Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge dal Colle della Scala

note su accesso stradale :: //
Itinerario semplice e remunerativo. Saliti dal sentiero che parte poco prima del Colle della Scala e che è molto ben tracciato e privo di tratti esposti. Dalla cima il panorama è bellissimo.
Francesca Ricceri, Anna Grazia e Giovanni De Rosa


[visualizza gita completa]
Partiti dal lato francese, sentiero in ottime condizioni e meteo ideale
Breve gita mattutina in compagnia di Giovanni e Valeria, particolarmente gradita prima delle loro partenze per lidi lontani.


[visualizza gita completa]
Partiti dal sentiero che parte a dx 100 m prima dello spiazzo di parcheggio al Colle della Scala francese che ben tracciato porta in alto ai pianori sottostanti la cima evitando i tratti esposti de sentiero che parte ben prima.Gita panoramica traccia evidentissima e molto frequentata sulla pietraia sommitale. Con Giovanna e le sue amiche.

[visualizza gita completa]
Partito dal Colle della Scala, 50 mt. prima del colle parte un sentiero che si congiunge poi con il GR57.
Veloce e panoramica escursione con sentieri in buone condizioni ed evidenti.

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: nessun problema
Solo per fare una precisazione, soprattutto per chi come noi non conosceva questa bella gita. La descrizione di URG82 è perfetta. Noi riteniamo che il percorso dal lato italiano del Colle della Scala sia pericoloso (ripido e friabile), nonostante il sentiero sia miracolosamente ben tracciato (si attraversano i due accessi al bunker nella parte finale del traverso) mentre è comoda e piacevole la discesa sul versante francese, ed occorre in effetti una mezz'ora per tornare alla macchina. Forse chi ha scritto che è facile ha fatto anche la salita dal Colle della Scala francese. In cima molti italiani provenienti invece dal 3° Alpini.

[visualizza gita completa]
Gita molto bella; EE mi sembra un po eccessivo. I bunker non li abbiamo visti...... Sentiero molto comodo e bello. Con Maurizio, anche noi in 1h 30' in vetta. In discesa passati per La Tete Noire per vedere il panorama della valle sottostante. Visti nuovi animali..........
Nota negativa: da Susa, per la statale, fino ad Oulx, ingresso autostrada ben 4 cantieri con semaforo; naturalmente in autostrada verso Bardonecchia lavori in corso................ MA QUANDO FINIRANNO??????????????????


[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: ok colle della scala
partiti con la nebbia ,ritorno con il sole
1 ora e 30 minuti in punta dal colle
sempre spettacolare e panroamica
grazie ad Alby per la compagnia


[visualizza gita completa]
Salita serale, gran silenzio e temperature miti. Soltanto qualche camoscio e nel vallone sottostante le pecore che rientravano le recinto per la notte. Sentiero molto battuto ed agevole, anche nel pendio finale.
Con Samanta.
Ho notato, essendo al secondo passaggio in zona in due giorni, che la Gendarmerie controlli in modo costante (anche di notte) il Colle della Scala sia a Pian del Colle, sia a Val de Prés, mentre al Monginevro i controlli sono quasi inesistenti. Ovviamente soltanto se la si è in direzione Francia... controlli migranti?



[visualizza gita completa con 3 foto]
Salito per il comodo sentiero che parte dal colle della Scala "lato francese". Ottime condizioni e giornata spettacolare
Veloce gita mattutina in solitaria, un po' di caldo nella zona bassa, poi brezza piacevole in cima


[visualizza gita completa con 3 foto]
Sempre bello salire alla guglia rossa...
Con Bea, alla sua prima cima.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Dopo 30 anni torno alla Guglia Rossa, all'ora dal 3° Alpini in V. Stretta, oggi da questo più selvaggio sentiero almeno nel primo tratto. Poi si confluisce su quello normale che abbiamo seguito in discesa, una vera autostrada di montagna. Con Giuseppe che l'anno scorso ha raggiunto il Tetto d'Europa!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nessuna
Sentiero in buone condizioni! Seguire sempre la traccia principale, alcune "scorciatoie" sono problematiche per terreno franato!
Percorso da fare sempre con la massima attenzione per la ripidità del pendio che si attraversa e alcuni punti particolarmente scoscesi. Salito in solitaria, ma tanta gente (soprattutto francesi saliti dal versante su Nevache) oggi in cima!
Salito in h. 1,20
Km. salita 3,720

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: Tutto normale
Salita questa volta mattutina. Clima fresco, molte nubi soprattutto verso est, ma niente pioggia.
Pochi escursionisti in salita, qualcuno in piu' invece che saliva mentre io gia' tornavo.
Gasp, sono gia' passati 2 anni dall'altra volta e mi sembra ieri..
Stavolta poco piu' di un'ora, ma avevo lo zaino normale ad appesantire la falcata !


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
dove c'è il cartello alla fine del colle parte il sentiero,molto bello nel bosco
1 e 50 minuti in cima

[visualizza gita completa]
Bella guglia con 30 ugettini del mercoledi' + 1 cane.
Giornata uggiosa e pioggia alla partenza.
Vento e cielo azzurro oltre 2000m.
Sentiero agevole tranne alcune franetta sullo zig zag finale e le radici umide nel bosco.
Vasto panorama dalla croce di vetta, nuvole basse sul versante italiano.
Gia' fatta con meteo splendido ai tempi di Mario Gallo.
Scesi dalla via di salita.
Solo all'ultimo mi sono accorta che non era previsto salire dalla valle Stretta, ma dal Colle della Scala; peccato non aver fatto l'anello dal bel laghetto Chavillon.
Sosta merendera di fronte al bar della stazione.
Cartelli gialli a 1887m che indicano da un lato Pamplinet, dall'altro il Colle della Scala.
Ho atteso 1h20' al freddo al parcheggio il mio equipaggio, l'unico su 7 che ha sbagliato direzione, e che malvolentieri mi ha concesso di fermarmi con gli altri a Bardonecchia!

[visualizza gita completa]
Oggi il meteo non sembrava un gran che invece ci ha accompagnato un pallido sole salito x il sentiero definito difficile che parte inizio colle della scala e sceso x altro che arriva al fondo del piano del colle della scala prima che inizi la discesa versoo Nevache nessuno oggi sul percorso.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Splendida, meteo ottimo fino a metà pomeriggio, poi velature e vento gelido. Colori magnifici coi larici gialli e arancioni, il verde di pini, le chiazze di bianco nei versanti nord e sopra i 3000. Salita tardo mattutina partendo dal colle francese, prima per pendio ripido poi per bellissima e panoramica dorsale, tepore gradevole, sentiero completamente pulito. Discesa prima lungo la cresta verso la cima sud, poi rientro in traverso per ghiaione fino alla spalla, quindi giù diretto verso i bunker su traccia ripida ma comoda. Bunker visitabili con frontale ma occhio alla testa. Il sentiero sbuca presso il primo scollinamento, quindi 2km a piedi per rientrare all'auto. Panorama di prim'ordine grazie al relativo isolamento della guglia, anche la profonda valle di nevache vale una visita visti i magnifici colori. Salut!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Tutto normale
Solita pomeridiana , quando ormai tutti son scesi e ci si puo' godere il sole del tardo pomeriggio in tranquillita' sulla cima.
Tutto come l'anno scorso, e nonostante tutto anche per stavolta e'ancora e sempre un'ora.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Escursione sicura e tranquilla alla Guglia Rossa. Il sentiero si presenta ben tracciato e con indicazioni sufficenti a raggiungere la meta. Moltissimi escursionisti lungo il percorso, francesi e italiani.
Oggi con Daniela.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Saliti dal Colle della Scala francese. Sentiero in ottime condizioni. In cime solito affollamento, in una giornata con temperatura ottimale. Peccato per qualche velatura e qualche nube a guastare l'ottimo panorama.

[visualizza gita completa]
Salita pomeridiana, fatta ad anello ( salita dal sentiero definito dal cartello " difficile" ( ma basta fare solamente un minimo di attenzione) e discesa sul colle della Scala lato Francia con supplemento pedestre di 30 minuti sulla strada asfaltata per recuperare l'auto.Splendida serata soleggiata e fresca, allietata da una bellissima vista.
Incontrato una numerosa comitiva di ragazzini/e italiani ( finalmente!) che scendeva dalla vetta. Forza ragazzi!

[visualizza gita completa]
dopo la corsa serale di ieri alla rocca patanua oggi giro ad anello turistico alla guglia con un meteo eccezionale,sole e arietta fresca che rendeva i colori ancora più accesi.Partiti da quota 1770 e seguito come da descrizione itinerario, il sentiero diretto lato italiano.Effettivamente un po' franoso nella parte mediana.A quota 2290 ci colleghiamo al GR 57 e da qui con sentiero evidente a zig zag fino in cima.In vetta meno venticello freddo che al colle quindi ammiriamo con tutta calma il panorama straordinario che spazia dalla Barre al Thabor, dal Rochebrune alla Rognosa d'Etiache.Scendiamo nella comba Thures,ci fermiamo al lago chavillon quindi in direzione opposta seguiamo il GR57 per tornare a 2290 quindi in direzione v.clarée fino al bivio a quota 1850 che prendiamo a sx per tornare a 2 km dall'auto.Anche se su asfalto ancora piacevoli visto il pochissimo traffico motorizzato.Molti invece i Francesi in giro per passeggiate.A riguardo un salut a Eloise,interessante e solare maestra di sci e biologa di Serre Chevaliere.Con Alex

[visualizza gita completa]
Partiti per arrampicare in Valle Stretta, il meteo ballerino tradisce, soprattutto le temperature... più basse del previsto. Verso le 11 il cielo si apre ma ci sono 9/10°.... e quindi optiamo per un bel trekking in zona: vento forte che a tratti porta fiocchi di neve dalle cime più alte, dove, in effetti, ci accorgiamo che sta nevischiando.... mah!
Bel sentiero e facile e divertente camminata fino cima a questa bella guglia, dove il vento molla e riusciamo a goderci anche un bel panorama dalle Alpi francesi a quelle italiane.
Alla fine giornata ben spesa decisamente!!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Ottimo fino al Col de l'Echelle
Altra ottima giornata spesa bene!
Saliti e scesi per il sentiero che parte dal Colle della Scala lato francese (vicino allo spiazzo per parcheggio!) quota 1762, sicuramente più battuto e agevole di quello descritto in relazione. La neve ormai è solo un ricordo, vista eccezionale a 360° su Bardonecchia, Valle Stretta, Val de la Clarèe, Vallone di Rochemolles e alta Val di Susa.
Partiti con ottimo meteo che successivamente durante la discesa si è guastato.
Tantissima gente in giro...ottima compagnia in vetta per rendere ancora migliore una giornata sulle nostre montagne!
Nota: il libro di vetta è completo, andrebbe sostituito!
Buone gite a tutti...sempre più in alto!


[visualizza gita completa]
Partiti da poco sotto il parcheggio di Grange di Vallestretta.
Effettuato giro ad anello (una quindicina di km per 950 mt di dislivello).
Andata. Si passa per il colle della scala francese, sentiero con molti tornanti, aereo con pendenze abbastanza sostenute.
Ritorno. Si passa dal lago di Thures ed in fondo al pianoro ci si inoltra nei boschi di conifere. Sulla parte opposta della valle, vi sono imponenti i Re Magi. Il sentiero porta a Grange ed al rifugio III Alpini. Si torna sulla strada carrozzabile e si raggiungono le auto.
Sempre entusiasmanti i panorami circostanti della "zona".
Siamo entrati a visitare il bunker.
Fortunati con il tempo, solo qualche goccia portata dal vento.
Un grazie al capogita Alfredo.
Con il Cai di Viù.



[visualizza gita completa]
Avevamo in progetto la Rognosa di Etiache nel vallone di Rochemolles. Le previsioni oggi non davano pioggia ma siamo arrivati alla partenza dallo Scarfiotti con pioviggine, abbiamo aspettato una mezzoretta nella speranza di un miglioramento ma invano. Ormai tardi per cambiare zona ripieghiamo su questa breve gita dato che su questo versante le condizioni meteo sono migliori , non piove e c'è qualche sprazzo di sole. Saliamo partendo 200 m prima del cartello del colle della scala, sul sentiero che arriva da Nevache. In punta riusciamo anche a vedere un po di panorama. Scendiamo per l'itinerario più impegnativo a sinistra che finisce poco dopo la galleria ( giro inverso descritto in relazione). Giunti sulla strada abbiamo ancora fatto oltre 2 Km per ritornare alla macchina. Qust'ultima variante in discesa non la consiglio per via del fatto che in alcuni punti il sentiero è franato e ci sono alcuni passaggi su pendio ripido da non cadere, aderenza degli scarponi al limite, meglio forse in salita.
Con Giorgio.


[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: Tutto normale
Solita salitella pomeridiana annuale . Solito percorso dal Colle lato francese. Anche il tempo di salita x fortuna e' rimasto il solito ! Non ho incontrato nessuno ne' in salita ne' in discesa , solo un camoscio ha attraversato il sentiero a mezzacosta. Clima caldo e solo leggermente ventilato.
E' vero il libretto in cima e' finito , ma io l'ultima recensione non l'avevo letta.. !
Dunque,.. ne avrei 10 gite da inserire tra il 19/08 e il 02/09 (di cui almeno 2 mai relazionate) ma il tempo e' tiranno ...! Speriamo che nessuno se ne abbia a male se arriveranno delle recensioni decisamente post datate !


[visualizza gita completa]
Salita pomeridiana in una giornata di sole alternato con piccole nuvole.
Sentiero piacevolissimo ma per nulla banale; subito ripido ed erto sino a quota 2200 ca. nel punto di incrocio con il più normale sentiero che sale dalla parte finale del Colle della Scala sul versante di Nevache. Particolare attenzione in alcuni punti esposti e in cui il sentiero è parzialmente franato ed è franoso ed instabile, soprattutto in coincidenza dei canali di raccolta acqua piovana.
Comunque molto interessante e su cui bisogna sempre essere attenti. Dallo scollinamento a quota 2200 mt. nessun più problema, in tranquillità sino in cima.

Salito in solitaria senza il mio fedele Flick rimasto a casa ancora troppo stanco della gita effettuata il giorno prima alla Rognosa del Sestriere.
Parecchia gente incontrata in fase discendente.
Il quaderno di vetta è praticamente terminato, per cui se qualcuno che legge queste righe e ha intenzione di salire, ne porti su uno da lasciare, Tutti ringrazieranno.
Tempo di salita: h. 1.25
Km. salita: 3,100.



[visualizza gita completa con 6 foto]
bella gita, saliti dal colle della scala lato francese su ottimo sentiero. Pendio finale ripido ma agevole fino alla croce di vetta. Grande affluenza da ogni direzione. Con papà, Macs e Matteo, con 6 anni non ancora compiuti, e' stato bravissimo.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Abbiamo fatto la traversata dal colle della scala a grange della valle. Lasciata un auto vicino ai rifugi e partenza a circa 2 km dopo la galleria al colle della scala, sul sentiero che arriva da Nevache. Bella giornata e discreto affollamento di italiani e francesi.
Ottimo picnic al laghetto vicino al colle in compagnia di tanta bella gente ( oggi in 17)


[visualizza gita completa con 5 foto]
Bellissima cima molto panoramica, seniero ben tracciato, giornata splendida, che dire di più?
Colpo d'occhio magnifico sui 4000 francesi e sul Thabor, sentiero piacevole, caldo ma non troppo con un venticello che rinfrescava.
Parecchia gente sul percorso, specie francesi, qualcuno anche dall'Italia.
Unico neo l'assenza otale di acqua sul percorso.
Con Luisa ed il mio cane.

[visualizza gita completa]
Piacevole e facile escursione. Nel tardo pomeriggio di venerdì per evitare la calura...ampio panorama peccato per la foschia che ha reso tutto un po' "grigio".

[visualizza gita completa]
Prima volta sulla Guglia Rossa.
Saliti veloci dalla Scala.
Gran giornata e gran panorama.
Con Ire.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada senza problemi
E' ferragosto anche sulla Guglia Rossa. Gente che va e gente che viene. Il tempo, prima un pò coperto, si è poi rasserenato.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Ritorno a questa piacevole vetta specie se non si vuole fare gite lunghe con gran panorama. Oggi il meteo era veramente eccezionale per poter ammirare le montagne a 360°. Questo itinerario che parte circa 200 m lineari prima del cartello del colle della scala andando verso la Francia, rispetto a quello che proviene da grange della valle è sicuramente più corto. Il sentiero è abbastanza bello, stare concentrati sugli gli ultimi 250 m dove quest' ultimo è più stretto ed il pendio è piuttosto ripido. Utili scarpe adeguate specie in discesa onde evitare spiacevoli derapate...
Con Lia e Luana alle sue prime esperienze di montagna che con un po di paura è riuscita a completare la gita.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Salita tardo pomeridiana. nulla di nuovo lungo il sentiero. Giornata molto tiepida, praticamente senza vento, incrociati pochi escursionisti appena dopo la partenza.
Particolamente piacevole la sosta in cima, allietata dal clima decisamente gradevole e dall'arrivo prima di due e poi di quattro magnifici gipeti che si sono messi a volteggiare a pochi metri dalla vetta, tanto che se ne udiva chiaramente il sibilo delle ali.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Strada aperta
Salita ancora mattutina (partito h 10.40) di ritorno dal Galibier. Sprazzi di sole con raffiche di vento gelido da 2100 mt. Percorso pulito sino in cima.
Poco invitante la permanenza in cima, un rapido panino e discesa . Pennichella piacevole invece sugli ultimi prati prima della lunga diagonale, con qualche occhiata di sole piu' convinto.
Con Claudia 4wd ...

[visualizza gita completa]
Consiglio di fare l'anello e scendere dal lato francese al Colle della Scala, anche se si deve fare un pezzo di asfalto, tra l'altro in buona parte evitabile, rende più compelta e bella la gita!


Sbarcati in Valle Susa per una trasferta di tre giorni, siamo stati sorpresi dal forte freddo, che anche se previsto, e quindi siamo attrezzati per affrontarlo, ci ha un attimo lasciati, come dire, lì! Anche perchè stanotte siamo partiti dal mare con 20 gradi, e ci siamo ritrovati in Valle Stretta sotto zero e con un vento che portava via....
Così cambio di programma, e optiamo per questa gita dal solatio e riparato versante est e sud, sicuramente più adatto alle temperature marine a cui siamo abituati, ieri Carla faceva il bagno al mare e oggi non ne vuol proprio sapere di battere i denti!!
Bellissima gita che anche se breve è molto varia e interessante, soprattutto per noi che veniamo da fuori per il bel panorama che si gode dalla cima!
Incontrato due italiani che scendevano e due che salivano, ma solo noi abbiamo fatto il giro ad anello.
Quando siamo giunti in vetta, sorpresa: niente vento e quindi con Carla e Robi ci godiamo la bella giornata e il panorama per quasi due ore.
Discesa tranquilla e bella sul pianoro e nel bel bosco che scende sul colle della Scala.
Consigliata!!



[visualizza gita completa con 14 foto]
note su accesso stradale :: ok
Nulla di rilevante se non che abbiamo visto l'elicottero della Gendarmerie venire a recuperare una ragazza che salita con le scarpe da ginnastica ha preso una bella storta scendendo dalla punta.....morale della favola meglio usare gli scarponi sul ghiaino della Rossa...pesano un pò di più ma danno più garanzie!!
Oggi in compagnia del Curre in trasferta dalle nostre parti.... meteo spaziale temperature ok !!


[visualizza gita completa]
Salita pomeridiana con sprazzi di sole e cielo blu dopo una mattinata in valle di pioggia a dirotto.Incrociati solo 3 randonneurs d'oltralpe. Per il resto nulla da segnalare.
Con Claudia 4wd.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: nessun problema
Gita di ripiego, l'intenzione di stamattina era punta del Frejus ma quando siamo arrivati a Bardonecchia abbiamo visto nuvoloni sulla cima ed inoltre una spruzzata di neve fresca nella parte alta...Comunque sempre una bella passeggiata ed oggi il panorama era veramente bello, cielo terso e neanche più una nuvola. Parecchia gente da tutte le direzioni, dalla valle stretta, da Nevache e dal colle della scala.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: la strada del Colle della Scala è stata interamente asfaltata
Bella gita, perfetta se si ha poco tempo a disposizione o se si vuole avanzare mezza giornata per andare ad arrampicare a Plampinet o Parete dei Militi(salendo tranquilli ci si mette 1 ora e 45..max 2 ore).
Il tempo fortunatamente ha retto molto bene...aria decisamente frizzante per esser una giornata soleggiata a fine giugno.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Colle ancora aperto, strada ripulita della poca neve residua
Prima neve vera della stagione, da pochi cm alla partenza sino a 20-40 nel pendio finale, tutta pero' in stile "polenta marcia". Negli ultimi 200mt di ripido pendio, in caso di ulteriori nevicate (peraltro previste), prestare attenzione: sono gia' presenti infatti accumuli e piccole valanghette di neve fradicia pesante.
Previsione azzeccata "cielo nuvoloso salvo sporadiche aperture mattutine sulle zone di confine con la Francia"(SMI): siamo saliti infatti con qualche sprazzo di cielo blu e un po di sole.Gli ultimi 150 mt pero' nebbione e visibilita' scarsa.
Tracciato il pendio finale con un po di difficolta' poiche' numerosi accumuli di neve nascondono ormai il sentiero(tratti con neve sino alle ginocchia).
Nessunissimo in giro, solo camosci , scoiattoli e un leprotto.
Con I. e Claudia 4wd


[visualizza gita completa]
Giornata di tempo splendido, non una nuvola, panorami a 360°
parecchi escursionisti in zona. Sicuramente un itinerario più diretto rispetto alla valle stretta (e forse anche più bello)
Spiacente per chi è voluto rimanere a casa..... oggi con l'inseparabile Frank.

[visualizza gita completa con 4 foto]
bella giornata, abbastanza calda e bei panorami. gita più breve e più veloce rispetto a quella con partenza dai rifugi in valle stretta. Tutto secondo relazione. Da segnalare una nuova croce in vetta datata settembre 2008!?

[visualizza gita completa con 1 foto]
Salita rapida in tarda mattinata. Da questo versante il sentiero e' costante e mai monotono, ideale per salire rapidi. Giornata fredda e con pioggia in arrivo. Con Nicoletta

[visualizza gita completa]
Dopo aver saputo dalla gentil gestora del rif. 3° Alpini che in valle stretta il cielo era sereno, increduli partiamo... fino a Oulx cielo nuvoloso, poi... il miracolo! Percorso completamente libero da neve, venticello fresco che in cima... scompare!
In compagnia di Alessandra, Stefania, Cecilia e Andrea. In cima con Cecilia e Andrea, alla sua prima vera punta!


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Colle della Scala aperto
Ancora qualche bel nevaio nei tratti meno ripidi sulla spalla, pendio finale invece pulito. Molte nubi, visibilita' scarsa, qualche breve apertura in discesa ma poi si e' messo a piovere ( h 12,50).
Salita di allenamento, speravo di vedere la situazione neve in zona,ma il meteo e' stato contrario, I nevai marroni incrociati erano ben sciabili con le pedule, anche se la pioggia aveva creato in superficie le classiche onde.
Incrociati solo due escursionisti . Molti camosci, marmotte e anche uno scoiattolo . Con Claudia 4wd



[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 04/07/10 - kike66
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud-Est
    quota partenza (m): 1765
    quota vetta/quota massima (m): 2545
    dislivello salita totale (m): 780

    Ultime gite di escursionismo

    22/02/20 - Grammondo (Monte) da Mortola Superiore - flavytiny
    Gita superpanoramica con vista sul mare e sulle alpi, in solitaria, incontrato qualche escursionista francese in prossimita' della punta. Il sentiero nn e' mai ripido,invece lo sviluppo e' gia' degno [...]
    22/02/20 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - franco1457
    Come gli avevo promesso oggi ho portato il bravissimo ottantanovenne Gauso sulla Punta dell’Aquila. Giornata bellissima e calda, senza vento. Neve perfetta per ramponi (indispensabili). Primo tratto [...]
    22/02/20 - Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola - rfausone
    In realtà oltre al M. Croce dell'Ubacco ho proseguito per P. del Bric, M. Saret Alto, Rocce del Merlo, Rocca Serneis e M. Moura. Per le prime tre facili cime percorso in ordine, mentre per le restant [...]
    22/02/20 - Legnone (Monte) dai Roccoli Lorla - manty57
    22/02/20 - Teste (Alpe le) e Alpe Campo da Rimasco - giuliano
    Fatto il giro suggerito in relazione come variante: Rimasco- Rifugio Alpe Campo- Cima Alpe Campo- discesa sulla ex pista fino all'Alpe Pianali- Alpe Teste- Le Teste- ritorno all'Alpe Pianali- discesa [...]
    21/02/20 - Planes (Alpeggio le) da Morgonaz - brunello 56
    Gita sui sentieri ormai nell’oblio. Variante all’itinerario descritto. Sono partito dal Castello di Quart, salito sul sentiero n. 7 fino al Beato Emerico, poi sul 7a per Valsainte. Poco dopo il [...]
    21/02/20 - Ceppo (Monte) da Baiardo - rolly52
    Bellissimo itinerario quasi tutto all’ombra, ideale in inverno senza neve o nelle mezze stagioni. Sentieri ben tracciati con linea gialla e indicazioni in legno. Ultimo tratto assai panoramicò co [...]