Chateau Blanc da Planaval

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
La quota neve indicata è dove si calzano gli sci salendo lato Glacier e tra breve ci saranno diversi metti leva anche dopo oggi più o meno si passava. Le idee erano altre ma come ieri visibilità ridottissima salendo e il gps è venuto comodo per orientarsi nel bianco. A 2700-2800 si sbuca sopra le nuvole e due dita di farina nuova rendono tutto bianco. Arrivato al colle tirato dritto fino al Rutor oggi visti solo 6 skialp lato Francia. Discesa sul ghiacciaio non male due dita di farina su fondo duro. Tornato sotto il colle salito in vetta allo Chàteau Blanc sci ai piedi su farinella cotta. Discesa lato Orfeuille su neve bella parte alta peccato per la visibilità, mappasone nella parte centrale e di nuovo divertente sotto. Con qualche metti leva si arriva ancora a 200m dal paese.
In solitaria visto lupo con la sua preda..

Salendo lato Glacier
Lupo con la sua preda
Si esce dalle nuvole
Direzione Rutor
Vetta Rutor
Non male sul ghiacciaio
Vetta Château Blanc
Pala finale non male
Mapasone divertente
Iniziano i metti leva...

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
primo tratto con numerose valanghe che ostacolano il cammino
superato questo tratto la neve fresca caduta da poco è un pò ventata ma senza croste dure
sul ghiacciaio splendida neve
eliski in azione al Colle del Rutor ma oggi hanno risparmiato il ghiacciaio dello Chateau Blanc
neve assai dura per arrivare al colletto sotto la cima, ho faticato un pò anche con i coltelli
bella discesa a patto di stare nelle zone dove il vento non aveva portato via la neve fresca
i tratti svalangati si possono aggirare salvo brevi tratti
oggi nessuno in giro ma diverse tracce pre nevicata
fino all'alpeggio dell'Orfeuille già presente una traccia recente che però continuava lungo i ripidi pendii sulla destra salendo
io ho preferito tracciare nel pendio sotto la Becca di Cerè


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti come da itinerario descritto, veloce e ripido sentiero che porta sopra Glacier e dall'inizio della piano si calzano gli sci. Saliti nella Gorgia fino al pianoro dove arriva l'elicottero e qui su bei pendii fino in vetta. Solo gli ultimi metri prima del colle un po' ventati ma cmq salito sci ai piedi e senza rampant fino in vetta. Discesa dalla vetta su neve morbida nel tratto al sole poi farina compressa nel pendio sotto il colle, ripellino a prendere la Vale e bissato l'ultimo pendio. Discesa su neve varia ma sempre ben sciabile lato Orfeuille e sci a spalle per meno di 300m seguendo la strada con qualche metti leva.
In compagnia della Vale.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Confortati dall'assenza dell'eliski,decido con due cari amici di percorrere questo classico itinerario.Il portage non è indifferente,la neve è continua da quota 1900.Il rigelo è buono e in alcuni tratti utilizziamo i rampant.Delicati gli ultimi metri per uscire dal pendio finale in cresta.Cima raggiunta con ramponi su neve morbida.Panorama a 360°.In discesa la neve è migliore nella parte superiore,mediamente è in via di trasformazione.Pendii e valloncelli molto adatti allo sci.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: da Planaval
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
andati e tornati via Orfeuille, l'altro itinerario non ha più neve fino ad almeno 2200 m
discesa discreta ma a tratti ha ancora i segni dell'azione del vento
[email protected]


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Neve dall'auto 15/20 cm. Se si hanno sci nuovi, è meglio scendere a piedi dall'alpeggio Orfeuille in giù. Io, usando la tecnica della raspa e seguendo la strada, sono riuscito ad arrivare - senza far danni - fin quasi all'auto con i legni di carbonio ai piedi.
Da pian Petet all'alpeggio Orfeuille si riesce a scendere bene (con un minimo di attenzione nella parte bassa).
Da pian Petet fino al ghiacciaio ... spettacolo...con 50/60 di fresca bellissima (ovviamente mentre dovevo tracciarla, non è che mi piacesse molto).
Nei pressi del colle e sotto la cima il leggero venticello ha iniziato a compattare la neve che, per il momento, era sciabilissima.
.
Sono salito e sceso in sx orografica. Ci sono un paio di risalti nella gorgia che non sono comodi da passare. Di solito in primavera, si passa molto più facilmente perché è tutto livellato.

Scusa Luca e scusa Cri/Micheline...ma oggi dovevo strare con me.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: snowboard
Gran gitone, bello e ancora consigliato, in una giornata abbastanza soleggiata con nubi di passaggio e un piccolo temporale. Rigelo scarso nella parte bassa, buono oltre il primo canale. Discesa verso le 12, molto bella con fresca umida sul ghiacciaio, firn ben rinvenuto nel lungo pendio-canale fino al piano, quindi ultimo ripido canale verso l'alpeggio su compatta estiva che non ha eccessivamente mollato. In salita meglio seguire la stradina, i vari tagli sono scomodi e boschinosi, diverse valanghe hanno fatto purtroppo strike della bella vegetazione. Il primo ripido canale ha neve morbida in superficie e facilmente gradinabile, uscita per la massima pendenza sul bel pianoro da cui si scorge l'ampio vallone. Dai 2300 fino al ghiacciaio neve non portante (almeno con 80kg e tavola a spalle) quindi discreta fatica sfondando una ventina di cm, in alto meglio fin nei pressi del ghiacciaio dove diventa man mano portante con qualche dito di fresca, più abbondante nel pendio che porta in vetta.
Begli squarci in punta con ottima visibilità sulla testata della valle e cime limitrofe, ramponi per la vetta ma fattibile anche senza su buone peste esistenti. Discesa molto bella dal colle e per tutto il ghiacciaio, appena oltre ci ha colto alle spalle un'abbondante nevicata, presto esaurita, la visibilità verso valle è comunque sempre stata buona. Trasformata morbida su tutto il pendio canale, neve sempre ben curvabile, niente croste o cedimenti trovati in parte in salita. Verso il fondo tenendo la destra si trova una bella crestina con gran vista Grande Rousse e cime vicine e senza spingere si arriva all'imbocco dell'ultimo canale. Qualche timore per eventuali marcioni invece fondo più che dignitoso anche nel ripido ingresso, poi splendido pendio su cremina e belle curve fino all'alpeggio. Dopo il pianoro occorre tenersi alti per passare il torrente poi abbiamo rinunciato a ramaglie e boschinismo e scesi per stradina tavola a spalle. +1900 e discreto mazzo ma ambiente e gita superbi. Salut!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottime per il Chateau Blanc, rigelo buono sino al pendio finale rivolto a nord, qui 20 cm di farina da tracciare. Condizioni di sicurezza ottime, iniziato discesa alle 10 ed è meglio non tardare troppo, i pendii prendono sole dalle 6 del mattino. Sci dalla vetta su divertente farina sino al ghiacciaio, poi splendido firn sino sotto alle prime baite. Poi cinghialando su valanghe abbiamo tolto sci a 5 minuti dalla macchina. In salita portato sci sino al pianoro sotto prime baite. Occhio ai fragili ponti di neve per scavalcare i numerosi torrenti nella parte iniziale della gita!

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: La macchina si lascia a Planaval. La dopo la strada è chiusa.
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo saliti e scesi dal lato della "Montagna del Ghiacciaio", perchè la discesa del primo tratto ripido del vallone Orfeuille sembrava eccessivamente fradicia. Fermati al colle dello Chateau Blanc, qualche gonfia di troppo in punta.... Il tratto di portage lungo l'Alta Via è praticabile abbastanza bene (salvo qualche scavalcamento di albero abbattuto) e gli sci si mettono subito sopra il gradino roccioso. Attenzione sopra la presa d'acqua : il canalone di valanga, da attraversare necessariamente, scarica spesso..
La discesa lungo quel che resta del ghiacciaio è molto bella, pur in neve abbastanza molla. Molte tracce di eliski.
Con Daniela, velocissima ed allenatissima.
Solo noi sulla gita. Posti bellissimi. Meno male che non c'erano elicotteri in giro...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada ok ma oggi problemi di parcheggio dovuti alla gara.
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Altra ottima salita a seguire il tour du Rutor. Oggi, a differenza di ieri, bellissima giornata e tantissima gente a seguire la gara. Partiti appena iniziava a fare chiaro e saliti direttamente allo Chateau Blanc passando dal percorso di discesa degli atleti, arrivati sugli ultimi metri di salita giusto in tempo per veder transitare i primi e visto una buona oretta di gara dal punto più alto.. Discesa di rientro tranquilla su traccione segnato dai tantissimi passaggi..
Bella giornata e ottima salita divise come sempre con Monica, bravo Mathias in gara e complimenti a tutti gli atleti e un salutone ai vari amici Gulliveriani incontrati oggi in zona.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
in occasione dell'ultima tappa del Tour du Rutor partiti con le frontali traccia evidente (bandierine) giunti appena in tempo per veder arrivare i primi in cima allo Chateau Blanc, scesi sul tracciato di gara tritato al punto giusto altrimenti sarebbe stataa dura, viste le condizioni di crosta.
giornata da incorniciare sole e vento freddo in cima non una nuvola, in ottima compagnia con Daniela, Paola,Nives, e Marco Parenti
discesa comunque divertente mescolati con gli atleti (tantissimi)


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ultima tappa della gara "Tour du Rutor".
Mi limito a pubblicare solo qualche foto per coloro che, purtroppo, si sono persi questo spettacolo!
Un saluto a tutti i gulliveriani incrociati sul percorso.
Un plauso agli organizzatori (in particolare a Marco...se non era per lui, io avrei continuato ad usare i bastoni da raspa...grazie!)


[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica


Finalmente meteo splendido, solo un po' di vento in alto.
La farina comincia a diventare crosta.
La traccia, cancellata dalla neve di riporto, l'ho trovata ribattuta da silverrain & C.
A 1700m mi ha raggiunto e superato Livio Berta che e' arrivato in punta, mentre io mi sono fermata al colle, 3266m.
In compagnia di Radio Monte Carlo


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Tanta neve al parcheggio
attrezzatura :: scialpinistica
La pala finale in condizioni strepitose, bella neve polverosa.
Scendendo, invece, trovato un po' di crosticina non portante ma non particolarmente fastidiosa.
Finale un po' cartonato.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Parcheggiato lungo strada per presenza neve
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata fredda, 15 gradi sotto zero alla partenza alle ore 10... La neve recentemente caduta ha incrostato qualsiasi cosa rendendo il paesaggio fiabesco... Una decina di centimetri in basso e fino ad una trentina in alto... Traccia di salita presente fino al primo alpeggio (sommerso), dopodiché più nulla... Qualche piccola placca a vento nei cambi di pendenza, neve perlopiù gessosa in alto, mentre in basso è farina di prima qualità.Non raggiunto la cima per il freddo cane. Fermato di poco sopra al colle, per la cima credo bastino i rampant. In basso si sentono un po' le vecchie tracce da eliski ma nulla di proibitivo... Salita effettuata con sole pieno... La discesa sarebbe stata bella, se non fosse stata nel whiteout più completo... Seguito dunque fedelmente le tracce di eliski recenti. Dal limite del bosco visibilità migliore e neve top!!!

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in ottime condizioni, non ci fossero i pendii tritati dall'eliski, neve da 5 stelle.Giornata fresca -7 alle 7 a Planaval, traccia un po' gelata nella parte bassa, poi nessun problema fino in vetta. Ritracciato il pendio dal colle alla vetta, raggiunta sci ai piedi. Vento fresco in cima. Ottima discesa, neve ancora fresca, anche le traccie presenti non davano fastidio. Alcuni giri di eliski e solo altri due skialp diretti verso il Rutor.

[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Planaval seguendo una traccia che ravanava un po’ nel bosco... ma essendo fatta andava benissimo! Traccia fatta da due veloci scialpinisti che ringraziamo. Nella parte bassa potrebbero essere utili i rampant poi più nulla fino in vetta. Salita regolare con un’infinità di inversioni. Tolti gli sci per un paio di metri per raggiungere la cresta finale e poi di nuovo ai piedi fino in vetta. Discesa bellissima per un migliaio di metri (5*) poi lo strato di neve nuova diminuisce e si inizino a sentire placche gelate sottostanti, dove è tirato il vento belle esposte... comunque sciabili (3*).
Con Bubbola, Annalisa, Germano, Livio, Lorenzo, Marco e Roberto. Un paio di giri di heliski e alcuni velocisti che partono tardi tanto ci superano sia in salita sia in discesa... Sole e fresco.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
La nevicata di ieri ha depositato 10/15 cm di fresca su tutto il percorso. Fino all'alpeggio la neve è più pesante e si sente il fondo duro sotto (che però non da fastidio). Dall'alpeggio fino al colle, la neve nuova è più fredda e ha una buona sciabilità. Il tutto sembra ben stabile; oggi ci sono state solamente delle piccole scariche di neve fresca dalle ripide balze rocciose esposte al sole. Sotto la cima c'è un accumulo ma la parte più pericolosa era già venuta giù nei giorni scorsi.
Tanti con il frullino...hanno arato ben bene anche se ci sono ancora tanti spazi da disegnare...nessun altro con le pelli.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok sino a Planaval
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Sì spalla un bel po' fino ai primi alpeggi, poi con neve dura sui ripidi abbiamo calzato i rampant.
Discreta discesa su neve non ancora del tutto trasformata. Alcune zone spettacolari altre meno belle.
Ambiente stellare!
Con Lauretta e Giovanni


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partito alle 7.10 da Planaval, sci ai piedi poco prima di Orfeuille, ottimo rigelo e bella salita diretta. Ramponi per la cresta finale. Gran panorama. Iniziata la discesa alle 11.30, primo pendio con neve ventata, neve dura sul ghiacciaio (vento freddo), da quota 3000 splendida primaverile. Tolti gli sci a 1850. Bellissima gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Planaval alle 6.15, temperatura +4°, tempo sereno, assenza di vento, 200mt a piedi, buon rigelo, ultimo tratto tracciato dal socio, discesa su tutti i tipi di neve, a dx ancora un po' di farina, ma in trasformazione, poi crosta portante (a tratti un po' meno) dall'ultimo canale sopra Orfeuille primavera. Utilizzando le slavine si riesce ancora a guadagnare qualche metro.
Forse qualche grado in meno sarebbe stato gradito.
Salita con il President, oggi una locomotiva, io un tender!!
Nonostante la giornata spaziale e le buone condizioni oggi per me uno Chateau senza infamia e senza lode.
Bella gitarella...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi giornata e gita spaziale, uno dei migliori Chateau Blanc della mia carriera, per di più fatto in assoluta solitaria, salvo 7/8 volteggi dell'elicottero che però non hanno disturbato ( in tutto erano una decina di francesi). In basso ovviamente la neve manca un po' e bisogna attraversare i soliti fondi di slavina quest'anno abbastanza sporchi di pietre rami e terra, poi appena sotto l'alpe Orfeuille tutto cambia e sono salito su neve dura con ottimo grip liscia come un biliardo, fin sotto la calotta glaciale dove l'altro ieri erano caduti 10 cm di neve fresca che mi hanno obbligato a battere la pista fino in cima. Mi sono fermato al colletto sotto la cima perchè ne avevo abbastanza poi verso le 11.45 discesa da favola in assoluta solitudine con farina morbida in alto e quasi firn per il resto fino ad Orfeuille, con un tratto ancora di farina nella parte bassa del canalone sulla estrema dx orografica, poi dopo l'alpeggio si riesce attraversando con cautela le slavine ad arrivare 100/150 m sopra Planaval sci ai piedi.
Consigliata per il weekend


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata super con temperatura corretta , -8 alla partenza . Più caldo al sole in alto e poi freddo sopra i 3000 .
Percorso molto bello e ben tracciato , oggi poche persone 7 / 8 e solo 2 voli di eliski che non ci hanno disturbato .
L ' ambiente ed il meteo sono stati da 5 stelle , la neve invece è stata bella solo per brevi tratti per il resto il manto nevoso era molto disomogeneo e richiedeva molta sensibilità per interpretarlo . Nel complesso grande gita in giornata da Genova .
In 3 con Ermanno e Margherita , un bravo a chi è arrivato in vetta con noi alle 14 partendo poco prima di mezzogiorno !!!!



[visualizza gita completa con 7 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo innevamento sin dall'auto. I pendii mi sono sembrati sicuri. Neve ventata con alternanza di zone ben sciabili su farina, croste di piccolo spessore e lastroni da vento duri. In basso sono visibili le numerose tracce lasciate nei giorni scorsi. In alto il vento ha lisciato maggiormente che in basso. Oggi il frollino ha fatto solo un paio di rotazioni, però, sul ghiacciaio, questa mattina sono atterrati anche due ultraleggeri. Giornata stupenda. Ho incrociato solo tre persone con le ciaspole (una guida + 2 clienti) che ringrazio per avermi battuto buona parte della salita.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: tutto ok
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Visto la recente nevicata decidiamo per questo itinerario 50 cm di fresca alla partenza -7 lasciava preludere a una bella sciata fino sopra la malga buona farina poi fatto il canalino ripido un disastro il vento ha distrutto tutto quindi arrivati a metà gita siamo tornati sia per i grandi accumuli che per la pessima sciabilità della parte superiore con Andrea e Carlo

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ottimo a planaval
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ci siamo fatti attirare quest'oggi da questo itinerario al sole, viste le temperature rigide in VDA...partenza on ski dall'auto, seguito labili tracce ricoperte dal vento usato i rampant nel canale ripido sopra la malga,qualche togli e metti sempre nei tratti un po' più ripidi del percorso... Non siamo giunti in vetta ma ci siamo fermati 200 metri di dislivello prima a causa del freddo pungente e dagli innumerevoli sastrugi che avrebbero reso la discesa non proprio così entusiasmante!! Neve di tutti i tipi, in alto se si cerca,si trovano zone in neve portante con farina pressata divertente fa sciare, un po' di farina e crosta non portante a seconda delle esposizioni... Sci praticamente all'auto seguendo la strada, facendo attenzione a qualche pietra affiorante... Buone gite

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza con sci da planaval circa 30 cm. La gita oggi meriterebbe anche 5 stelle se non per la parte iniziale sino alla fine del bosco su neve un po crostosa ma comunque oggi ben sciabile. Il resto uno spettacolo... solo piccoli tratti di neve un po ventata poco prima del ghiacciaio. Utili i ramponi oggi per raggiungere la cima . Tracciatura da cima a fondo in alternanza io e luigi ,nessuno in zona pendii tutti per noi.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti e scesi passando da Orfeuille, la neve inizia poco dopo il paese e da li è continua fino in vetta. Tempo molto meglio del previsto e neve molto meno umida almeno in salita del giorno precedente. Arrivati al colle la vetta viene avvolta dalla nebbia e allora preferiamo salire gli ultimi metri con ramponi e picozza. Arrivati in vetta cielo blu e discesa con ottima visibilità. Prima parte sul ghiacciaio crosta portante con una spolverata di fresca, parte centrale neve umidissima molto poco coesa.. e parte bassa bella primaverile.
In compagnia della Fede sempre con la sua tosse :)


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
portage di circa un'ora fin sopra le baite di Orfeuille poi neve continua che già al mattino mollava, da metà alla cima ritracciato su bella neve caduta mercoledì notte, giornata caldissima senza un filo di vento, sono salito in canottiera fino in cima, non servono rampant e dal deposito sci alla cima abbiamo usato i ramponi e la picca,ma non servivano, discesa parte alta con bella farina poi primaverile, si scende ancora fino quasi alle baite.
oggi in compagnia di Paola e Giuliano.
le foto le metto in seguito.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: comodo parcheggio 100mt prima della sbarra
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gita fantastica! Saliti dall'itinerario descritto come discesa. Portage fino alle stalle di Orfeuille (45 min) poi neve trasformata con consistenza diversa fino in cima. Discesa fantastica: 30cm di polvere su crosta portante sul pendio dalla cima, poi firn leggermente smollato e poi marcetta su firn in fondo; con lingue di neve ci si porta a buon punto in fondo.
con i wretch boys più Sergio e Giamba


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Pendii ideali per lo scialpinismo, sciata entusiasmante dalla fine del ghiacciaio fino a Orfuilles.

Partiti da Planaval verso le 6 con +2 e cielo limpido. Si risale la strada pestando qua e la' neve finche' diventa continua al pianoro che precede le baite di Orfuilles. Il canale si presenta in neve compatta e ben gelata, proseguo a piedi . Superato il canale vediamo alti nel vallone Izio1974 e socio che ci battono la traccia (grazie). Arriviamo al ghiacciaio insieme alle nebbie che rendono l'aria estremamente umida. Raggiunto il colletto tra cima e anticima proseguo a piedi per gli ultimi metri (polvere che scivola sotto gli sci lasciando neve dura). La vetta è immersa nella nuvola e sferzata un intenso vento gelido che non ci invoglia a rimanere piu' dello stretto necessario.

Rapida discesa dal pendio nord in bella farina. Sul tratto in piano del ghiacciaio crostraccia, ma appena cambia l'esposizione (da N a E) e aumenta la pendenza la neve si trasforma e diventa un bel firn che permette bellissime serpentine fino a Orfuilles. Sui tratti piu' ripidi dai 2500m in giu' la neve è particolarmente umida e lo strato superficiale (20/30cm) scivola su quello sottostante, ma al momento nulla di preoccupante.

Sci ai piedi su resti di valanga fino a circa 1600m (che regalano ancora qualche bella curva) e in pochi minuti a piedi si è alla macchina.

Gran gita, su pendenze ideali per lo scialpinismo.

Il tempo non è stato troppo clemente,
ma tutto da aspettative e la parte sciistica ha entusiasmato.

Consigliabile.

Ringrazio Simone, gran ciaspolatore, per la compagnia.

Alla prossima,
Lore


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida gita in ottime condizioni, noi siamo partiti presto, alle 5, per raggiungere anche il Rutor. La neve continua si trova appena prima della baite di Orfuilles, saliti il canale con i ramponi e poi sci ai piedi con rampant. Raggiunto il colle, dopo una breve discesa, abbiamo attraversato fino al Rutor. Li prime nuvole e vento forte. Discesa, risalita del colle e poi salita in cima allo Chateau Blanc su bella traccia. Anche qui in cima nuvole, ma meno vento. Splendida discesa per i primi metri, su ottima neve farinosa, poi breve tratto sul ghiacciaio, con un po' di crosta(ma facilmente sciabile), e poi splendida neve primaverile, rimollata il giusto. Gran gitona!

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ottimo, parcheggiato poco prima planaval
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni molto buone.Non a caso la scelta quest'oggi è ricaduta su questo itinerario con esposizione Nord-Est,considerando la pessima qualità della neve alle altre esposizioni,soprattutto Nord e Nord-Ovest.Partito alle 7 con 2 gradi positivi,la neve la si calpesta fin da subito, 150 metri di dsl dall'auto,su residui di valanga, ho preferito però portare gli sci a spalle appena sotto l alpeggio da dove diventa continua! Salita con buon rigelo e neve dal buon grip che non ha richiesto l'uso dei coltelli, tutto solo oggi, nessuna traccia presente, neve portante,fatta eccezione in un piccolo tratto da quota 2800 a quota 3000,dove c'era una leggera crosticina, neve lavorata dal vento dai 3000 in su,bella polvere nell'ultimo tratto ripido che porta alla vetta, qui ho deciso di caricare gli sci sullo zaino e salire a piedi a causa della neve fresca su fondo duro che faceva partire lo sci di lato!Discesa affrontata verso le 11 su bella farina, per l'appunto, nei primi 300 metri, qualche piccola zona di crosta in un solo piccolo tratto di ghiacciaio ma comunque facile da sciare,infine bella neve trasformata sul resto del percorso!Arrivato a quota 1600 con gli sci con qualche gava e buta!!! Molto consigliata... Buone gite

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
30/40 minuti di portage fino circa a 1800mt scavalcando vecchi coni di valanga. Neve dura fino al ghiacciaio. Rampant necessari. Cresta con molta neve, da tracciare ma agevole da percorrere. Primo pendio su 20cm di neve farinosa, ottima. Niente vento forte ne le temperature glaciali previste, ma l'arietta fresca ha consentito una bella salita e non ha fatto mai mollare la neve in discesa. Il risultato è che la sciata ha patito un po' il terreno duro. Comunque tutto sommato non male. Per valanghe siamo arrivati a 10 minuti dall'auto. Incredibilmente nessuno in giro, solo noi in una giornata strepitosa e su un percorso molto bello. Con la grande compagnia di Simo, Enri e Giacc.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Mezz'ora di portage tra valanghe a blocchi, poi tutta da tracciare fino in cima. Dura fino a 2500 (con sopra un po' di farina oltre i 2000), fresca moderatamente ventata fino a 3000, poi farina. Un aereo giallo si è fatto 3-4 giri atterrando al colle, fortunatamente ha scaricato solo 2 clienti e non hanno fatto grandi tritamenti. Arrivati senza problemi in cima sci ai piedi. Goduriosa fino ai 3000, poi da interpretare ma ben sciabile (dipende molto da quante gambe sono rimaste e tipo di sci), sotto i 2500 trasformata e nuovamente goduriosa. Gli ultimi 200 metri su valanga lisciata e trasformata e 5-10 minuti di portage fino alla chiesetta (suppongo Ressaz).
Purtroppo qualcuno non è potuto venire, compreso quello che ha proposto questo bel gitone.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Noi siamo partiti da poco prima dell'abitato di Planaval (bivio a sinistra con parcheggio e divieto d'accesso) e siamo saliti dall'itinerario che nella cartina qui è indicato con la freccia rossa in discesa.
5 minuti di portage, 15 minuti circa di salita un po' scomoda (resti di valanga. rami ecc...) poi bellissimo itinerario e buona copertura nevosa. In punta sci ai piedi.
In discesa bella neve dalla cima fin dopo il ghiacciaio (ventata ma morbida e ben sciabile), poi primaverile con piccoli accumuli da vento qua e la, ma sempre discretamente sciabile.
Oggi con la forte Guida Alpina Giorgio Villosio.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Gran bel gitone .Partenza sci ai piedi alle 6,45 con ottimo rigelo.
Sceso per primo verso le 10,30 trovando nel pendio sotto la punta bella farina e tratti vergini.
Un breve tratto con crosta non portante poi stupenda sciata su neve che mollava il giusto sino alla macchina.
Molta gente.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente un gran gitone e una giornata spaziale!
Stanotte buon rigelo che ha agevolato non poco la salita, neve fresca dai 2900mt in poi e traccia da rifare su 15/20 cm di fresca e vento solo sul ghiacciaio.
Si parte praticamente con gli sci dall’auto(200 mt lineari a piedi), in salita non conviene seguire la stradina per la presenza di distacchi di fondo, il cui superamento fa perdere tempo, meglio stare sulla sx nel rado bosco e seguire quello che è stato il percorso di discesa del recente Tour del Rutor, giunti agli alpeggi Orfeuille si imbocca l’evidente ripido canale ( utili i rampant se c’è stato rigelo) al cui termine si entra nella splendida conca che, per una serie infinita di dossi porta, con ultimo strappo ripido, al ghiacciaio e, finalmente, si intravede la cima.
Noi non abbiamo raggiunto il colle ma abbiamo percorso l’ultimo ripido pendio che porta alla cresta sulla sx della cima, autentico belvedere su tutte le cime della Valgrisa (ben innevata) e sui principali colossi Valdostani.
In discesa bella neve fresca fino al ghiacciaio, poi più lenta ma sempre ben sciabile, da quota 3100mt e fino ai 2900mt crosta non portante, dopo questo tratto bella primaverile e marcione ben sciabile ma faticoso negli ultimi 300mt.
A parte due skialp visti al colle ed uno depositato dall’elicottero sul ghiacciaio, nessuno in giro.
Gita da consigliare se c’è rigelo, mettendo in conto il notevole sviluppo (17Km A/R) e il dislivello importante, a noi l’altimetro ha segnato oltre 1900mt di dislivello.

Bellissima gita condivisa con il bionico Enzo che, dopo i 1400mt fatti ieri in bici, non ha battuto ciglio e non ha dato segni di stanchezza………………io invece bello cotto ma soddisfatto per aver raggiunto una cima a cui tutti e due tenevamo particolarmente.


[visualizza gita completa con 18 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata azzeccata, d'altronde (per la meteo)mi sono affidato al "Colonnello" che dopo attenti studi di vari siti ha stabilito che oggi era il giorno BUONO !
Lascio a Renato il resoconto dettagliato della gita con foto relative, io sono lo "Stellografo" e mi tocca il gravoso compito di mettere le stelle.
La sciabilità oggi si deve dividere in più zone. La zona vetta fino al falsopiano del ghiacciaio leggermente ventata/portante ( goduriosa) 5* - dal ghiacciao per 200 m dislivello crosta/np (è un mondo difficile) 1* - poi per circa 900m firn più o meno portante (divertente con attenzione) 4* - dall'alpe Orfeuille in giù marcia ma con fondo compatto dovuto ai tanti passaggi del Tour du Rutor (attenzione alle piante) 3*.
Non so se la media corrisponde, ma per me va bene così ! !
Ringrazio Renato che ha accettato con entusiasmo la mia proposta di gita. E che con pazienza ha seguito tanti siti meteo per poi azzeccare in pieno la più bella giornata di questa pazza settimana.
Visto che per la meteo abbiamo rinunciato a tre giorni in Valtellina, oggi ne abbiamo fatta una al prezzo di due !!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada ok fino a Planaval
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti per vedere il Tour del Rutor fino al punto più alto della gara, oggi abbassato intorno ai 3000 mt. a causa della scarsa visibilità. Oggi impensabile uscire dai percorsi segnalati sia in salita che in discesa, un peccato, perché la gita e la gara meritavano un tempo migliore. Scesi prima di mezzogiorno insieme agli ultimi concorrenti sul percorso segnalato (benedette bandierine...) ormai tritato dai tanti passaggi sotto una fine nevicata in alto che diventa pioggia scendendo. Ottimo lavoro degli organizzatori che hanno gestito al meglio condizioni difficili e un applauso agli atleti...
Bella gita e bella mattinata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Anche oggi bella gita al seguito del tour du Rutor. Seguito il percorso di gara, obbligati in quanto oggi visibilità nulla, e non seguire le bandierine del percorso oggi non era il caso! Discesa invece molto bella e divertente, con prima parte su pochi cm di neve fresca e poi percorso ben battuto dai passaggi su neve morbida/marcia, sci ai piedi fino a Planaval.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Eh no! Sono salito con il gruppo dei tracciatori per aiutare a preparare la tappa di domani del Tour du Rutor, ma non siamo neanche arrivati al colle...prima di criticarci però, date un'occhiata alle foto per capire in che condizioni siamo saliti. Per dispetto, la meteo ha migliorato quando ormai eravamo già scesi.
Neve: polenta! C'è sempre da imparare: oggi mi hanno spiegato i criteri con cui devono essere posizionate le bandierine...ecc.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni completamente cambiate rispetto a ieri (grazie Eolo..)
Partiti le 8.30 con -5 cielo sereno e solo una leggera brezza a tratti.
Ritracciato completamente dall'alpeggio in su,tempo di arrivare fuori dal primo canale ed era tutto pesantemente coperto..nevischio e vento a tratti forte.Fermati a quota 2600 x visibilità nulla e perdita dell'orientamento.
Discesa in prevalenza crosta da vento con rari tratti farinosi comunque tutti da riporto da vento,solo nel bosco i nbasso ancora della bella farina ma molto tracciata.Sciabilità discreta x fortuna,visibilità migliorata dopo circa 300mt di discesa.
Oggi è andata così..peccato

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: regolare
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
150 m di neve ventata sciabilissima sotto la cima, il resto neve polverosa fino in paese. Qualche breve tratto di crosticina da fusione e rigelo nei tratti più al sole della parte bassa, ma sempre ben sciabile. Pendii ovunque tracciati (eliski), ma con ancora spazi su cui sbizzarrirsi. Condizioni di stabilità buone.
Il rialzo termico dei prossimi giorni potrebbe favorire la formazione di croste da fusione e rigelo.
Grazie a Stefano, ideatore della gita e ad Alex per le informazioni.
Gita pre-lavoro in compagnia di Roberto, Fabrizio, Luigi e Stefano, con cui mi scuso per aver messo loro un po' di fretta.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
gita in condizioni più che buone, peccato solo per la mancanza di neve nella parte bassa che obbliga ad un portage di 20' / 30', poi prima dell'alpeggio di Orfeuille l'interpoderale diventa perfettamente innevata.
Io ho seguito l'itinerario di sx (dx orografica) che è un po più diretto ed evita di perdere un po' di quota. Consigliati i rampant al mattino presto nella parte bassa.
Oggi pochissimi skialp in salita da Planaval, mentre il grosso proveniva in traversata dal Rutor ( è intervenuto l'elicottero del 118 per evacuare alle baite di Orfeuille una skialp di un gruppo di bergamaschi che ha avuto un banale incidente ma è rimasta immobilizzata ).
Per quel che riguarda la neve, a parte qualche crosta infida nel pianoro sotto la vetta, per tutto il resto del percorso era sciabilissima sia con croste portanti morbide che con firn primaverile.
Un saluto ai 3 svizzeri ticinesi incontrati alla partenza al loro primo Chateau Blanc


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulite
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Salita sempre emozionante. Siamo riusciti ad arrivare in punta senza problemi. Per la discesa La neve in alto é ventata ma non così brutta basta cercare. La parte inferiore oggi neve primaverile.


Buone gite a tutti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Fino all'alpeggio erba umida ma ben portante (vedi foto ; ).
Dal pianoro oltre l'alpeggio neve portante (più o meno). Ci siamo fermati al colle dello Chateau ben stufi di essere schiaffeggiati da folate di vento...non freddo fortunatamente. Solo un piccolo tratto sul ghiacciaio con sastrugi. Per fortuna sempre ben sciabile (erba a parte).
Sky 4wd non smetteva di impanarsi nella neve, che sagoma!!!


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per fare l'Ormelune,arriviamo a Bonne e piove,aspettiamo che il tempo migliori ma niente da fare...Ripieghiamo dunque allo Chateau Blanc,scelta azzeccata,poichè solo qualche passaggio di nuvolotti limita la visibilità,ma alla fine il tempo tiene...Sci in spalla solo per un breve tratto di poderale,nessun rigelo notturno,traccia di salita agevolata,nella parte alta nella notte ha messo giù una decina di fresca un po fastidiosa a causa del continuo zoccolo che andava a crearsi sotto lo sci...coltelli lasciati nello zaino,vento in cima!!!Discesa non male,pensavo peggio,ma le alte temperature hanno favorito una sciata più dolce sui solchi creati nei giorni scorsi...Con i soliti treni Erik e Luca!Buone gite

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: n.n.
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi, vista la reperibilità incombente per il weekend cerco di vincere il sonno e la stanchezza, e mi regalo questa bella gita che da tempo volevo fare.
Partito da Planaval alle 6,15 incamminandomi lungo la poderale per Orfeuille. Anche se dopo poco la neve è presente sulla strada, evito di calzare gli sci. Un po' perché il rigelo è ottimo e dovrei già mettere i coltelli ma anche perché tutto sommato si riesce a camminare senza pestare la neve e con le pelli si dovrebbero attraversare troppi tratti scoperti. Calzo gli sci a circa 1850m dove poi la neve è continua e riesco a fare a meno dei coltelli fino poco sopra le baite di Orfeuille. Da lì in su però, visto il fondo sconnesso dai vecchi passaggi e l'ottimo rigelo, i coltelli sono divenuti indispensabili. Purtroppo, proprio per questi motivi la progressione si è fatta un po' faticosa e il ritmo è diventato un passo avanti e un passo indietro (anche perché le pelli sono alla frusta...).
Tuttavia, pur perdendo un sacco di tempo e faticando non poco riesco ad arrivare in cima in circa 3 ore e un quarto (in punta con gli sci ai piedi). Avrei però dovuto prendermela un po' più con calma viste le basse temperature in quota (dovute anche ad un venticello freddo da nord-ovest), in quanto la neve di mollare non ne voleva sapere.
Sceso quindi dopo lunga attesa poco prima delle 10.30, ho trovato fino ai 2800-2900m farina asciutta pressata ma il fondo duro e sconnesso si sente tutto. Poi via via meglio mano a mano che si perde quota ma sempre con fondo sconnesso e fastidioso che non ha permesso curve "leggere". Rientro sulla poderale con qualche pietra che rotolava giù (occhio!!).

Solo io in tutto il percorso, ad eccezione dei soliti elicotteri.........

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Altra splendida giornata al seguito del Tour du Rutor. Sci ai piedi dalla macchina. Suggestiva la fila di frontalini di spettatori che alle sei salivano verso lo Chateau Blanc seguendo il percorso di gara. I migliori sono scesi dalla cima a sci dritti!! Discesa ovviamente molto tritata e con un occhio alle spalle per vedere se arrivava qualche "missile".

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
partito alle 6.20 da Planaval con 2 ragazzi milanesi in ciaspole e il loro cane, ottima traccia fino in cima seguendo il canalone di sinistra (dx orografica) temperatura e visibilità ottime.
Nonostante la vicina competizione sul Rutor c'erano almeno una trentina di skialp e per fortuna nessun elicottero,
La neve era da 3 stelle e mezzo sopratutto nella parte media e bassa, io sono sceso quasi in solitaria nel canalone della sx orografica dove ho trovato amplissimi pendii vergini con neve di buona qualità soprattuto nei pendii rivolti verso nord,
Sopra l'alpeggio di Orfeuille il canalone era tracciatissimo poi neve quasi trasformata ma se si segue l'interpoderale bisogna superare parecchi fondi di slavina.
sci ai piedi fino alla macchina
un saluto ai 4 valdostani con cui ho fatto la seconda parte della gita


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Partenza da appena fuori paese
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dall'inizio alla fine.
Giornata di sole,quasi calda,ma soprattutto senza vento.
La parte alta ho segnalato neve farinosa,ma in realtà bisogna cercarsi i pendii più nascosti.
Paradossalmente il pianetto che precede il pendio finale aveva neve più pesante,ma anche più profonda.

Grazie al local che nell'ultimo tratto ha contribuito alla battitura.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: no problem
attrezzatura :: scialpinistica
che dire solo una figata ... !!!nota amara "elisky", no dico uno va a tremila metri di quota per godersi dell'aria pura e si intossica con sti c.... di elicotteri!!!
PS le quattro stelle sarebbero state cinque senza eliscazzi!!
con Luigi battitore, Rizzi, Giacomo e Flavio bella compa


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Mi sono fermato al colle avvolto da un nebbione/nuvolone. Un po' di vento fastidioso ma per il resto neve spettacolare. Ero da solo e dato che non c'erano tracce di salita - per non dovermela battere tutta - ho risalito a mo' di salmone le numerose tracce dell'eliski. Rivolgo un invito a coloro che vanno in montagna e si collegano a Gulliver solo per leggere. Ci sono tante persone che non hanno la vostra fortuna e in montagna magari non ci possono più andare. Quando leggeranno le vostre avventure e guarderanno le vostre foto, gli regalerete un po' delle vostre emozioni...grazie millissime

[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Davide, sintetico qui, ha descritto tutto molto bene sul suo blog.
Per chi non avesse voglia di sbirciare, riassumo le cundi trovate.
Strada coperta da valanghe di fondo con il tipico mix terra, neve il tutto insaporito da aghi di pino.
Dalla fine del bosco in su, rigelo appena sufficente per non sprofondare, che andava migliorando man mano che si guadagnavano metri di dislivello.
Ultimo pendio prima della vetta in farina che ha creato un poderoso zoccolo a tutti, giusto per rendere più duri gli ultimo 100 metri, come se non fossero bastati i 1.700 già alle spalle.
Dopo la sosta in vetta con copiosa sciolinatura degli attrezzi, bella discesa, prima sulla farina compressa del primo tratto seguita dalla marcetta che diventava sempre più marciona e infine polenta fino al rietro sulla strada svalangata. In ogni caso fino a 2.000 metri circa, nonostante la neve fosse pesante si è sciato più che bene.
Le nevicate previste copriranno le numerose tracce (la maggior parte di proprietà degli aviomuniti), rendendo i pendii nuovamente intonsi.

Gita venuta fuori per caso. L'obbiettivo era un altro, ma lo zero termico alle stelle ha spaventato soprattutto me, che dire... meno male, gita assolutamente da fare. Panorama incredibile e pendii (per più di 1.400 metri) di una sciabilità imbarazzante. Da non perdere.
Con Fede, Roby, Davide e Macca.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Gita con la G maiuscola. Itinerario di impegno, ma di grande soddisfazione con un panorama eccezionale su tutta la vda.
Sci ai piedi alle 630, con un po' di gava e buta sulla forestale per Orfeuille, temperature decisamente alte con zero termico a 3k m e rigelo notturno praticamente inesistente.
Unica pecca i continui voli ed atterraggi degli ultraleggeri sul ghiacciaio del Rutor e del chateau blanc.
Un saluto ai compagneros fede, giacca, macca e robi.

Amenità e foto vietate ai minori a breve su:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti molto presto da Planaval (ore 3,30) subito neve continua. Abbiamo seguito la mulattiera, che abbiamo poi perso a causa delle numerose ed imponenti valanghe. Ravanato per un po' abbiamo ritrovato la strada. Da li in poi prima parte con neve che cedeva e poi neve dura. Siamo arrivati a 300 metri dalla vetta per scendere in sicurezza e per impegno del socio. In discesa prima parte stupenda, con neve dura portante che si stava trasformando, poi al canalino neve che incomincia a sfondare. Più in basso neve tremenda, sfondosa e pericolosa. Alla macchina alle 9.

[visualizza gita completa con 5 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi tre solitari. Il primo, purtroppo per lui, ha dovuto battere la traccia, io partito per secondo , ma raggiunto e superato dal terzo. Neve dalla macchina e una giornata molto bella dopo una settimana di nuvole. Arrivato in punta facilmente, ma con i coltelli, visto il pendio molto duro. Discesa discreta, andando a cercare i pendii meno esposti. Nel complesso, un'ottima giornata.

[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Planaval alle 9.10. In vetta dopo poco più di 4 ore... Ci è toccato battere traccia (a tratti sfondando parecchio..) per tutto il percorso ma Osvaldo oggi era veramente "ispirato" ed efficace. Piuttosto tracciati i pendii in discesa da passaggi non recentissimi. Tratti di farina in alto ed anche in basso sulle esposizioni in ombra... qualche tratto di crosta da vento ben sciabile e più raramente crosta da sole più sgradevole...
Giornata bellissima ed eccellente la compagnia del cuneese Osvaldo in visita in vallèe!!! - 72 -

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima traccia di salita, assenza di vento e sole caldo.
5 ore per arrivare all'anticima con tutta calma. Non abbiamo neanche incontrato gli amatissimi amici dell'eliski; solo uno ski alp in discesa.
Ci siamo fermati all'anticima a causa dell'ora tarda, abbuonati gli ultimi 20 metri :-)
In discesa neve trasformata ben sciabile per i primi 1000 mt, successivamente si passava da crosta poratnte a zone di non portante.
I pendii non sono immacolati, nella parte inferiore della gita, in discesa, è consigliabile stare nelle zone più arate per evitare il fastidioso sfondamento della crosta
Nel complesso, considerando l'ottimo meteo e la lunga sciata in discesa direi che è stata un'ottima gita !!
I panorami verso il bianco, verso la grivola, la valle centrale, il cervino e il rosa valgono tutti i 1800mt di dislivello.
Con il mio maestro Paolo V.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Da Planaval sci ai piedi su buona traccia passando per l'A. Orfeuille e Pian Planet. Bisa fredda sul ghiacciaio. Ultimi 50 mt. con coltelli fino in cima. Discesa su neve ventata con tratti in farina. Gita lunga con tanto sviluppo e dislivello.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
ringrazio innanzitutto luigi e giacomo che hanno tracciato per i 2/3 della salita. oggi ottima compagnia eravamo in nove più un cane nero adottato a planaval. freddo polare sul ghiacciaio. neve leggermente lavorata dal vento solo nella parte alta. 2 sole rotazioni di heliski.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Durante lo svolgimento del Tour del Ruitor... Partito da Planaval alle 7 e proseguito verso la testa del Ruitor. Risalito anche lo Chateau Blanc con qualche "difficoltà" per la contemporanea competizione. Con l'occasione incoraggiato molti atleti "scialpinisti" al passaggio prima della lunga discesa finale. Giornata molto bella. Discesa non eccezionale anche per i molti passaggi che hanno scoperto neve più dura e qualche placca ghiacciata ....Circa 100/150 mt. di dislivello di "portage" in basso. - 93 -

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: in auto a Planaval
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata discreta, ma gelata(-7° C alla partenza da Planaval e - 13°C in vetta). Neve abbondante, nella parte bassa farina su fondo portante, in quella alta un po' di fresca su crosta portante a tratti e su rotaie di sciate precedenti. Bel gitun. sviluppo 16,6 Km.

Pelli staccate: un grazie a Marco C che mi ha fornito il nastro adesivo grazie al quale ho potuto proseguire con gli sci per gli ultimi 900 m.

Foto su FLICKR:



[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi da Planaval. Tutto il percorso su neve ventata, evidentiaccumuli facilmente evitabili. Discesa divertente su crosta sempre portante.
Attardato da una pelle scollata mi sono fermata al colletto 80 metri sotto la punta, che Geme e Massimo hanno raggiunto senza problemi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Onde evitarsi i primi 600 mt di dislivello fino alla Piana di Planaval con gli sci in spalla abbiamo optato per salire dalla mulattiera (normalmente via di discesa).
Sci ai piedi quindi dalla macchina.
Durante la salita abbiamo attraversano molte slavine anche di grosse dimensioni.
Nella prima parte neve non ancora ben trasformata (meglio fare un po' attenzione a dove salire).
Siamo riusciti ad arrivare tranquillamente in cima sci ai piedi, incluso la crestina finale.
Discesa da urlo: i primi 1000 mt di pura goduriosa farina OO (a volte bisognava cercarla un po'...); gli altri 900 mt molto umida e spesso inconsistente, ma comunque divertente! Non ancora firm primaverile vero e proprio.
La "cumpa" riunita è sempre uno spasso!


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti da Planaval. Boschina iniziale sempre un travaglio poi seguito vecchia traccia. In vetta sci ai piedi. In discesa come sempre tutti i tipi di neve. Ancora poche traccie di heliski. Consigliabile. Con Giuseppe e Eugenio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2400
senza la tavola, ma si potrebbe ancora fare.. Neve continua da 2400 metri, l'ottimo rigelo l'ha mantenuta ancora ben portante al rientro verso le 11. Al ritorno breve tentativo al Doravidi ma poi risceso all'inizio del tratto roccioso per non cercar rogne. Ghiacciaio ben chiuso, è possibile scendere più direttamente passando a sinistra della piccola seraccata. Nessuna nuova traccia da queste parti, in molti sul Rutor. Bellissima zona, bucolica la parte bassa.
salut

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Salito dal vallone dell'Orveuille tra i primi e poi dopo due chiacchere in vetta sceso prima che le temperature torride rovinassero la neve. Panorama superbo e neve sempre sciabile con tratti divertenti.
giornata serena.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
splendida e luuunga gita. il posto è magnifico, la neve non è il massimo, crosta nella parte alto. sotto marcetta, ma sciabile.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Seguito la traccia del giorno prima fino al ghiacciaio (ringrazio!) da dove risultava cancellata dal vento. Concordo pienamente che causa fondo piuttosto segnato la neve risultava nonostante lo strato di neve recente di 10 cm. veloce e difficile da godere soprattutto se con le gambe stanche. In tutto 5 ski alp e un "piper"!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Neve strepitosa,10cm su tutto il percorso,9 skialp e 6 sciatori da soli 2 giri del frollino..peccato per il fondo particolarmente sconnesso,quindi sciata non omogenea e poco divertente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1500
dopo la gita sabato con sergienrico , ho deciso per la domenica di stare con la famiglia e riposare. ma oggi proprio non ho resistito. partito dalla macchina con sci ai piedi alle 6.45 ( scarso rigelo , direi nullo in basso). seguito in salita quello che viene considerato itin. di discesa. nessuna traccia di salita , sparita probabilmente dopo la gara di ieri. ecco , l' unica nota negativa ( oltre ai soliti elicotteri) è che sempra un pistone di discesa , con centinaia di tracce.....molto scomode da risalire , forse utili i rampanti ma io odio usarli. in vetta in poco meno di quattro ore ( non servono ne i ramponi ne la piccozza , che sono rimasti nello zaino a far peso). in discesa neve di tutti i tipi da polverosa un po' pesante a firm e marcetta alla fine ( all' auto alle 11.50 ). nel complesso , se si escludono le vecchie tracce , gran bella gita. tempo variabile e condizioni si sicurezza ottime . nessuno in giro ( elicottero a parte ). saluti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
grande salita in ambiente stupendo. Saliti in vetta per la cresta nord seguendo gli atleti del tour du ruitor, scesi alle 11,30 dalla vetta con neve molto bella. consigliabile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1700
Primo tratto senza neve, poi 1600 metri di farina. Innevamento abbondante oltre i 2000 metri e assestato, già cadute valanghe di fondo su parte bassa dell'itinerario.
Con Elio x2 e Ferdi: uno splendido inizio di stagione


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1800
Partenza da Planaval con sci in spalla fino quasi alle baite Orfeuille. Saliti nei canalini di destra e raggiunto il ghiacciaio. Facilmente si sale in punta allo Chateau Blanc. Discesa per i primi 150 m. su farina poi per tutto il resto della discesa neve molle non portante.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Saliti da Bonne con Davide. A parte la prima parte sul ghiacciaio la neve in discesa era molto pesante comunque sempre sciabile. Ultimi pendii su marcione da gambe larghe e poi 15 minuti a piedi. Se le minime non scendono la sconsiglio.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Gita molto bella con meteo perfetta. Scesi alle 11.00 neve generalmente primaverile quasi perfetta. Tracciato in salita e discesa il lato dx del vallone ancora vergine. Solo un pò sfondoso il canale sopra Orfuille. Sfruttando una valanga si arriva a scia 10min dalla macchina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1500
Da quota 3200-3300 in giù visibilità da sufficiente a discreta durante la salita, scarsa durante la discesa; sopra quota 3300 m... bè, il cielo è blu sopra le nuvole: panorama spettacolare!!
Si parte dalla macchina sci ai piedi; un poco disagevole il primo tratto ripido lungo un canalone di valanga; poi ottima traccia.
Discreta folla alla partenza (5 macchine).
Nella parte alta ci sono ancora ampi tratti di farina di cui non abbiamo potuto approfittare, dovendo docilmente seguire le tracce di salita, unico punto di riferimento.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Confermo tutte le stelle del Geme! Magnifica gita e magnifica sciata (fino all'auto) quasi tutta su un bello strato di farina recente su fondo duro. Isola felice anche per il meteo che si è mantenuto sereno fino al completamento della discesa :-).

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
1,2,3,4,5,6...... tante stelle per questa gita,non solo per la qualità della neve che abbiamo trovato.. powder!!ma anche per la salita con pochissimo trasferimento e a parte un breve tratto in piano prima dell'ultimo pendio non si perde mai di quota.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
nonostante il vento continuo la neve fino alle baite era buona: crosta portante con sopra un paio di cm. di neve portata dal vento. Puntuale come la morte alla mezza il solito elicottero ha sparato tre bordate di inglesi e altri (ci vuole un bel coraggio con un vento così a girare in elicottero solo per turismo!!). La parte bassa ovviamente era neve marcia, manca per 100-200 metri sulla strada che porta alle baite.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Gran bella gita,lunga,ambiente spettacolare.Discesa bella ma parecchio disturbata dalle milionate di tracce presenti.Traccia ottima su tutto il percorso.Dalla punta neve dura molto bella,poi il plateau del ghiacciaio e il pendio fino al colle molto belli su crosta morbida quasi farina,molte tracce ma danno poco fastidio.I canali sono parecchio disturbati dai passaggi con neve mista a dura/ghiacciata sulle tracce a morbida e ben sciabile ma scegliendo quelli in ombra ancora bella polvere.L'ultimo canale sembra di sciare sulla granatina!!LA strada tutta neve trasformata fino a sotto.Oggi circa 15 persone in salita e a scendere boh?ho perso il conto..comunque altamente consigliata.
Foto spero a breve:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
gran gita! e per l'ambiente e per la neve. ormai è primaverile, sotto alla partenza crosta da rigelo (e da numerosi passaggi!), per le mezze calzette come me, utili i coltelli, soprattutto per attraversare i conoidi valanghivi, qualche traverso non è simpatico! poi appena sopra, terminata la strada, la musica cambia: il primo canale ha una traccia ottima (come in tutta la gita, i complimenti a chi ha tracciato!), numerosi passaggi di discesa, ma ben fatta, si sale in un attimo. il secondo e il terzo canale ricalcano il primo, anche se il caldo qui aumenta. alcune placche a vento sugli ultimi 200 mt alla punta. il ghiacciaio è in ottime condizioni. scendendo, dalla punta neve riportata da vento su croste a vento portanti (e parecchio dure), sul panettone del ghiacciaio, qualche bel tratto di neve morbida, peccato la poca pendenza. sotto, neve ancora morbida, a volte qualche vecchia traccia può dare problemi... (vabbè, ho pucciato il naso dentro!)in alcuni tratti, cercando tra i valloncelli, si trova ancora un po' di farina...ma è agli sgoccioli! purtroppo anche qui quella brutta roba dell'heliski gira...oggi per fortuna un solo passaggio, poi ha girato su Rutor e di là verso Giasson. Peccato la neve del terzo e ultimo canale prima della strada, ha alcuni grumi nella parte finale, mentre l'ingresso in alto del canale è in ottime condizioni. la strada, tutta firn.
foto su e su


[visualizza gita completa]
buona traccia e buona neve in discesa,temperatura ottimale molto meglio di mercoledi scorso
bella gita


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1500
"Gitone" e giornata spaziali... Confermo il commento -esauriente e completo- di "coste", con il quale -insiema al fuoriclasse Franco F., ho condiviso questa bellissima giornata. E' una "classicona" tosta e magnifica... Soprattutto magnifica se si ha la fortuna di percorrerla in una giornata semplicemente "spaziale"..., come quella odierna. Un "gran bello" come aveva previsto (e azzeccato) il bollettino meteo della vda. Fino ad oggi avevamo sempre visto e ammirato questo itinerario e questa montagna, da altre montagne e sopprattutto dal fondo valle, dall'autostrada ad esempio, dove appare bene in vista, durante le numerose trasferte in vda. Questa volta -con soddisfazione- abbiamo visto le altre montagne (tutte quelle che si possono vedere..., davvero tante e bellissime...) e anche la bassa valle dalla vetta di questa montagna... E' un itinerario che remde perfettamente l'idea dei "grandi spazi dello sci-alpinismo in vda", sia per il panorama (indubbiamente), ma anche per la possibilità e varietà di interpretare e percorrere la discesa ad esempio. L'elisci oggi è stato moderato e su altri percorsi, e quindi in vetta e sul percorso, incontri "qualificati" e -come a volte accade-, anche inaspettati... Saluti alla comunità gulliveriana e -se leggeranno questo commento- alle persone con le quali ho avuto il piacere di dialogare sulla vetta.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1500
Innevamento ottimo, si parte sci ai piedi (posto per due auto proprio alla partenza) utilizzando la variante di salita qui descritta, che è diventata la classica. Strada iniziale ottima sia in salita che discesa, poi alternanza tra farina pressata e farina con leggera crosticina. Itinerario tosto, ma magnifico. Scesi a sx (scendendo) della traccia di salita, oggi ancora eccelente nonostante i passaggi, per lunghi canali e canalini. Certo si potrà trovare in condizioni anche migliori, ma una discesa così e così lunga ce la ricorderemo a lungo.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
quota neve m :: 1500
Ottimo innevamento su tutto il percorso: c'è tanta neve, tanto che penso che questa gita si possa fare senza togliere gli sci ancora per un bel po'. Unica nota dolente le tantissime tracce di discesa (è tutto ciapulato, saranno scese almeno 100 persone). E poichè non penso che siano tantissimi gli sci-alpinisti in grado di fare 1900 m di dislivello, la spiegazione viene spontanea: eliski. E qui sale il grido di battaglia: la valgrisenche agli sci-alpinisti! Cacciamo i fantafighetti pieni di euro giù in valle. O perlomeno confiniamoli in località tipo Cervinia o Sestriere.
Che fatica! Non avevo mai fatto una gita da quasi 1900 m di dislivello, e devo dire che se non si è più che allenati, la soddisfazione è tanta, ma in discesa le gambe non ti concedono più alcun divertimento.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1500
Gita effettuata da solo. Partito alle 8, temperatura buona per tutta la gita co vento in punta. Ottime condizioni di traccia. Discesa discreta per neve e tracce precedenti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Buona traccia di salita un pò freddino ma assenza di vento discesa buona un pò discontinua ma nel complesso ok

Io Vincent e Milly (Gus Team)
bella gitarella


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
bello? no. di più. eccezionale? si, ci siamo. ringrazio per la traccia superlativa fatta il giorno prima. temperatura perfetta. neve molto buona. e nessuno in giro. questa lunga gita, fatta con le condizioni ottimali di oggi, è stata veramente gradevole.

[visualizza gita completa]
Fatto il percorso di discesa del tour del ruitor sia in salita che in discesa. Si cammina da Planaval circa 20 minuti. In vetta con gli sci ai piedi. Viste arrivare le prime 4 squadre non parevano minimamente affaticati. Grande partecipazione sia di atleti che di curiosi spettatori.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
bella gita con neve praticamente fino alla macchina e soprattutto senza prendere una pietra! peccato per il forte vento che ci ha battuti proprio sotto la vetta...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1500
Partiti da Planaval sci ai piedi, a tratti tolti x carenza neve (siamo quasi al limite); presenza di numerose valanghe sulla strada che porta agli alpeggi di Orfeuille. Traccia di salita ben visibile fino alla cima nonostante il vento del giorno precedente. Fino al colle dello Chateau bella giornata primaverile, poi si e' alzato un vento freddo e gelido che pero' non ci ha impedito di raggiungere la cima. Neve in discesa a tratti crostosa e trasformata. Ravanamenti nella parte finale quando si devono superare le valanghe, e' consigliabile in certi tratti togliere gli sci.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Surfer --> Gita bellissima in condizione perfette. Peccato per l'elicottero, ti trita veramente i maroni tutto il giorno......

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1300
A un anno di distanza ancora tour du rutor... e ancora splendide giornate a tracciare la montagna di casa... peccato il tempo inclemente della domenica. Due piccoli consigli: se non si vogliono i pendii tracciati è meglio non andare i giorni della preparazione della gara... dall'altra parte è anche vero che cosi si trovano tutti i 1800 metri di salita tracciati :-))))))
Le condizioni della neve sono eccezionali e se non arriva il vento del deserto si sale ancora per un mese.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1500
che dire..non saprei bene quante stelle dare, la neve era molto tritata, con gambe buone però si scia ancora benissimo. vento in quantità ha tenuto lontano l'elicottero (alleluia!) anche se ha reso abbastanza ostica la salita (io e luca ci siamo fermati al colle abbastanza stremati, tutti gli altri sono andati in punta senza problemi). impossibile sbagliare gita, bandierine fino al colle per una gara, è pure segnata la via di discesa. Sicurezza direi buona, consoglio di salire dalla pista di fondo e non per la strada che è completamente sommersa da valanghe difficili da traversare.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1600

FINITA. Siamo riusciti grazie all'aiuto di tutti a fare, spero con soddisfazione di tutti, questa finale di Coppa del Mondo.
Fortunamente ancora una volta numerosi erano i volontari, fatto che ci ha permesso di tracciare la mattina tutti i 2200 Metri di dislivello della gara (in alcuni punti c'erano anche 50 cm.)
Complimenti anche agli atleti che hanno ancora una volta dimostrato la loro passione e che spero siano rimasti soddisfatti nonostante il tempo da lupi


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 2000
Abbiamo tracciato il percorso del Tour du rutor per la gara di sabato prossimo. Le condizioni grazie al freddo sono molto migliori di quello che immaginavamo. Si cammina 20 min. fino a 2000 Mt. da li in avanti le condizioni sono ottime. Il primo canalino ha meno neve che gli anni scorsi e questo lo rende piu facile. La cresta del Flambeau è in buone condizioni (vedi foto). Ci siamo anche goduti una discesa di 1300 metri in farina!!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
Confermo quanto detto da Marco77, salvo che la giornata e' stata molto piu' calda per cui nella parte bassa la neve era un po' polenta, anche perche' abbiamo iniziato la discesa molto tardi (2.30 di pomeriggio). Salita meno faticosa di ieri per assenza di neve riportata dal vento. Occhio al ghiacciaio che presenta qualche buco nascosto insidioso

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 1500
Salita tracciata fino al ghiacciao anche se il forte vento ha cancellato la traccia in molti punti dove si sale su neve riportata non assestata che scivola sulla crosta sottostante causando scarsa tenuta degli sci.
In alto sul ghiacciaio classiche onde e creste da vento a tratti portanti e a tratti no per cui comunque condizioni non buone della neve.
Vento forte oggi su tutto il percorso con raffiche molto forti nella parte alta dove la temperatura era abbondantemente sotto zero e il forte vento causava fastidio con gli aghi di ghiaccio in faccia.
Ultimi 100m fino in cima senza sci e coi ramponi per neve gelata.
Discesa in ambiente spettacolare ma come già detto la neve lascia a desiderare e non si riesce a sciare granchè bene tranne che nei canaletti dove c'è crosta da vento portante.
Gran freddo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
salita su traccia evidente in discesa crosta non portante, con alcuni brevi tratti di farina. prestare attenzione appena prima della punta per accumulo da vento. tante tracce sciatori eliski che oggi però hanno disturbato altrove. Bella giornata e nel complesso bella gita, consigliabile.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
Crosta non portante su tutto l'itinerario. Faticosa in salita e non sciabile in discesa. Accumuli da vento richiedono attenzione. Giornata splendida e punta con sci ai piedi giustificano le 2 stelle.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): ...tipo di neve ...
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): ...tipo di neve ...
Difficile descrivere la neve: in alto 100 mt di farina, poi neve recente un po' crostosa ma sciabile, in basso una poltiglia fradicia in cui più che sciare si faceva surf.
L'ambiente meriterebbe 5 stelle.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
andati a vedere il tour del rutor. figata di gita, peccato che la mia futura mogliettina si è sentita male salendo comunque la vista e la giornata meritavano!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Gita da sogno! 30-40 cm di polvere per 1850 m di dislivello, un po' di fatica a battere ma per una discesa cosi non c'è prezzo!!! Vietiamo l' ELISKI sulle alpi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Bella salita in ambiente di alta montagna tra qualche piccolo crepaccio, discesa su neve da favola già a partire dalla vetta (dislivello 1800!!) fino al paesino di Planaval. Condizioni meteo superlative.
Ringraziamenti particolari vanno a Dario4M, per la logistica e l'ineguagliabile abilità di movimento nella giungla d'asfalto. La consiglio vivamente. Fra i tanti panorami anche il Bianco.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Aggiungo solo una foto alla gita già descritta da [email protected]
Ambiente grandioso.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Raggiunto la cima sci ai piedi peccato che dopo pochi minuti è arrivato ICARUS per depositare i clienti dell'eliski. Discesa nel complesso discreta grazie al fatto che oggi le gambe tenevano ancora. Ringrazio i compagni di gita Erik e Roberto sperando di rivederci presto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 1
neve (parte superiore gita) :: trasformata perfetta
Gran giornata splendida e fredda che ha mantenuto la neve eccezionale, anche scendendo alle 13. Saliti da Planaval per la mulattiera che porta alle Baracche du Fond dove abbiamo calzato gli sci (mt.2340). Discesa per lo stesso itinerario sciando fino a poco sotto 2300mt.
La cresta di vetta non presenta problemi. Ramponi utili. (con Attilio e Tonino)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: 1/5
neve (parte superiore gita) :: polverosa Trasformata
fatto in due giorni. 1° giorno col Planaval e discesa al Rif. Deffeyes. 2° giorno Rutor, e ritorno su Planaval.
Discesa su rifugio su polverosa, in alto dura, discesa su Planaval trasformata molto lavorata a causa della gara di scialpinismo.
Nella foto il gruppo del Rutor al tramonto dal rifugio Deffeyes.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 1/5
neve (parte superiore gita) :: Trasformata/crostosa/ventata
Saliti e scesi dal vallone di Orfeuille. Neve praticamente dalla macchina. Purtroppo la neve è molto segnata dalle tracce dell'eliski (che tra l'altro è anche parecchio fastidioso). Altre gite in zona sono più tranquille e con qualità della neve superiore (es. il Ruitor o il Noeud de la Rayette).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: ventanta dura, crostosa, trasformata
Saliti da Planaval, condizioni ideali, utili i coltelli solamente per l'ultimissimo pendio. Si scende fino alla macchina con gli sci su neve trasformata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura (scendere presto)
neve (parte superiore gita) :: tutte
saliti e scesi dal vallone del Rio Orfeuille. Si fa tutta con gli sci ai piedi. Condizioni ideali di innevamento. In basso cedeva parecchio, se la temperatura si alza occorre scendere prima delle 11.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: buone purchè discesa presto
neve (parte superiore gita) :: farinosa compatta/crosta/marcia
Partiti da Planaval come da programma si inizia con 40 minuti a piedi sulla mulattiera.Sci ai piedi la neve è portante fino al ghiacciaio dove il vento del giorno prima ha lavorato non poco. La temperatura scende sempre di più nonostante la splendida giornata ed arriviamo a 30 metri dalla cima bardati con giacca e cappello di lana. Ringrazio di cuore Erik e Max fedeli compagni di gita che mi hanno accompagnato in questo spendido scenario.La discesa? Chiedetelo a Max ed Erik.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: varia
itinerario di salita diretto (via di discesa sulla cartina).
a piedi fino alla fine della strada forestale (q. 1950) senza neve.
in discesa:
farinosa fino all' altezza del colle.
crosta (accettabile) in trasformazione (due giorni) fino all' uscita del ghiacciaio ( 2800-2900)
trasformata in basso.
elicotteri ronzavano in perlustrazione ma non hanno scaricato !!!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Stop al Col du Chateau Blanc causa nebbia fittissima.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 2/5
neve (parte superiore gita) :: farinosa + trasformata
Giornata stupenda e temperatura molto rigida, che ha mantenuto la neve in ottime condizioni. Trovata farina per buona parte della discesa. Le valanghe di fondo di fine discesa si sono già scaricate tutte.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2 su 5
neve (parte superiore gita) :: Farinosa in alto, crostosa in basso
Occorre portare gli sci in spalla per 300-400 metri di dislivello, ma il disguido e' ampiamente ricompensato dalla bellezza del resto della gita e del panorama dalla cima. Dalla vetta discesa diretta su Planaval indimenticabile (farinosa fino a 2500 metri, sotto crostosa/parzialmente trasformata).
Firmato: gli irriducibili 13 della Bocciofila

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 16/02/19 - mat71
  • 25/03/18 - izio1974
  • 06/04/03 - jetto1968
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: ghiacciaio
    difficoltà: BSA :: F :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Est
    quota partenza (m): 1557
    quota vetta/quota massima (m): 3408
    dislivello totale (m): 1851

    Ultime gite di sci alpinismo

    27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
    Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
    26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
    Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
    26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
    Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
    26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
    Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
    Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
    Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
    25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
    Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]