Latous (Cima del) da Sant'Anna per la Valle della Meris

Cima panoramica con ottima vista sul gruppo dell'Argentera , sull'Asta Sottana e Soprana, sul vallone del Piano della Casa del Re.
Il percorso è abbastanza lungo e impegnativo soprattutto perché al di sopra del rifugio solo a tratti è evidente una traccia: per lo più si procede fuori sentiero.
In discesa siamo scesi nel vallone del Bars. Percorso molto selvaggio, fuori sentiero dove occorre avere buona visibilità perché ci sono diverse balze da evitare.
Dalla Cima del Latous siamo scesi in cresta in direzione della Cima Meris per poi piegare a destra per raggiungere il centro del Vallone del Bars, sotto la Rocca dell' Arcoulon.
Scendendo su nevai, più in basso, dove il ruscello si incunea tra le rocce, siamo passati a destra dove abbiamo trovato un sentiero di difficile praticabilità causa vegetazione fitta. Più in basso il sentiero piega a sinistra e con lunghi tornanti, nuovamente nella vegetazione fitta si porta nel vallone della Meris dove si oltrepassa il ruscello su pietre, salendo poco più a monte....discesa avventurosa.
Vallone di Latous
Vallone di Latous
la cima
Il monte Matto e la cima
Vallone del Bars, Rocca Arcoulon
Vallone del Bars
Vallone del Bars, sentiero con fitta vegetazione

[visualizza gita completa con 7 foto]
Partito tra la nebbia che era ancora notte, ho avuto il tempo di raggiungere la cima e godermi un po' la vista...che sono arrivate le nuvole a coprire ogni cosa. Gita lunga sia come dislivello che come sviluppo....splendido il selvaggio vallone del Latous.dove si sale a vista senza tracce e senza ometti.
Un paio di persone al rifugio, ormai chiuso....è finita la bella stagione.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok
Stupenda gita che avevo in programma gia' l'anno scorso, e oggi con una eccezionale giornata, sono riuscito a raggiungerla e dalla vetta un panorama di primo ordine. Gita abbastanza lunga e da sopra i favolosi laghetti, interamente tra pietraie,strisce erbose e residui nevosi che non disturbano incrociando solo stambecchi! Al ritorno tappa al Rifugio Livio Bianco per una fresca birretta artigianale, dove nel frattempo e' arrivato Marco che tornava dal Matto e che saluto, poi veloce discesa fino all'auto incrociando tanta gente. Un saluto a tutti e buone gite!

[visualizza gita completa con 9 foto]
davvero bello e selvaggio questo itinerario molto poco frequentato,il vallone si presenta ancora in gran parte innevato,più facile salire e scendere (consigliati i ramponi)
invece la salita alla cima un bel giardino fiorito.....
oggi dinuovo diversa nuvolaglia nei dintorni, oltre la cima est del matto si è visto ben poco....almeno per oggi la pioggia ci ha risparmiato...
io e Dani sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo...
ciao a tutti ...........
a presto le foto.


[visualizza gita completa con 11 foto]
bella e lunga salita, molto bello il vallone del Latous nella parte bassa dove vi sono numerosi piccoli laghetti, più noiosa e faticosa la parte alta sempre su immense pietraie.
Ottima la vista sui gruppi dell'Argentera e delle Aste.
Al ritorno grande abbuffatta al Livio Bianco dove si sta sempre bene e ritorno alla macchina con il sole ormai basso all'orizzonte.
Il tempo ha tenuto, dai 3.000 m una spruzzatina di neve fresca.
Con Alberto,Mattia e Marco.

[visualizza gita completa con 6 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1011
quota vetta/quota massima (m): 2764
dislivello salita totale (m): 1753