Frera o Paradiso (Punta) dalla Cappella della Visitazione

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada aperta sino all'acquedotto
quota neve m :: 1100
Oggi la 1° ciaspolata della stagione, buona la prima - In considerazione delle non buone previsioni metereologiche decidiamo di rimanere in zona - Partenza con nebbia e nuvole ed ambiente ovattato sino al Pian delle Nere, poi si alza un pò di vento e ci troviamo a camminare sopra un mare di nuvole con panorami fantastici, purtroppo un cambiamento repentino del tempo e dopo il Roc Bianc rientriamo nella nebbia che piano piano si infittisce con una visibilità di pochi metri, arrivati alla cava al compagno si rompe la ciaspola e con quasi un metro di neve senza ciaspole non si avanza e rientramo seguendo integralmente la nostra traccia - Abbiamo tracciato in una neve molto bagnata in considerazione della temperatura e della quota - Incontrato solo un capriolo e due biker alla cappella della Visitazione
Un saluto al compagno di gita

Panorami
Tappeto di Nuvole
Quinzeina - Verzel e Paradiso
Risale la nebbia

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1100
Percorso ben tracciato fino alle baracche La Bivanda m. 1760.
Oggi, tanto per cambiare un po’, sono partito dalla località Ponte Romano m. 779; risalito tutta la sterrata e sorpresa, arrivato al Rio Vernetti, un grosso scavatore occupa praticamente la strada e nel rio segni di lavori, spero sia solo la costruzione del ponte e non proseguano oltre, altrimenti il bel sentiero del Basilisco fa una brutta fine. Alla baita di quota 1126, devio a destra per Vernetti, passato il rio mi alzo a sinistra a raggiungere i pendii innevati, dove calzo le cispole e raggiungo la strada proprio sull’ultimo tornante; ora seguo il traccione che risale i prati, si riaggancia alla strada e giunge ben marcata alle baracche La Bivanda. Per salire alla Frera o Paradiso niente traccia, ma oggi non è un problema batter pista, poca polvere appoggiata su manto duro. Giunto ad una cinquantina di metri dal secondo tornante, quello che va fin sotto la parete, vista la presenza di una colata di neve fresca, decido di non passarci sotto, ma di risalire a destra su pendio ripido ed in breve mi riaggancio alla stradina; il resto si percorre senza problemi. Purtroppo oggi la Punta Frera o Paradiso era stata scelta dalla nebbia Fantozziana che non l’ha mollata neanche un’attimo, se non nel primo pomeriggio; pertanto niente panorami dalla vetta, sarà per un’altra volta. In discesa ho avuto la fortuna di vedere un’aquila posata su una grossa betulla solitaria, vedi foto. A parte la nebbia, il cielo cupo al mattino accompagnato da un venticello freddo proveniente da oriente, il resto direi una buona gita.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada pulita fino all'acquedotto
quota neve m :: 1000
Oggi con rischio valanghe elevato, decidiamo per una gita in zona, scelta che si dimostrerà azzeccata - Partiti sotto un cielo grigio abbiamo seguito la strada fino al colletto, di qui calzato le ciaspole abbiamo seguito per pendio ripido i pratoni che sono stati spazzati dal forte vento, a tratti c'erano cumuli da vento alternate a zone spazzate, arrivati al pianoro superiore dove ci sono le baite abbiamo nuovamente seguito la strada raggiungendo il Roc Bianc e successivamente la cava, dopo una breve pausa abbiamo raggiunto il colletto e poi per cresta l'ometto con palo della Cima Paradiso, nel frattempo il tempo era migliorato ed un bel sole ci permetteva una buona visuale su montagne e pianura -Foto di rito e siamo ritornati sui nostri passi
Un saluto al compagno di gite Dario, a cui va il mio particolare ringraziamento per aver tracciato in salita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1100
Gita abbastanza breve molto diretta di medio dislivello e panoramica.
Partito per fare una breve gita di mantenimento dell’allenamento e nello stesso tempo salire su quel cucuzzolo dove non avevo mai messo piede. Risultato una discreta gita con neve buona e abbastanza abbondante tanto da coprire tutta la pietraia nella conca della cava. Tutti i vari canaletti erano scarichi.
Tempo buono, un po’ freddo con qualche folata di vento, sono sceso all’alpe Frera per fare uno spuntino, dove nel frattempo erano giunti un gruppetto di ciaspolatori. Tempo impiegato in salita, 2 ore e 20’ soste comprese.



[visualizza gita completa con 7 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 14/01/11 - blin1950
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
    difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
    esposizione: Sud-Ovest
    quota partenza (m): 1049
    quota vetta/quota massima (m): 1895
    dislivello totale (m): 846

    Ultime gite di racchette neve

    02/06/20 - Suretta (Pizzo) da Montespluga per la Cresta N-NE - irui70
    Partiti alle h.5.30 dalla sbarra poco dopo il paese Montespluga saliamo i prati facendo una traversata ascendente sotto il P.zo della Casa con un ultimo tratto tra massi prima di raccordarci ormai gi [...]
    28/05/20 - Val Loga (Cime di) da Montespluga - irui70
    Partiti da Montespluga alle h.7.15 prendiamo il sentiero a secco di neve per il Bivacco Cecchini poi più in su lo abbandoniamo cercando la prime lingue di neve che troviamo a circa 2200mt. sulla par [...]
    24/05/20 - Canciano (Pizzo) dalla Diga di Campo Moro per il Passo di Campagneda - irui70
    La prima neve la si pesta a circa 2300mt. poi senza salire al P.so di Campagneda prendiamo la via diretta molto più ripida che sale dal Cornetto (pendenza max.40°) dove troviamo neve marmorea liscia [...]
    24/05/20 - Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera - andrea81
    Condizioni di rigelo eccezionali, ovviamente la neve inizia a quota 2300 abbondanti, all'inizio della gorgia, quindi prevedere un'oretta di portage. Nel sentiero estivo a 2100 m c'è una cascata quasi [...]
    20/05/20 - Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera - viper
    Portage per 400 metri, poi racchette fino in cima. Neve poco portante fino a quasi 3000 metri, con progressione un po' faticosa fuori traccia, poi sulla dorsale ben rigelata sino alla vetta. Per quest [...]
    19/05/20 - Ramiere (Punta) o Bric Froid dal vallone dell'ex-ghiacciaio (canalone NE) - pussinboots
    La neve inizia a 2300m ed è continua a parte un paio di interruzioni di pochi metri a 2500m e dopo il colletto a 2700m. Alla partenza (h. 6.00) 6°c, assenza totale di rigelo, neve molto bagnata dall [...]
    19/05/20 - Agnello (Colle dell') da Chianale - rudolph