Frudiere (Colle e Laghi) dalla strada per Wiessmatten

Partito dall'arrivo della bella seggiovia di Weissmatten, prima parte col sentiero 1a pianeggiante fra pietraie e conifere, in pratica un lungo mezzacosta, poi superata una pietraia più grande con ponticello in legno inizia la risalita delle pendici del monte Taf, fra rododendri e svolte regolari, passato il bivio per la vetta del Taf si attraversa un ultima pietraia e si raggiunge il colletto, punto più alto dell'escursione. Poi la ripida discesa sul versante ayassino che richiede qualche attenzione e si giunge al passo Frudiere. Da li al lago superiore è un attimo. Il lago più grande lo raggiungerò in futuro da Graines visto che è stato ripristinato il sentiero.
Prima parte del sentiero 1a
Sullo sfondo fanno capolino Marienhorn (a sx) e mont Nery
Naturalmente il Rosa non manca mai
Lago sup. dal passo di Frudiere
Lago sup. salendo al colletto del Taf

[visualizza gita completa con 5 foto]
Sentiero facile ed agevole fino al colletto di Taf, grazie all'ottimo lavoro di sistemazione anche in pietraia, discesa verso i laghi lungo versante ripidissimo, che richiede attenzione. Utilizzando la seggiovia della Weissmatten il dislivello complessivo è di circa 650 m. Allego traccia gps per documentazione, ma è impossibile perdersi.
Con Germana, gradevole gita pomeridiana dopo la pioggia della mattinata


[visualizza gita completa con 7 foto]
Tempo pessimo, arrivati solo al colle e poi rientrati
Alle 6 del matttino dopo le defezioni del sabato e gli sms del mattino (preferisco dormire) o le persone che non si fanno trovare all' appuntamento in 8 "coraggiosi" si decide di partire.
Gia' a Quincinetto Salva esce dall'altra macchina e fa "e se andassimo a Trovinasse?", decisi "buuuH!" e si prosegue.
Al piazzale della seggiovia di Weissmatten Guido dice "noi della nostra macchiona saremmo per tornare" e l' ottimista " ma non vedi che c'è l'azzurro?".
Andiamo a prendere un caffè e poi in effetti un po' di azzurro c'è così si parte.
Tra qualche goccia di pioggia , qualche raggio di sole e tante nubi arriviamo al colle, bisa incredibile e vista la visibilità (5 metri?) anche l' ottimista vota per rientrare.
Qui inizia a piovere ma acqua, acqua, acqua , qualche tuono per fortuna lontano e a Weissmatten anche un po' di grandine.
Comunque arriviamo alle macchine, ci togliamo la roba bagnata (qualcuno arriva alle mutande poi si ferma ma non perchè siano asciutte) e finalmente a casa, alla faccia dell' ottimista!
Con Paolo, Alberto, Marina, Oddone, Guido, Denise, Salvatore


[visualizza gita completa con 4 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1800
quota vetta/quota massima (m): 2450
dislivello salita totale (m): 1100

Ultime gite di escursionismo

22/02/19 - Bregagno (Monte) da Monti di Breglia, costone del Bregagno - dutur
la strada che sale da Breglia ai monti è a pedaggio (3 Euro al giorno). Sono partito dal parcheggio restrostante la chiesa seguendo le indicazioni e la bella mulattiera che interseca la strada fin [...]
21/02/19 - Vandalino (Monte) da Sea di Torre - 3levanne
Gita molto semplice e panoramica. Si lascia la macchina a quota circa 1100 poi la stradina è coperta da neve fino all’alpeggio da qui solo qualche chiazza, dorsale pulita anche il tratto dalla Cr [...]
21/02/19 - Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio - robyberg
21/02/19 - Spino (Pizzo di) da Bracca per la Croce di Bracca - giuliano
Dato che ero in zona per altri motivi, in un ritaglio di tempo sono riuscito a fare questa breve gita. Temperatura esageratamente calda per il periodo, ma cielo fortunatamente limpido. Al ritorno, dal [...]
20/02/19 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - bonix89
Sentiero ben segnato. Ancora tante foglie e neve versante nord sapei fino in punta ma ben battuta. Risalita a rocca sella neve ghiacciata. Dalla chiesetta per canalino solo sfasciume.
20/02/19 - Filia (Bric) da Spineto - laika58
Gita crepuscolare con gli amici del CAI di Ciriè - Partiti dal santuario di Piova alle 18.00 con pile frontali, seguito per un tratto la strada verso Castellamonte, poi risaliti per una poderale nel [...]
20/02/19 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - nmanlio
Salita in notturna fino alla vecchia stazione della seggiovia. Sci e ciaspole si possono lasciare a casa. Siamo saliti con i soli scarponi. Qualche tratto ghiacciato ma gestibile. L'unica cosa utile p [...]