Selvaggio Blu integrale

Partiti con l'idea di percorrere in 5 giorni il Selvaggio Blu e la tappa aggiuntiva fino a Cala Fuili, abbiamo invece modificato il programma in itinere, percorrendo il Selvaggio Blu originale da Pedra Longa a Cala Sisine in 3 giorni, per anticipare ed evitare il maltempo.
Gruppo di 3 persone (ottima scelta!).
Itinerario percorso in autonomia con supporto logistico basato su 2 rifornimenti di viveri, uno via mare a Portu Cuau e l'altro via terra a Ololbissi.
Le maggiori difficoltà risiedono nell'individuazione dell'itinerario, soprattutto in punti particolari dove l'intuito sviluppato nella frequentazione degli itinerari alpini perde i suoi classici estremi di riferimento. Nel nostro caso il lavoro di squadra è stato utilissimo. Il terreno, sempre vario, richiede continua concentrazione ma ripaga con panorami mozzafiato e passaggi entusiasmanti, difficili da descrivere.
Prima tappa (30/9): Pedra Longa - Portu Cuau
Seconda tappa (1/10): Portu Cuau - estremità nord di Serra e Lattone
Terza tappa (2/10): estremità nord di Serra e Lattone - Cala Sisine
Così facendo l'ultima tappa è diventata una giornata da 13 ore e 7 discese in corda doppia
Grazie Pao e Luis: un'esperienza ricca, intensa, memorabile. Durante la seconda tappa non siamo scesi fino a Cala Goloritzè ma siamo risaliti verso l'altopiano del Golgo, sfidando il flusso di persone in discesa e il caldo delle ore centrali della giornata per sfamarci con un lauto pasto presso il bar Su Porteddu. Grazie quindi a questo provvidenziale ristoro. Grazie infine alla cooperativa Goloritzè, a tutti i suoi simpatici collaboratori e ad Antonio Cabras per i suoi piacevoli racconti.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok
Tappa 1
Pedra longa a Portu pedrosu
Tappa 2
Portu Pedrosu a cala goloritzé
Tappa 3
Cala goloritzé all'arco in fondo al bacu feilau
Tappa 4
Arco feilau a cala sisine
Mai fatto tanti lunghi trekking, ma questo mi ha proprio sorpreso!
Lungo, faticoso, tecnico, fisico, affascinante, bello!!!
Se vi piace l'orienteering vi divertirete fino alla nausea, il percorso è vario e pochissimo segnato con panorami, scorci e notti con stellate spettacolari.
Non descrivo nulla perché toglierei parte del divertimento a chi prova un percorso simile.
Fatto da solo e senza appoggi esterni con riserva idrica e di cibo nascosta a cala goloritzé il giorno prima della partenza.
Info: in tutta l'area del trekking è vietato il bivacco, è ammesso solo per chi intraprende il Selvaggio blu previa mail ai vigili di Baunei con scritto componenti gruppo, numero di telefono e aree scelte per il bivacco che cmq è vietato in riva al mare...
Provatelo gente, ma massimo rispetto per questi posti incontaminati.

[visualizza gita completa]
Percorso l' itinerario come descrizione fino alla grotta del fico accompagnati dall'esperta guida Antonio della Cooperativa Goloritze, il 7 giorno in autonomia con una parte del gruppo, abbiamo percorso il tratto da Cala Sisine a Cala Luna.
Oltre alle parti tecniche già descritte in relazione, personalmente giudico l' itinerario complesso con miriadi di diramazioni che richiedono una buona conoscenza del terreno, il fondo è quasi sempre sconnesso e non permette molte distrazioni, le segnalazioni del percorso si trovano solo in alcuni tratti, l'aiuto della traccia gps aiuta si, ma non è sempre cosi affidabile specialmente quando si entra in zone con paretoni sovrastanti, quindi per chi volesse intraprendere l'avventura in autonomia sono fattori da tenere in considerazione, come anche la complicata organizzazione degli approvvigionamenti.
Avventura fantastica in compagnia di Annalisa, Marco, Tommaso, Lucio, Pietro, Matteo, Sandra, Pino, Maurizio, Werner ed Elisabetta.
Ulteriori foto su: Michelino Giordano Google+

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: buono
Percorso originale: da Pedra Longa a Cala Luna, con passaggio al ritorno nella coinvolgente Grotta del Fico (aperta per la circostanza solo per noi!). Sono stati cinque giorni intensi, selvaggi,piacevoli, fuori dal mondo, immersi in inebrianti profumi della nostra più inesplorata macchia mediterranea. Sono stati giorni incerti di nuvole e sole e qualche piovasco (il BLU spesso si è solo immaginato). Pulci e zecche si sono dilettate con noi continentali. Bella ed a tratti 'magica' esperienza. Il gruppo: Angelika, Elio, Davide, Sergio e Giovanni molto reattivo, piacevolmente ironico e spensierato. La guida, Roberto, della Cooperativa Goloritzé preparata e riservata. Il logista Ariano simpatico e di buona compagnia. Il motto di noi trekker in queste terre dimenticate: "Bene stiamo andando, contenti siamo!"

[visualizza gita completa con 5 foto]
Esperienza indimenticabile. Uno dei luoghi più immersi nel wilderness che abbia mai avuto la fortuna di frequentare.
Con mia moglie, in seconda luna di miele per festeggiare un anno di matrimonio :-)


[visualizza gita completa]
Abbiamo fatto il percorso integrale del “Selvaggio Blu”
1^ tappa: da Pedra Longa all’ovile di Gennirco passando per la cengia di Giradili con bagno nella spiaggia di Serra Salinas.
2^ tappa: dall’ovile di Gennirco a Portu Pedrosu passando lungo il bordo della falesia di Capo Monte Santo, promontorio che separa il Golfo di Arbatax da quello di Orosei, passaggi su scale di ginepro e brevi arrampicate di III, discesa nel canalone di Bacu Tenadili, bagno nella caletta di Portu Pedrosu.
3^ tappa: da Portu Pedrosu a Cala Goloritzè passando sulle falesie in quota e ammirando il Golfo di Orosei fino a Capo Comino, passaggio su un tronco di ginepro posto in verticale contro la falesia, bagno alla spiaggia di Goloritzè.
4^ tappa: da Cala Goloritzè a Ololbissi, sentiero sconnesso, con passaggi alpinistici, brevi arrampicate di IV grado e cinque calate in corda doppia (15-23-15-15-15). E’ la tappa più lunga. Comprese le soste il tempo di percorrenza è stato di 11 ore;
5^ tappa: da Ololbissi a Cala Sisine con difficolta alpinistiche, quattro calate in corda doppia (22-50-45-23), due arrampicate di III e IV grado, un traverso e bagno nella spiaggia di Cala Sisine;
6^ tappa: trasferimento in fuoristrada da Cala Sisine a Ololbissi e da qui inizio percorso per raggiungere la Grotta del Fico, passando per sei calate in corda doppia (35-35-35-15-10-35) e una caverna scavata nella roccia. Visita guidata alla grotta del Fico. Trasferimento in gommone a Santa Maria Navarrese passando per le calette più belle, bagno a Cala Biriola.

Affascinante, unico, indimenticabile, questo “selvaggio blu”, tanto atteso e purtroppo già finito. Nel complesso definire il tracciato di “Selvaggio Blu” semplicemente escursionistico sarebbe sbagliato, sicuramente il grado di difficoltà è alpinistico e le quote non sono quelle alpine, ma certamente per le difficoltà tecniche il percorso svolto da noi va ben oltre il semplice escursionismo. Un grazie a Carlo DG per le informazioni e le referenze datemi in primavera. Stra consiglio a tutti quelli che vorranno cimentarsi in questa fantastica avventura, la Cooperativa Goloritzè per il supporto logistico e Antonio Cabras, per l’assistenza tecnica durante tutto il percorso, quale eccellente conoscitore di ogni anfratto del luogo e degli scorci più panoramici oltre che della cultura dei luoghi. Per la bellezza di questo ambiente ci vorrebbe la quinta stella con lode. Il tempo ci ha accompagnato con giornate tersissime e nottate stellate. Ho condiviso questo sogno in compagnia di Anna, Anna, Emma, Serena, Simona, Sandro e Fausto. Ringrazio in modo particolare Antonio, Nicola, Tonio, Roberto e il Dr. Battista della Cooperativa Goloritzè.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Spettacolare !!! Fatto tutto senza saltare una virgola!!!
con tutte le 10 doppie e i traversi
meteo splendido
I primi a passare quest' anno, eravamo in 18, accompagnati e guidati da Antonio e assistiti dalla cooperativa Goloritzé
indispensabile e straconsigliato appoggiarsi a loro per avere assistenza e indicazioni
il Cai di Arenzano con i Geki a fare da aiuto
un grazie particolare a Antonio Cabras la Guida ...Paola Daniele Raffaele Francesco e un poco anche a me....
in 18 sul percorso difficile e 6 sul facile
definire escursionismo questo è poco!
lo farò spostare
carlo ( a presto le foto)

[visualizza gita completa con 8 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EEA :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota vetta/quota massima (m): 800
dislivello salita totale (m): 3400

Ultime gite di escursionismo

22/04/19 - Serena (Punta) da Germagnano, anello per il Monte Momello - erba olina
Sentieri ben indicati e in ordine, l'erba pero' e' gia' alta ai lati del tracciato appena sotto Margaula. Percorso l'anello descritto ma ritornando a Tortore dalla Punta Serena per la via di salita, c [...]
22/04/19 - Arbella (Punta) da Frachiamo - Teddy
Bella passeggiata su buon sentiero segnato fin dal park alla chiesa di Frachiamo. Tutto asciutto fino a pochi metri dalla cima dove è presente poca neve marcia che non ostacola la progressione. Tracc [...]
22/04/19 - Reale (Monte) da Ronco Scrivia, anello - lo65
Seguendo la descrizione del percorso A0 trovata nella sezione trekking dell'ottimo sito monte-reale .it io e sei amici escursionisti,giunti con me da Genova con un comodo treno regionale,dalla stazion [...]
22/04/19 - Tivoli (Monte) da Crissolo - Giagi
Saliti al Tivoli come da descrizione con ritorno passando da Oncino per il pranzo. Anello piacevole e vario che passa per le borgate e le baite di questo versante della Val Po. Segnaletica discontinua, allego traccia gps.
22/04/19 - Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia - davide.profico
Neve continua e compatta senza ghiaccio dal pian delle vacche, ciaspole non necessarie. Utili scarponcini per evitare di tornare a casa con i piedi bagnati :) Facile passeggiata, saliti in 1h30 evi [...]
22/04/19 - Cavallaria (Monte) da Brosso, anello per il Colle Pian dei Muli - giovil
Gita pomeridiana con la family per smaltire un po’. Saliti per il 723 e scesi per 722.
22/04/19 - Saroun (Alpe) da Borney, anello per la Cappella Kiri - flavytiny
Meteo nuvoloso alto con momenti di solino pallido.Eseguito il percorso come da descrizione piccola variante dalla cappella Kiri giù x il sentiero 1a che porta direttamente alla strada asfaltata ed [...]