Cadine (Cime) dal Rifugio Fuchiade

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo giorni con temperature alte e sole, stamattina coperto e perciò neve dura per esposizione sud. Superato il traverso dalla val Tas-cia con i coltelli, ho preferito salire e scendere con i ramponi per neve non mollata e passaggio sopra i salti iniziali. Incontrati un giovane garista pure con ramponi in salita, oltre una simpatica coppia lui con ciastre, lei con sci e coltelli, ben determinata anche in discesa con gli sci. Classico itinerario dolomitico niente affatto banale con finale su cima facile e panoramica.
Baite di Sbrinz
Fuchiade
sopra la prima balza della val Tas-cia si vede la fila delle baite
qui comincia il traverso
il vallone delle Cirelle
la cima
val Contrin, in fondo Alba di Canazei
vallone delle Cirelle a scendere

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: libera
attrezzatura :: scialpinistica
Neve da coltelli in salita per tutti Mentre noi passavamo dal Bachet saranno saliti 100 e più skialp su questa cima . I canali di discesa sono molto belli e sostenuti con un tratto in cui si deve attraversare verso ovest per aggirare un esposto salto di roccia. Per fortuna la neve era ottima quando siamo scesi diminuendo i rischi . Parte alta meno ripida e cima spaziosa ,
Visto sulla neve qualche sasso caduto dalle pareti circostanti.
Classica di spessore di questo angolo di Dolomiti ,ovviamente con Tiziana.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
dalla Cima Ombrettola siamo scesi sul versante nord per facili pendii..non abbiamo spellato ma abbiamo proseguito con ramponi, proprio con l'idea di risalire poi alla Cadine...
raggiunto il passo delle Cirelle abbiamo cambiato assetto e rimessi gli sci...per ampia dorsale abbiamo raggiunto la cima...
discesa per l'itinerario qui proposto su neve ottima... sulla dorsale non moltissima neve ma sempre continua..scendendo oltre il passo delle Cirelle si affrontano pendii notevoli, oggi con neve buona che mi ha facilitato sentendo meno le pendenze...in caso di neve dura occorre fare molta attenzione perche' un tratto e' esposto su dei salti rocciosi...
una consecuzione di ampi e ripidi pendii in ambiente particolare...poi si torna alla civilta' nei pressi del rifugio !!!
ottima 2 giorni con Andrea


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Lo zero termico molto alto per la stagione non aiuta. Però un leggero venticello fresco aiuta a non rendere troppo bagnata la neve da metà su. La discesa perciò risulta buona con fondo abbastanza duro sul primo pendio ripido per poi diventare man mano sempre più umida e bagnata sull'ultimo pendio che porta alla piana del Fuciade. Comoda la rapida stradina battuta dal gatto fino al parcheggio. Nel complesso gran bella gita.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo il forfeit di qualche settimana fa oggi condizioni ideali. Vista la neve a Nord, dopo la cima (area e panoramicissima) dal passo delle cirelle sono sceso dall'altra parte per circa 300 metri su pendio praticamente intonso per poi risalire al passo (ripellata in ossequio agli amici occidentali..)
Per recuperare Tito (medagliato dopo primo corso di sci!) ho poi provato una "scorciatoia" verso gli impianti di san pellegrino tenendomi molto alto e traversando tutto a destra sul pendio sopra il rifugio fuciade. Risultato: altri 120m da salire e una discreta scarpinata verso un ritardo clamoroso per la premiazione!
Alone as usual


[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Accesso al canele superiore verso le cirelle chiuso da grossi accumuli instabili (manca prova empirica, ma a me sembravano tali..), abbiamo optato per proseguire lungo la val di Tas Cia, fino a una piccola ripida forcellina (salita a piedi) che immette sulla dorsale ovest della cima Cadine.
Neve molto variabile, comunque per lo più divertente lungo tutto il percorso.
Che dire, partenza alle 8.30 dopo comoda colazione, giornata di sole e senza vento, compagnia solo femminile di eliana e roberta, a pranzo al famoso rifugio Fuciade dove mi aspettavano Silvia e Tito: quante stelle?


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partito alle 6.30 dalla baita Flora alpina (chiusa fino a Pasqua). Traccia di salita poco netta. Necessari i rampant. In discesa neve a tratti ancora dura nel canale, che in parte è pure un po' svalangato. L'ultima rampa che porta a Fuciade è spappa da sprofondo, impossibile da sciare nonostante siano le 10 appena passate.
Un caro saluto al ragazzo che ho conosciuto in cima (non mi ricordo il tuo nome, scusa!) e con cui ho condiviso piacevoli chiacchiere di montagna. Vista gente che attacava il canale alle 10.30...bah!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1000
portare rampanti possibilita ghiaccio
sole bellissimo panorama stupendo marmolada gruppo sella cristallo


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1860
quota vetta/quota massima (m): 2885
dislivello totale (m): 1030

Ultime gite di sci alpinismo

23/02/20 - Arpelin (Cime de l') da le Laus per il Col Perdù - c.ale
Gita sociale della scuola di sci escursionismo nevelibre del cai uget. Gruppo misto telemark skialp al col Perdu. Nonostante il caldo fuori stagione neve buona non sfondosa marcetta solo nella strad [...]
23/02/20 - Pianard (Monte) da Palanfrè - lup
Questa mattina vento caldo e assenza di rigelo. Nella prima parte si passa senza problemi su un bell'accumulo di valanga, sono poi uscito in cresta sul lato sinistro in direzione di salita. Vista la [...]
23/02/20 - Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit - bubbolotti
Tre stelle e mezzo. Condizioni simili a quella relazionate ieri, rampant utili ma non necessari. Con un po’ d’attenzione si arriva sci ai piedi sulla cima. Discesa su neve primaverile da tre stell [...]
23/02/20 - Auto Vallonasso da Chialvetta - vik
Tantissimi skialp sul percorso, neve molle già al mattino quindi coltelli non necessari. Noi abbiamo proseguito fino alla vera cima (picca e ramponi), nonostante la discesa ad ora tarda la neve non e [...]
23/02/20 - Corleans (Cresta di) forcella 2658 m - Canale delle Sirene da Mottes - brusa
Sono salito nel pomeriggio. Molto caldo e neve bagnatissima in partenza. Più in alto la neve era molto collosa. Nel canale, neve compatta, lenta ma molto facile da salire/scendere. Ho visto tantissime tracce per ogni dove.
23/02/20 - Colletto (Il) da Chialvetta - rinagiò
Scelta azzeccatissima al Colletto: per la "fattibilità" della salita del ripido canalone, poca gente nei dintorni (5 ski alp in cima), ancora tutto ben innevato da queste parti. Scesi verso la mezza [...]
23/02/20 - Sotto Rognosa (Monte) da Bessen Haut - geopul
Non che me ne intenda molto, comunque partiti alle 8.00 dal paese, 5 minuti a piedi e poi calzari gli sci su stradina. Ottima salita sino al canale finale, per il quale al mattino presto servono i col [...]