Tofana di Rozes dal Rifugio Dibona

note su accesso stradale :: Sterrato in buon stato.
Come prima gita sulle Dolomiti e' toccata alla Tofana di Rozes, che ho trovato una bella montagna e nonostante la nuvolaglia che ha limitato un po' il panorama, mi ha soddisfatto e trovando l'itinerario in buone condizioni con solo della neve a tratti che non ha richiesto l'uso dei ramponi e sul percorso molte persone tra cui Nicolas che saluto e con il quale ho condiviso la vetta. Buona Montagna a tutti.
Vallone Tofane.
Rifugio Giussani.
In vetta!
La cresta al ritorno.

[visualizza gita completa con 4 foto]
La situazione della salita in questa estate 2012 è perfetta: nessun nevaio e la traccia dei "bollini blu" sale sicura; a volte si usano le mani ma l'esposizione è quasi nulla.
A metà salita dal Rifugio Giussani verso la cima c'è una breve (10min)variante segnata con ometti che sfrutta 2 cenge e facilita il percorso.
Anche il tratto finale di cresta è ben segnato e sicuro.
Peccato per la nebbia spinta dal vento che già alle 7 del mattino copriva la cima,inibendo il panorama.
Molto utili i bastoncini per non "sprofondare" nel pirtisco e negli sfasciumi: praticamente la salita è uno "slalom" tra sfasciumi!!!
Purtoppo manca il libro di vetta.
Salita effettuata in solitaria, chi mi seguiva ha rinunciato per la nebbia....

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada in buone condizioni fino al rifugio 1,5 km sterrati
Grandiosa escursione, per iniziare nel modo migliore una breve vacanza in Dolomiti. Partiti dal rifugio alle 9,00 con tempo soleggiato alternato a nuvole. molto rilassante e rapida la salita al Giussani, su strada e sentiero molto frequentato. Impegnativa la "normale" dal rifugio fino in vetta: il tratto dal termine delle Lipella fino in vetta è veramente da intraprendere con molta cautela, a causa del terreno ghiaioso, ma in vetta l'emozione è veramente grande!!!! Le nubi hanno guastato parte del panorama, ma finalmente sono riuscito a salire su una delle più alte cime dolomitiche!!!! Siamo poi scesi, con attenzione, fino al Giussani e proseguito in direzione della val Travenenzes seguendo il sentiero 403 che scende fino a quota 2080, poi risalendo con un semicerchio la base della tofana di Rozes raggiungendo la Forcella Col dei Bos m.2331, attraversando numerosi massi di grosse dimensioni perforati dalle feritoie delle truppe italiane ed austriache. Dalla forcella, abbiamo seguito il sentiero 404 poi il 402, che con alcuni saliscendi ci hanno riportato alla base della strada militare che parte dal Dibona, per un totale di circa 1800 mt di dislivello, uno sviluppo di oltre 18 km e 9 ore di marcia sostenuta, pausa pranzo compresa!!! Anello che merita di essere percorso.
In compagnia di Gianni, Anna, Mario, Elso e Pablo.

[visualizza gita completa con 4 foto]
bella salita, facile ma non banale per chi non è avvezzo a questo tipo di terreni. il nevaio sopra il Giussani non da problemi, quello a metà salita è evitabile, così come quello a circa 3100 m, passando sulla traccia bassa. quella alta obbliga ad un breve passaggio di un paio di metri su neve molto dura/ghiaccio. gli ultimi 100 m di dislivello sono su terreno un po' esposto, quindi specie in discesa è bene fare attenzione (se si scivola non credo ci si fermi..). in ogni caso gran bella montagna, panorama un po' limitato da qualche nube, ma vista splendida sulle dolomiti d'ampezzo e sulle altre due tofane. in discesa vale la pena la deviazione fino alle tre dita, avamposto austriaco della Grande Guerra.
ultimo giorno del trekking del cai di rivarolo c.se, che ha portato gli alpinisti ed escursionisti canavesani a cimentarsi tra le ferrate ed i sentieri del gruppo.


[visualizza gita completa con 4 foto]
sfruttando la bella giornata di oggi salgo questa facile ma famosa cima,salita agevole e veloce in circa 3ore prestare attenzione nel tratto finale verso la croce in caso di verglass.

[visualizza gita completa]
In vacanza nelle dolomiti in zona Cortina, non potevamo farmi mancare la più facile delle tofane. Giornata inizialmente soleggiata che è andata peggiorando. Anna si è così fermata al Rifugio Giussani, mentre io proseguo. La nevicata fino a bassa quota dei giorni precedenti ha lasciato un po' di ghiaccio sul percorso e un po' di neve fresca verso la cima, dove il panorama è nullo per la nebbia. Peccato.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 14/08/81 - enzo51
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord
    quota partenza (m): 2030
    quota vetta/quota massima (m): 3225
    dislivello salita totale (m): 1200

    Ultime gite di escursionismo

    15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
    Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
    15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
    Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
    10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
    09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
    Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
    09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
    Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
    08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
    Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
    08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia