate abbastanza lunghe e senza fare buchi o solchi profondi. Alle 12.20 sono al fondo del canale e alle 13 alla centralina. Oggi gita strepitosa e ramponi non necessari: bellissime condizioni primaverili,l' innevamento e' abbondante e quindi anche i tratti più ripidi risultano addolciti e il canale sembra una pista di discesa. Una decina di sciatori presenti,con alcuni stranieri.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: pulita fino al piazzale dopo Preit (ghiacciato)
quota neve m :: 1100
Gita in condizioni ottimali. Partenza da Preit alle 8.30, primi 500 m di strada asfaltata puliti poi stradina ben battuta e racchette calzate dopo le Grange Selvest. Avvicinamento al canalone del Cassorso piuttosto rapido, primi ripiani con neve poco portante a causa delle temperature elevate, poi meglio nel canale, che si presenta più ripido a vedersi che a salirsi. Qui neve ottimale, seppur non proprio del tutto trasformata, lo strato recente ha ancora una crosticina che si rompe, ma sono salito ugualmente dritto per dritto evitando (salvo due brevi traversi) di usufruire della pur ottima traccia di scialpinisti. Il canale è diviso in tre tronconi e ha una pendenza sempre costante con due brevissimi ripiani per rifiatare. All'uscita del secondo tratto, ormai in vista del colletto sotto la cima mi sono incasinato un po' stando troppo a destra su un ripido pendio convesso, ho poi dovuto traversare scomodamente verso sinistra per guadagnare l'avvallamento di salita. Nei pressi dell'ultimo pendio, sulla sinistra si notano alcuni lastroni di piccole dimensioni, mantenersi a destra (espo sud). Fino al colletto assenza totale di vento e gran caldo, sul facile ed ampio crestone qualche folata un po' fastidiosa mentre in cima (ore 11) nuovamente poco vento, il che ha consentito una lunga pausa.
Senza saper nè leggere nè scrivere in discesa ho usato i ramponi, che mi hanno consentito una discesa in relax anche se con la neve di oggi si sarebbe potuti scendere abbastanza comodamente con le racchette, ma in un paio di tratti ripidi ci sarebbe stato da tribolare un po'. Racchette rimesse ai piedi negli ultimi 200 m del conoide dove la neve diventava piuttosto sfondosa.
Oggi poca gente in questo vallone, nonostante le ottime condizioni, in cima con me una decina di scialpinisti, che in discesa si sono sicuramente divertiti. Ottima la scelta dell'itinerario rivolto ad est per evitare il forte vento previsto da ovest, il prezzo da pagare è stata la sauna durante la salita. Panorami eccezionali, una delle più belle gite fatte in Val Maira.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada pulita fino in corrispondenza del canale, piccolo spiazzo per fare eventualmente manovra
Neve non rigelata (tendente al marcio) su fondo compatto: salita faticosa con zoccolo sotto le racchette e grip quasi inesistente.
Gli ultimi 300 metri di discesa li ho fatti senza racchette: si scivolava troppo.
L'aspetto positivo è che la neve è ancora continua fino in cima e oggi si potevano calzare le racchette praticamente a 10 metri dall'auto.
Pensavo di aver avuto un'idea originale ad andare al Cassorso. Mi sbagliavo, ci saranno state un 30/35 persone (tutti skialp, solo io con le racchette).
Purtroppo la giornata non era il massimo dal punto di vista meteo e in punta panorama zero.
L'itinerario è decisamente bello e diretto (chissà, il prossimo anno...).


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1600
Condizioni ottimali per chi pratica lo sci, anche se i primi battitori, ( Enzo e Marco ) credo si siano divertiti ben poco...10/20 cm di fresca da battere non sono stati cosa da poco. Da parte mia, sfruttare la loro traccia è stata cosa altrettanto faticosa, ero purtroppo l'unico con le ciastre. La gita in sè aveva un indirizzo alpinistico...la destinazione vera doveva essere la cima più alta del Cassorso, cosa alla quale io ho dato forfè ... non era giornata. I soci naturalmente hanno raggiunto la meta mentre io ho goduto dalla cima normale la loro ascesa. Gran bella gita in ambiente spettacolare. L'unico neo, " Rocca Brancia" li di fronte a ricordare Paolo, che da quasi 2 anni non c'è più.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
Bella salita al Cassorso e meteo da 5 stelle oggi! La strada che porta a Preit è completamente sgombera da neve, sembra autunno! La carrozzabile è chiusa poco dopo Preit, ma con un pò di fortuna si riesce a trovare un posto per l'auto nel minuscolo posteggio, partiti alle 8.30 circa con temperatura di -1 abbiamo messo le ciaspole dopo pochi minuti di cammino. Arrivati alla Gr. Servino abbiamo piegato sulla destra sul ben visibile canale SE. Ci sono un paio di slavine all'imbocco, che non facilitano l'individuazione del percorso migliore, in salita ci siamo tenuti inizialmente sulla sinistra per poi spostarci verso destra e centralmente nella parte mediana del canale, le condizioni sono accettabili, neve compatta e portante nella parte bassa mentre dai 2500 la neve è leggermente più sfondosa. Io ho percorso l'intero canale con le ciaspole, mentre il mio socio ha optato per i ramponi. La discesa invece entrambi con i ramponi , in diversi punti la neve è davvero molto dura. Canale semplice e pendii non troppo sostenuti 30-35° un punto solo nella parte centrale da 40°. Bellissimo panorama dalla vetta, raggiunta in 3 ore e mezza dalla partenza (pause comprese) ritorno ovviamente dalla stessa via.
Grazie a Marco per la compagnia e la bella idea proposta!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok fino a Preit
quota neve m :: 1600
Salita in mente già da un pò di tempo, oggi finalmente un' ottima giornata per realizzarla.
Avvicinamento veloce su neve marmorea fino alle grange Servino... dopo aver lasciato le racchette all'imbocco dell' evidente canalone e calzati i ramponi risalito la parte bassa, devastata da una grande slavina che rende più malagevole il passaggio. Superata una strettoia si sbuca nella parte mediana, più aperta e panoramica.
Da li si affronta la parte superiore fino al colletto e la facile dorsale che porta alla croce di vetta.
Neve tutto sommato buona, soprattutto contando il periodo, solo nella parte alta si sfonda leggermente nei tratti in ombra, dove si alternano tratti di crosta portante, non portante e farinosa ( avessi portato dietro le ciaspole....),.
Pendenza dai 30 ai 35 gradi, buon sviluppo del canalone.
Giornata limpidissima e panorama spettacolare a giro d' orizzonte!
Discesa lunga la via di salita, ravanando un po in cerca del passaggio migliore nel tratto svalangato (conviene tenersi sulla sinistra).
Visto sette camosci in versione free ride nella parte alta del canalone...
Con la compagnia di Fabio, che si è fatto tutta la salita con le racchette nuove fiammanti....
Oggi stranamente poca gente nel vallone del Preit, e solo noi sul Cassorso....

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Si arriva con l'auto fino ai piedi del Canale (piccola piazzola)
quota neve m :: 2000
nulla di rilevante.
Ottima gita, dopo un mese abbondante di inattività, moltissimi skialp lungo il percorso. Neve già molliccia alla partenza, mentre appena sotto il colle diventa crostosa ma non portante, con 2-3cm di fresca. Mentre gli skialp imprecavano in discesa (perchè si sfondava in circa 10-15 cm di polenta), per mè era una pacchia grazie alla buona pendenza del canale e al fondo duro, scivolavo verso valle senza quasi muovermi con nessuna fatica. Direi tra le migliori gite di quest' anno.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: .
Partiti ancora da Preit (hanno aperto la strada il giorno dopo!!!) e fatto portage sino quasi alla base del canale.
Io ho lasciato le racchette dietro un masso e salito sino in cima ramponi ai piedi, mentre Ivo ha da subito usato i coltelli.
La neve si presentava piuttosto dura nella prima parte del canale (il sole non aveva ancora inziato la sua opera), un po' più morbida e addirittura fresca (scesa il giorno prima) nella parte finale.
Meteo ottimo sino all'arrivo in vetta, poi per un attimo si è chiuso tutto, salvo poi riaprirsi durante la discesa, permettendoci una agevole sciata per Ivo ed una veloce scivolata per me, con vista mozzafiato sulla parete Nord ovest della Meja.
Solo io ed Ivo, sfruttato appieno il ponte ed una delle poche giornate di bel tempo della settimana.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada pulita si arriva alla sbarra
quota neve m :: 1800
Gita ancora fattibile per le racchette, canale i buone condizioni. La strada presenta numerosi tratti senza neve
Oggi solo nel canalun. Tempo coperto al mattino che si è rapidamente aperto regalandoci una bella giornata di sole. Neve umida , assenza di rigelo, ma nel canale si è comunque saliti bene. Cresta ripida e un po' delicata. Bellissimo panorama. Discesa su neve bagnata e scivolosa. Con queste temperature la parte iniziale presto sarà pecorribile con lungo portage.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Senza problemi sino a Preit
quota neve m :: 1500
Parte iniziale sulla strada senza ciaspole, poi dalle grange Servino tenute sino in cima. In discesa posato un bastone ed usata una picozza per sicurezza. Gita in buone condizioni per salire con le ciaspole, portare comunque un paio di ramponi e una picozza, specialmente per il crestino finale.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: OK fino al parcheggio poco oltre Preit(inizio divieto).
quota neve m :: 1500
Partito alle 08.10,non molto freddo,la strada e' battutissima fino all'ingresso del canale;poi conviene rimanere sulla traccia di sci,perche' diversamente si sfonda a parte qualche placca portante.
Arrivato con fatica alla conca sotto il pendio finale vengo
investito da vento gelido,poi molto forte in vetta.
Un saluto a Ivo,con cui ci si incontra spesso in giro,che con gli sci mi ha preceduto.
In vetta alle 10.20,da cui riparto alle 11.00.
Discesa faticosa su neve dura alternata a neve sfondosa,poi
decisamente migliore e piu' liscia dopo il cambio di pendenza a meta' canale,tenendosi nella parte in dx orografica.Incrociato un gruppo di sciatori che stavano salendo.Settima gita in dieci giorni,per un totale di piu'
di ottomila mt di dislivello;non so se sono piu' stanco o piu' allenato...

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: umida
canalone magro e saliti senza racchette. nella parte alta ramponi e picca ma si sfondava spesso e volentieri. cmq bella cima e meteo splendido.con Giacomo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strade pulite fino al park dopo Preit poi sbarra
quota neve m :: 1600
Partito prestissimo per sfruttare la breve finestra di bel tempo prima dell'annunciato peggioramento.
Temperature basse alla partenza(-6°C), primo tratto di strada ghiacciata poi si possono calzare le racchette su bella neve compressa dai vari passaggi,un breve tratto di crosta non portante ,dopo le Grange Servino ,fino all'imbocco del canale e da li in poi neve spettacolare per le racchette,dura come il marmo fino in punta.
Con questa neve in 2 ore dall'auto si è in punta tirando dritto per dritto,cima raggiunta con le racchette che ho tenuto anche in discesa,con qualche precauzione, su neve ancora dura, che tendeva a mollare leggermente solo al fondo del canale.
Arrivato da solo in cima ed incontrato scendendo una ventina di skialp che salivano,meteo ottima e solo leggero venticello sulla cresta ormai al limite come quantità di neve.
Un saluto allo skialp di Moncalieri incontrato al park e grazie per le foto.


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ottimo fino al parcheggio poco oltre il Preit.
quota neve m :: 1600
Partito poco prima delle 08.00,a piedi per un pezzo della strada battutissima,messo le racchette un po' piu' avanti.Qualche metro di neve cedevole per accedere al canale e poi sempre portante fino in cima;nella parte inferiore del canale mi sono tenuto a dx(senso di marcia,sx idrografica),a scendere sono passato a sx(dx idrografica,parte del canale che rimane all'ombra).
La parte superiore del canale dopo la conca(in condizioni strepitose)si fa al centro,agevolmente sia a salire che a scendere;nessun problema anche per il pendio sommitale.
In vetta alle 10.00,discesa dopo un'ora di sosta,su neve che aveva mollato poco ed e' stata portante fin quasi al fondo del canale;all'auto alle 12.40.
Condizioni primaverili sia di neve che di clima,gia' abbastanza caldo alla partenza e solo una leggera brezza in cima.
Tutta la gita fatta con le racchette(ramponi al seguito,ma avrei potuto usarli sia per salire che per scendere);sempre una bellissima gita.
Un saluto agli scialpinisti incontrati in vetta e lungo il percorso.


[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
Note:si arriva in macchina fino a circa 1 km prima di Gr.Servino(1817mt),piazzola con 4-5 posti auto;portato,ma non usati,picca e ramponi.

Partito alle 07.30,cinque minuti a piedi per raggiungere Gr.Servino,dove inizia il canalone per il Cassorso e si calzano le racchette.
Neve piu' che sufficiente nella parte bassa,abbondante negli ultimi 300mt di dislivello;la maggior parte del percorso e' svalangato,si e' gia' staccato tutto quello che doveva staccarsi,e dunque la progressione comporta il continuo passaggio sui grumi delle valanghe.
Pochi tratti di pendio liberi,al momento la gita e' buona per le racchette ma non per gli sci,a parte gli ultimi 200mt di dislivello.
Crosta non portante e faticosa a salire,portante solo sul pendio sommitale(ultimi 10 min. della gita),discesa su neve marcia e ancora piu' faticosa;in vetta alle 10.00,tre quarti d'ora di sosta e ritorno all'auto alle 12.15.
Nebbioso e cupo fino alle 09.00,poi rapido miglioramento con tempo bellissimo e caldo per il resto della giornata;solo un po' di aria fredda in vetta.Nessuno in giro,visto alcuni scialpinisti sul Bric Cassin.


[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al parcheggio poco oltre Preit.
quota neve m :: 1500
Partito alle 08.15 da Preit,molto freddo,traccia dura e molto battuta e quindi fino alle grange Servino si
puo' andare a piedi;dalla svolta per il canale e fino in cima neve dura/ghiacciata.
Ho usato le racchette fino in vetta,buona parte del canale e' livellato dai molti passaggi degli sciatori e cosi' si sale agevolmente e rapidamente.
In vetta alle 10.40,con lunga pausa,nonostante il freddo,per il magnifico panorama,gran vista sulla Meja
e sull'altipiano della Gardetta.
Discesa con i ramponi per evitare di sderenarmi le gambe sulla neve che dopo mezzogiorno era un continuo alternarsi di neve ammorbidita e dura.
Poi dalle grange Servino di nuovo a piedi fino a Preit sulla pista battuta con lunghi tratti ghiacciati;alla macchina alle 13.40.
Davvero bello l'ampio pendio-canale che per tutto il suo sviluppo offre una magnifica vista della Meja.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Salita nel canalone forno con temperature da costume da bagno.. Nonostante l'ora tarda (12.) neve primaverile tipo pista in alto, poi via via sempre più marcetta , per finire con la parte terminale del canale dove era sfondosa.
Non siamo riusciti a partire prima ma penso che con un oretta di anticipo sarebbe stata veramente da 5 stelle..

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
Gita bella in ambiente complessivamente ancora innevato (rispetto al resto delle Alpi Cozie).
Non usate le racchette poichè nel canale la neve era gelata causa trasformazione e passaggio degli sci. Obbligati quindi a ricorrere ai ramponi dalla strada fino alla croce.
Vento debole. Temperatura normale (-6° in vetta alle 11.30).
Vista spettacolare.
Un grazie a Omar per l'ottima compagnia (ha rinunciato agli sci visto che il sottoscitto non sa sciare...).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
freddo polare, giornata spaziale, panorama spettacolare. Bella salita su neve varia. Usato i ramponi dalla parte centrale della salita. In punta, solo posti in piedi ma tutti contenti.

[visualizza gita completa con 6 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 17/04/11 - giox
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: in canalone
    difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
    esposizione: Sud-Est
    quota partenza (m): 1540
    quota vetta/quota massima (m): 2776
    dislivello totale (m): 1236