Sebolet (Cima) da Lausetto

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: fino alle grange quota 1780
quota neve m :: 1800
Condizioni della neve ottime anche in discesa (ore 13.30, piacevolmente smollata, tranne sotto i 2300m, molto smollata). Soffice e faticosa in cresta. Ramponi assai consigliati nel brevissimo traverso sulla slavinetta marmorea descritta da Cristal 2, per evitare una caduta stupida ma rovinosa. Passaggio dappprima per l'autonomo rilievo 3003m. Sguardo attirato dagli eleganti Cervet e (poco frequentato) Bouilliagna.
Meteo magnifico, con ambienti e luce primaverili fino alle 14, poi luce invernale. Temperature calde (+5° partenza ore 8,30 e + 6° al rientro, ma venticello freddo in cresta). Prima racchettata della stagione. Salito dal Santuario direttamente alla quota 2900 della cresta per ottimi pendii mai ripidi (25-30°) e tirati a lucido (qualche zona soffice in ombra, MR). Ottimo e rilassante percorso, solatio e dal panorama giustamente celebrato. Gente su Faraut e Chersogno, no sul Pelvo, folla sulla Marchisa. Un saluto a Cuneo e Moncalieri. Ottimo zabaione (e trattamento) alla Gentil Locanda di Marmora, nome e garanzia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: OK fino a Colombata
quota neve m :: 1500
Anche oggi il vento ha fatto il suo giro,e le ha fatte girare!
E' la seconda gita nel giro di pochi giorni in questa stupenda valle e purtroppo il panorama ci è stato negato,peccato perchè siamo partiti con bel cielo blu, totale assenza di vento e la neve ha permesso una progressione veloce,poi a 150 mt dalla cima si è coperto tutto,pazienza è stata una bella salita comunque.
I ripidi pendii nella parte superiore della salita presentano zone spelacchiate,ma resta ancora una gita da consigliare,anche in discesa la neve ha tenuto bene fatta eccezzione per l'ultima parte dove aveva mollato.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: ok fino a Colombata
quota neve m :: 1500
Qualcuno scrisse su questo sito "Eolo gli venisse il bruciaculo". Mai parole più sante!
Dopo una notte quasi completamente insonne per vento tempestoso si decide comunque di tentare, sperando in un miracolo. In Val Maira alla partenza "grand bleu" e niente vento. Incredibile! Neve da subito sulla strada ma non portante e con 5-10 cm di fresca e umida del giorno prima. Alla Madonna delle Grazie la neve diventa perfetta ma inizia il calvario: dapprima esce un vento fortissimo da NNO (quindi perfettamente contrario al percorso) che solleva la neve e rende penosa la salita (raffiche anche a 70-80 kmh), poi "la brezza" diventa più tollerabile fino a quasi placarsi, ma arriva tormenta in quota da NO con il risultato che, arrivati in cima, la vista è limitata alla vicina Marchisa. Davvero un peccato. Un gran culo per niente. In discesa spazi di sole alternati a nevischio con l'accompagnamento del solito "eolo", naturalmente. Anche oggi con l'inseparabile Renato, inarrestabile anche di fronte agli elementi avversi.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1510
quota vetta/quota massima (m): 3023
dislivello totale (m): 1513

Ultime gite di racchette neve

16/06/19 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laura59
Giornata spettacolare.Strada pulita finoo ai laghi Losere ma divieto al Seru. ...di cui alcuni motociclisti se ne sono fregati.Dai laghi neve continua e anche bella sia in salita sia in discesa.Contin [...]
15/06/19 - Bezin Nord (Pointe de) per la Combe de la Jave e possibile anello - jdomenico
Partito alle 8:00, salito come da descrizione fino al lago, poi più direttamente verso la cima, senza passare dal colletto senza nome. L'idea era di proseguire, addirittura verso la P.te du Pisset (f [...]
14/06/19 - Teodulo (Rifugio) da Cervinia - giuliano
Gita di allenamento in quota. La neve inizia poco sotto Plain Maison, da qui c'è una pista battuta fino a Plateau Rosà. Racchette molto utili in quanto, almeno in caso di partenza non antelucana, si [...]
08/06/19 - Carro (Cima del) dal Lago del Serrù - The Jack
Parcheggiato vicino alla diga, partenza poco dopo le 6, abbiamo proseguito su neve portante fino alla base del pendio che porta al colletto a quota 2720.Di lì abbiamo imboccato erroneamente il canale [...]
08/06/19 - Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per la Cima dei Fourneaux - jdomenico
Partenza 5:30 (dormito in auto nei pressi dello Scarfiotti, che dovrebbe aprire il prox we) arrivo in cima 8:35, per evitare caldo in salita e sfondoni in discesa. I tornanti si possono tagliare trami [...]
08/06/19 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - Andrea81
Premessa: non ho salito nè il Pic Brusalana, nè la Rocca Rossa, perchè l'obiettivo era il Pan di Zucchero. Partenza dal parcheggio di quota 2500 m, ho effettuato il giro salendo alla Sella d'Asti [...]
02/06/19 - Sises (Monte) da Sestriere - madox
Neve a rade chiazze fino al monte Alpette, poi da 2400 in su il manto nevoso è ancora abbastanza continuo ma bagnato...racchette ancora molto utili per gli ultimi 200 metri ma ormai è quasi escursio [...]