Balmenhorn o Cristo delle Vette da Indren

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2800
attrezzatura :: scialpinistica
Di passaggio dalla Vincent come da altra mia relazione.
Il pendio sud è ancora tutto chiuso, tranne la terminale che si sta evidenziando.
Sceso dal versante nord verso la traccia che va al Col del Lys. Ottima copertura e neve ancora dura alle 12.30.
Sciabilità da pista battuta, uno spettacolo.
Bellissima balconata che troppo frequentemente disdegno.
Merita sempre un passaggio...anche per salutare il "padrone di casa".

Salendo dal Colle Vincent

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2900
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivati a Gressoney il tempo non prometteva nulla di buono ma poi ...giornata fotonica! Gran bella gita in compagnia di papà che per la prima volta è salito a 4000m. Condizioni ancora buone anche se iniziano ad aprirsi alcuni piccoli crepacci. In discesa neve polenta da 4000 in giù, noi abbiamo fatto il traverso anche in discesa...ma con il senno di poi forse converrebbe fare il pendio ripido soprattutto se si è un po' cotti. Presenti diverse cordate sui vari itinerari in zona.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
in concomitanza con il trofeo Mezzalama salito con la compagna di avventure scialpinistiche laura3841 con gli impianti fino a Punta Indren e poi Rifugio Mantova e Rifugio Gnifetti. Neve molto dura fino a 3700 mt, raffiche di vento fastidiose, abbiamo visto salire gente alla Piramide Vincent ancora alle 17. Pernotto al Rifugio Gnifetti, ottima cena, eravamo almeno un centinaio.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Scesi dalla Piramide Vincent risaliamo per pochi mt di dislivello su questo 4000 secondario... Qualche minuto di riposo al caratteristico bivacco Giordano posto sulla cima, poi ripartiamo per una lunga discesa fino a Staffal: crosta portante nella prima parte, da Indren in giù polentaccia primaverile ancora ben sciabile!
Con Denis, a conclusione di questa bella giornata in quota

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Buone condizioni del ghiacciaio del Lys trasformato in apparente pista dalla quantita' di scialpinisti. Crepaccio evidente in prossimita' del Cristo delle vette facilmente aggirabile in salita sulla destra. Percorso di discesa molto tracciato. Fattibile in giornata con attenzione all'ultima funivia da Indren o all' ultima ovovia dal Gabiet.
Complice una stabile alta pressione, vera folla di scialpinisti che ha occupato sia il Mantova sia la Gnifetti. Complimenti a Francesco che ha affrontato con navigata nonchalance il suo primo 4000.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
e per finire la giornata dopo Ludwigshohe e Corno Nero una puntatina anche al Cristo delle Vette sempre con la compagnia di Daniela,Marco,Maurizio e Mirko da qui fino alla funivia bellissima sciata su neve primaverile scaldata al punto giusto, grande divertimento

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
giornata strana: calda sul lato Indren, fredda su lato ghiacciaio Lys; scesi alle 12oo ancora si neve durissima, tranne i canalini Indren.
In abbinamento con Ludwigshoe.
ultima della stagione con club Avalco club@avalcotravel.com


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Al momento, buchi sotto Vincent abbastanza chiusi ma già si vedono piccoli cedimenti. Se si sale a piedi vivamente consigliata la progressione in cordata
Crostina a salire, onde evitare una discesa poco appetibile visto anche le centinaia di tracce presenti ho scelto di scendere dalla sud/est del naso. neve un po pappa ma sciabile. sempre gran discesone!
con Mauro, Marco e Pierre


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Gia detto tutto da stefano83.
Grande stefano in formissima come sempre, io cottissimo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Salita dal Colle Vincent dopo aver fatto la Piramide.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2900
attrezzatura :: scialpinistica
Vista la riapertura degli impianti di punta Indren, due giorni sul Rosa. L'idea era di salire alla capanna margherita, dormire li e il giorno successivo fare altre punte in zona. Purtroppo il meteo non ha voluto. Neve dall'uscita della funivia, saliti bene con i ramponi per il canale, ma già all'interno dello stesso vento molto forte. Abbiamo continuato a salire fino a sotto al cristo delle vette, ma li oltre il vento forte si è aggiunta la nebbia. Ritirata, e bella discesa fino al Mantova dove abbiamo pernottato. Questa mattina ancora vento molto forte, abbiamo aspettato fino alle sette e poi siamo saliti. Passata la deviazione per la Vincent, nuovamente visibilità nulla. Siamo arrivati fino al bivacco in vetta al cristo delle vette. Li abbiamo atteso quattro ore una schiarita, arrivata all'una, poi bella e rapida discesa fino alla funivia, passando per il canale, in condizioni ottime. Ancora buon innevamento in zona.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a Staffal
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo la Giordani saliamo al rifugio Gnifetti passando dal canale a destra del sentiero attrezzato: canale ben innevato, largo e con buona traccia. Dopo una pausa al rifugio il tempo migliora e saliamo al Balmenhorn: traccia buona, crepacci più aperti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un paio di passaggi quasi obbligati, ma i ponti sembrano buoni, almeno con gli sci. Bisogna comunque prestare attenzione al percorso, soprattutto in discesa.
Vento forte e fastidioso ma tempo magnifico quando arriviamo al Cristo delle Vette. Discesa su neve leggermente ventata nel primo pendio sotto il Balmenhorn, poi splendida neve dura e liscia fino al rifugio, dove pernottiamo.
Con Riccardo, Andrea e Danilo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita sui ghiacciai del monte Rosa in occasione del trofeo Mezzalama. Siamo saliti da Alagna, con il "normale" funzionamento/orario degli impianti (partenza alle 7 e 30, non gratuita), e così (ma ne eravamo consapevoli) quando siamo arrivati sul ghiacciaio gli atleti erano già passati da un pò... Li abbiamo intravisti (da lontano) sul Naso e sul Castore, tuttavia l'atmosfera particolare di questa giornata si è percepita bene ancora, e quindi la giornata è stata piacevole... Massimo affollamento sui ghiacciai, visto che -come descritto anche negli altri precedenti commenti di questa giornata sul Rosa- a Gressoney la funivia ha anticipato (gratuitamente e in via eccezionale per la circostanza particolare) l'apertura alle 4 (circa)... Anche così "spazio per tutti"..., ritengo (opinione personale) sia una "cosa" molto positiva...
Ghiacciai in "discrete" condizioni (penso)..., li abbiamo infatti visti anche in condizioni migliori... Con moderato (o anche "scarsino") innevamento, e qualche buco. Pochi che però ci sono. In salita, poco oltre il rifugio Gnifetti, una guida ancora presente sul tracciato del trofeo, ci ha fatto osservare un distacco (poco rassicurante) dal vicino versante della Vincent, avvenuto da poche ore (durante le fasi della gara), e quindi è bene essere sempre attenti, "cosa" che non è certo una novità, ma che è bene non dimenticare mai.
In compagnia di Franco G., Ettore e Susanna Z., e quindi grande sciata assicurata (soprattutto la loro)...

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita compiuta partendo dal Rif. Gnifetti. Ancora poca neve in quota e rovinata dal vento. Tanti crepacci affioranti, se non arriva qualche metro di neve, la situazione è delicata.

Sciata fatta con i miei clienti Daniele e Gaia. Lei bravissima al suo primo 4000!
Alla prossima!
Davide Broggi, guida alpina


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: /
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo saliti dal canalino, che non era tracciato, con i ramponi. Dal Gnifetti in su presente traccia degli alpinisti. Nella parte più ripida si iniziano ad aprire i crepacci. Giunti al Balmenhorn da dietro, tagliando da prima del colle del Lys. Si sale senza problemi. Scesi poi da davanti su neve trasformata spettacolare, chi l'avrebbe mai detto a luglio! Sciata grandiosa fino al Mantova x una bevuta, da qui alla funivia 10 minuti scarsi di portage.
Gente dappertutto, con gli sci pochi però...

Con Berga, abbiamo vinto la pigrizia, la pioggia da ponte a gressoney, la nebbia che andava e veniva e siamo stati premiati da una sciata mondiale al mese di luglio!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Funivia punta indren prim corsa ore 7.30
quota neve m :: 2800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con meteo incerta,la valle di gressoney appare avvolta dalle nuvole. Ma arrivati a Gressoney, il Rosa si vede e allora si va. Raggiunta Punta Indren ore 9.20, la scelta sembra quella giusta..la piramide Vincent é senza una nuvola! Arrivati in zona capanna Gnifetti, è ancora bello ma poi arrivano le nuvole e anche la nebbia. I nostri compagni appiedati decidono di tornare indietro poco prima del bivio per la Vincent, noi procediamo ma decidiamo di abbandonare il progetto 'piramide Vincent' e ripieghiamo sul più vicino Balmenhorn. Ritroviamo la cima nella nebbia e il comodo bivacco si rivela la scelta giusta.
Crepacci chiusi, canalino difficoltoso salito con i rampant..ma causa neve molle, è meglio salire coi ramponi.
Discesa iniziata alle 12.30..neve dura sciabile in alto, poi ottima trasformata (peccato per la nebbia..), nel canalino neve leggermente sfondosa e sul finire un po' collosa ma sciabile.
Nevicata fino a quota Punta Indren.
In compagnia di Luca, Melina, Titti e Marco.
Incontrati quattro simpatici spagnoli allo sbando, condotti al bivacco del Balmenhorn, che salutiamo!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi tanta gente (mai vista così tanta) e tanto vento con raffiche forti in continuazione. Partiti per fare 4 vette ci siamo limitati a questa un po' per il vento fastidioso ma soprattutto perché intorno ai 4100mt uno scialp in discesa è caduto in un grosso crepaccio proprio di fronte a noi. Abbiamo iniziato le operazioni di recupero concluse con l'arrivo del soccorso. Miracolosamente illeso lo sciatore. Un'ora è però trascorsa e a quel punto abbiamo deciso di accorciare decisamente il giro. per di più Angelo ha avuto un problema all'attacco che non gli ha consentito di proseguire in salita. Discesa su neve tristissima e crostosa. Brutta la neve ma bella come sempre la giornata passata con Angelo e Enri!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Staffal
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Genova e preso la prima funivia (8:45) per Punta Indren. Le previsioni davano tempo coperto in mattinata e miglioramento nel pomeriggio. Previsioni puntualmente avverate, arrivati all’altezza della Cap.Gnifetti cielo azzurro ma molto freddo e ventoso. Salito per la prima volta alla Balmerhorn. In vetta vento gelido molto forte. Soddisfazione di aver fatto un altro 4000 con mia figlia Sara e Andrea il suo ragazzo alle prime armi con gli sci. Neve bella fino alla Capanna Gnifetti dove abbiamo pernottato. Crepacci ben chiusi e condizioni del ghiacciaio buone. In compagnia di Sara ed Andrea.

[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
in breve direi che il canale difronte all'arrivo della funivia oggi vista la temperatura rigida si presentava piuttosto duro quindi utili i ramponi. il bivacco si raggiunge comodamente i canaponi sono liberi dalla neve. saliti poi alla vincent sempre su neve dura. la neve in discesa ha mollato solo dal mantova in giù. i "gava e buta" aumentano ma merita ancora scendere fino al gabiet. scesi a piedi fino a staffal. saluti a zene.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Gran bella gita in quota: prima sulla Vincent e poi ripellato per il Balmenhorn per sfruttare la bella farina! Grande affollamento, ma prevedibile viste le funivie gratuite e lo spettacolo del Mezzalama: complimenti a tutti i partecipanti!
Discesa fino a Stafal con neve da 4 stelle fino al Mantova e poi tanta e marcia in basso, ma non si poteva pretendere di più.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Le condizioni del ghiacciaio sono strepitose grazie alle precipitazioni della scorsa settimana. Oggi siamo saliti con 10 cm di neve polverosa che ci ha permesso di fare qualche bella curva.
L’innevamento è ancora continuo fino a Staffal.
foto su
-4167m/


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Spettacolare giornata con il Trofeo Mezzalama e la soddisfazione della salita sul Balmenhorn. Partenza con la funivia alle 6,15 e sci ai piedi alle 7 da Puunta Indren con centinaia di scialpinisti accorsi per vedere dal vivo la più bella competizione di questo sport e per raggiungere la cima di qualcuno dei giganti che fanno da eccezionale cornice alla manifestazione. Saliti in processione passando tra i rifugi Mantova e Gnifetti e seguendo l'itinerario classico di salita, affollato come non mai. Per raggiungere la statua del Cristo delle Vette a quota 4.167 occorre salire sullo sperone roccioso sommitale dove è presente un breve tratto di ferrata con canapone. Utile almeno una longe con moschettone per assicurarsi ai pioli in ferro. Ideale il clima ma nubi minacciose in avvicinamento ci hanno consigliato di scendere e non salire anche sulla vicina e invitante vetta del Ludwigsohe. Bellissima farina nel primo tratto e fino a quota 3.600 circa. Poi neve via via più pesante, soprattutto intorno a quota 3.000, anche a causa delle precipitazione piuttosto umide dei giorni precedenti. Scendendo di quota abbiamo trovato un manto primaverile ben sciabile e divertente, oltre a qualche innocuo fiocco di neve ghiacciata. Emozionante sciare a fianco degli ultimi atleti del Trofeo Mezzalama impegnati a raggiungere Gressoney dopo 8, 9 o 10 ore di una gara massacrante ma di indubbia soddisfazione per chi è riuscito a portarla a termine. Complimenti a tutti loro! Gita eccezionale con Luca, Paolo e Beppe che ha preferito salire sulla Vincent. Un saluto ai tantissimi amici incontrati durante la giornata.

[visualizza gita completa con 6 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Risaliti dal colle Vincent in discesa dalla Piramide. Neve sul pendio Sud pesante e crostosa, molto poco sciabile.
Con Maurizio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Nel mio ricordo resta una gita indimenticabile. Primavera sul ghiacciaio: partiamo da Alagna che piove, arriviamo ai Salati e il cielo è blu; luce accecante dopo la Gnifetti, la quota si fa sentire, immagini confuse da un po' di mal di montagna. La discesa m'è sembrata faticosa quanto la salita: acclimatamento zero. Ma che ricordi!
Con Raffa, che ha tenuto duro fino in vetta e non ha fatto una piega, in discesa, sul canalino della Gnifetti. Super compagna!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2400
condizioni e situazione simile a quella descritta da Giorgiobi; siamo partiti dal Mantova per fare la Zumstein, poi vento forte di tormenta con nevischio e nebbia ci hanno suggerito di limitarci al Cristo delle Vette e al suo accogliente bivacco... meglio che niente
peccato che un'ora dopo la discesa c'era sole limpido e avremmo visto grandi panorami! però era cmq rimasto vento forte. Neve molto bella in alto, poi, sotto il Mantova e fino al Gabiet, firn rigelato e solcato da precedenti piogge, piuttosto brutto e poco divertente


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1500
Saliti lunedì da Alagna con gli impianti raggiungiamo il rif.Mantova che è incredibilmente tutto per noi.
Partiti martedì per la Gnifetti poco sotto il colle del Lys ci sorprende una bufera di vento e neve con visibilità nulla. Naturale quindi raggiungere il riparo più vicino rappresentato dal biv. Giordano dove attendiamo quasi tre ore un miglioramento che non arriverà.
Discesa per 300 m nel nulla, poi sole e via via più caldo verso Gressoney con neve bella. Risalita di 400 m ai Salati e ritorno sci ai piedi ad Alagna con neve da delirio spacca gambe ma era veramente tardi. Ultimi 200 m a piedi.
Bella avventura con Claudio, Lucio e Patty al suo primo 4.000.
Un saluto ai due comaschi con i quali si è condiviso alcuni bei momenti ed in particolare il tempo al bivacco Giordano.

[visualizza gita completa con 7 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 3275
quota vetta/quota massima (m): 4167
dislivello totale (m): 892

Ultime gite di sci alpinismo

14/12/18 - Tallihorn da Nufenen per il Versante SE - matalp
Sci ai piedi dal parcheggio.. bellissima giornata anche oggi..assenza di vento, sole a manetta e tanta fresca dall'inizio fino al colle..nell'ultimissima parte ci sononvarie nevi, dalla ghiacciata all [...]
14/12/18 - Chuebodenhorn da All'Acqua - manty57
Dal Gerenpass fino alla cima neve ventata con sastrugi e sassi nascosti. Dal passo in giù polvere perfetta leggermente più pesante nel bosco ma sempre divertente
14/12/18 - Cordella (Testa) da parcheggio Flassin - ste_79
Saliti verso il Flassin ci siamo fermati a circa 30 m dalla cima un po' spelata dal vento. scesi circa 100 m in polvere fantastica abbiamo ripellato verso la Cordella. Solo noi in cima oggi. Fantasti [...]
14/12/18 - Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche - ucciucci
Oggi -8°C alla partenza e -4°C al ritorno. Mi sono fermato a quota 2375 ca poco sopra l’Alpe Plontaz. Neve polverosa veloce bellissima da 5 stelle tuttavia al di sotto dei 2200 m ca occorre fare a [...]
14/12/18 - Palasina (Punta) da Estoul - vik
-8° alla partenza ma il sole è di grande aiuto! conviene prendere il traverso alto...le condizioni sono buone, così come la traccia. Discesa nei primi metri crostosa con qualche pietra che spunta, [...]
14/12/18 - Valfredda (Punta) da Estoul - Rok1976
Son partito dal tornante a quota 1750 : sconsigliato, neve sufficiente per salire, ma non per scendere, quindi un po' di portage in discesa. Si puo' sciare tranquilli dai 1950 m in su (circa). Detto [...]
14/12/18 - Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin - lucaozein
Rispetto alle condizioni descritte due giorni fa da IZIO74 si è formata un pelino di crosta su alcune esposizioni comunque tranquillamente evitabili. La neve è polverosa, profonda e molto veloce. An [...]