Jervis Willy (Rifugio) alla Conca del Prà da Luserna San Giovanni per la Val Pellice

tipo bici :: front-suspended
Partenza da Bricherasio, dopo Torre Pellice fino a Bobbio per strade secondarie, e da qui a Villanova all'inizio dello sterrato. Grazie alle piogge di ieri (non abbondanti) poca polvere e fondo stradale perfetto (eccetto la durissima rampa cementata prima del bivio per Crosenna). Strada con tratti facili alternati a rampe più dure, ma si pedala davvero con piacere specialmente in giornate terse come oggi.
Raggiunta la Conca del Prà ho continuato per il Colle Barant, più che altro per vedere in che stato fosse la strada dato che l'ultima volta era simile al greto di un torrente. E con sorpresa ho constatato che è perfettamente ciclabile, seppur un po' ripida a tratti. Salito fino a quota 2100 m circa, poi nuvole minacciose mi hanno suggerito di scendere rapidamente.... ma non è bastato... gran lavata da Bobbio a Torre Pellice (la Val Pellice non si smentisce mai dal punto di vista meteo).
Sempre un bel giro.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Gita tranquilla insieme a Beppe. Partiti comodamente da Villanova e proseguito in fondo alla Conca, al termine della mulattiera.
Panino e birra al bar del Jervis, letteralmente preso d'assalto da escursionisti famelici ed invitati ad un matrimonio (!?).
Strada in ottime condizioni, seppure un po' polverosa a causa della stagione molto secca.
Temperature basse per la stagione, con nubi vaganti ed aria "frizzante" (necessario vestirsi in discesa).

[visualizza gita completa con 4 foto]
tipo bici :: front-suspended
bella pedalata con Cri, Ivano, Walter e una rinata e sempre più forte Lulù. Partiti da borgata Ruà per circa 600m di dislivello, attraversate alcune ultime slavine senza problema. Al rifugio marea di gente, ma il posto è sempre splendido.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Bella pedalata da Torre Pellice. Fino a Villanova(17km) asfalto, poco traffico e pendenze moderate. Da Villanova in su (circa 8km) sterrato scorrevole con pendenze umane, a parte un paio di strappi un po' più sostenuti. Meteo spaziale, sole caldo e arietta fresca. Da Torre 50km (tra andata e ritorno)con 1350mt di dislivello.
Bella giornata con Flaviano, Mauro e la fortissima Elena!!!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Con la scusa di andre a mangiare qualcosa al Jervis si prende la bici per salire da Bobbio...ogni scusa è buona per fuggire la calura della pianura.
Una porcheria la gestione della strada, ma che la chiudessero alle auto dei merenderos una buona volta, che intanto non rispettano il regolamento e l'ordinanza comunali.
Ottima accoglienza come sempre al Jervis.

Discesa effettuata su quel che resta della vecchia mulattiera, mai facile e soprattutto faticosa specie oggi che ho lasciato a casa la full...e dopo il serpul! Consigliata solo in giorni feriali (altrimenti troppi pedoni cui va giustamente ceduto il passo, non si riusciuribbe a mantenere un buon ritmo) ed a chi è in possesso di buona tecnica sulla pietra fissa.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Finalmente al PRA in bici,sarà 1 superclassica ma noi non l'avevamo mai fatta...partiti da Villar pellice tanto x scaldare i muscoli con 1 po di sole che andava e veniva ma va bene cosi!Parecchi Bikers sul percorso ciao e alla prossima...in bici naturalmente.



[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
tentato anche un pezzo del sentiero che va al col barant, ma troppo poco ciclabile per le nostre aspettative oggi, siamo arrivati al fondo della conca, dove inizia il sentiero per il rif. granero, in discesa possibilità di alternative interessanti.
con Marmu e Kri che saluto, domani lago di loie in solitaria?


[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: front-suspended
Speravo di non trovare neve sulla strada...ma sono stato contento di avernla trovata!
Salita blanda su asfalto fino a Bobbio Pellice, strada scarsamente frequentata sopratutto in questa stagione.
Poi da Bobbio qualche strappo impegnativo fino a Villanova.
Ultimi km su un bello sterrato, oggi reso ancora più simpatico da un fondo di neve (da 5 a 20 cm) negli ultimi 3 km, ovvero da poco prima del Pian dei Morti.
Per fortuna i fuoristrada del rifugio erano già passati compattando la neve, e con un po' di acrobazie sono riuscito a pedalare quasi sempre, a parte alcuni tratti con accumuli eccessivi o troppo ripidi (copertoni lisci).
Conca del Pra perfettamente pedalabile con un manto di neve continuo, anche se con queste temperature non dura molto.
Discesa come immaginabile divertente anche se gli svarioni non sono stati pochi. Neve resa saponosa dalla temperatura e dai passaggi delle persone a piedi, ma comunque divertente, basta lasciarsi portare.
Sono riuscito a rimediare nessuno scivolone!
Dopo Villanova discesa in scioltezza su asfalto, anche se volendo si incrocia uno sterrato sulla destra che porta a Bobbio.
Foto su


[visualizza gita completa con 5 foto]
tipo bici :: full-suspended
Approfittando del sole della settimana riesco a raggiungere il Prà...
Vista la quantità di neve presente nella conca, mi porto nello zaino scarponi e racchette da neve: arrivato al Rifugio Jervis (ottima come al solito la crostata!!!), lego il mezzo alla staccionata, cambio scarpe, aggancio le racchette e... ma questa è un'altra gita...che prosegue sotto la categoria RACCHETTE NEVE...


Al personale del Jervis, sempre sorridente e disponibile


[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: full-suspended
Partenza da Luserna di buon mattino, fino a Villanova nulla da segnalare.
A Villanova la sorpresa di trovare già un pò di nave, caduta in settimana...
Proseguo sulla sterrata che conduce al Prà, ma al primo rampone precedente il bivio per Crosenna non è più possibile proseguire in bici se non avendo lavorato in qualche circo come equilibrista...L'anteriore scappa ovunque, la rouera lasciata dai mezzi del Jervis non permette il passaggio di entrambi i pedali, quindi scendo e proseguo a piedi, qualche breve tratto ancora ciclabile fino alla Cascata del Pis dove faccio dietrofront.
Decisamente divertente il ritorno in discesa sulla neve, praticamente tutto ciclabile tranne nel rampone di Mirabucas ed in quello dove la sterrata si separa dal sentiero.
Infine la discesa velocissima dal bivio per Crosenna fino a Villanova, poi con l'asfalto ritorno a casa.
Saluto le due salamandre pezzate che prendevano il sole nel parcheggio di Villanova e non dimenticherò per un pezzo le facce dei camminatori che ho incontrato sul ritorno vedendomi sulla bici...


[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: full-suspended
fuga mattutina dal caldo,alla conca si stava proprio bene,venticello fresco e piedi in acqua.Pensavo di proseguire per il col Barant,ma non è percorribile,se non con "portage".Ieri non era il caso. saluti agli amici "ripidisti".

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: MC :: MC :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 420
quota vetta/quota massima (m): 1732
dislivello salita totale (m): 1312
lunghezza (km): 27

Ultime gite di mountain bike

22/05/19 - Pirchiriano (Monte) e Sacra di San Michele da Avigliana, giro per il Sentiero dei Principi - thebroz
21/05/19 - Metz (Pointe de) da Aosta, anello - Il Magna
Partito dal comune di Sarre e seguito per Ville sur Sarre, thouraz e il tornante chiamato "la Tzira" a quota 2142mt. Di lì in poi spintage/portage lungo la dorsale fino in cima. Due piccoli nevai [...]
17/05/19 - Valleandona, Valmaggiore, Valmanera da Asti, giro - lucabelloni
Bel giretto in zona Asti dato che da queste parti davano pioggia solo dal pomeriggio, e in effetti così è stato a parte un breve scroscio intorno alle 11.30, che però è durato solo pochi minuti. A [...]
14/05/19 - Ponte del Diavolo da Lanzo - elisafree
Bella gita infrasettimanale, come da descrizione abbiamo imboccato corona verde al ritorno (da evitare nei fine settimana), giornata di sole bellissima. Con Biss che mi aspetta sempre grazie
14/05/19 - Poignon (Mont) da Villeneuve, giro per Petit Poignon e Pont d'Ael - Il Magna
Tutto in ordine. Solo un po' di fogliame a dar fastidio in discesa nella parte alta. Partiti e arrivati comodamente dal parcheggio del cimitero di Aymavilles... Poco dislivello.... Ma che rampe....
12/05/19 - Serrevecchio (Colle di) da Perrero, anello - nigando
Come da itinerario, salita metà su asfalto senza traffico, metà su sterrato con buon fondo. Portage dal Colletto Fontane sino al Colle. Discesa per i primi 200 mt circa non ciclabile poi single trac [...]
12/05/19 - Merla (Punta della) da Pinasca, giro per il Monte Cucetto - MBourcet213
Partiti da Pinasca, salita a Pralamar su buon fondo poi pedalato qualcosa in più rispetto alla scorsa volta ma alcuni tratti bisogna per forza scendere (salvo agonisti con tanta gamba) e arrivati al [...]