Raty (Bec) Verde Smeraldo

Via di montagna mai difficile, con choidatura giusta, dove serve. Belli sicuramente i tiri superiori, mentre quelli della parte bassa sono facili ma divertenti. In genere la roccia tiene molto bene, qualcosa invece si muove soprattutto nella parte alta, ma nulla di strano per una via di montagna. Protezioni veloci pressochè inutili.
Ambiente molto bello!
Scesi per sentiero a sinistra dell'uscita della via.
Unoco consiglio: allungate adeguatamente i rinvii, perchè i tiri sono sempre lunghi e sovente le corde tirano davvero tanto.... diventa più faticoso tirarsi dietro le corde che arrampicare....

[visualizza gita completa]
Al termine di L2 ha iniziato a piovere e, ovviamente, dopo esserci calati alla base è tornato il sole.
Così siamo saliti dalla vicini via delle placche e dopo due tiri siamo ritornati su verde smeraldo.
Roccia bella (comunque attenzione a cosa si tira), arrampicata varia e divertente...davvero belli gli ultimi due tiri..me li sono goduti essendo in modalità 'sacco', ovvero secondo di cordata.
Con il coppione, sere, renata e jaume

[visualizza gita completa]
Primo tiro da evitare salendo sulla cengia e andando direttamente alla base del secondo tiro, che parte con una rampa in placca con due spit alla base.
Ultimo tiro salire per la evidente rampa a sinistra, facile e ammanigliata ma non protetta, meglio integrare data la lunghezza. Verso la fine (oppure una volta usciti) puntare a destra, gli spit per recuperare si trovano su un masso evidente e guardano la via.
Discesa a sinistra puntando il Dondena per evidente sentiero.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Abbiamo lasciato l'auto prima del cartello Lac de Rati; l'avvicinamento è più lungo ma la discesa più piacevole
Gran bella via, bellissimo ambiente e spit distanziati abbastanza da impegnare psicologicamente (ma mai troppo lontani, le protezioni veloci che abbiamo messo non servivano veramente). Il primo tiro si può saltare, non aggiunge niente a parte il tempo per trovare l'attacco; meglio partire direttamente dai due spit alla base della placca del secondo tiro.
Importante allungare adeguatamente i rinvii, i tiri sono lunghi ed è facile trovarsi con le corde che fanno attrito
Con Gianlu


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: un po' dissestato lo sterrato degli ultimi chilometri, ma comunque agibile
Gita di grande soddisfazione, per l’indiscutibile fascino del Bec Raty. Il giudizio sulla via invece è un po’ contraddittorio, almeno per noi viziati dall’arrampicata “sportiva” e dalle chiodature falesistiche. Vero è che si tratta di una via di montagna, ma non ancora di alpinismo ed alcune perplessità ci possono stare: i tiri sono troppo lunghi per la tortuosità del tracciato, di conseguenza le corde tirano, anche allungando i rinvii. La soluzione parziale è stata una chiodatura molto essenziale, che non conviene neppure integrare per non generare ulteriori attriti (i friends li ho portati a spasso) e finisce per lasciare scoperti alcuni passaggi, magari facili, ma che, complice la roccia non sempre integra, possono diventare pericolosi. Comunque piacevoli tutti i tiri, bellissimo, estetico e tecnico il settimo (penultimo), in questo caso ben chiodato (tranne il primo spit alto, come negli altri). Terribile invece l’ultimo, bello da arrampicare, ma non c’è proprio rimedio all'attrito delle corde, mi sono rotto definitivamente le braccia (già disastrate) per recuperarle (le corde ;)
Giornata estiva, sentiero di rientro con un solo nevaio residuo, attraversabile senza troppi problemi anche con scarpe basse.

Con Germana e gli amici Idalba ed Enrico, a parte le lagne gratuite ci siamo molto divertiti!


[visualizza gita completa con 5 foto]
Spittata lunga. L'ultimo tiro l'abbiamo spezzato in due in modo da poter assicurare il pezzo di 5c dal primo spit senza il lasco derivante dal la prima parte del tiro.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Sterrato in parte dissestato. Fattibile, con attenzione, anche con macchine normali, purché non troppo basse.
Via e materiali in buone condizioni.
Attenzione ad appigli e appoggi; qualche cosa muove e rischia di venire via.
All'ultimo tiro, molto utile allungare i rinvii.
Non immediato trovare l'attacco, quel che rimane della scritta é "aldo"ed é appena visibile su roccia scura.

Bella salita che merita soprattutto per l'ambiente e per gli ultimi tre tiri.
Per scendere due alternative, verso il lago Giasset oppure per il Raty; probabilmente preferibile la prima, per evitare di risalire un breve pezzo di sterrata per tornare alla macchina.
Doppie sconsigliate vista la discontinuità della via e gli sfasciumi.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Niente da segnalare, attrezzatura in ordine. Superfluo, su questi itinerari montani, ricordare di provare prese e appoggi.
Un'altra volta su questo bel itinerario. Con Manuel, Pol, Ale, Tomaso e MIchele. Bellissima giornata con la nuova compagnia, che ha apprezzato itinerario e ambiente. Altre cordate davanti a noi, un saluto a Pino ed Enzo che ci precedevano e con i quali ho diviso le soste.


[visualizza gita completa]
Tranne i due tiri di trasferimento su erba (verde smeraldo), il primo ed il quinto gli altri tiri tutti su difficoltà costanti 4-5 con dei bei movimenti atletici. Salita con Roberto ed accompagnati da Gianna ed Ilenia.

4/8/2019
Ho ripetuto la via a distanza di un anno con Marta e Fabrizio. I primi quattro tiri li ho scalti da primo e poi dopo il traverso verso l'albero gli ultimi tre tiri meglio quattro (la corda sull'ottavo tiro da relazione tira troppo, meglio spezzare la lunghezza di corda in due). Commento: il sesto tiro di 5 plasir, mentre il 7 e poi l'uscita sotto il tetto sono passaggi non banali e secondo me protetti malamente. Si fanno con cautela. Nel complesso via di soddisfazione in magnifico ambiente e splendida giornata.

[visualizza gita completa]
Via semplice ma da non sottovalutare. Bello l'ambiente.
In cordata col socio Carre. Insieme a Badra e Magna sulla via a fianco.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Oggi la strada era percorribile in auto (tutto OK. ma sterrato rovinato)
Bella via di montagna in ambiente super, arrampicata "plaisir" con gli ultimi due tiri più ingaggiosi. Protezioni e soste ok. Comoda discesa panoramica dal sentiero.

Oggi in compagnia di Radu, bella "gita". Una grande saluto a Claudio B. & company con cui abbiamo condiviso la salita (e una buona birra).


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ultimi km su sterrato al limite per le macchine normali
Via non difficile (passi di 5), ma protezioni "aerate" da alta montagna. Roccia con buon grip e possibilità d'integrare...in certi posti si muove.

Discesa su bel sentiero panoramico, senza neve al momento.
Bec Raty è un posto incantevole e la piacevole compagnia (gruppetto capitanato da Claudio) ha reso la salita notevole.
Anche un po di sano freddo...


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: Il transito verso Dondena, con Ordinanza comunale, è vietato agli automezzi e non ai pedoni. Le pietre che cadono fanno
Bella salita, gratificante per l'ambiente e l'arrampicata alpina. Chiodatura essenziale nel facile, più ravvicinata dove le difficoltà aumenteno, si integra comunque quando si vuole. Si legge che nei due trasferimenti, altri come noi avvicinano la sosta alla parete dove si ri-arrampica per evitare forti attriti. Parete pulita, qualche chiazza di neve ancora sul sentiero.
Con Gianni, Manuel e Marco (Fuenti e meno fuenti, Nico al lavoro). Ennesima ripetizione per me e Gianni, prima per Manuel e Marco. Splendida giornata in ogni senso.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Domenica strada chiusa al traffico presso il cartellone con cartina del Parco Monte Avic.
Tornato su questa via in occasione del corso di alpinismo su roccia AR1 della Scuola Moriggia-Combi e Lanza.
Nonostante il fuori programma dell'avvicinamento su strada non previsto (strada chiusa tramite ordinanza del giovedì precedente per pericolo "idrogeologico" derivato da forti temporali: forti temporali????? Ma in giunta guardano le previsioni meteo della loro regione????) sempre una bella via gratificante, soprattutto per gli allievi tutti entusiasti dell'arrampicata in ambiente. In cima, nonostante i ns. timori, niente neve e veloce discesa dal Lago Raty.
P.S. qualche nuvola cumuliforme, ben accetta per l'ombra, e ... niente più per tutto il giorno...

[visualizza gita completa]
Bella e tiepida giornata passata al bec raty. Personalmente mi è piaciuta , roccia nel complesso buona ogni tanto è vero qualcosa di instabile si trova. Carini soprattutto L6 L7. Spittatura ok nei passi più difficili , dove è facile parecchio distanziata volendo si può integrare. Su L7 ci siamo portati al primo spit per fare la sicura è meglio allestito una sosta . Discesa ottima su evidente sentiero e per completare la giornata qualche tirello alla piccola falesia sotto il rifugio dondena.
Con Gigi


[visualizza gita completa]
Salita in combinazione con la parte alta della poco protetta via delle Placche.
Per scalare in tranquillità i tiri della via delle Placche occorrono 3-4 friend medio-piccoli e alcuni nuts.
Il diedro di uscita non è poi così erboso ed è facilmente proteggibile (scavalcando la penultima sosta sullo spigolo, 15 m a dx di Verde Smeraldo si traversa verso sinistra, si supera uno spigolo e si perviene ad un ultima comoda ed ottima sosta a spit ed è da qui che parte il diedro finale)
La combinazione di questi due itinerari (moderno/classico) non saprei spiegare bene perchè ma non è risultata entusiasmante.
Il Bec Raty è sempre molto bello e la piacevole compagnia ha reso comunque la gita pregevole.
Irene Rossi, Giovanni De Rosa.


[visualizza gita completa]
Forse un pò in controtendenza, ma non mi sentirei davvero di consigliarla. Linea molto discontinua e ricercata; la chiodatura è a volte molto distanziata e, se affrontata con poco margine, può essere anche pericolosa dato che non sempre, mi pare, è possibile integrare. Certamente la meno bella di quelle che ho fatto al raty. Roccia comunque buona.
Resta comunque il fatto che il posto è bellissimo ed il sentiero di discesa verso Dondena è comodo e gradevole ( scendere in doppia immagino sia un delirio).
La sterrata è abbastanza peggiorata nell'ultimo mese, forse qualche temporale ...

[visualizza gita completa]
Sentiero assente o comunque poco seguibile; itinerario molto evidente, passa in una delle zone piu sane della parte.

Difficoltà oneste, spittatura lunga ma posizionata nei posti necessari.
Ultimo tiro , la corda fa un pò attrito, comviene sostare al primo/secondo spit e non fare la tirata unica da sosta a sosta.

Possibile integrare, ove necessario con qualche fiend e fettuccia.

discesa molto semplice ed evidente
con Ugo che si difende sempre alla grande :)




[visualizza gita completa con 1 foto]
Pruma volta al raty x via davvero bella.
Noi abbiam lasciato l auto poco dopo l inizio dello sterrato( si sale meglio se auto un po alta)e con 50 ' eravam all attacco.se si parcheggia sotto penso 20/25'.
Come da relazione sotto la verticale della via delle placche ben i tuibile dalla strada con foto si riaale la vecchia mulattiera poi seguendo ometti per tracce di sentiero rapidamente all attacco,scritta ormai scomparsa ma primo spit visibile sopra l ometto con ancora macchia verde di bomboletta.
Anch io trovato precisa la relazione di quotazero.
Sulla via primo tiro facile unico spit quello,dopo si comincia a scalare,la chiodatura è nei punti difficili e puo' bastare a chi è ben avvezzo alla montagna,per gli altri moolto meglio avere qualche friendino nut e fettuccia,anche solo per divertirsi a proteggere e allungare le protezioni.
La via è molto bella e logica,la roccia nel complesso buona occhio a qualche tacca e i massoni sospesi sul facile,tutto abbastanza fermo ma un po' di grazia non guasta.
L obbligato e comunque la via non è mai difficile max 5c,ma i tiri lunghi l ambiente e la chiodatura la rendono una via non banale di tutto rispetto in un ambiente molto bello e isolato.
L ultimo tiro ha atriti notevoli,consiglio di portarsi sotto la verticale del primo spit e improvvisare una sosta li( se non lo si sa fare,restare alla catena perché comunque esposto.allego foto)
dalla vetta noi scesi a dx al lago e poi prima sentiero 9c e poi 9a riportano velocemente,mezzoretta alla macchina se lasciata a inizio strada,scendendo dalla strada sterrata che si incrocia a dx in salita.
Con max in una bella giornata tersa e addirittura freddina in qualche sosta.
Qualche spruzzata di neve,sci arriviamoooooo

[visualizza gita completa con 3 foto]
Una delle vie più carine al Raty, per qualità della roccia e bellezza dell'arrampicata. Poco pietrisco mobile e cenge ghiaiose. Attacco evidente prendendo riferimento dalla via delle placche. Ometto di pietre alla partenza con ancora visibile un po' di vernice verde. Veramente bello ed elegante il penultimo tiro di 5c che porta sullo spigolo, ottime prese per mani ed appoggi per piedi. Ultimo tiro anche molto bello ma molto atletico. Spit un po' lunghini anche sul difficile ma con calma si passa.Discesa evidente sul lato Dondena.
Salita fatta con Karin , inseparabile compagna di cordata. Sempre attenta e con progressione veloce. Veloce merenda poi al Crest sopra Pont Bozet, posto molto caratteristico.


[visualizza gita completa]
Bella via, mai eccessiva, in particolare gli ultimi tre tiri danno un po' di continuità. La roccia rossa è molto bella e piena di appigli e tacchette.
Protezioni ben presenti dove servono, abbiamo messo un friend giusto perchè ce l'avevamo dietro....
I primi due tiri sono di puro riscaldamento.
Alla base si intravede ancora una scritta sbiadita "RALDO" all'attacco, alzando la testa si vede il primo spit.

[visualizza gita completa]
Gita su bella roccia e in una zona della vda molto bello, dal sapore alpinistico, con protezioni buone (spit) ma rade, alcuni passaggi anche se non difficili sono da proteggere, bd medi e piccoli, ho trovato una buona relazione di questa gita su "quota zero"
Abbiamo saltato il primo tiro aggirando a sx il primo salto roccioso.
Con Paola


[visualizza gita completa]
allora...la parte piu' difficile della via e'....trovare la via... le indicazioni corrette le trovate se cercate la relazione della via delle placche (a destra di smeraldo) in realta' raggiunto con la sterrata il piano prima di Dondena e passato lo spigolo del Raty che arriva quasi alla strada, dovete trovare uno spiazzo sulla destra in corrispondenza di una baita in pietra isolata sulla sinistra con un ponticello in legno , Parcheggiate li e seguite una traccia di una vecchia mulattiera reale .... quando sembra sparire seguite gli ometti che si arrampicano sulla pietraia seguendo la linea immaginaria di un boschetto di larici che sempre piu' isolati portano alla prima placconata rocciosa:
attenzione se dalla macchina guardate su dovete puntare lo sguardo al torrione leggermente a sinistra della pietraia che vi sembrerà piu' basso di quello di destra: in realta' la via segue proprio il torrione di sinistra, riconoscibile per la grande placconata con striature nere
giunti alla base del torrione (20 min di pietraia verticale) trovate un grosso ometto (sperando che sia ancora in piedi) con una pennellata di vernice verde scolorito sulla pietra piu' bassa dell'ometto
NON troverete nessuna targhetta, scritta, nome della via o cose simili
alzando lo sguardo vedete un unico spit a circa 5 m : qui parte il primo tiro...: 4 metri di rocciette e poi una lunga prateria !!!! a mio parere non vale assolutamente la pena fare un tiro li...... raggiunto l'ometto aggirate facilmente la corta bastionata o a destra o a sinistra (si passa da entrambi i lati) e salite le praterie in comode scarpe da ginnastica ..puntando alle placche evidenti dove si trova la vera prima sosta...di li parte una bella via relazionata da molti ...... spettacolari gli ultimi 2 tiri ....

un grazie a Stefania che si cimenta nell'avventure che le propongo senza lamentarsi


[visualizza gita completa]
Effetto gulliver oggi su questa via...serpentone di almeno 6-7 cordate che però fortunatamente non si sono disturbate più di tanto.
Effettivamente comunque una via piacevole, di difficoltò contenute, che migliora man mano che si sale, con roccia buona e attrezzatura corretta. Molto belli gli ultimi 3 tiri..
Simpatico anche l'ampio giro verso ovest del sentiero di rientro.
Clima ottimale (si può respirare un po' rispetto all'afa di questi giorni..) e ottima ompagnia della combriccola odierna (Nanni, in cordata con me, e Giò con Fabrizio).
Ottima birra in fondovalle offerta dal festeggiato di turno (tradizione di S.Giovanni rispettata!)




[visualizza gita completa]
Via plaisir, mai difficile, roccia buona, chiodatura anche (non serve integrare). Ambiente pacifico. Una buona giornata. Con Luc.

[visualizza gita completa]
Una piccola via di montagna adeguatamente protetta dove serve e con chiodatura distanziata nei settori più facili.
Soste e protezioni in ordine. Dall' ultima sosta si può seguire la relazione della via, si può salire altrimenti alla sosta con cordone bianco da qui attaversare alcuni metri sulla destra e salire il II diedro. Qualche friend medio-piccolo utile ma non indispensabile. Tempo stabile e soleggiato. Un discreto numero di cordate sui diversi itinenerari che questa piccola montagna offre. Splendido panorama sul Rosa.
Andrea Regio, Giovanni De Rosa


[visualizza gita completa]
Bella via di montagna di grande soddisfazione..per l'ottima qualita' della roccia, ben appigliata e adeguatamente protetta nei tratti chiave. Soste tutte ottimamente attrezzate con catene e maillon..goduta all'inverosimile. Tutti i passaggi piu' duri per esposizione e verticalita', erano ampiamente alla nostra portata..e quando una salita la si effettua in perfetto autocontrollo scalare diventa piacevole e appagante. Usciti dalla caliginosa pianura salire quassu', e' stato un po' come passare dal puragatorio al paradiso..tanto sole..ma arietta fresca..quella che che serve a mantenere svegli e concentrati quei muscoli costantemente impegnati nell'azione..un ottimo test, certamente utile, al fine di accertare eventuali innalzamenti dei gradi di difficolta' sempre possibili su vie d'alta montagna.
Con Franco G.


[visualizza gita completa con 9 foto]
Bella via di montagna. La parte iniziale è appoggiata e piuttosto facile (4°), mentre gli ultimi 3 tiri sono un pò più verticali e più divertenti (qualche passo di 5° sempre ben appigliato). Spittatura lunghetta, ma nel complesso gli spit sono quasi sempre dove servono. Notare che i tiri sono quasi tutti piuttosto lunghi.
bella giornata di sole con Gianni


[visualizza gita completa]
una via di montagna,tutta direi intorno al 4° grado,con bei passaggi di 5° ma mai obbligati. forse il "5c obbl." è all'uscita verso lo spigolo nel 6° tiro,ma per il resto le difficoltà sono abbordabili. la chiodatura a spit non è da falesia ma evidente anche se distanziata. noi non abbiamo integrato. diciamo che sul 4° siamo a 8-10 mt tra una protezione e l'altra ma i passi di 5° sempre ben protetti . vale sopratutto per i tiri superiori,quindi non fatevi fuorviare dal primo tiro veramente brutto,più che altro un "ingresso" alla via vera e propria. per non sbagliarsi,come letto da commenti precedenti,basta considerare che la via ha solo protezioni a spit. il cordone visibile all'ultimo tiro è della via delle placche.
con Carlopell, Anna e Adriana. giornata di cielo terso ma parecchio calda anche a queste quote!


[visualizza gita completa]
Chiodatura distanziata ma buona nei punti chiave. Unica pecca, l'ultimo tiro non sufficientemente segnalato. E' facile (come abbiamo fatto noi) sbagliarsi e finire sulla via delle Placche
Oggi stupenda giornata ben soleggiata ma fresca. Bella la via ancora in stile "montano" ed ottima la compagnia. Un saluto ai compagni Alf, Giorgio, Enzo, Franco e Marchisio


[visualizza gita completa]
Bella via di montagna in ambiente suggestivo. Spittatura distanziata ma sicura dove serve.
Meritevoli gli ultimi tiri.
Nell'ultimo tiro bisogna stare a "Sinistra" e non farsi attrarre dall'evidente cordone sulla destra.
Comoda (e ben visibile) discesa a piedi.

Oggi bella gita in ottima compagnia di Enzo A. e Giorgio M.
Con noi anche gli amici Marino, Franco e Marchisio.



[visualizza gita completa]
Bello solo il tiro di 5C, per il resto via molto ricercata.
Cordata in stato di prostrazione per mancanza di sonno, ciccato avvicinamento che si è trasformato in un trail.
Con Paolo


[visualizza gita completa]
Bella via e soprattutto bello l'ambiente di montagna, gradi forse un po' generosi.
Alcuni dettagli spero utili sulle problematiche che abbiamo incontrato.
L'avvicinamento in effetti è descritto bene, ma sarà che un ometto è facilmente confondibile con un altro, ma tutti quanti giravamo raminghi per cercare l'attacco delle varie vie; dal parcheggio (intorno a quota1980) LA VIA E' TUTTA A SINISTRA, non andare a destra verso quella che sembra la cima (ed è in effetti una delle 2 cime). La scritta all'attacco della via è in bianco (io in uno strano transfer mentale me l'aspettavo "verde") e non si legge granché inoltre il primo spit è in alto e lo vedi solo se lo sai, per fortuna c'è questo grosso ometto che permette di individuarlo.
Il primo tiro, come descritto in relazione è in effetti brutto e un po' inutile, volendo, aggirando sulla sinistra si potrebbe attaccare dal secondo ma a quel punto sfido chiunque a trovare l'attacco.
Infine l'ultimo tiro (uno dei tre più belli e difficili): dalla sosta si va ad un primo spit con cordone, che invoglia a proseguire a destra, dove in effetti dopo poco si incontrano due spit di una sosta (forse della vicina via delle placche), di qui seguendo un facile canalino di III si arriva in cima saltando però così tutto l'ultimo bel tiro. Invece allo spit con cordone di cui sopra ci si deve fidare e andare tutto a sinistra in traverso si raggiunge quindi un difficile tettino, da superare ancora più a sinistra (almeno 2 metri oltre la linea degli spit. Consiglio per il primo di cordata: non mettere troppo in tiro i secondi (che non si vedono e non si sentono), altrimenti impedisci loro di spostarsi a sinistra e saranno costretti ad affrontare direttamente il tettino, che superato con staffe, improperi e mungiture varie, è stato gradato da Melina 6a+ abbondante.

[visualizza gita completa]
temperatura ottimale, oggi c'erano 20 gradi!
in alcuni tratti chiodata un po' lunga, abbiamo integrato, abbiamo seguito gli ultimi due tiri della via della placche, roccia magnifica
grazie a Ghiro che quest'oggi non si è fatto prendere dal panico


[visualizza gita completa]
Vietta decisamente abbordabile, facile e più discontinua nella prima parte; ben chiodata nei passaggi più critici ( forse tre in tutto sul 5° riuniti negli ultimi due tiri ).
Qualcosa muove, rimosso gran blocco instabile (almeno trenta chili). Da divertirsi senza neppur integrare.
Con Walter e Riccardo

[visualizza gita completa]
Via piacevole, anche se discontinua presenta bei passaggi su una roccia molto rugosa. Sebbene non difficile, la chiodatura non ravvicinata consiglia di essere a proprio agio sui gradi indicati. Attenzione a qualche blocco instabile qua e là.
In compagnia di Roberto



[visualizza gita completa]
Molto bella. L'acqua ha aggiunto un po' di pepe ai due primi tiri facili. In cordata con Cristina. Contento, anche perché un paio d'anni fa (per un attacco di conigliaggine) arrivando alla base del Raty...avevamo fatto dietro-front.

[visualizza gita completa con 4 foto]
seconda volta su questa via di Sgubin. Anche questa volta mi sono divertito: placche, diedri, spigoli e tettini, chiodatura "ariosa" ma non serve integrare...soste sempre comode e giusto (per me)ingaggio..discesa a piedi lungo la sterrata di Dondena
con Franco e Vanni


[visualizza gita completa]
Bellissimo posto, salita facile e divertente. Gli spit ci sono dove servono..

[visualizza gita completa]
Via molto bella non difficile ma mai banale. Prima del trasferimento un solo passaggio su placca degno di nota su L2.
Gli ultimi tre tiri sono i più impegnativi della via.
Prima ed ultima sosta con 2 spit non collegati ma anello per la calata presente.
Talvolta utile ma non indispensabile integrare con qualche friend medio piccolo.
Salita insieme a Simo a tiri alterni.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Fatto prima la via delle Poiane.... Scesi in direzione Dondena fin poco sotto il lago e attraversati in diagonale i pendii sotto il versante ovest del Raty per attaccare la via. Condizioni ottime, via divertente e ragionevolmente protetta. Giornata meteorologicamente favorevolissima!!!
Col solito (grande) Francesco!!

[visualizza gita completa]
Ci siamo persi il primo tiro: salendo salendo, sempre seguendo gli ometti, siamo sbucati in corrispondenza dell'ultima calata...traverso a destra delicato e troviamo una coppia di spit sulla bella placca del secondo tiro che ci indicano la via.
Sosta dopo il trasferimento da inventare, su spuntoni e friend. Idem per la partenza di L8: la sosta finale di L7 si trova prima di un piccolo tratto che abbiamo fatto in conserva, attrezzando poi la sosta prima della placca con friend e nut, c'è una fessura fatta apposta!


[visualizza gita completa]
Gli ultimi tre tiri valgano tutta la via, mai difficili ma di grandissima soddisfazione. Posto bellissimo straconsigliato.

[visualizza gita completa]
Concordo con Carlopell, che ringrazio anche per le dritte!!! Via dal sapore e chiodatura alpina. Più si sale più diventa bella, gli ultimi tre tiri sono spettacolari!!! La roccia è buona, ma a volte qualcosa muove, ma si sa...non siamo in via Roma...Oggi poco tempo a disposizione perchè le morose ci reclamavano!!! A tiri alterni con Andrea, che ormai è una garanzia. Alla prox ciao...

[visualizza gita completa]
Bella via "montagnosa", con difficoltà contenute, roccia buona e chiodatura sobria ma sufficiente: bravo Sgubin.
Abbiamo ravanato a lungo per reperire l'attacco: persi gli ometti, inizialmente siamo andati a destra per una pietraia senza alberi, sbagliando; dopo, a forza di traversare verso sinistra (ovest) tutta la pietraia, l'abbiamo trovato ancora più a ovest sotto un grande placcone ben individuato, chiaro in basso e scuro in alto. Nei pressi dell'attacco termina una fila di conifere che, via via più rada, sale dalla strada lambendo il margine ovest della pietraia. Le coordinate approssimative dell'attacco, da Google earth, sono 45° 37' 11.38" N - 7° 34' 12.98" E. Dopo la via scorre che è una bellezza: quattro tiri, trasferimento di 70 metri, poi i tre tiri più belli. Soste e attrezzatura in perfetto ordine. Discesa a piedi comodissima.
Con Radik, incerottato ma pimpante.


[visualizza gita completa]
Tornato sulla via dopo la "ricognizione" fatta lo scorso autunno; sempre piacevole e mai troppo impegnativa. Ancora un po' di neve da poco sotto la cima fino al lago . Fatta con il corso roccia della Scuola Intersez. "Moriggia Combi e Lanza" (VB)

[visualizza gita completa con 3 foto]
bella via da integrare in alcuni punti; noi siamo partiti dal 2°tiro; attenzione a L7: non difficile ma molto esposta e con primo fix lontano (integrata, prima del fix, con micro cam). Piacevole giornata in ottima compagnia di Roby, Pier e Marco.

[visualizza gita completa]
Per quanto riguarda il dove posteggiare la macchina e partire. . . direi che certe relazioni sono fatte per chi sa dove andare... A parte questo e un po' di tempo perso, alla fine, foto con tracciato alla mano, siamo andati su al dritto fino all'attacco. Non posso fare paragoni con altre vie del Raty in quanto non c'ero mai stato prima, ma la via mi è parsa piacevole. Integrato in alcuni punti con un friend medio, più per precauzione che per altro. Scesi sul sentiero. Bellissima la valle ai piedi del Raty in veste autunnale. Ambiente molto rilassante. Se poi ci si aggiunge la roccia tiepida e l'ottima temperatura, beh, non avrei potuto chiedere di meglio. Con Manu.

[visualizza gita completa]
bella via e bell'ambiente, roccia buona a parte il tiro prima del collegamento dove ci sono vari blocchi instabili. spit lunghi dove è facile e più ravvicinati sugli ultimi due tiri. con maurice e luigi

[visualizza gita completa]
Un'altra bella realizzazione di Roberto Sgubin. Ha già detto tutto Eugenio, ottimo fotoreporter e buon secondo di cordata.
Fatto da primo i tiri 1-2-6-7-8, Riccardo 3-4-5 (quest'ultimo di trasferimento). Non condivido le critiche espresse da altri su questo forum, per me la via è bella e merita di essere frequentata.

[visualizza gita completa]
A parte la seconda parte di L1 e L5 di trasferimento io l'ho trovata una gran bella via.Entusiasmante L4,adrenalinico il passo chiave di L7,leggera preoccupazione su L8 causa incastro corde.Non do 5 asterischi solo per i tratti erbosi incontrati.
Salita condivisa con Ezio e Riccardo in una giornata solare e abbastanza calda


[visualizza gita completa]
A parer mio una delle linee più belle tracciate al Bec Raty; protezioni essenziali che lasciano spazio ad un'eventuale integrazione con nut e friends, discreta continuità, a parte il trasferimento centrale, e ultimi due tiri molto aerei ed eleganti!

[visualizza gita completa]
Secondo me non è all'altezza delle altre vie del Raty. Scostante e con qualche bel passaggio di arrampicata; la linea seguita è abbastanza logica, a parte l'uscita dell'ultimo tiro. Scalare con gli scarponi aiuta a dare un po' di interesse. Se non altro il posto è sempre magnifico.

[visualizza gita completa]
bella via, anche se spittata sa di montagna. In qualche tiro (in particolare il secondo e l'ultimo) è utile usare rinvii lunghi o metterne due per evitare attriti. Buona roccia
In cordata con Save e in compagnia di Sandro e Oriana, in una splendida giornata di sole conclusasi con una buona mangiata al rif. Dondena.


[visualizza gita completa]
veramente bella sia la via che la roccia..........la migliore al bec secondo me dopo averle fatte tutte.Attenzione che mancano alcune soste verso la fine,quindi qualche fettuccia non guasta.Integrato ogni tanto per sicurezza.
consigliata

[visualizza gita completa]
Bella via in ambiente molto ameno, non difficile, ma richiede sicurezza di testa nella progressione, alcuni tiri salgono su inquietanti blocchi dall' aspetto un po' instabile, complimenti agli apritori per la bella linea seguita.

[visualizza gita completa]
il mondo della soggettivita' e' ovviamente imperscrutabile e opinabile... ma (senza voler togliere nulla ai chiodatori che sono sempre da lodare per tutto quello che regalano a noi scalatori criticoni) onestamente ci e' sembrata una via bruttina, con dei passaggi belli e divertenti in mezzo pero' a tanta roccia marcia.
il primo spit e` sempre molto in alto e la chiodatura non e` sempre facilmente integrabile, anche per la qualita` della roccia.
sicuramente consigliabile la discesa a piedi che peraltro e` molto gradevole.
bella giornata comunque in un luogo bucolico con gli amici giovanni e riccardo. merenda consigliabile all'agriturismo di courtil


[visualizza gita completa]

la via è un po' discontinua ma costituisce un simpatico modo di scalare il bec raty. Portare rinvii lunghi e qualche friend medio-piccolo.
con G.De Rosa


[visualizza gita completa]
bella e tranquilla giornata con Dario. utili i rinvii allungabili.


[visualizza gita completa]
Bella e divertente; nell'ultimo tiro, ad evitare un eccessivo attrito delle corde, conviene spostare avanti la sosta di una ventina di metri, alla base della paretina/diedro da salire, utilizzando il primo spit che si incontra.
Gita coi pensionati driblando i piovaschi sino a Dondena


[visualizza gita completa]
Via di placca nei prini 3 tiri, più atletica e divertente negli ultimi 3; utilizzato un paio di nut piccoli, ma non indispensabili; soste ottime; sull'ultimo tiro è conveniente allungare di molto i rinvii per ridurre l'attrito della corda.

Oggi le capre che stazionano in vetta ci hanno snobbati.


[visualizza gita completa con 2 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 18/06/17 - farshy1971
  • 28/06/15 - titti85
  • 06/07/13 - framil
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: 5c :: 5c obbl ::
    esposizione arrampicata: Sud-Ovest
    quota base arrampicata (m): 2200
    sviluppo arrampicata (m): 300
    dislivello avvicinamento (m): 200

    Ultime gite di arrampicata

    20/02/20 - Musinè (Monte) Versante Sud - Via degli Speroni - la lu
    abbiamo fatto solo il primo tronco, il secondo lo recuperiamo alla prossima occasione. ottimo lavoro di chiodatura che rende più sicura tutta la via, speroni rispetto alle altre è un livello sopra c [...]
    18/02/20 - Coudrey (Monte) Dottor Jimmy - Variante Luna - mikyrosso
    Via carina su roccia sempre gripposa e non consumata (nonostante le innumerevoli ripetizioni)... Peccato per i trasferimenti e i traversi nella vegetazione che ne spezzano un po' la continuità. La v [...]
    17/02/20 - Castelluzzo (Punta) Via del trapezio - davide bonansea
    Dopo parecchie giornate passate in parete a pulire, disboscare e disgaggiare, siamo finalmente riusciti a finire e ripetere questa via che, nonostante l’aspetto non molto invitante della parete, ris [...]
    16/02/20 - Campanili (Rocca dei) Bal do Sabre - baley93
    Inverno e freddo assolutamente assenti oggi! Avvicinamento il maniche corte, e via in maglia.. la neve è sparita e si arriva alla parete in scarpe leggere. Bal do sabre è sempre molto bella, forse [...]
    16/02/20 - Ponte Brolla (Speroni di) Zombi Vai Dove Vuoi - alef16
    Bella e divertente via di placca. Secondo la guida Versante Sud tutti i sette tiri sono gradati 4c anche se in alcuni passaggi la via, a nostro parere, non è stata così banale. Discesa in corda doppia con tre calate con due mezze da 60m.
    16/02/20 - Machaby (Corma di) Tike saab - ttttt
    tutte le piastrine in loco. via tipica di machaby con un paio di passaggi particolari. il sesto tiro è bello e molto lungo.
    15/02/20 - Castello (Rocca) Spigolo Maria Grazia - pier155
    Confermo e sottoscrivo quanto detto da Andreino...accesso stradale senza problemi come anche l'avvicinamento all'attacco dello spigolo. Via splendida super divertente; sembra che la natura l'abbia sc [...]