Fumavecchia (Casotto e Alpe) da Villarfocchiardo

tipo bici :: full-suspended
Giornata molto fredda e nuvolosa, la salita si svolge interamente su asfalto tranne gli ultimi km per arrivare all'A.Fumavecchia.
L'obbiettivo della giornata era la discesa verso le Tampe, purtroppo dopo mezzora di ravanage nel bosco con navigazione strumentale abbiamo desistito in quanto il sentiero non esiste più..questa purtroppo non è stata l'unica sorpresa della giornata..
discesa verso la Certosa di Montebenedetto e Bandia: lasciate perdere..prima parte invasa da rami,rametti e piante, praticamente non ci passa molta gente..la parte che collega le 2 Certose è in gran parte un disastro, metrate di foglie secche, rami, piante cadute, sentiero disastrato..poi da metà in poi la mulattiera è scomparsa in favore di una pseudo-strada..il fantastico sentiero 512 che da Banda scendeva giù a Villarfocchiardo è stato completamente devastato e fatto scomparire in favore di una strada dove non si capisce se sia passato un caterpillar o una tromba d'aria..un vero schifo..
mai più da queste parti viste le condizioni pessime di sentieri e in generale.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Meglio aspettare ancora un pò per ravanare per i sentierini, 524 molto bagnato e ancora diverse lingue di neve nel primo tratto. Salita molto scorrevole e pedalabile, la sterrata è in ottime condizioni, larga e con ottimo fondo. Nel tratto di portage per Pian dell'Orso ho abbandonato il sentierino, innevato dopo qualche decina di metri, e uscito direttamente in cresta su ripide zolle erbose. Si sbuca qualche decina di metri sopra la cappella, poi raggiunta in pochi minuti. Qualche difficoltà quindi a trovare il sentiero di discesa, intercettato nei pressi di un torrente dopo un laborioso e lungo traverso a sinistra fuori sella. Dopo il guado in pochi minuti si raggiunge la Fumavecchia bassa. L'ultimo tratto di sentiero era comunque ben ciclabile. Evitate poi le varianti del Montebenedetto, pioggia e asfalto viscido al rientro. Sempre una bella preserale, Salut

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Bel gitone,tornato x fare il 506 dalla Certosa che mi mancava :)
Caldo pazzesco x tutta la giornata,percorsi completamente asciutti e sempre un bel giro.Dal Casotto a Pian dell'Orso con 20-25' di portage si è in cima da cui si gode una splendida vista sulle montagne circostanti.
Sentriero 524 bello impegnativo specialmente in alto,S2 x buona parte con tratti S3 che scende in un bel bosco con aghi di pino ( e pietroni) come fondo;visitato la Certosa e poi giù x il 506..splendida mulattiera con passaggi max S2 e alcuni attraversamenti dell'asfalto con entrate e uscite belle toste (S4).
Mi è piaciuto di più rispetto a quello che scende a Banda il quale è decisamente più veloce e scorrevole.
23km e 1440mt di dsl+
Allego traccia anke di questo giro.

[visualizza gita completa]
Itinerario piacevole che si sviluppa attraverso interessanti cambi di vegetazione a seconda della quota: dapprima i castagni fino a 800 m circa, poi faggi e nella parte alta del percorso larici e abeti.
Salita agevole anche nel bel tratto dello sterrato per arrivare all’Alpe Fumavecchia e poi al Casotto Fumavecchia da dove inizia il sentiero per Pian Dell’Orso.
La Certosa di Montebenedetto che risale al 1198, e restaurata a partire dal 1987, merita di essere visitata con una breve deviazione a quota 1150m.


[visualizza gita completa con 9 foto]
tipo bici :: full-suspended
Bel posto!
Oggi giornatona spaziale,caldo da fine maggio..x fortuna ero in ombra (quasi tutta la gita) e che bene si stava!!
Pendenze mai eccessive,salvo qualche rampa più ripida,sterrato liscio come un biliardo e benchè la gita sia quasi tutta su asfalto mi è piaciuta molto come posto,bosco di grossi castagni,poi betulle,pineta e faggeta!bello!
30' di portage fino a Pian dell'Orso con ultimo tratto leggermente innevato e verglassato,da fare molta attenzione.Panorama spaziale dalla cima con vista sul Rocciamelone e montagne limitrofe magnifica.
Discesa molto bella sul sentiero 524; primi 50mt con alternanza di ghiaccio che mi hanno costretto a scendere più volte e procedere a piedi,poi semplicemente splendido! tecnico continuo,S2 con bei passaggi di S3, sempre su pietre fisse,con gradoni e tornanti niente male,bel fondo di aghi di pino!Ripresa la sterrata x breve e continuato sul 524 verso la Certosa,fondo sempre buono principalmentre fisso ma molte foglie che però nn disturbano mai.
Dalla Certosa bel pezzo di sterrato x intercettare il 523 che conduce alla Certosa di Banda..bè!!...ingresso cattivo! un bel S3 mooolto abbondante con tornanti in sequenza su pendio ripidissimo e in contropendenza,nn facile da eseguire,poi tantissime,troppe foglie ma x fortuna il percorso è tutto superflow con fondo quasi sempre liscio (S1,passi S2),ogni tanto qualche scalino o tornantino più impegnativo.
Raggiunta La Certosa continuato sul sentiero 512,una vera chicca finale!!
Bel girone,super! in primavera tornerò x provare il 506 :P
1468m. dsl+; 24.00km.
Allego traccia Gps

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Strada per l'ottanta per cento asfaltata il resto ottimo sterrato,il tutto con pendenze abbastanza regolari con qualche strappo iniziale da Villarfocchiardo (Pendenze del 7-8% con alcuni brevi tratti del 12-15%).
Partito da Borgone da solo...........
E' sempre un bel giro ed è quello che mi dà lo start per altri giri di livello madio-alto.
Oggi non ho trovato altri cicloescursionisti!!!!!!!!!!!!!!!


[visualizza gita completa con 4 foto]
tipo bici :: front-suspended
Oggi bici e passeggiata.
Partiti un po' più su di quanto in relazione, abbiamo pedalato fino al “casotto” e, lasciate le bici, abbiamo proseguito a piedi fino a Pian dell'Orso. Salita abbastanza faticosa su buon asfalto e, dopo il bivio per la Certosa, su ottimo sterrato. Una mezz'oretta a piedi per giungere al Pian dell'Orso dove ci ha accolto uno splendido panorama sui monti circostanti. Ritorno sulla via di salita.

Con Marina.


[visualizza gita completa con 7 foto]
tipo bici :: full-suspended
Si voleva arrivare fino a Pian dell’Orso per cui, visto che siamo un po’ chiaviche, siamo partiti da Mongirardo riducendo il dsl a 1000 m.
Strada asfaltata fino a 1 km dopo il bivio per la Certosa. Sterrato in ottime condizioni e per fortuna aveva anche ben drenato (comunque bello colloso per tutta l’acqua della notte).
Il percorso fino ai 1300 mt si sviluppa nel bosco e, chiuso nel vallone, non offre purtroppo distrazioni panoramiche.
Posate le bici al Casotto e proseguito per 30’ a piedi tra residui di neve fino al bel piano sovrastante molto suggestivo per i contrasti di colore e molto panoramico.
Ritorno sulla via di salita (tanto i sentieri erano impraticabili) e passaggio alla Certosa ristrutturata.
Con Piero.
Per Ivano: chi non risica non rosica....

[visualizza gita completa con 8 foto]
tipo bici :: front-suspended
Giretto nel tardo pomeriggio e arrivo a luci spente, freschino ma solo qualche goccia, dopo il bivio per Montebenedetto praticamente il bosco dei cerbiatti. Sconsigliata in bici da corsa, il tratto asfaltato è molto sporco, sopra un pò di fango ma sterrato scorrevole. Puntatina alla certosa e rientro all'asfalto per sentiero. Sempre bei posti, salut!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Non ci sono particolari note tecniche da menzionare,il tracciato si sviluppa per circa 12 km. su asfalto, ed altri 6 km. su sterrato in buone condizioni.
Le pendenze sono del genere "Umano"
Oggi,come penso tutti i giorni,la zona è molto frequentata da "Cercatori d'Oro.......ops!!!! scusate di funghi".
Difatti ho trovato Aldo,una mia conoscenza,di rientro da una battuta funghereccia.
Un ringraziamento particolare alla mia bici che mi ha riportato a casa.
Allego alcune foto documentaristiche.


[visualizza gita completa con 6 foto]
tipo bici :: full-suspended
Non ho molto da aggiungere alla descrizione del Sig.Peverada:
60% di asfalto e 40% di sterrato,tempo impiegato 4ho5' a salire e 1h15' a scendere,considerando che sono partito da Borgone.
Questi i tempi comprensivi di soste fotografiche ecc.
Il fondo stradale buono al 90% e comunque tutto in sella.
Questa volta non ho compagni da ringraziare perche' ero da solo,ma devo dire che e' sempre una bella escursione sopratutto ombreggiata visto il caldo di questi giorni.
Allego come sempre alcune foto personali.


[visualizza gita completa con 9 foto]
tipo bici :: front-suspended
sempre bella salita, ambiente verde e fresco. un pò di sole fino alla mezza, poi chiuso ma niente acqua. strada un pò sporca di ramaglie per il vento degli scorsi gg in alto e per le potature nel tratto asfaltato, ma si scende sempre a tuono!
salut

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Salita senza troppe pretese vicino casa, partito direttamente da S.Ambrogio, con umidità assurda (pioggia nella notte).
Tutta la salita con cielo grigio ma temperatura buona. Salita mai eccessivamente impegnativa, i tratti più difficili sono sull'asfalto, mentre lo sterrato è più comodo e in ottime condizioni.
Al ritorno fatto una deviazione per visitare il complesso della Certosa, che potrebbe essere meglio valorizzato.
Poca gente in giro, solo cacciatori e altri cercatori di funghi, in discesa incontrato Emilio e socio che saluto.

foto su


[visualizza gita completa con 3 foto]
una telefonata al Fede, una garanzia! è davvero una splendida salita prima su asfalto poi sterrato..di fronte al Rocciamelòone e al fondo val Susa...ora però è meglio se metto il portabici sulla macchina perchè afare questo itinerario partendo in bici da orbassano (100Km) mi ha piegato...le mezze seghe si vedono!! grande fede!
ciao dax

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 01/07/12 - Framil
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: MC :: MC :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord
    quota partenza (m): 400
    dislivello salita totale (m): 1280
    lunghezza (km): 16

    Ultime gite di mountain bike

    17/05/19 - Valleandona, Valmaggiore, Valmanera da Asti, giro - lucabelloni
    Bel giretto in zona Asti dato che da queste parti davano pioggia solo dal pomeriggio, e in effetti così è stato a parte un breve scroscio intorno alle 11.30, che però è durato solo pochi minuti. A [...]
    14/05/19 - Ponte del Diavolo da Lanzo - elisafree
    Bella gita infrasettimanale, come da descrizione abbiamo imboccato corona verde al ritorno (da evitare nei fine settimana), giornata di sole bellissima. Con Biss che mi aspetta sempre grazie
    14/05/19 - Poignon (Mont) da Villeneuve, giro per Petit Poignon e Pont d'Ael - Il Magna
    Tutto in ordine. Solo un po' di fogliame a dar fastidio in discesa nella parte alta. Partiti e arrivati comodamente dal parcheggio del cimitero di Aymavilles... Poco dislivello.... Ma che rampe....
    12/05/19 - Serrevecchio (Colle di) da Perrero, anello - nigando
    Come da itinerario, salita metà su asfalto senza traffico, metà su sterrato con buon fondo. Portage dal Colletto Fontane sino al Colle. Discesa per i primi 200 mt circa non ciclabile poi single trac [...]
    12/05/19 - Merla (Punta della) da Pinasca, giro per il Monte Cucetto - MBourcet213
    Partiti da Pinasca, salita a Pralamar su buon fondo poi pedalato qualcosa in più rispetto alla scorsa volta ma alcuni tratti bisogna per forza scendere (salvo agonisti con tanta gamba) e arrivati al [...]
    12/05/19 - Mamauro Superiore (Frazione) da Villar Pellice - nicolaj
    partito dall'ospedale di Torre x scaldare muscoli prima salita. 29km, 800 d+. mai fatto nulla del genere in bici, salita con ottimo fondo (eccellente sino a Mamauro inf.) discesa con fondo più sass [...]
    12/05/19 - Lys (Colle del) da Almese per Pascaletto - thebroz
    sempre impegnativo il Lys ma il ritorno, passando per madonna della bassa, ripaga di tutti i sacrifici dell'andata.