Trasinera (Cima) e Cima de Tiglio da Rima per il Colle del Termo

Bella escursione in questa valle laterale della Valsesia. Partenza da Rima alle 9,10. Il sentiero parte dietro la chiesa (segnavia 293) e si riconosce perché i primi 100 metri sono lastricati. Salita fino al Colle del Termo facile e redditizia; il sentiero è molto ben tenuto e sale molto regolare su fondo compatto e mai pietroso, con un numero infinito di tornantini, prima nel bosco, poi su terreno aperto. Dal colle non c’è più sentiero ma la Cima del Tiglio si raggiunge facilmente su varie tracce; noi ci siamo tenuti a destra dei paravalanghe che è sicuramente la via più diretta (considerare 20-25 dal colle) e non ci sono difficoltà particolari. Arrivati in cima verso le 12, sembrava volesse aprirsi e quindi abbiamo deciso di tentare anche la Cima Trasinera; qui ci siamo tenuti poco sotto la cresta, forse abbiamo perso un po’ troppa quota e quindi ci è toccato risalire di circa 150 metri su terreno abbastanza insidioso costituito da massi accatastati ed erba. Dalla Cima del Tiglio abbiamo impiegato circa 45 minuti; purtroppo qui panorama zero a causa delle nubi che nel frattempo avevano avvolto tutto…peccato perché da qui la vista sul Rosa deve essere splendida.
Discesa lunga e laboriosa fino al Colle del Termo, complicata anche per la scarsa visibilità e cercando di seguire le varie tracce che si trovano qua e là e che tagliano il pendio a mezzacosta, poi dal colle in giù discesa comoda e veloce fino a Rima (circa 2 h 30 in totale). In totale circa 1.300 m di dislivello contando i saliscendi per arrivare alla Trasinera.
Gita bella e condita da 2 cime…facile fino alla cima del Tiglio, mentre la salita alla Trasinera, pur non presentando nessuna difficoltà alpinistica, non è banale svolgendosi interamente fuori sentiero e su terreno abbastanza instabile. Purtroppo il meteo non ci ha premiati…zero pioggia ma specie nella parte alta abbiamo quasi sempre camminato nelle nubi e quindi il panorama ce lo siamo potuto solo immaginare. Incontrato diverse persone lungo la salita, solo noi in vetta.


[visualizza gita completa]
Partendo da Rima passare dietro la chiesa poi costeggiare il muro del cimitero subito dopo prendere il sentiero a destra ,percorrerlo per un centinaio di metri , ad un bivio seguire il sentiero di sinistra.Dopo non ci sono piu' problemi, percorsi circa 130 tornanti si giunge al colle ,da qui in punta seguire le scarse tracce (Noi ci siamo fermati alla cima del Tiglio).Oggi gionata bellissima,calda,colori autunnali,dalla vetta il panorama spazia a 36o gradi.Scendendo al colle del Termo abbiamo incontrato una copia di trdeschi che partiti domenica da Campello Monti domani raggiungeranno Alagna.Visto camoscio aquila volpe.Gita fatta con Marco Pier Albino Sergio (auguri a Zaccaria che oggi compie un anno).

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: da Rima San Giuseppe
Confermo che la parte più difficile dell'escursione è trovare l'attacco del sentiero! Dietro la chiesa, infatti, si segue la strada e poi, dopo pochi metri, subito a destra un sentiero lastricato, da non seguire fino in fondo poiché porta ad un'abitazione. Il sentiero per il colle del Termo si stacca quasi subito, a sinistra, dal suddetto sentiero lastricato, a salire per il bosco.
Divertente la cresta dalla cima del Tiglio alla cima Trasinera, su roccette non difficili dove bisogna prestare solo la giusta attenzione e scegliere i passaggi migliori.
Bella gita in compagnia di Luca, Fabio, Margherita e Gabriele.


[visualizza gita completa]
La nebbia sopraggiunta al colle Termo ha limitato l'escursione alla cima del Tiglio, e ci ha persino fatto "ravanare" un pochino nel primo tratto di discesa. Escursione comunque soddisfacente e piacevole, condivisa con Roberto C., Maurizio, il fuoriclasse Franco F. e con il privilegio della compagnia di d.Adriano C.V.. Oggi siamo stati qui per lui, e quindi in grande compagnia.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: si arriva comodamente A Rima. Parcheggio prima del paese sula dx.
Ho percorso l'itinerario descritto (sentiero n. 93) con partenza dalla piazza della chiesa di Rima. Alcune osservazioni:
1) Dalla Piazza della chiesa proseguire a dx per una stradina lastricata. Su un muro si trova l'indicazione "gta" e poi sentiero 93. Appena fuori dal paese però non è facile individuare la partenza del sentiero xchè non segnato. Non continuare x la stradina (come ho fattto io :>() xchè porta ad una casa privata. Il sentiero invece parte in prossimità di una specie di parcheggio appena fuori dal paese e sale subito nel bosco a dx.
2) Il sentiero è segnato (giallo-rosso-giallo) fino al colle del Termo. Gli ultimi 300m (dalla fine del bosco, +/- a quota 2000) però sono un pò disagevoli. Forse x il passaggio di molte capre/pecore, forse per le slavine invernali, la traccia si perde, i moltissimi tornanti sono in parte coperti di erba e in parte il sentiero è franato. Consiglio di salire un pò per tracce, un pò a vista. Il colle è comunque sempre visibile.
3) Dal Colle alla Cima del Tiglio il sentiero non è segnato. Al colle su un sasso è presente una indicazione con freccia: "Cima del Tiglio", poi più niente. Ci sono delle tracce. La croce di vetta è comunque visibile già dal colle. consiglio di seguire il primo tratto di cresta NO(erbosa), poi deviare leggermente a sx per evitare una fascia di roccette, e poi dritti in vetta (circ 20' dal colle).
4) La cresta verso la Cima Trasinera è divertente, ma non elementare(il versante verso Rima è quasi prativo ma ripido, il versante verso Carcoforo roccioso e, a tratti verticale, circa 100m di salto, vedi foto). E' presente un enorme ometto, forse utile d'inverno per lo sci-alpinismo. L'ultimo tratto è ripido. Ho seguito il filo di cresta, un solo passaggio è un pochino delicato (aggirabile però sulla sx) subito dopo si è in vetta, segnalata da un piccolo ometto di sassi (30' dalla Cima del Tiglio). Grandioso il panorama sull'arco alpino.
5) Per il ritorno, consiglio, dal colle del Termo, di scendere lungo i prati, anche se un pò ripidi (attenzione in caso di pioggia o umidità, l'erba è molto scivolosa)tagliando i numerosissimi tornanti. Anche nel bosco è possibile tagliare molti tratti di sentiero in tutta tranquillità, abbreviando di molto il percorso.
Da Rima in Vetta alla Cima Trasinera: 3h
Ritorno: 1h-45'

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 06/07/13 - carlo 53
  • 11/08/99 - gianmario55
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 1411
    quota vetta/quota massima (m): 2620
    dislivello salita totale (m): 1200

    Ultime gite di escursionismo

    26/02/20 - Lera (Monte) da Givoletto per il Monte Castello e Madonna della Neve, possibile anello - madox
    Vento impetuoso e aria fredda. Superbi panorami sulla pianura e su Torino. Pista forestale lunga e poco varia, molto allenante la ripida salita a Madonna della Neve. Sempre ottima traccia a parte ne [...]
    26/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio - robyberg
    Salita al Grignone quasi solitaria, effetto virus, solo 7 persone salite in cima. Neve da poco sotto i Comolli, da qui ramponi indispensabili, neve dura senza remollo. Sole poi velature, nuvole e poi [...]
    26/02/20 - Martin (Punta) e Monte Penello da Acquasanta, anello - anna1092
    Partita con il sole e arrivata in vetta con nubi nere, tuoni e granelli di neve e tanto vento, Punta Martin non delude mai! Completato il giro ad anello.
    25/02/20 - Paglie (Bric), da Graglia per il Col S. Carlo e traversata a Borgofranco - brunello 56
    Giornata peggiore non potevo scegliere. Le previste ed attese schiarite non ci sono state, tutta la gita all’insegna della scarsa (o nulla) visibilità. Di inquadramento neanche a parlarne, si saliv [...]
    24/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - laura59
    Caldo intenso.Sentieri puliti e ben segnati.Arietta fresca solo in vetta.
    24/02/20 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - mario-mont
    Sentieri ormai completamente sgombri da neve. Tutto il percorso ribollinato di recente, a parte il tratto Arponetto-Sapei, senza segnaletica.
    23/02/20 - Pian Spigo (Punta) da Vonzo - andrea.paiola
    Saliti più o meno fino alla cresta, c'è ancora un sacco di neve nelle zone in piano e il caldo l'ha resa liquida, quindi si sprofondava fino all'inguine dopo le 11... un calvario tornare al Santuari [...]