Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa e la salita di Ferrera Moncenisio

Dopo tanti anni rifaccio il Moncenisio salendo da Novalesa per la Ferrera. Ho patito molto di più il tratto da Venaus a Novalesa che la parte ripida della salita alla Ferrera, che ricordavo più dura invece gli strappi veramente tosti sono brevi, in più le numerose curve aiutano. Strada in ottime condizioni e oggi traffico veicolare nullo. Raggiunto il comune di Moncenisio un po' di vento mi ha fatto tentennare se continuare la salita o utilizzare il piano B (Santa Chiara) ma raggiunto il bivio con la SS25 ho deciso di proseguire per la meta iniziale, e ho fatto bene perchè il vento è diminuito fino quasi a cessare del tutto. Temperatura gradevole fino al colle (o meglio fino al Plan des Fontainettes dove mi sono fermato) con qualche velatura a offuscare temporaneamente il sole. Incontrato una decina di ciclisti.

[visualizza gita completa]
Salita da novalesa tosta come al solito, nel traverso da moncenisio paese alla statale 25 si perdono circa 100 m. Caldo fino a bar cenisio, dopo vento freddo dalla vanoise. Discesa lungo la statale, oggi poco trafficata.

[visualizza gita completa]
ritorno sulla bicicletta. Partito da Borgone e arrivato fino al colle del Piccolo.
Strada sempre in ottime condizioni. Il sabato e la domenica, credo convenga fare questo percorso perché la statale è veramente molto imballata.
Non una bella idea partire alle 12, sui primi tornanti dopo Novalesa il caldo si fa sentire.
Oggi tremendo mal di schiena.

[visualizza gita completa]
In realtà sono salito dalla SS25 per timore di prendere freddo e di trovare la strada allagata dalla pioggia (invece si passa bene).
Ore 7.30 piove, ore 8.30 sole pieno e parto in mountain bike direttamente da casa (S.Ambrogio), veloce avvicinamento a Susa complice aria a favore, e poi la lunga salita, con tanti ciclisti incontrati. Temperatura fresca fino a Bar Cenisio ma con il sole, poi si è annuvolato ed il clima è diventato rigido. Per fortuna in alto sulla diga uno squarcio di azzurro ha regalato una bellissima giornata. Tanta neve fresca (40 cm in alto) che ha reso l'ambiente magico. Atteso il passaggio del Giro, e poi discesa con un po' di nevischio a tratti, ma sostanzialmente asciutta. Purtroppo ritorno con aria forte contraria, e nemmeno un altro ciclista con cui rientrare a fondovalle (tutti partiti da Susa!!).
Gran bella giornata, resa ancor migliore dai tanti ciclisti con cui ho condiviso spezzoni di salita, e dagli amici incontrati lungo il percorso.

[visualizza gita completa]
Partito da Nole fatto Fiano-Lacassa-Casellette quindi statale fino al colle.Il ritorno percorso la ciclostrada Valsusa(ottima alternativa se non si ha fretta).Classica salita,ideale in questa stagione con queste temperature,traffico normale,asfalto buono.Salita con pendenze mai eccessive.

[visualizza gita completa]
Sono salito e disceso lungo la statale 25 senza passare da Ferrera Cenisio. La salita è davvero lunga ed il dislivello notevole, anche se non ci sono mai tratti dalla pendenza esagerata; cartina e gps alla mano sono 62,5Km A/R e 1725 metri di dislivello positivo A/R. (Da Susa, Piazza d'Armi, fino al Colle, inizio della discesa verso la Lanslebourg).
C'è una fontana a Barcenisio, non ne ho viste altre.
Giornata magnifica, senza vento, si stava bene in maglietta e pantaloncini al Colle.
Soddisfattissimo per aver portato a termine questa salita che non avevo mai completato nemmeno da ragazzino... ma nel'ultima parte di salita ho faticato parecchio...
Allego traccia gps.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Bella, impegnativa, e se effettuata in prima mattina ( partiti da Susa alle 6.00 ) anche selvaggia. Unico rumore quello del vento, spesso presente in alto. Straconsigliata!
2 gli anelli in cui l'ho inserita: Susa-Susa con Moncenisio appunto, discesa nella Maurienne, Telegraphe, Galibier, Briancon, Colle della Scala, Bardonecchia, Susa. E Susa- Aosta con Moncenisio, discesa nella Maurienne, Bonneval, Iseran, Val d'Isère, Piccolo San Bernardo, La Thuile, Aosta.

[visualizza gita completa]
A dire il vero sono salito in mountain bike, i cui rapporti sono molto utili nella salita al comune di Moncenisio.
Colle appena aperto in settimana, strada ottima e suggestivo passaggio nei muri di neve nella curva della Carriere du Paradis.
Attualmente la diga è parzialmente vuota.

foto su

[visualizza gita completa con 4 foto]

Caratteristica itinerario

dislivello salita totale (m): 1586
lunghezza (km): 38

Ultime gite di bicicletta

13/05/18 - Capanne di Carrega da Vignole Borbera - Andrea81
Bella giornata di sole in questo angolo di Appennino tra Piemonte e Liguria. Sono partito da Borghetto Borbera, anche se fino a Cabella Ligure è quasi solo spostamento, comunque si guadagnano già 3 [...]
08/05/18 - Maddalena (Colle della) e Basilica di Superga giro della Collina di Torino - lucabelloni
Sgambata preserale sulla Collina di Torino. Salita da Villa della Regina all’Eremo, quindi discesa verso Pecetto e Chieri con successiva risalita a Superga passando da Valle Ceppi e discesa finale s [...]
06/05/18 - Joux (Col di) da Verres, giro per Saint Vincent , Col Tzecore, Brusson - Viper
Partito da Verres sul presto, ho effettuato la salita a Brusson e al Col de Joux, con traffico molto limitato (e praticamente assente da Brusson al colle). Strada buona, ma qualche rattoppo dovranno f [...]
06/05/18 - Gran Fondo Felice Gimondi - robyberg
Oggi lasciati gli sci a casa si pedala. Quasi 4000 partecipanti a questa classica del ciclismo. Percorso medio di 128 km con 2100 metri di dislivello. 6 ore e 7 minuti.
25/04/18 - Scala - Monginevro (Colli) da Oulx, giro - Andrea81
Ovviamente non ho fatto il giro per il Colle della Scala, ancora chiuso (nemmeno iniziate le operazioni di pulizia), ma da Cesana, sceso a Briançon fino al centro sportivo, quindi risalito classica [...]
21/04/18 - Madonna del Colletto (Santuario) da Festiona - Andrea81
Scrivo per segnalare che la strada che sale alla Madonna del Colletto dal versante Valle Stura è ancora innevata e non praticabile per gli ultimi 1500 m.
17/04/18 - Lys (Colle del) da Villar Dora - Viper
Il Lys è ben noto alle mie ruote, ma ogni primavera torna la voglia di salirlo non appena le temperature sono gradevoli, come in questi giorni. Così mi sono concesso una pomeridiana post-lavoro, sal [...]