Bianca (Monte la) da Preit, per il vallone della Valletta e la cresta SE

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
Gita in programma da tempo e oggi e' giunto il momento, tutto in ottime condizioni con lunga salita su buona traccia per tutto il vallone e che ringrazio, po per cresta tra neve, rocce e erba usufruendo di ramponi e picca fino ad arrivare sulla panoramica vetta dove pranzo. Rientrato con cautela tra cresta e contornamenti, ritorno alle ciastre e su neve trasformata veloce discesa fino all'auto e soddisfattissimo per aver raggiunto La Bianca. Buona Montagna.
La meta dal Vallone Valletta poco prima delle omonime grange!
La parte sopra la Grange Valletta sempre su bella traccia.
Monte La Bianca con il tratto alpinistico.
La cresta percorsa.
Monte La Bianca (m.2746).

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: OK fino al parcheggio poco oltre Preit
quota neve m :: 1600
Giornata molto fredda, ma senza vento; partito alle 8 da Preit con -4° e uguale temperatura al ritorno alle 15.30, con sole debole.
Si cammina per 5 min. su asfalto fino alla centralina e poi neve continua (poca e ghiacciata) fino alle Gr. Colombero; poi ottimo innevamento.Percorso ben battuto fino alla Gr. Valletta: da qui sono salito sul pendio a dx per arrivare alla grangia (senza nome sulla mappa) dove finisce la sterrata e inizia l’altipiano superiore. Attraversato tutto l’altipiano, lato pendici della Meja, e arrivato al Colle della Valletta su tracce di sci ancora abbastanza visibili; il giorno prima aveva nevicato con bufera. In racchette fin sulla quota 2689, dove inizia la cresta e messi i ramponi (no picca), proseguito per la facile cresta e arrivato in vetta alle 11.25. Mezzoretta di sosta, compresa la vicina vetta nord-ovest e quindi indietro con due brevi soste alla quota 2689 e al sottostante Colle Valletta (un saluto allo snowboarder qui incontrato). Quindi discesa dai pendii a ridosso della Bianca, dunque dalla parte opposta a quelli di salita, e arrivo diretto su Gr. Valletta, facendo così un anello in quota.Gita bella, neve brutta: il vento ha rovinato quasi tutti i pendii fra Gr.Valletta e Colle Valletta, tutto a placche dure portanti e non, e ha impedito di depositare neve dal colle alla vetta (qui meglio così comunque, per la sicurezza).


[visualizza gita completa con 13 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ampio parcheggio prima della sbarra
quota neve m :: 1500
viste le condizioni incerte per il vento forte fatto e quello ancora previsto, così come le basse temperature, ci buttiamo su un itinerario facile con avvicinamento comodo... buona traccia di salita sui pendii e pianori piu' assolati e rialzati sul lato sx del vallone, tagliando le pendici del Monte la Bianca... discesa fatta invece al centro del vallone..percorrendo poi il lungo pianoro.. trovando buoni tratti di neve soffice, alternata ad altra di crosta cedevole, e compiendo un piccolo giro ad anello, recuperando poi la poderale di salita..
cresta finale ben tracciata..bella e facile..utili ramponi..niente picca...
vento e freddo solo nel tratto di cresta..vento assente lungo tutto il resto del percorso...quindi gita direi perfetta per iniziare un bel tre giorni nelle valli cuneesi
Come sempre con la perfetta compagnia del Mio Andrea..
ed un saluto a Marco, rivisto dopo tanto tempo, ed al suo socio...incontrati mentre gia' scendevano dalla cresta


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
x iniziare l'anno come si deve..con Giacomo gran bella e lunga salita con buon sviluppo.meteo eccellente e gran ambiente.cresta con poca neve ma che risentiva del sole data l'esposizione.cmq ultimo tratto con ramponi e piccozza (diff F+). bella anche la cima (campanella).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: possibile fino al pilone in corrispondenza del ponticello
quota neve m :: 1800
Date le condizioni, versante nord con neve dura, versante finale (dal colle) totalmente privo di neve; pertanto la quotazione scende a BRE! (buoni racchettari escursionisti). Un brevissimo passo di arrampicata da quotare F+/PD- seguendo fedelissimamente la cresta. Affacci vertiginosi sui canalini della ripidissima parete N. Stare all'occhio all'anticima Ovest (20/30m dalla campanella)che consiste in uno spuntone molto sporgente sul pendio di misto più ripido e repulsivo che io ricordi.
Giornata fredda e senza nuvole (-2° alla partenza ore 8, 3° all'arrivo ore 16)con in cresta vento teso e gelido da SW,effetto windchill notevole, assai doloroso stare senza guanti. Valletta molto appartata, sempre al cospetto dell'elegantissima Meja. Ghiacciatissimi i due laghetti (1 proprio mignon). Niente neve sui versanti S di qualsiasi montagna visibile ad occhio nudo, tranne qualche canale (ad es. anche la Tete de l'Homme appare libera, canale E del Cassorso bicolore). Insomma, montagne striate ovunque (neve a N e no segni di slavine, erba e rocce a S). Forte il profumo dell'erba olina dal colle all'anticima prima del restringimento della cresta. Solo tracce di ciaspole e non di sci: su uno dei taccuini di vetta alcuni in cima il 22/11 (Riku73 e compagni, dovrei dire). Ben diverso l'ambiente 15gg fa (gita di Sergio1941, che ringrazio per l'input a una gita cha avevo in mente da qualche anno, l'altra è il Giordano, grazie ste69_62 per quando ci andrò, visto che ora nevica...). Grande ambiente, nessuno in giro nei paraggi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Da Cuneo,SS22 per Dronero e la Val Maira fino a Ponte Marmora,per Cano
quota neve m :: 1700
Gita medio lunga e un po faticosa per le condizioni nevose.Mattinata con buon tempo sciupatosi (secodo Meteo)nele ore mediane per poi tornare buono nel primissimo pomeriggio.Con racchette fino al primo risalto della cresta (dove sono state lasciate)e divertente camminata in cresta fino al suono della campana.
Sono salito con Renato e Nicola.Abbiamo potuto goderci la vetta solo per pochi istanti causa il vento forte e freddino che stava imperversando a quell'ora e per l'avvicinarsi di una possibile nevicata poi risolta nel nulla.Grande soddisfazione perchè riteniamo di essere i primi salitori della Bianca con le Racchette.Anche oggi la frontale non è servita!Un saluto agli amici restati a casa e uno particolare all'amico Riccardo di Arenzano (beato lui che fa scialpinismo e in questo momento la montagna offre tante occasioni).


[visualizza gita completa con 11 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 22/11/09 - Riku73
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BRA :: F :: [scala difficoltà]
    esposizione: Varie
    quota partenza (m): 1540
    quota vetta/quota massima (m): 2746
    dislivello totale (m): 1206

    Ultime gite di racchette neve

    16/06/19 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laura59
    Giornata spettacolare.Strada pulita finoo ai laghi Losere ma divieto al Seru. ...di cui alcuni motociclisti se ne sono fregati.Dai laghi neve continua e anche bella sia in salita sia in discesa.Contin [...]
    15/06/19 - Bezin Nord (Pointe de) per la Combe de la Jave e possibile anello - jdomenico
    Partito alle 8:00, salito come da descrizione fino al lago, poi più direttamente verso la cima, senza passare dal colletto senza nome. L'idea era di proseguire, addirittura verso la P.te du Pisset (f [...]
    14/06/19 - Teodulo (Rifugio) da Cervinia - giuliano
    Gita di allenamento in quota. La neve inizia poco sotto Plain Maison, da qui c'è una pista battuta fino a Plateau Rosà. Racchette molto utili in quanto, almeno in caso di partenza non antelucana, si [...]
    08/06/19 - Carro (Cima del) dal Lago del Serrù - The Jack
    Parcheggiato vicino alla diga, partenza poco dopo le 6, abbiamo proseguito su neve portante fino alla base del pendio che porta al colletto a quota 2720.Di lì abbiamo imboccato erroneamente il canale [...]
    08/06/19 - Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per la Cima dei Fourneaux - jdomenico
    Partenza 5:30 (dormito in auto nei pressi dello Scarfiotti, che dovrebbe aprire il prox we) arrivo in cima 8:35, per evitare caldo in salita e sfondoni in discesa. I tornanti si possono tagliare trami [...]
    08/06/19 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - Andrea81
    Premessa: non ho salito nè il Pic Brusalana, nè la Rocca Rossa, perchè l'obiettivo era il Pan di Zucchero. Partenza dal parcheggio di quota 2500 m, ho effettuato il giro salendo alla Sella d'Asti [...]
    02/06/19 - Sises (Monte) da Sestriere - madox
    Neve a rade chiazze fino al monte Alpette, poi da 2400 in su il manto nevoso è ancora abbastanza continuo ma bagnato...racchette ancora molto utili per gli ultimi 200 metri ma ormai è quasi escursio [...]