Grossglockner da Lucknerhaus Alter Kalser Weg

Montagna in condizioni ottimali. Cresta e roccia quasi del tutto sgombra da neve (si lasciano i ramponi poco sopra l'arrivo del canalino proveniente dal ghiacciaio dove si trova la palina segnaletica per individuare meglio la discesa verso il rif. Erzherzog). Cresta del Kleingrossglockner esposta ma "asciutta", idem per la discesa alla forcelletta del Pallavicini Rinne (un po' esposto) salvo qualche macchia di neve pressata.

Salito in giornata dalla Lucknerhaus, disceso e pernottato al Erzherzog Hutte. Impegnativo, ma tempo senza una nuvola con panorama a 360°.


Erzherzog hutte
discesa alla forcella Pallavicini
paretina finale

[visualizza gita completa con 3 foto]
Sicuramente una meta molto ambita questa al tetto d'Austria. Un sogno tirato fuori dal cassetto per diventare realta'. Era da tempo che avevo in mente la salita alla massima vetta Austriaca il cosidetto Gran Campanaro, e ne e' ben valsa la pena. Nonostante i 600 e piu' km solo andata occorsi per raggiungerla, e le non perfette condizioni meteo nel momento della salita alla vetta. Nuvole generate da vento che soffiava da ovest hanno mantenuto la montagna costantemente incappucciata, avanti cosi' per l'intero giorno.Un peccato il non poter beneficiare di un panorama sicuramente superbo dal punto piu' alto dell'intera nazione. Deciso cmq di sferrare l'attacco alla vetta ugualmente dopo due ore di attesa all'Erzh Johann hutte(il rifugio piu' alto dell'intero massiccio)sempre con la speranza di un cambiamento radicale in meglio del meteo, che pareva c'e' l'avesse solo con questa montagna...!? Notare che le previsioni meteo per l'Austria davano bello continuo fino a tutto giovedi', ma cosi' non e' stato. Ottimo se non altro, il trattamento alla Studl-hutte, il rifugio scelto ove trascorrere la notte che per varieta' e qualita' del servizio offerto all'alpinista di passaggio a prezzi sostenibili, merita di farci un pensierino.

[visualizza gita completa con 16 foto]
Salita indimenticabile su una delle "grandi" montagne delle Alpi. Raccomandato partire presto il secondo giorno, per evitare la coda sulla cresta (si vede di tutto, si rischia di attendere anche ore per via delle cordate più lente e inesperte che bloccano i passaggi-chiave, obbligati). Noi abbaimo dormito alla Erzherzog-Johann-Huette, il rifugio più alto dell'Austria, da cui si ammirano albe e tramonti splendidi. Bella la Glockner-Scharte, forcella a 3750m da cui si accede alla paretina finale. Attenzione in discesa nel canale nevoso a circa 38° di pendenza (facile affioramento di ghiaccio vivo, il maggior numero di incidenti capita qui).
N.B.: abbiamo calzato i ramponi fino in vetta, ottima tenuta su roccia solidissima.
Con mio padre e Dora Stehlik, una bella avventura e una grande esperienza su una montagna che sognavamo da anni!


[visualizza gita completa]
Salita in ottime condizioni, la gita si effettua comodamente dal rifugio studlhutte, cresta percorsa con ramponi ai piedi, affollamento notevole essendo la montagna piu' alta dell'Austria.

[visualizza gita completa con 4 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: PD+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1920
quota vetta (m): 3798
dislivello complessivo (m): 1800

Ultime gite di alpinismo

16/02/19 - Mucrone (Monte) Aspettando Nessi - luther
Condizioni primaverili con poca neve/ghiaccio lungo la via e temperature alte. L'accesso alla base della via è ancora ben innevato e con la neve ancora portante se affrontato al mattino presto (8.30 [...]
15/02/19 - Grondilice (Monte) Goulotte Nerli-Severini-Ardito - virgiu
Goulotte in discrete condizioni. A causa del marcato rialzo termico il primo tiro, al sole, alle 9.30 presentava già neve marcia. Il seguito ok con ghiaccio a onde. Discreto, all'ombra, anche il trav [...]
12/02/19 - Grondilice (Monte) Frisoni Stagno - virgiu
Condizioni magre ma molto buone (ghiaccio a onde). Sullo zoccolo passati a sinistra, più tecnico. Ultimo tiro con passo a secco (M4/5). Sembrava molto buono anche il canalino Nerli. Ascolta il silenz [...]
11/02/19 - Pania della Croce via Amoretti Di Vestea - enricotom
Condizioni molto magre ma nel complesso buone, goulotte dei Lucchesi con pochissimo ghiaccio scollato.
09/02/19 - Rondinaio Lombardo Vola vola l'Ape Maia - davec77
Via interessante anche se piuttosto breve; volendo abbinabile con altre, anche sui vicini Rondinaio e Giovo. Condizioni abbastanza buone sul ripido, con neve dura e ghiaccio (ma non abbondante). Sal [...]
09/02/19 - Grigna Meridionale o Grignetta Canalone Porta - Samu83
Poca neve x fortuna gia tracciata e parecchio misto inconsistente ma mai difficilissimo. Placchetta finale praticamente pulita. Nonostante tutto sempre bellissimo e divertente. Molto soddisfatti!!!
08/02/19 - Morion (Mont) Caribe - RobyF
Goulotte che nulla ha da invidiare a quelle del Bianco, a parte non essere servita da impianti. Bellissima.