Rocca Brancia (Passo) da Pietraporzio, giro Colle Salsas Blancias, Rifugio Gardetta, Grange Serre

tipo bici :: full-suspended
Io e Luca abbiamo pernottato al rif. Gardetta in quanto volevamo fare il giro più lungo sino al colle di larche . . Il giorno dopo visto il peggioramento previsto per il pomeriggio abbiamo fatto veloce salita a piedi al monte Cassorso . Ultimo giorno :Colle di Rocca Brancia , saliti al colle Oserot , siamo scesi col sentiero sul lato orografico destro per evitare la strada con troppe frane !!! da quota 2400 circa siamo risaliti congiungendoci col sentiero "Cavallero " arrivando al bivacco due Valli . Dopo passo Peroni , Laghi Roburent , colle Roburent , Colle di larche e Pietra Porzio
E' sempre un gran bel giro , fattibile per i più allenati anche in giornata , sono circa 60 km . e 2200 mt dsl .
Buona accoglienza al rifugio Gardetta , i gestori sono disponibili e gentili .
Io e mio figlio Luca , una bella soddisfazione !

Altopiano Gardetta
Sopra al rifugio
Monte Cassorso
Padre e figlio
Verso Bivacco due Valli
Lago di Roburent

[visualizza gita completa con 6 foto]
tipo bici :: full-suspended
Bel giro corrispondente alla descrizione, i punti di spintage per chi ne ha, sono veramente pochi. Discesa tutta ciclabile, in alcuni tornantini prevale la tecnica, comunque sono circa 1500m tutti da godere. Nei pressi dell'ingresso del tunnel delle Barricate, che tra l'altro si evita passando sulla vecchia strada, si può imboccare sulla sinistra un sentiero molto divertente che costeggiando il fiume porta a Pontebernardo evitando l'asfalto.
Oggi gruppo numeroso come numerosi i ciclisti incontrati sull'altipiano della Gardetta, tempo clemente, qualche goccia appena arrivati alla macchina.

[visualizza gita completa con 5 foto]
tipo bici :: full-suspended
Bellissimo itinerario scorrevole, molto panoramico e completamente ciclabile.(brevissimo tratto di spintage per arrivare al passo di Rocca Brancia)
Scesi nel vallone di Servagno passando dal lago Oserot, discesa divertente a tratti tecnica ma mai troppo.


Con Marco


[visualizza gita completa con 7 foto]
tipo bici :: full-suspended
Bell'anello con ristoro alla Gardetta dopo la salita al Passo Salas Blancias (per nulla banale se fatta senza resting..) Collegamento alla Rocca Brancia pedalabile (in alcuni brevi tratti con qualche difficoltà causa fondo detritico), tranne su una grossa frana dove si spinge.
Single track di discesa carino e mai difficile (S1 forse S2 in brevissimi tratti). Peccato per la parte bassa del sentiero, molto rovinata dal passaggio delle vacche.. Chiuso l'anello in 4 ore (compreso il sonnellino al sole della Gardetta).

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Fatto il giro descritto. Poco da aggiungere, in salita si cicla tutto fino al passo della Gardetta, poi un po di spintage si alterna a tratti ciclabili fino al passo di Rocca Brancia. Discesa che ho trovato splendida fino al Gias q.1940, da qui diventa un po discontinua con qualche breve tratto che ho fatto a piedi. Dai ruderi Servagno anche un po mal segnata. Ovviamente molta gente in zona altopiano Gardetta a far da contrasto con i valloni di salita e discesa pressochè deserti! Questa mattina in partenza il tempo non era bello ma man mano il sole ha preso il sopravvento!! Nel complesso giro splendido da consigliare!!!

[visualizza gita completa con 8 foto]
Magnifico anello, fatto insieme al giro del M.Bersaio.
Questa discesa è fantastica e lunghissima, molto varia e tutta in sella fin sulla statale nei pressi dei tornanti.
Oggi gran mega giro in una giornata praticamente estiva.
Pietraporzio-Moriglione-bivio quota 1940- grangia Piconiera -M.Bersaio- Gias Mure- La Bandia- Colle Margherina- Sentiero diretto alla grangia sotto il colle del Preit vicino alla piccola diga (m 2030)- Passo Gardetta-Passo Rocca Brancia- Gta- Servagno- statale- Prinardo- Murenz- Gta- Pontebernardo-P.Porzio.
Giro molto lungo ma semplicemente fantastico. Ottime condizioni su tutto il percorso. Altopiano della Gardetta completamente deserto! Dislivello tot 2550 m. Incontrato gente solo sul Bersaio.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Panorami di alta quota,Un giro ad anello che tra l'altro può includere diverse varianti in discesa. Salita mai troppo dura e discesa tecnica ma non impossibile.Occorre fare attenzione ai tratti esposti.Scesi in direzione Basse di Terra rossa con bel traverso evidente a mezza costa,da li abbiamo deciso di portarci verso Bersezio con sentiero tecnico ma praticabile anche per noi che la discesa la affrontiamo con timore reverenziale.Ottimo clima
Con Livio ottimo compagno.Incontrato nessuna anima viva


[visualizza gita completa con 6 foto]
tipo bici :: front-suspended
Anello altamente remunerativo,praticamente tutto pedalabile,fondo un po' sassoso in alcunitratti.
Meteo ottimo,17° alla Gardetta alle 13.00
Oggi con Chicco e Alessio


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Gran bel giro,meteo buono,piacevoli incontri al passo della gardetta,bella e divertente la discesa,panorami stupendi!
Con il fedele compagno di avventure Alfio.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Gran bell’anello percorso come descritto con una piccola variante: dal passo Rocca Brancia dopo100 mt. di discesa, proseguito poi fino al colle Oserot dove ci sono, come per il precedente passo, alcuni brevi tratti da fare a piedi causa terreno franoso. Panorami bellissimi in particolare dal Gardetta e dal colle Oserot. Bella discesa mai banale, alcuni tratti scorrevoli alternati da altri tecnici, nell’ ultimo tratto da Servagno a Serre sentiero molto stretto con numerosi tornanti. In compagnia dei Mustang.

[visualizza gita completa con 6 foto]
tipo bici :: full-suspended
Effettuato l'itinerario descritto fino al colle Rocca Brancia; da li seguito l'itinerario descritto dagli amici di Cicloalpinismo.com a dx per il sentiero che porta al passo Bassa Terra Rossa: questo tratto di sentiero, ATTENZIONE, deve essere franato da poco, infatti per 10 metri c'è un passaggio molto esposto, friabile, dove il sentiero non esiste più. Non ci sono particolare problemi per passare a piedi (con la dovuta accortezza) ma per il trasporto della bici è necessaria estrema attenzione; noi eravamo in due ed abbiamo trasportato la bici una per volta dandoci una mano. Da Bassa Terra Rossa discesa su Bersezio molto bella, alcuni tratti a piedi a causa del fondo ghiaioso, ma poca roba. Al rientro da Prinardo presa la mulattiera che sale a Murenz e da lì discesa su GTA a picco du Pontebernardo, ciclabile al 70%.
Non ero mai stato lassù, il vallone al cospetto della Meja è unico, assolutamente comparabile ai paesaggi dolomitici più blasonati. In compagnia del forte Tullio. Inserita traccia GPS del ns giro


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Le condizioni della strada di salita, a detta di Swiffer che l'aveva già percorsa in annate precedenti, sono peggiorate, ma salvo qualche tratto è tutta percorribile in sella. L'altopiano della Gardetta è sempre magnifico, soprattutto ora che la poca neve rimasta impedisce il passaggio delle auto. Il rifugio è già aperto... merita una sosta anche solo per una buona fetta di torta casalinga!
La discesa è spettacolare, molto bella e veloce nella prima metà, poi più tecnica... ed infine una serie interminabile di tornanti.
Insomma un anello magnifico... da annoverare tra le mie discese in alta montagna più belle (chiaramente è un giudizio personale).
Con Swiffer.

[visualizza gita completa con 6 foto]
tipo bici :: full-suspended
Ancora una volta la montagna ci ha regalato profonde emozioni...! La salita fino al Colle Salsas Blancias è scorrevole, con buon fondo e colpi d'occhio spettacolari sul monte Bersaio.
L'intenzione era quella di andare al colle del Vallonetto ma l'incantevole bellezza dell'altipiano della Gardetta con l'imponente presenza della Meja, ci ha assolutamente rapite.
Imperdibile il sentiero che conduce al Passo di Rocca Brancia e il mezzacosta sotto l'Oserot.
Divertente la discesa fino alla Bassa di Terra Rossa poi fino a Bersezio si fa tecnica ed esposta... e qui noi arranchiamo!!!

Con Mirella, che non smette mai di stupirmi...

[visualizza gita completa con 8 foto]
tipo bici :: front-suspended
Salita (siamo arrivati al Colle Oserot) pedalabile al 99 %.
Discesa effettuta sul sentiero che, attraverso la Bassa di Terra Rossa, conduce a Bersezio. Persino una "cefula" come me è riuscita a divertirsi scendendo dalla bici solo nei tratti più esposti e/o sconnessi. In salita invece pura goduria...
La giornata perfetta.
Partiti (io e mia moglie) alle 6.52 da Pietraporzio, con temperatura ideale e cielo terso.
Saliti velocemente (per le nostre abitudini) al Colle di Salsas Blancias ci siamo "precipitati" nel paradiso della mtb. L'altipiano della Gardetta, che da anni registrava la nostra colpevole assenza, è un luogo impagabile ed imparagonabile. Inspiegabilmente (forse vi siamo transitati troppo presto) nessun ciclista fino al rifugio della Gardetta, da dove abbiamo visto qualcuno transitare sul passo omonimo. Altri 2 al Rocca Brancia e stop !
Dal Colle Oserot ci siamo tolti lo sfizio di salire (a piedi...) sul monte omonimo. Mi spiace solo che Silvia non si sia divertita a sufficienza in discesa...
Alla fine mi spiaceva di essere già arrivato (9,5 h dopo) all'automobile. Meritava indugiare qualche ora in più in paradiso...


[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Credo sia uno dei percorsi più spettacolari del Piemonte. Lungo e faticoso ma molto appagante. La prima parte di sterrata fino al Gias Vallonetto è bella e mai troppo dura, la seconda parte fino al colle Salsas Blancias invece è più recente e irregolare (nulla a che vedere con le strade militari che si costruivano un tempo). Sbucati oltre il colle si apre l'altopiano della Meja, una goduria per gli occhi.
Il percorso per arrivare al rifugio Gardetta è abbastanza lungo, in lievissima discesa, e a tratti un po' sassoso, comunque ottimamente pedalabile. La strada oltre il rifugio fino al Passo Gardetta mi pare migliore rispetto agli ultimi anni, (oppure sono migliorato io) fatto sta che seguendo il sentierino a lato della strada non si scende mai di sella.
Dal passo Gardetta al Rocca Blancia mancano 20'-30', di cui non più di 10 sono da fare a spinta a causa di piccole frane sul percorso.
Purtroppo a causa di un problema al freno posteriore non ho potuto affrontare la discesa come da descrizione, così sono ritornato indietro sui miei passi con la risalita al Salsas Blancias, e poi giù per il percorso di andata, frenando quasi solo con l'anteriore (esperienza poco gradevole) e con il tallone della scarpetta sul copertone posteriore...
Tanti bikers sparsi lungo le strade bianche, davvero un paradiso!

foto presto su


[visualizza gita completa con 9 foto]
tipo bici :: full-suspended
Giro ad anello divertente in compagnia di Diego.
Petra, dopo intervento chirurgico di trapianto pezzi consumati, si è comportata benissimo.
Si resta sempre in sella se non in alcuni punti troppo ghiaiosi prima del passo di Rocca Brancia.
Nessuna foto: la macchina è restata a casa, purtroppo.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
fatto itinerario--1--


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BC :: BC+ :: S2 :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1230
quota vetta/quota massima (m): 260
dislivello salita totale (m): 1550
lunghezza (km): 45

Ultime gite di mountain bike

15/02/20 - Sirio, Pistono, San Michele (Laghi) da Banchette, giro per Borgofranco e Montalto Dora - monviso71
Abbiamo fatto un giro diverso di quello descritto qui. Partiti da Montalto Dora abbiamo seguito i cartelli per il giro dei laghi, passando per il Nero poi Pistono ed infine Sirio. Vari saliscendi t [...]
11/02/20 - Baraccone (Monte) da Altare per Quiliano e Roviasca, giro - lonely_troll
Tra i vari percorsi di questa zona dal mare alle ultime montagnole delle Alpi questo è di difficolta media. Sulla pista di discesa a Viarzo si trovano poche indicazioni ma è sufficiente seguire le [...]
07/02/20 - Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Trana, giro - bubetta
Siamo saliti solo al Pietraborga. Sempre suggestivo e piacevole il tratto di bosco nel "Sito dei Celti". Una volta ritornati al Colle Damone abbiamo imboccato il sentiero molto panoramico, scorre [...]
06/02/20 - Peitagù (Testa di) da Aisone, giro - kika
Per evitare la salita su neve dal versante dell'arma, mi sono cammellato la bici sul sentiero delle punte chiavardine fino al bivio sotto alla Peitagù. Sentiero bello, panoramico e ben segnalato, ma [...]
29/01/20 - Pista Tagliafuoco del Musinè da Caselette - monviso71
sterrata in buone condizioni generali, qualche canale di scolo (tipo guardrail) é fuori sede ma si passa senza problema, magari in discesa potrebbero essere più insidiosi. un po' di fango nelle zon [...]
26/01/20 - Colletta (Monte) da Piasco, giro - lonely_troll
I sentieri della Valle Bronda sono evidentemente frequentati e sempre ben segnati sia per bikers sia per escursionisti. Ho scelto un itinerario a bassa quota e senza discese lunghe per evitare neve e freddo.
19/01/20 - Moncuni da Rivoli, giro per la Collina Morenica - rg68
Ritornato sul Moncuni in mtb dopo qualche anno: tutto a posto, parecchi ciclisti e gente a piedi, giornata tersa e freddina, sentieri e strade in buone condizioni, poco fango.