Fourchon (Mont), Tete Fenetre, Pain de Sucre da Saint Rhemy, anello

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Partito poco prima delle 9 Salito prima al Tete de Fenetre e sceso per estetico pendio canale sud già puntato questo inverno... Arrivato al pianoro sotto il conoide messi i ramponi e salito al Pan de Sucre su buona traccia di 4 che mi precedono (grazie). Discesa sci ai piedi da poco sotto la vetta fin di nuovo al pianoro. Rimesse le pelli salita al Fourchon. Arrivato a 100 m dalla macchina altro giro sull'ultima meta e alle 12.30 ultima discesa. Neve bella nel primo pendio canale poi sempre umida ma ben sciabile anche nell'ultima discesa all'ora della pastasciutta :)
In solitaria.

Innevamento in zona
Ingresso pendio canale Fenetre
Pan de Sucre
Vetta Pan de Sucre
Neve non male
Fourchon
Neve ancora bella
Ultimo ripello sotto il pendio canale Fenetre sceso
Sguardo sul Bianco
Sci ai piedi dalla macchina :)

[visualizza gita completa con 10 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
La meta era mont mort ma le nuvole sul lato italiano erano nebbia fittissima dopo il colle quindi parcheggio a montagna Baus e partenza da li sci ai Piedi. Tete de Fenêtre fatto con poca visibilità e freddo, poi al momento di ripellare per il fourchon si è aperto tutto. Il Fourchon si sale tranquillamente sci ai piedi. Salita al pain su Sucre con ramponi che non servivano (neve molle e salita ben tracciata). Ottima discesa da sotto la cima e fino in fondo, solo in brevi tratti troppo molle. Con Enri

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bisogna partire presto. Noi siamo arrivati al Fourchon alle 8.45 e andava ancora bene. Siamo poi saliti al Pain de Sucre, che è scalinato benissimo e non servono i ramponi. Discesa da lì verso le 10, dopo esserci goduti un po' la vetta da soli. Abbiamo deciso di salire alla Tete Fenetre anche se la neve cominciava a smollare per il sole e il caldo. La discesa alle 11.20 non era certo perfetta, ma comunque ancora piacevole, tutto sommato.

La neve è in grande scioglimento ed è un po' triste pensare che lo stesso giro fatto l'anno scorso al 20 di Giugno era decisamente più innevato.
Un grande saluto a Luca incontrato sul Fourchon: è sempre un grande piacere trovarsi sui monti!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok, Colle aperto
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Quasi nulla da aggiungere alla relazione del socio Chopin.
Bellissima e veloce gita, con una buona sciabilità, tenuto conto che le nevi risentono di 15 giorni di temperature equatoriali e di un rigelo assente.
Per la prima volta sono salito sul Pan di Zucchero, grazie ai miei soci per l'incoraggiamento.
Un ciao e un arrivederci a Giulia e Luigi, incontrarti sul Fourchon.
Oggi è stata la degna chiusura di una bellissima stagione nella quale ho trascorso 50 giornate sugli sci. Un ringraziamento a tutte le persone con le quali ho condiviso tante salite.
Buona Estate a tutti!!!!!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
saliti molto presto 7,30 sci ai piedi 8,30 cima Fourchon poi traverso e 9,15 cima Pain de Sucre, non siamo saliti alla Tete de fenètre altrimenti si comprommetteva la discesa grande caldo e si scende ancora fino all'alpe Baus sicuramente un'ora più tardi le stelle sarebbero scese tuttavia neve ancora ben sciabile sopratutto fino alla parte bassa dove si umidificava non poco, non capisco quelli che alle 10 salivano chissa cosa hanno trovato in discesa (sci d'acqua) mah.. ognuno può scegliere il proprio orario, io sarei partito anche prima delle 7, ma va bene così

un grazie alla compagnia che mi ha seguito sino in cima al Pain de sucre (che si sale bene anche senza ramponi)
grazie Desirèe e a Luca che con un po di forzatura lo abbiamo portato in cima.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Salito al Colle de Fenetre. Da qui a piedi in parte su sfasciumi raggiunta la Tete de Fonteinte. Sceso ai laghi e risalito al Fenetre. Proseguito poi per il Fourchon e Pain du Sucre. Sci dall'auto. Ottima neve tranne alla partenza, molto irregolare e bucata per le piogge. Pain du Sucre fatta coi ramponi ma si potevano anche evitare. Sceso da poco sotto la cima, neve bagnata che tendeva a scivolare un po'. Parecchia gente al Fourchon, incontrato nessuno al Fonteinte e Fenetre (ma era presto), pochi al Sucre.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi per me ultima gita di stagione,al facile Furchon,5 evergreen ancora motivati,ma pensando al mare.Salita veloce....con alcuni gava e buta,peccato la nebbia verso la cima,ma schiarita in discesa,con qualche goccia di pioggia gelata.Neve butterata di tarda primavera ma sciabile mai sfondosa .
Ringrazio per la compagnia Alberto Otaner Elio e Romeo ciao


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: semaforo lungo la strada per lavori in corso
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
E' passato esattamente un anno dall'ultima gita al Fourchon. Come si può vedere dalle foto quest'anno c'è molta meno neve rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Partiti alle 8 siamo arrivati in punta circondati dalla nebbia. Per fortuna che nella discesa abbiamo avuto qualche sprazzo di sereno accompagnato da gocce d'acqua mista a neve. Gita in compagnia di quattro evergreen: Alberto, Romeo, Elio e Vittorio che ringrazio per la compagnia

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Assenza di rigelo e nebbia mattutina, arrivati al Fourchon abbiamo desistito, in discesa ore 8 neve sfondosa in alto, migliora nel canale che costeggia la Tour de Fous ed arriva + in basso rispetto alle baite, si può mettere gli sci alla partenza, prendendo un canale continuo fino al vallone, passando dalle baite bisogna sganciare le assi

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si sale fino al colle
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
la strada è ancora ufficialmente chiusa fino alla prossima domenica, siamo saliti comunque fino al piazzale dell'Hotel Italia,(Chiuso) ma aperto lo chalet a destra.neve buona con giusto rigelo, si sale senza rampant,una diecina di skialp,al Fourchon, solo altri 2 al Pain du Sucre,anche il P.d.Sucre è in buone condizioni, siamo scesi verso le 9,45 su un ottimo firm fino alla macchina.
con Paola e Giuliano che ringrazio per la bella compagnia.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperto fino al passo da l'altro ieri
attrezzatura :: scialpinistica
saliti al M. Fourchon e poi al Pain de sucre e bella discesa, il tutto in poco più di 2 ore,il Pain de sucre si può salire anche senza ramponi.
grazie a Giuliano per la compagnia.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Praticamente si parte e si arriva sci ai piedi alla macchina per essere al 10 luglio!!!!una gita coi fiocchi,saliti prima al Fourchon,poi al pain de sucre e infine alla tete de fenetre.Parte alta buona neve un po rigolata ma molto divertente.nella parte bassa le rigole aumentano ma si scende cmq bene.Ottima compagnia come sempre.
P.S. tutte le cime sci ai piedi sia a salire che scendere

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
prima il Fourchon, poi il Pain du sucre e poi la Tete fenètre
giornata calda e neve da urlo fino alla macchina ho dovuto insistere un pò per far decidere Giordano(voleva pedalare) io
sono appena salito l'altro ieri al Grande in bici e viste le condizioni(Volevo sciare) sarà che i valdostani sono testardi ho vinto e Giordano alla fine mi ha ringraziato. la più bella è stata la salita e la discesa dal pain du sucre. penso che con questo caldo si potranno ancora fare per una settimana al massimo.

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Incredibile! Il sette luglio e qui e' ancora meglio di un luna park! Sci dall'auto e tolti solo per attraversare la strada. Su di qui. Giu di la. Su e giu'. Su e giu'. Tutto intramezzato da sciate stupende su neve trasformata che si e' fatta aspettare ma ora non molla. Pan du sucre una meraviglia. Scesi con gli sci dalla cima. Grazie ad Angelo che ha insistito il giusto (non serviva neppure tanto visto che su certe cose mi convinco facile) a rinunciare alla bici e avere fede in sorella neve!! Una chiusura memorabile ( poi pero settimana prossima vediamo...).

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Senza parole!
Saliti Fourchon, Pan di Zucchero, poi risalito su cresta verso Col Fenetre(nebbia 50 mt)... tutto su una neve da favola.
Firn perfetto con in alto un pò di neve fresca caduta probabilmente sabato...sballo...puro sballo, sotto un Monte Bianco sempre più bello e sopra ad un mare di nuvole "svizzero".
Giunto alla macchina e vista la temperatura ancora incredibilmente fredda, sono andato al colle in macchina e, dietro all'ospizio, salito sull'anticima dx del Mont Mort.(un mio vecchio sogno)
La susseguente discesa (un pò ripida ma niente di incredibile) è su una neve da non credere poichè l'esposizione nord e il vento mantengono tutto perfetto fino a tardi.
Sono le ore 12.30 e scio fino sulla sponda del lago(non riuscivo più a smettere di sciare!)...ancora gelato!!!!
C'è una quantità di neve spettacolare.
Purtroppo mi costerà cara...ma ne valeva la pena.
Giornate così si vivono solo in questi posti.

Ho aggiunto le foto...non è mia abitudine metterne tante ...ma siccome questa gita costa cara(penso sia l'ultima)...faccio un'eccezione.
Buone gite a chi proseguirà...e da proseguire ce n'è!!!!


[visualizza gita completa con 18 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza ore 7.30 da Montagna Baus, salita diretta al Fourchon, poi traverso e Pain de Sucre con scivolo in condizioni perfette. Lasciati gli sci alla base dello scivolo, saliti con ramponi e picca. Discesa alle 11. Condizioni neve in salita: rigelo notturno, buona tenuta fino in vetta, raggiunta ore 9.15. Traverso verso il Pain de Sucre e salita in vetta con picca e ramponi, neve trasformata perfetta per salire. Discesa ore 11 dal Pain de Sucre, neve a tratti trasformata a tratti umida, che molla decisamente quando il sole si alza.
Con Otta e Andrea, per la mia prima scialpinistica "completa" (cioè con sci da skialp quindi sci andata e sci ritorno). Chiusa la giornata con un salto al Gran San Bernardo a dare una sbirciata ai cani.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo fatto una variante all'itinerario e mantenuto la linea di cresta dalla Téte Fenètre sino alla cima del Fourchon, ancora ottimo l'innevamento e la qualità della neve. Buon rigelo notturno la discesa dal Pain de Sucre ancora dura alle 9 del mattino. Niente coltelli ma utili i ramponi per la cresta iniziale. Con Roberto e Leo e Zack..

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Ieri hanno aperto al traffico veicolare il colle del Gran San Bernardo. Partito con gli sci ai piedi direttamente dalla macchina ( + 9 gradi alle 5 h 10 min). Sono salito prima sul Pain de sucre senza ramponi (fare attenzione alla quantità e qualità di neve ... Già sfondosa al mattino presto). In cima al Fourchon, poi, ho incontrato un simpatico svizzerotto (lui mi parlava in italiano e io gli rispondevo in francese...non so come, ma ci siamo capiti ?!?). In discesa ho incrociato diverse persone (anche Leo e Mauri che saluto). Poi giu' di corsa al lavoro con il cartellino da timbrare per le 8*15 :(

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti e arrivati all'auto senza discontinuità. Dopo le 7 con tempo velato, nonostante gli 8 gradi la neve ben compatta teneva bene. Dalla punta del Fourchon superba vista sul Bianco e sul Gran Combin. Ridiscesi al colle e dopo aver ripellato ci siamo portati alla base del ripido pendio che scende dal Pain del Sucre. Per neve molle al punto giusto abbiamo salito lo scivolo a piedi sulle tracce degli amici, poi per roccette fino in punta. Quindi siamo scesi su neve molle ma ben sciabile fino al vallone del Tete de Fenetre. Qui abbiamo ripellato, è stato providenziale il nastro di Ettore perchè le mie pelli erano ormai fradice, e siamo saliti fino in punta, rivedendo lo stupendo panorama. Alle 11:30 inizio dell'ultima discesa su ripido pendio duro al punto giusto e poi velocemente fino all'auto sempre su neve divertente. Un caro saluto agli amici.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 2300
Partito alle ore 6,30 in compagnia di Giovanni ,provetto sciatore ,verso il col Fenetre per andare sul versante svizzero ma dopo mezz'ora di attesa per nuvole fantozziane che formavano nebbie,abbiamo deciso di tentare questo percorso,portato a termine con successo per il miglioramento del tempo e per la tenuta della neve, con discese di soddisfazione sopratutto nei ripidi pendii.
Ringrazio Giovanni per i buoni consigli e per l'ottima conoscenza dell'ambiente che ci ha permesso di portare a termine una gita meravigliosa sotto ogni punto di vista,almeno per me.
Molta gente in circolazione,penso sia uno dei pochi percorsi dove si possono mettere subito gli sci ai piedi con neve primaverile ancora ben sciabile visto il periodo.


[visualizza gita completa con 8 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1700
quota vetta/quota massima (m): 2919
dislivello totale (m): 1750

Ultime gite di sci alpinismo

06/07/19 - Fletschhorn versante NO per il Grubengletscher - pmarvi
NOTA SULLA VIABILITA: Attualmente la strada è percorribile a pagamento (10 CHF solo in moneta al parchimetro del parcheggio di fronte all'inizio della strada) fino a 2300 m dove la sbarra (quella che [...]
06/07/19 - Coronet Peak versante sud - Matteo Bosco
Sgambata mattutina motivata dalla spolverata di neve caduta in nottata. In realtà le piste sono ancora in condizioni di inizio stagione, con lastre di ghiaccio e diverse pietre. Bello il panorama dalla cima.
06/07/19 - Naso (Punta del) dal Passo dello Stelvio - joevaltellina
Sci ai piedi dal passo dello Stelvio: cielo azzurro, temperature estive, niente vento. Saliti prima sulla Punta del Naso, poi a piedi, per mancanza di neve, sul Monte Scorluzzo.
06/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - p_dusio
Ottimo rigelo neve molto dura. Traverso molto duro coltelli necessari Trincea scavata sul traverso , per l’arrivo in vetta di una ultra maratona di corsa di 110 km di sviluppo ! Discesa su piste praticamente perfette fino alla macchina
01/07/19 - Marmolada, Punta Rocca dal Lago Fedaia - bomber
Incredibile sci alpinistica ad inizio luglio in Marmolada!! Ovviamente in pantaloncini corti. Salito dai Fiacconi a Rocca su neve sempre bagnata ma mai sfondosa (17gradi al Fedaia alle 8 di mattina). [...]
01/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - bagee
Rigelo ovviamente assente ma neve portante ormai ben assestata anche se molle; toccato prima la vicina Pointe e poi all'Aiguille lasciando gli sci a 30 m. dalla cima; discesa iniziale piuttosto sfondo [...]
30/06/19 - Giordani (Punta) da Indren - dino.gallo
Ancora fattibile , ghiacciaio tutto chiuso , molta gente sul percorso , pochi con gli sci , da afre con la prima funivia , dopo sconsigliabile per la neve cotta dal sole !