Marzo (Monte) da Fondo per il Colle di Monte Marzo

note su accesso stradale :: ottimo, parcheggio sterrato dopo il centro abitato
Montagna simbolo della Val Chiusella, non la più alta ma la più caratteristica che si vede già dal fondovalle... e anche da Fondo si può già intuire la lunghezza del percorso, che supererà i 22 km a/r.
Attraversato il ponte romanico il bellissimo sentiero con poco dislivello porta a Tallorno (merita una piccola deviazione) quindi sempre con buon spostamento alternando tratti in salita ad altri più dolci si esce dalla boscaglia entrando nella valle con al fondo visibili i numerosi alpeggi (serviti da una strada sterrata). Al termine del vallone, dopo essere stati sulla destra, si attraversa il torrente passando sulla sponda opposta, iniziando la vera e propria salita sul sentiero gta per il colle delle Oche.
Raggiunto l'alpeggio delle Oche Inferiore mi sono fatto ingannare dalla freccia rossa indicane Monte Marzo, che in realtà sembra indicare il tracciato del gta, così non ho visto la deviazione a destra e proseguito per un tratto verso il Colle delle Oche.
Resomi conto dell'errore ho traversato alto verso destra andando a rintracciare la corretta via che sale il ripido pendio erboso. Per evitare questo errore occorre ricordarsi di traversare verso destra il pianoro sotto l'alpeggio, seguendo i segnavia (un po' sbiaditi) che indicano la via.
Il sentiero che risale il pendio in direzione del colletto a destra del Monte Marzo è davvero ripido, ci sono molti segnavia ma il sentiero è poco più di una traccia con attualmente l'erba a nasconderla in parte. Parte finale del canalone ancora più ripida tra terra e sfasciumi sino a sbucare sul versante che si affaccia sulla Valle della Legna; da qui i segnavia conducono nell'attraversamento della pietraia a sinistra, unico breve passaggio delicato la discesa di un muretto roccioso, poi si cammina agevolmente sino in vetta aggirandosi tra i pietroni.
Discesa dal percorso di salita, lunga ma scorrevole, fino a Tallorno, dove ho optato per il rientro dalla bella sterrata sulla sponda opposta al sentiero percorso al mattino, ciò permette di vedere una bellissima cascata con tanto di ponte in pietra poco prima di tornare a Fondo.
Gita molto lunga e abbastanza faticosa, con buon mix tra dislivello e lunghezza. Nessuno in tutto il vallone eccetto due cacciatori, mentre in vetta è arrivato un escursionista salito da Piamprato. Prima volta per me in Val Chiusella, in questo periodo è davvero affascinante. Giornata bellissima con un po' di vento in cima, via via più freddo ma sopportabile.


[visualizza gita completa]
Gran sgambata questa al M.Marzo da Fondo, una di quelle che ti fa visitare un fondovalle diciamo per intero. Giunti al Colle dei Corni vedendo ancora troppa neve coprire interamente il tracciato della normale, che ritenevamo fosse pericolosa, decidiamo per la cresta est, non difficile e per di piu' asciutta. Dalla vetta un'occhiata giu' verso Piamprato, mi ha riportato alla memoria un precedente, ovvero la prima salita a questa montagna avvenuta proprio da laggiu' molti anni prima. Con Ettore.

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: ottimo fino a fondo-traversella
Bella,Bella, Bella la Valchiusella in autunno,con colori in rosso all'alba,e nebbie alle 12,ne fanno un posto magico.salita d'antan, WITH MY SOUL.Sentiero ben segnalato con tacche bianche/rosse evidenti,sentiero ripulito,un passaggino dopo il colle a nord in salita disarrampicando ed in discesa arrampicando.Che l'Armonia vi accompagni,assenza di neve nel versante a nord versante valle della legna.

[visualizza gita completa]
Escursione di grande soddisfazione. Partiti da Fondo alle 8.30 e arrivati in vetta alle 12.40, con una sosta dopo due ore. Partendo da Fondo quindi, sia il dislivello, che l'avvicinamento alle Baite delle Oche inf., ove ha inizio l'ascesa più impegnativa,non sono da poco; l'arrivo al colle che da sulla valle di Champorcher e la vetta ripagano di tutto! N.B. dal colle sembra molto bella da fare la cresta di roccia, credo facile; Prestare attenzione alla discesa, a noi è bastato poco, per perdere il sentiero e finire in discesa sul vallone sbagliato. Fatta con Renato. Visto due signori di Lessolo a 3/4 di percorso e ritrovati in vetta, oltre ad un solitario che abbiamo visto affrontare la cresta est di cui parlavo prima. Bello!

[visualizza gita completa]
Gita relativamente facile segnata dai bolli di vernice fino in cima, molto, molto bella, panorama a 360°, unico neo un po’ lunghina, in linea d’aria il M. Marzo dista 7 Km da Fondo considerando tutte le giravolte del sentiero….
Giornata non bella, bensì fantastica, ritorno al M. Marzo dal Settembre 2007.
In salita alle Alpi Ghiun ho incontrato quattro persone che andavano a Piamprato su sentiero GTA; al colle ho incontrato due stambecchi, in cima dopo circa un quarto d’ora è giunto da Piamprato, il coetaneo Renzo B. di Drusacco, con cui ho condiviso la sosta in vetta. In discesa sotto il colle ho incontrato un’escursionista in salita.
Partenza alle 6,09 da Fondo, giunto alle 10,36 in cima, ritorno all’auto alle 16,05.



[visualizza gita completa con 4 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1074
quota vetta/quota massima (m): 2756
dislivello salita totale (m): 1750

Ultime gite di escursionismo

15/12/18 - Maluna (monte) - Plunea (monte) da Roaschia giro ad anello - massimo66
Questa sarà l'ultima gita asciutta alla scoperta di luoghi sconosciuti....vista la neve in arrivo. Lascio l'auto a Roaschia con l'idea di questo anello....tutto comodo fino a Colle Goderie con deviaz [...]
15/12/18 - Roccagrande (Monte) da Bargone, anello del monte Treggin - lo65
Escursione varia come paesaggio in gran parte su sentieri boschivi,in parte su sterrati;in alto,sulla cresta iniziale fra Treggin e Roccagrande,si cammina con qualche saliscendi pure su roccia con mod [...]
15/12/18 - Rubbio (Monte) da San Damiano Macra - annagarelli
al ritorno abbiamo eseguito un anello: fatti i primi 100 m di discesa sul percorso di salita, abbiamo seguito il percorso occitano e abbiamo raggiunto la borgata fracchie; poi siamo passati a paglier [...]
15/12/18 - Principe (Passo) dal Rifugio Gardeccia - bomber
Come sempre ambiente fantastico. Neve dalla Regolina ma sempre percorribile a piedi senza sfondare troppo. Direi che al passo ci saranno circa 50 cm di neve. Giornata tersa senza neanche una nuvola [...]
15/12/18 - Prarosso (Punta) da Vietti, anello per il Pilone del Merlo, Rocca Rubat e Bric Castello - gigi02_to
Sentiero ottimamente segnato. Seguito la traccia di terulvio con variante in discesa (vedi traccia new), si accorcia almeno di 2 km. tracce di neve vecchia e leggera spruzzata di fresca nelle zone in [...]
15/12/18 - Monte (Bric del) da Viola San Giorgio, anello - Klaus58
Altra breve gita in posti poco frequentati (da me), simpatica la cimetta che con pochi arbusti permette una bella vista, oggi purtroppo con un po' di foschia. Facendo l'anello si può vedere il bel sa [...]
14/12/18 - Moross (Rocca) da Asciutti - Teddy
Giunto agli Asciutti, uno spettacolo sulla conca dei Tornetti. Pochi mm di polvere di ieri rendono il paesaggio fiabesco con un sole a palla! A sud è tutto sgombro da neve fino all'ultimo alpeggio do [...]