Gran Paradiso Parete E

Una favola! 15 cm di polvere inaspettata su tutta la parete! Fatta in bouclé salendo la normale dallo Chabod. Prima di tre stupende discese in una giornatona! (Terminale passabile in più punti)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2700
gli sci si mettono a 10' dal rifugio, seguendo la traccia degli alpinisti per la Nord o la normale.
Noi siamo saliti per la Nord: consigliato perchè si arriva praticamente all'ingresso della parete Est (grazie a Sborder per il suggerimento)
Discesa iniziata alle 8.30 su neve primaverile perfetta.
Solo in basso, nel ristringimento a sx, lo spazio si riduce a causa di svalangamenti, ma nessun problema.
Terminale da superare con un pò di attenzione a causa della neve via via sempre più molle: noi abbiamo scalettato con prudenza.. Avendo un pò di pelo, è meglio saltarla.
Ancora qualche curva su firn spettacolo, poi traverso e leggera spinta fino a superare la gobba, sotto la NordEst del Piccolo (anch'essa in ottime condizione, con terminale chiusa.. ad avercene, era da fare!)
Risalita faticosa del Montandaynè a causa della neve marcia già alle 9.30. Consigliato legarsi per superare la terminale (io ho sfondato un pò).
Discesa lato nord (vedi gita a parte)
Vraiment Bon Ski..
Progetto coltivato e realizzato insieme all'amico Piero!



[visualizza gita completa con 9 foto]
In vari tratti dell'itinerario ho utilizzato le due piccozze tecniche.
Salita dal Rifugio Chabod al colle di Montandaynè: ho superato la crepaccia terminale a sx (faccia a monte). La parte alta della parete è sostanzialmente caratterizzata da ghiaccio scoperto, nella parte sx(faccia a monte) è rimasta una striscia di neve dura che ho sfruttato per salire.
Discesa dal Colle di Montandaynè al Ghiacciaio della Tribolazione: attenzione a qualche buco non visibile formato probabilmente dal ruscellamento sottostante.
Parete Est del Gran Paradiso: ho superato la crepaccia terminale su un ponticello esile e cedevole posto tendenzialmente nella parte dx (faccia a monte). Consiglio di fare sicurezza con la corda.
Dal colletto per arrivare alla vetta c'è ghiaccio molto duro nei pressi della cresta.
Io ho fatto il traverso stando più basso, ma attenzione, perchè sotto la neve c'è il ghiaccio e c'è esposizione.
Discesa: attenzione a neve sfondosa nella parte sx (faccia a valle) della parete.
Segnalo il distacco di valanghette superficiali di neve bagnata nella parte bassa dopo una serie di curve.
L'itinerario è meraviglioso e di grande soddisfazione.

Allego sequenza fotografica dell'itinerario.

Buona montagna a tutti.



[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema fino al park di pont di valsavarenche
quota neve m. :: 2400
finalmente uno dei tanti sassoloni nella scarpa, tolti: PARETE EST del GranPa in sci e immediata risalita. Grazie all'intraprendenza di Fullon e complice l'inesauribile René del Kanaveis, siamo riusciti nell'impresa.
SAliti veloci giov sera al Vittorio Emanuele dove, gentilissimi, ci hanno rifocillato alle 21,30, tranquilla notte in cameretta in tre.
Colazione ore 4,10 e partenza verso le cinque. Alle 8,00 eravamo al Colle pressi Madonnina. Per puntare alla est la si lascia a dx, tracce ottime (sono anche quelle di chi esce dalla nord).
Breve passaggio molto esposto per la cima vera e propria del GRANPA e cresta quasi in piano con ottima traccia fino a dove è evidente che si calzano gli sci e... dopo un bel respiro si parte. Pend sui 45 con tratti a 50 e neve molle, facilissima. Si arriva giù, dopo 300 che si ha preso confidenza (vietato cadere) e... è ora di risalire. E qui inizia il patimento perché la neve molle è faticosissima. Adesso è tutta tracciata, se qualcuno vuole approfittarne...una picca è sufficiente ma con due si va anche bene.
Parete Nord salita da tre ragazzi austriaci che l'hanno trovata in ottime condizioni (ma perché ma sono saliti dal Vittorio e non dallo Chabod?); discreto numero di persone sulla solita normale del granpa, tanti anche in scarponi, innevamento eccezionale per la stagione. Si possono fare ancora il Grand Etret, la Tresenta, probabilmente anche il Cairforon.
Foto sul solito e ringraziamenti infiniti a Roberto e Renato con cui sciare è sempre una passeggiata.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2900
Salito dalla parete nord,in buone condizioni per la salita ma pessime per la discesa,decido di scendere dall'estetica parete est.
Condizioni ottimali della neve con solo i 50 metri prima della terminale rovinati da una rigola,ma comunque più che sciabili...arrivato al fondo riprendo fiato e riparto alla volta della tappa n°3 del giorno che prevede salita e discesa del piccolo Paradiso .
Oggi con il mio AMICO Chicco in super forma che riesce nella nord del Gran Paradiso con solo due giornate di allenamento.....BRAVO !
Grazie a Dario Taricco in arte TARIK per le info...e complimenti per aver sceso la nord del Granpa mercoledì !!!


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m. :: 2900
Partenza dal rifugio Chabod via colle di Montandayné.
Il lato N del colle é molto ghiacciato ma si passa ancora con gli sci (consiglio lamine ben preparate)stando contro le rocce.
Il versante S presenta una grande rigola centrale e una bella cornice che obbliga ad un aggiramento.
La parte E del Grampa é sorprendentemente ancora in buone condizioni anche se molto "rigolata" con due attraversamenti di rigola delicati.
Il terminale si passa ca. 20m a sinistra della rigola centrave per una "solida" rampa.
Ho cominciato la discesa alle 7.30 e la neve era già "pronta" (la parete é veramente un forno).
La risalita al Colle alle 8°° era acora relativamente sicura ma si degrada rapidamente (! caduta sassi)
Secondo mé 5.1 ci stà bene...con buone condizioni di innevamento é magari anche abbondante, ma considerando l'impegno dell'avvicinamento....
Prime esperienze alpine di Pato che mi ha accompagnato fino a sotto il colle, poi solo....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m. :: 2800
Saliti dal rif. Vittorio Emanuele. Arrivo in punta h 7, successiva traversata in cresta (utile corda per proteggere qualche passo di arrampicata sul terzo molto expo), preparazione delle piazzole, sci ai piedi e inizio discesa alle h 8. Primi 200 mt fondo duro con un dito di farinetta, 100 mt successivi neve tecnica che sfondava un po', ultimi 100 mt neve "marroncina" ben portante. Terminale ok. Risaliti al colle di Montandaynè, come due settimane fa sotto una cornice "considerevole". Dal colle in giù neve beton, ghiaccio affiorante zero. Tolti gli sci cento metri sopra il rifugio Chabod. Quattro stelle perchè il portage è notevole. Valutazione di difficoltà: su Ripido la Est del Piccolo Paradiso è 5.2, io non ho molta esperienza ma se quella è 5.2, in questo caso il 5.1 è corretto.
Grazie a Davide e Francesco con cui abbiamo condiviso l'ultima gita ufficiale della stagione e che stagione!!! Ma il giro lo facciamo...???




[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m. :: 2300
Nulla da aggiungere alle note di Andrea.
Gita splendida, sciata eccezionale in un posto di bellezza unica, in compagnia di Andrea e Diego, ottimi compagni!
Altre foto e commenti su:
_blog.blog.aruba.it/


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Il tempo maffo ed instabile non ci ha dato fiducia per salire al bivacco, così si è deciso di passare dal Colle di Montandaynè (molto bella poi la sciata del suo versante N, v.rel). Ambiente Tribolazione, parete solare molto estetica in top (quanto effimere) condizioni con 5-15cm di farinetta calda su neve trasformata grippante. La terminale è molto alta ed aperta, l’abbiamo passata centralmente sul culmine del cono di deiezione che raccoglie tutto quello che scende dalla parete. Scesi verso le 9.00, vento freddo in cresta, temperatura ottima in parete, quindi proseguito il viaggio a ritroso per il Colle di Montandaynè e scesa la sua estetica parete N. Un saluto a Enzo, Giorgio, Dario e Mauro incontrati allo Chabod. Grazie anche a Jean-Baptiste e Clement per le info.
Lascio le foto a Rocco in attesa di recuperare la mia macchina.
Un giorno di grand ski con Rocco e Diego.


[visualizza gita completa con 5 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 01/07/10 - sborderzena
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: parete
    difficoltà: 5.2 :: E3 :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Est
    quota partenza (m): 1871
    quota vetta/quota massima (m): 4061
    dislivello totale (m): 2190

    Ultime gite di sci ripido

    08/06/19 - Piccola Ciamarella Parete Nord - g.bona
    Constatato che la Nord della Ciamarella era impossibile da scendere in sci, Piero ed io seguiamo Stefano, Silvio e Federico in questa lunga e bellissima boucle fino in cima alla Piccola Ciamarella. D [...]
    08/06/19 - Vallonetto (Cima del) Parete Nord - rikymar
    Un po' di vento al mattino e qualche nuvola in giro, ma buon rigelo e rapido rasserenamento globale. Abbiamo raggiunto la cresta con la Valfredda a circa 2900 m in punto evidente e comodo. Abbiamo se [...]
    08/06/19 - Ghiliè (Cima) Parete Est e giro per il Passo Brocan - giole
    Partiti dal lago delle Rovine. Sentiero-scorciatoia per il Genova pulito ed a posto. Si portano gli sci sino al lago Brocan, poi neve ancora abbastanza continua, rossa compatta fino a 2600 circa poi b [...]
    07/06/19 - Lombarda (Cima della) Canale NO - popino
    Arrivati al colle della Lombarda alle 6.16, dopo più di 2 h di macchina, è una bella botta vedere che di neve quasi non ce n'è.... Ma non siamo certo tipi da perderci d'animo. Il canale NO è secco [...]
    07/06/19 - Vallonetto (Cima del) Parete Nord - lakota
    04/06/19 - Ciamarella (Uja di) Parete Nord - Fede94
    Condizioni super! Partiti dal rifugio alle 3:45 con ottimo rigelo.... Neve durissima nella risalita al colle Tonini... La terminale si passa in più punti, ma occhio ai ponti, sono esili e fragili, sc [...]
    02/06/19 - Senggchuppa Parete NE - Titti85
    Bel giro, quest'anno con innevamento ancora abbondante, si parte e si arriva all'auto sci ai piedi. Tutti i pendii ben innevati a con neve ottima sia per salire che per scendere. Con luha in un ottima giornata senza vento.