Pasquale (Monte) dall'Albergo dei Forni, traversata Rifugio Branca - Rifugio Pizzini

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito.
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Dormito al parcheggio solo con sacco a pelo (circa 0° C). Partiti alle 3:40 verso il Branca, la neve inizia alla diga, ben segnalata da una lampada bianca. La prima parte, e più ripida, del pendio che porta al Colle Pasquale presenta i residui di una valanga recente. Sono passato a sinistra e mi sono trovato sulla parte sinistra piena di tracce che portano sotto alle rocce dell'anticima, per poi traversare verso il colle. La cresta è larga come un'autostrada. Non ho mai tolto gli sci ne usato i rampanti, anche se possono servire.
Neve fresca anche se molto tracciata sul primo pendio di discesa in Val Cedec, poi crosta non portante, firn, e infine primaverile dopo il Pizzini. Sci ai piedi fino all'albergo dei forni.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza non troppo presto dal Rifugio Branca e saliamo in direzione Val di Rosole tenendo però la barra troppo sinistra e dovendo quindi allungare l'attacco al canale di salita del colle del Pasquale; troviamo parecchia neve, consigliati i coltelli e nel tratto finale, molto pendente, mettiamo i ramponi e tiriamo fuori la picca. Si arriva quindi sci ai piedi in vetta al Pasquale (io rinuncio perchè ho rotto un bastoncino e mi preparo alla discesa riparandolo alla bene meglio).
Bellissima discesa sulla Vedretta di Cedec in mezzo a crepacci e seracchi ... un panorama incantevole. Il percorso è sicuro, la neve assestata e i crepacci coperti. Arriviamo quindi al Pizzini e poi con una traccia bassa si arriva sino all'Alberto dei Forni dove abbiamo le auto.
Abbiamo chiesto al personale del Rifugio Branca di portarci presso l'Albergo dei Forni il materiale non necessario per essere un po' più leggeri, quindi grazie anche a loro! fine del weekend su Cevedale, che resterà impresso nella mia mente.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
gita fatta dai Forni passando dalla Branca e riscendendo alla Branca, si sale la Vedretta di Rosole, dal colle Pasquale facilmente alla vetta con sci ai piedi. Si deve scendere presto per trovare neve ancora portante.
Gita fatta con Marco e Franco mentre aspettavamo l'arrivo del corso SA2 della Scuola di Sci-Alpinismo della sez. Ligure.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Traversata fatta al contrario salendo dal Pizzini e scendendo la val Rosole. Le copiose nevicate dei giorni precedenti hanno migliorato di molto la situazione abbastanza critica di questo strano inverno. Salita all'ombra su buona traccia su neve portante e verso il colle polverosa e/o ventata. A sud, pappa difficilmente sciabile nel vallone che scende sul ghiacciaio e poi ancora portante fin verso il Branca. Da lì, io son sceso in meno di 30min con gi sci in spalla per la stradina che porta ai Forni ma in alternatina si può raggiungere il park con gli sci dall'altro versante (alcune spinte con racchette). Come sempre grandi panorami!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2100
Noi abbiamo effettuato la traversata in giornata partendo da Genova alle 2:30 e calzando gli sci alle 7:10 con l’intento di dormire al Rif. Pizzini per effettuare il giorno dopo la salita al Gran Zebrù.
Gli sci si calzano pochi metri dopo il parcheggio. Si risale per facili pendii il vallone delle Rosole. I pendii finali per arrivare al colle sono abbastanza ripidi e con neve recente, per cui hanno richiesto molta attenzione. Dal colle alla vetta la pendenza diminuisce. Noi abbiamo lasciato gli sci pochi metri sotto causa presenza di una cornice. Unica nota negativa è stato il tempo, infatti appena arrivati in vetta si è chiuso con un vento gelido e di fatto riducendo la permanenza a pochi minuti e rendendo difficile l’orientamento. Si scende sci ai piedi fino al colle, poi un tratto ripido fra roccette per raggiungere il ghiacciaio. Farina nella prima parte , crosta nella seconda parte e neve primaverile molle per arrivare al Pizzini. Nonostante il tempo la traversata è stata molto interessante e consigliata, anche se meno frequentata di altri itinerari più famosi. Con gli amici Carlo ed Ettore del CAI ULE di Ge – Sestri.


[visualizza gita completa con 6 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2178
quota vetta/quota massima (m): 3559
dislivello totale (m): 1381

Ultime gite di sci alpinismo

24/03/19 - Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II - dupadeal13
Saliti da Pont al rif. invernale con tutta calma nel pomeriggio, godendoci il paesaggio (prima volta qua per me in questa stagione). Gli sci si mettono dal parcheggio, la neve sembra che ci sia. Ma, s [...]
24/03/19 - Grand Galibier (Le) Sommet Ovest dal Col du Lautaret per il Col Termier - Eugenio88
Gita compiuta in traversata. Partiti ore 6.30 dallo spiazzo dopo il Tunnel du Rif Blanc, salito circa 150 metri di dislivello a piedi, poi neve continua fino in cima. Rigelo ottimo, si sale veloce [...]
24/03/19 - Blanchen (Gran Becca) da Chamen - barrosismo
Neve continua da poco prima degli alpeggi di Gran Chamen, ovvero 300m circa di dislivello dall'auto. Tratti innevati sulla poderale ma con troppe interruzioni per poter essere saliti e scesi sci ai pi [...]
24/03/19 - Breithorn dal Passo del Sempione - Larix66
Giornata splendida e condizioni della neve come descritte da chi mi ha preceduto; partiti con l'idea di scendere dal canale Ovest tra la cima e la quota 3401, raggiungiamo l'imbocco del canale che si [...]
24/03/19 - Niera (Roc della) da Chianale - ceceme
Conviene andare a piedi seguendo la strada fino alle grange Vasserot dove, poco dopo, incomincia la neve. ( 20 minuti di portage). Da lì si sale senza mai togliere gli sci ma cercando l'itinerario t [...]
24/03/19 - Rothorn da Simplon Dorf - titty79
evitata la prima parte di strada e saliti per prato verso un alpeggio... neve non immediata dall'auto ma comunque dopo pochi minuti..comunque scarsa ... recuperata la stradina con neve ora poco piu' [...]
24/03/19 - Breithorn dal Passo del Sempione - skeno
Discesa strepitosa, giunti a quota 2800 invece che seguire il percorso dell'andata ci siamo buttati sul versante sud verso Egga, su neve cotta a puntino fino a quota 1900 dove si segue poi la stradina [...]