Redorta (Pizzo) da Vedello per la vedretta di Scais

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi (troppo h.20,30) da Agneda arrivati al Mambretti con le pile frontali. Notte stellata e mezzaluna (fantastica la corona di montagne illuminata) con rigelo. Al mattino partiti 7,30 in cima alle 11,00 , scesi in sci dal canalino poi sciata fantastica su neve prima fresca un po' pesante e poi su firn appena smollato.
Nessuno in giro a parte i guardiani della diga: che posto fantastico!!!
Una fantastica nuova avventura dei wretch boys!

NB sono venutu giù recentemente parecchie valanghe anche grosse da entrambi i lati del canalone.
NBB il rif.Mambretti è veramente tenuto benissimo oltre che in un luogo fantastico: complimenti!!!
partenza!
canalone
il canalino prima della cresta
in discesa dalla cresta
sciata fantastica!

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Buone condizioni generali. Ottima traccia di salita e canalino finale molto pedonato dai numerosi passaggi. Neve ancora bella da sciare nei tratti ancora intonsi.
Gran bella giornata. Discreto affollamento. Farla in giornata è un gran bel viaggio. Con Raffaele, Gigi, Luciano.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: arrivati 2 tornanti dopo vedello
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario in Condizioni ottimali lasciare la macchina fin dove si arriva dopo Vedello un po di crosta da vento ultimi 100 metri prima del ultimo canalino poi da li in discesa ancora un po di polvere nelle parti ombreggiate dopo la diga tenere la destra orografica sia salita che discesa comunque buona traccia bellissima giornata no vento con Lorenzo jek e Giovanni

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ultimi gita del corso SA2 del Cai Biella.
Partiti dalla diga di Scais (1494 mslm) per raggiungere il Bivacco Manbretti. Sci in spalla sino al bivacco (neve assente).
Il giorno dopo si portano ancora gli sci sino a trovare la neve (15 min) Bella salita a nord sino al colle in ambiente spettacolare. Necessari i coltelli visto il rigelo notturno. Dal colle abbiamo lasciato gli sci per salire il ripido canale e la cresta finale. L'ultimo tratto è un po' più tecnico soprattuto per toccare la croce di vetta. Ambiente super. Discesa divertente su fondo duro, l'ultimo tratto a valle richiede qualche attravertamento di slavine.
Il bivacco è molto carino. In 14 persone lo spazio è giusto.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Gitona orobica fatta in giornata, spallato gli sci fin dopo le baite di Caronno, poi sfruttato lingue di neve e canalone di sx fino al Mambretti 2003 m. da qui con un lungo traverso per il vallone di scais (quello di dx). Con neve sempre più bella risalito il suggestivo vallone (parecchie scariche anche di notevoli dimensioni) Con pendenza sempre regolare raggiunto la testata della valle dove superata un ultima impennata siamo all'attacco del canalone a dx. della bocchetta di scais. Picca alla mano salito il canale e quindi per cresta fino in vetta. Discesa dall' itinerario di salita, evitato qualsiasi variazione nella parte bassa perchè scaldato parecchio.
Ci siamo tolti un sassolino dalla scarpa!!! Sicuramente uno dei posti più selvaggi delle orobie.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: si arriva ad Agneda ma c'è ghiaccio sulla strada
quota neve m :: 1300
***Attenzione*** c'è un errore nella classificazione della gita, poichè trattasi di BSA+ e non di BS !
Il canale verso la cresta sommitale lo abbiamo salito in ramponi (40° max), l'uscita può essere delicata con poca neve come l'abbiamo trovata; in discesa in questo punto abbiamo dovuto fare sicurezza con la corda per calzare gli sci. Si scende con gli sci fino ad Agneda, bellissima e lunga discesa nel complesso. Rischio valanghe scarso.
Sotto la diga di Scais, sia in salita che in discesa, abbiamo preferito seguire il sentiero estivo sulla dx orografica (tratto da fare a piedi).
Gita infrasettimanale del Club Avalco ( )


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: Bene fino alle baite Ronchi , dove ho parcheggiato. poi ghiaccio vivo.
quota neve m :: 1000
Calzati gli sci a quota 950 m , si risalgono i tornanti che conducono alla piana di Agneda (1228 m), poi alla fine del pianone, quelli che portano sotto la diga. A questo punto se l'innevamento è buono si attraversa il torrente (sx) e si risale il complicato sentiero, altrimenti si può continuare nel fondovalle fino alle scale che conducono alla casa del guardiano. Costeggiato il lago si sale leggermente a sx fino alle Baite Caronno (1612 m) ed anche quì si può seguire il fondovalle ma se si vuole andare al Rif.Mambretti (2003 m) bisogna risalire i ripidi pendii a sx.Breve sosta al rif. Il tempo è bello, ora l'itinerario non ha più alternative, traverso e risalita del ghiacciaio di Scais ricoperto da 50 cm di polvere. Siamo abbondantemente sotto lo zero e arrivato alla base del canale dove lascio gli sci si alza un vento gelido.Da quì in una ventina di minuti si arriva alla croce e nel frattempo il celo si è chiuso impedendomi di ammirare le valli della bergamasca. La discesa senza i 2000 m di salita, me la sarei goduta di più , comunque va bene così. Si scende seguendo il vallone e non occorre ripassare dal rif. Un saluto ai 5 ragazzi di Castione della Presolana (agonisti) con i quali ho condiviso la salita, fin dove le gambe rispondevano bene e uno a Claudio e suo cugino di Cedrasco che mi hanno rinfocillato alle baite Caronno mentre scendevo, con pane ,salame,formaggio e un bel "trac de vin". (Che avevano nascosto in una baita mentre salivano)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada sgombra da neve
quota neve m :: 1600
Partito da Agneda, sci in spalla fino alle baite di Caronno (circa 1h)... poi si tolgono a tratti. Discesa fantastica!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si arriva fino ad Agneda in macchina, aquota 1228. Poi c'è il divieto.
quota neve m :: 1600
il ghiacciaio non presenta difficoltà, anche il ripido canalino finale si può fare senza ramponi.
Erano presenti più di 20 persone, traccia molto ben visiile, impossibile perdersi
Fatto la gita in giornata con 1800 m di dislivello.
Portati gli sci in spalla per 45 min, poi sempre con sci ai piedi.
Bellissima giornata, gita lunghissima ma di grande soddisfazione.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: molle
non c'è neve fino al mambretti, seguie il canale a destra

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1032
quota vetta/quota massima (m): 3038
dislivello totale (m): 2006

Ultime gite di sci alpinismo

21/03/19 - Rutor (Testa del) da Bonne - Fede94
Ci siamo fermati al pendio finale sotto la madonnina, troppo carico di neve riportata dal vento... Sopra i 3000 si trovano accumuli ovunque, bisogna aspettare ancora un pò, ma la sciabilità è buona [...]
21/03/19 - Kaserspitze e Regeispitze (anticima scialpinistica) - giovil
Salito per la breve cresta all'anticima del monte Regola indossando i ramponi per neve ghiacciata. Sceso dalla cima diretto con gli sci dall'altro versante, ripido ma senza problemi. Neve eccellente. [...]
21/03/19 - Corno Grande - Vetta Occidentale Canale Bissolati - Alberto Cucatto
Saliti per la Direttissima, molto tracciata, e scesi dal Bissolati con neve che aveva gia mollato al punto giusto. Qualche strettoia e qualche pietra affiorante ma ottima discesa, impegnativa il gius [...]
21/03/19 - Galehorn da Engiloch - robyberg
Oggi la giornata era troppo invitante e la scelta è andata a una meta conosciuta e frequentata. Partenza da Engiloch con circa 1 grado, aria frizzante in salita con differenza tra il sole e i pochi [...]
21/03/19 - Nona (Becca di) da Pila - mortalekke
Una giornata bellissima non troppo calda, dal col fenetre a comboe’ assenza di neve ma un po’ di ghiaccio poi neve fino in vetta. Purtroppo al mattino non ho messo abbastanza benzina e quindi dopo [...]
21/03/19 - Blanchen (Gran Becca) da Chamen - ilcoppione
Ottime condizioni di innevamento nel vallone della Sassa; gli sci si mettono dopo una quindicina di minuti, poi li abbiamo tolti su al colle dove inizia la cresta; quest'ultima attualmente e' in ottim [...]
21/03/19 - Roccia Nera, Breithorn Orientale da Testa Grigia - gattosilvestro
salito solo al breitherorn orientale per il pendio a sn del colle che lo separa dal gemello, verso la costola rocciosa. un breve tratto ma con pendenze di circa 55 gradi. arrivato sotto le rocce ho la [...]