Chambeyron (Aiguille de) dalla vetta

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessuna
quota neve m. :: 2000
nulla.
Bella salita fatta con dario,,bel posto severo e solitario,,peccato lo scarso innevamento sul versante sud che non ci ha permesso la discesa completa in sci dalla cima.


[visualizza gita completa con 7 foto]
quota neve m. :: 1800
Che emozione scendere à ski dalla vetta! Nonostante che, più in basso, tratto pericoloso di neve inconsistente su misto e ghiaccio di fusione di fianco al gendarme, abbiano “funestato” la purezza della discesa con una interruzione di 10 metri in corda doppia… Uso della corda: nota dolente, si tende naturalmente ad evitarla e non portarla, ma… in casi particolari, rammento la nord del Pic de la Fonct Sant nel marzo 2000, non se ne può fare a meno…pazienza. Tornando all’Aiguille, penso che in un buon marzo- aprile, con molta neve e temperature più basse, si possa fare senza togliere gli sci. La discesa continua percorrendo la rampa sopra il couloir Gastaldi, il traverso e giù sul pendio verso il col du Fond du Chauvet, con di fronte la scenografia di monsieur Brec e, sotto, i salti di rocia del couloir di fianco al Gastaldi.
Aiguille de Chambeyron: alta, discreta, isolata, mai snob; nei miei sogni di bambino, l'Aiguille de Chambeyron c'è sempre stata, avvolta da un alone mitico come qualcosa di lontano e chissà quando raggiungibile. Mi affascina tutt'ora, imponente, misteriosa, fuori dagli itinerari alla moda. Esistono montagne snob ed altre no. Ad esempio, les Aiguilles de Chamonix sono un po' snob, l'Aiguille de Chambeyron no. Bello anche per Marilù che l'ha fatto senza sci.
A volte ciò che è avvolto da un mistero, nel momento in cui si svela perde parte del suo fascino. Il fascino dell'Aiguille du Chambeyron rimane inalterato, come il marmo rosa della vetta. C’est le rêve.


[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: 5.2 :: E4 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1657
quota vetta/quota massima (m): 3412
dislivello totale (m): 1750

Ultime gite di sci ripido

21/04/19 - Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa - giole
Viste le previsioni ed il poco tempo l’idea era un sopralluogo, prolungato poi fino agli isolotti. Si porta fin sotto il lagarot (1h circa) poi neve pressoché continua, almeno sul sentiero. Dal l [...]
20/04/19 - Pelvo (Cima del) Canale Morandini - ORFEO
Canale salito ma non sceso per fondo irregolare,vecchie piccole slavine,crosta gli ultimi 200m. Optato per la normale,4*. Farina pendii a Nord,primaverile Sudest fino alla cascata del rio Pelvo. Dal bosco in giù 2*
20/04/19 - Schiantalà (Cima Nord di) Versante NE - MAX64
Dal Pian della Regina mezz'ora di portage, poi neve continua, splendida primaverile ben grippante (utili i coltelli) fino a 2700 mt. Di qui in su un po' di crosta ma sciabile, e nei versanti a Nord fa [...]
20/04/19 - Cobre, cima Sud Canale Nord - ceceme
Canale sud-est poco innevato ed un po' svalangato ma comunque buono per risalita. Sconsigliata la discesa in sci. Canale nord farina variabile poi conoide con corridoi da ricercare tra svalangamenti, [...]
20/04/19 - Oserot (Monte) canale N - ceceme
Molti svalangamenti nel canale ovest, pochi o evitabili nel canale nord. Farina per circa 150 MT di dislivello nel canale nord, poi variabile ma ancora sciabile. Crestina per raggiungere la croce di v [...]
20/04/19 - Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin - lakota
Dopo 25 anni, ritorno...con il ghiacciaio che è salito di 400 metri! Ma il Davin è il Davin!!! Metà superiore, buoni 400 mt., é perfetta, farina pressata, parte centrale bella ma un po più d [...]
18/04/19 - Cobre, cima Sud Canale Nord - test95
Quando ieri sera ho visto il cielo coperto ho pensato per un attimo che sarebbe stata una giornata difficile... stamattina alle 8.30 rigelo assente neve sfondosa e conoide completamente svalangato fin [...]